Lunedi' 06 Dicembre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
CorSera Crisi di governo, giornata decisiva sui tempi.  Casellati: «Senza unanimità decide l’Aula»

CorSera Crisi di governo, giornata decisiva sui tempi. Casellati: «Senza unanimità decide l’Aula»

12 Agosto 2019

Roma 12 agosto 2019 CorSera.it Free! La crisi in diretta sulla versione gratuita del CorSera. 

Nel pomeriggio la conferenza dei capigruppo in Senato deciderà tempi e modalità del dibattito sulle mozioni di sfiducia. In mattinata si riuniranno i gruppi parlamentari del Movimento 5 Stelle, Lega e Partito Democratico

Leggi la notizia
CORSERA GRI SUMMIT, MATTEO CORSINI : UN CONSORZIO DA CENTO MILIARDI  DEDICATO ALL'APERTURA DI 150 ISLAND CASINO & LUXURY RESORT

CORSERA GRI SUMMIT, MATTEO CORSINI : UN CONSORZIO DA CENTO MILIARDI DEDICATO ALL'APERTURA DI 150 ISLAND CASINO & LUXURY RESORT

08 Giugno 2018

Milano 8 Giugno 2018 GRI SUMMIT si è aperta oggi la rassegna internazionale del settore immobiliare italiano. Roma Milano , dove si deve investire. 

Intervistiamo Matteo Corsini presidente del fondo Global capital .

"Siamo difronte a grandi prospettive, perchè Luigi di Maio e Matteo Salvini stanno facendo un bel lavoro e non tradiranno le aspettative degli italiani. Per spingere il turismo di elite in Italia c'e' bisogno di rinnovare l'offerta turistica, che noi vediamo concentrata nelle Island Casino con servizi alberghieri avveniristici. Ci piacerebbe aprire il primo Island Casino a Genova, con un investimento di circa 400 milioni, che si potrebbe legare anche all'Acquario. La bellezza della costa ligure, con Portofino in testa, dovrebbe rivaleggiare con Montecarlo e Cannes. Ci sarebbero circa 2000 nuovi addetti e nell'indotto aereoportuale e turistico, circa 15 mila persone. "

"Che cosa sono le ISLAND CASINO & RESORT ? " 

" Il concept nasce a Dubai con le Palm Island, ma era una vecchia idea di Donald Trump , per rinnovare l'offerta dei Casino della costa atlantica. Purtoppo le condizioni atmosferiche in quella parte del mondo non sono le migliori, ma in Italia, ci sono zone esclusive, molto riparate dalle intemperie, che si adatterebbero benissimo a queste isole del  Paradiso del gioco d' azzardo, vera grande attrattiva dei ricchi di tutto il mondo. Isole che dovrebbero essere facilmente raggiungibili con le imbarcazioni , come degli atolli vicino alle coste . Sarebbe bello aprire un ISLAND CASINO & LUXURY RESORT difronte a Fregene a Roma, con accesso diretto dalla spiaggia e dal mare. la vicinanza dell'aereoporto consentirebbe l'accesso ad una clientela di fascia superiore , quelli che dispongono di jet personali . Un giro d'affari per circa 2  miliardi di euro all'anno, per circa 9000 addetti , tra dipendenti diretti e nell'indotto aereoportuale e turistico. La tenuta di Maccarese, di proprietà dei Benetton, si presterebbe a questa nuova iniziativa. "

"Quale vantaggi avrebbe il nostro paese? "

" L'apertura di 150 ISLAND CASINO & LUXURY RESORT per un investimento di circa 30 miliardi di euro , potrebbe generare un giro d'affari di circa 75 miliardi annui e dalle imposte, ricavare denaro per il reddito di cittadinanza e flax tax. "

"Sembra un'idea semplice da realizzare e molto lucrosa. "

" Daremmo da lavorare  circa 250 mila persone e il giro d'affari è talmente elevato da produrre tasse per coprire un'intera manovra finanziaria. In  Italia abbiamo bisongo di idee semplici, che possano attrarre gli investitori stranieri "

"Chi vedrebbe a capo del consorzio delle ISLANd CASINO MADE IN ITALY? "

" Che domanda, il numero uno degli italiani nel mondo: Flavio Briatore " 

 

corsinicase@gmail.com 

Leggi la notizia
Luigi Di Maio :

Luigi Di Maio :

24 Marzo 2018

Poche ore dopo l'annuncio di Matteo Salvini di far convergere i voti della Lega su un candidato diverso rispetto a Paolo Romani scatenando la dura reazione di Silvio Berlusconi, Luigi Di Maio apre alla possibilità di un'intesa con il leader del Carroccio.

"Per la Presidenza del Senato siamo disponibili a sostenere Anna Maria Bernini o un profilo simile", ha scritto il capo politico del Movimento Cinque Stelle sui suoi account social.

Leggi la notizia
Migranti IUS SOLI Conferenza dei paesi del Mediterraneo Abdelhamid Senouci Bereksi

Migranti IUS SOLI Conferenza dei paesi del Mediterraneo Abdelhamid Senouci Bereksi "l'Algeria assolve pienamente la sua responsabilità nella lotta contro l’immigrazione illegale"

27 Settembre 2017

1° CONFERENZA MULTILATERALE DEI PAESI MEDITERRANEI

SUL FENOMENO MIGRATORIO

Università Guglielmo MARCONI, Roma,  27-30 Settembre 2017

Cari colleghi e care Colleghe, Signore e Signori Ambasciatori,

- Onorevole pubblico,

Innanzitutto, vorrei ringraziare il Rettorato dell'Università degli Studi Guglielmo MARCONI, in particolare l'Onorevole Professore Massimiliano BARBERINI, per la scelta del tema di questa importante conferenza nonché per il suo invito.

In effetti, il fenomeno migratorio è una priorità per l'intera comunità internazionale e, richiede anche la mobilitazione delle istituzioni universitarie sole al di là di ogni altra considerazione, che possono portare, in uno spirito scientifico illuminato, il loro contributo allo studio delle cause profonde di questo fenomeno e delle sue conseguenze politiche, economiche e sociali positive e/o negative sia per i paesi di destinazione che per i paesi di origine e di transito.

Leggi la notizia
Presidenza del Consiglio Conferenza Migranti Mediterraneo,Paolo Gentiloni ringraziamo il professor Massimiliano Barberini per gli sforzi compiuti e il successo della manifestazione

Presidenza del Consiglio Conferenza Migranti Mediterraneo,Paolo Gentiloni ringraziamo il professor Massimiliano Barberini per gli sforzi compiuti e il successo della manifestazione

25 Settembre 2017

Roma 25 Settembre 2017 .1° Conferenza multilaterale dei paesi del Mediterraneo sul fenomeno dell'immigrazione 27/28 Settembre del 2017 ore 9.00 18.00 Sala Vittoria Colonna Università degli Studi Guglielmo Marconi Roma.

Questa mattina il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha provveduto ad inoltrare al professor Avvocato Massimiliano Barberini un personale augurio per l'inaugurazione della Conferenza  a cui perteciperanno le rappresentanze diplomatiche dei 92 paesi accreditati presso lo Stato Italiano,la presidenza del CONI,la CGIL,la CISL,la UIL,la Coldiretti,INPS ,INAIL .Nel corso della cerimonia inaugurale parleranno l'On.Stefano Fassina,il neo presidente del Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Roma Mauro Vaglio. La Conferenza è incentrata sulle problematiche del fenomeno dell'immigrazione ma sopratutto sulle soluzioni da adottare nel prossimo futuro.

per accrediti alla conferenza inviare mail con nome e cognome a press27office@gmail.com

Leggi la notizia
 Conferenza multilaterale paesi del Mediterraneo

Conferenza multilaterale paesi del Mediterraneo

23 Settembre 2017

Roma 23 Settembre 2017.Si apre a Roma il 27 e 28 Settembre la 1° Conferenza multilaterale dei paesi del Mediterraneo sul fenomeno dell'immigrazione che si terrà presso la Sala Vittoria di Palazzo Odescalchi dell'Università degli Studi Guglielmo Marconi.La Conferenza arriva subito dopo l'udienza che il Papa ha concesso ai direttori degli Uffici pastorali per la migrazione nel mondo. Il Professor Massimiliano Barberini,docente della prima cattedra sui diritti dell'immigrazione in Italia si mostra molto sodisfatto. "Siamo contenti della partecipazione della Santa Sede,siamo lieti che lo stesso Cardinal Ravasi abbia profuso parole di benedizioni per la nostra Conferenza e credo che sarà per tutti una grande occasione per confrontarci a livello internazionale con la speranza di trovare nuove soluzioni per milioni di persone in difficoltà."

Bergoglio riceve in udienza i direttori degli Uffici della pastorale per le migrazioni e si dice preoccupato per i sentimenti di intolleranza e xenofobia diffusi anche tra i cattolici e giustificati, spiega, «da un non meglio specificato “dovere morale” di conservare l’identità culturale e religiosa originaria»

Leggi la notizia
Elezioni amministrative comunali 2017 exit poll crolla il Partito Democratico di Matteo Renzi,Matteo Salvini oltre il 15% ,stravince il Movimento 5 Stelle con oltre il 35% dei consensi

Elezioni amministrative comunali 2017 exit poll crolla il Partito Democratico di Matteo Renzi,Matteo Salvini oltre il 15% ,stravince il Movimento 5 Stelle con oltre il 35% dei consensi

11 Giugno 2017 Roma elezioni amministrative 2017 exit poll during vote.Gli exit poll effettuati dal Corsera sugli elettori all'uscita dalle urne,parlano di una fortissima affermazione della Lega di Matteo Salvini oltre il 15% ,ma i vincitori sono quelli del Movimento 5 Stelle ben oltre i 30%.Crolla il Partito Democratico di Matteo Renzi che scende sotto il 22% dei consensi elettorali.Scompare Forza Italia ancorata all'8%.Il partito di Angelino Alfano Alternativa popolare sotto la soglia del 3%.Vedremo nelle prossime ore, con i primi dati ufficiali, se questa prima analisi degli exit poll sarà confermata. Leggi la notizia
Taormina 2017 si apre il G7 i giganti del mondo a confronto sui temi caldi del pianeta

Taormina 2017 si apre il G7 i giganti del mondo a confronto sui temi caldi del pianeta

26 Maggio 2017

Tra imponenti misure di sicurezza, si è aperto a Taormina la prima giornata del G7Foto di famiglia per i leader con il suggestivo sfondo del Teatro Greco. Il premier Paolo Gentiloni era al centro, in mezzo ai due capi di Stato Donald Trump ed Emmanuel Macron.

"Al G7 chiediamo risultati, sappiamo che non sarà un confronto semplice ma lo spirito di Taormina ci può aiutare nella direzione giusta", ha detto Gentiloni in un videomessaggio dal teatro greco di Taormina a pochi minuti dall'inizio. "La straordinaria storia e bellezza che ci circonda credo possa dare un contributo molto importante ai leader del G7 e aiutare la comunità internazionale a dare risposte ai cittadini: sul terrorismo e sicurezza faremo una dichiarazione importante" e si affronteranno i temi del "cambiamento climatico, dei grandi flussi migratori e del commercio mondiale dal quale dipendono tanti posti di commercio nel mondo". 

Leggi la notizia
Virginia Raggi Beppe Grillo cetriolo e passera bollente , i due si incontrano per decidere il destino di Roma , qui ci viene da ridere

Virginia Raggi Beppe Grillo cetriolo e passera bollente , i due si incontrano per decidere il destino di Roma , qui ci viene da ridere

20 Febbraio 2017 Oggi pomeriggio, a quanto si apprende, la sindaca di Roma Virginia Raggi potrebbe incontrare in Campidoglio il fondatore del Movimento Cinque Stelle, Beppe Grillo. Sembra anche che il leader del M5s possa prima incontrare i gruppi parlamentari pentastellati, anche per discutere dei nodi legati alla gestione del Comune. Non e' pero' escluso che se l'incontro con i parlamentari andasse per le lunghe, il faccia a faccia con la sindaca potrebbe anche slittare a domani mattina. Tra i temi che potrebbero essere affrontati anche il progetto dello stadio di proprieta' dell'As Roma. . Leggi la notizia
Davide Casaleggio il garante delle passere al vento entra in Campidoglio per decidere sullo stadio della Roma ,qui ci scappa da ridere

Davide Casaleggio il garante delle passere al vento entra in Campidoglio per decidere sullo stadio della Roma ,qui ci scappa da ridere

20 Febbraio 2017 Blitz in Campidoglio di Davide Casaleggio. Il garante del M5S è arrivato per la prima volta in Comune per incontrare la sindaca Virginia Raggi. Accompagnato da Ilaria Loquenzi e Rocco Casalino, dello staff della comunicazione pentastellata, è entrato dall'ingresso laterale, quello riservato all'avvocatura, per dribblare i cronisti. Ad attenderli la sindaca. All'ordine del giorno c'è il tema stadio. Anche Beppe Grillo è atteso a palazzo senatorio per quello che deve essere il vertice risolutivo sull'impianto di Tor di Valle. Leggi la notizia
Stadio Roma Virginia Raggi passera bollente : miliardi di euro per Luca Parnasi debitore di MPS per 400 milioni di euro ?

Stadio Roma Virginia Raggi passera bollente : miliardi di euro per Luca Parnasi debitore di MPS per 400 milioni di euro ?

19 Febbraio 2017

CorSera.it di Matteo Corsini candidato Sindaco di Roma 2013 per il movimento politico Roma Risorge

Ciò che più mi sconvolge della vicenda Stadio della Roma, la corta memoria dei cittadini romani,che si sono dimenticati il vero motivo per il quale  lo stadio, anzi i due stadi, per la Roma e per la Lazio, non hanno mai avuto una nascita. Ci siamo forse dimenticati delle avversità del CONI ,un manipolo di burocrati che per anni ha condizionato lo sport in Italia,legato a quattro mani con la massoneria ,il sistema bancario,la politica? 

Ciò che mi colpisce adesso, è il tentativo di costruire lo stadio della Roma sui terreni di una società appartenente ad un gruppo immobiliare praticamente in bancarotta, che deve alle banche italiane qualcosa come 1 miliardo di euro.Un gruppo inaffidabile ,inadempiente ,a cui le banche italiane,tra cui MPS,hanno versato soldi a non finire,senza alcuna garanzia reale,perchè al contrario non si sarebbe creata la voragine nei conti del gruppo Parnasi. Parsitalia deve a MPS qualcosa come 400 milioni,ma noi italiani,se non ricordo male, ci siamo dovuti tassare per rimpinguare il buco colossale del mostro bancario,di questo cadavere infetto,per continuare a buttare soldi e far sopravvivere questo ciarlatano dell'immobiliare italiana? Un imprenditore che realizza un buco da 1 miliardo di euro si può dire capace? Credo proprio di no.E mi domando i banchieri che hannoa ffidatro a questo signore miliardi di euro sono banchieri capaci ? Credo proprio di no.Questo genere di imprenditore, il cui innesto nel sistema bancario è evidentemente infetto,deve cessare per sempre,dobbiamo essere in grado di spazzarlo via,o allora nulla cambia ,tutto rimane uguale a come è sempre stato.Eppure Beppe Grillo si era impegnato con il suo Movimento 5 Stelle a cambiare ,cosa mi domando? Niente.

Ma ciò che mi stupisce ancora di più, è che Roma è disseminata di immobili ad uso ufficio che sono vuoti,scatoloni orribili che nessuna azienda vuole affittare o acquistare.Parliamo di milioni di metri quadrati liberi.Centinaia di grattacieli ad uso ufficio.

Leggi la notizia
Roma Risorge Matteo Corsini : Virginia Raggi Beppe Grillo un ostacolo per lo sviluppo della città di Roma

Roma Risorge Matteo Corsini : Virginia Raggi Beppe Grillo un ostacolo per lo sviluppo della città di Roma

04 Febbraio 2017

CorSera.it

Virginia Raggi chi?  La sindaca Virginia Raggi rappresenta un serio ostacolo allo sviluppo della città di Roma.Stiamo parlando di una giovane apprendista stregone che non ha mai messo il naso nel mondo degli affari e che non sa che cosa siano.Non conosce la città,le problematiche,come gira il mondo del lavoro,la sua struttura e sopratutto non sa come alimentare di buone idee il mercato del lavoro,dello sviluppo della città di Roma.Mi domando davvero come potrà mai risorgere la città di Roma con una persona che non ha alcuna esperienza,idea,mai creato relazioni con altri paesi.Non sa nulla del mondo del lavoro,teoria,nessuna pratica,alcuna esperienza spendibile.Per tutti noi operatori del settore rappresenta insieme al suo alter ego Beppe Grillo,un problema immenso,perchè la città ha bisongo di stimoli nuovi e sicuramente le Olimpiadi erano tra le iniziative che avremmo dovuto intraprendere.Ma adesso è necessario un nuovo piano regolatore per lo sviluppo della città,una ricostruzione parziale di alcune aree,che hano bisogno di interventi straordinari.La città muore di parassitismo statale,quando dovrebbe sviluppare le attività in  sinergia commerciale con gli altri paesi,ma non è in grado perchè mancano le idee.Nessuno può sviluppare un business se non ha mai lavorato nel business da sviluppare,perchè non ne conosce i meccanismi i segreti,non ha sviluppato un proprio know how.

Leggi la notizia
Roma Virginia Raggi ad un passo dalle dimissioni .Roberto Saviano : arcadia del Movimento 5 Stelle non esiste,comportamenti inquietanti

Roma Virginia Raggi ad un passo dalle dimissioni .Roberto Saviano : arcadia del Movimento 5 Stelle non esiste,comportamenti inquietanti

17 Dicembre 2016

La Repubblica Roberto Saviano.Pubblichiamo per determinante interesse nazionale.

SI E' DIVERSI non quando si dichiara di essere diversi, ma quando si agisce diversamente. Scegliendo Marra, Virginia Ragginon ha agito diversamente dai suoi predecessori. L’arresto del fedelissimo della sindaca, l’uomo che ha difeso innumerevoli volte da luglio a oggi resistendo anche alle sollecitazioni di Beppe Grillo, che avrebbe voluto la sua rimozione, dimostra una volta di più che il re è nudo. L’arcadia idealizzata dal Movimento non esiste, non è mai esistita. I pochi mesi di amministrazione Raggi a Roma sono bastati a farci comprendere quanto il M5S sia fragile. Una denuncia che si sta sollevando anche al suo interno, come dimostra il clima che sta infuocando il confronto tra le diverse correnti romane e parlamentari.

Leggi la notizia
Roma arrestato Raffaele Marra e Sergio Scarpellini proprietario del Nazareno,la sede romana del PD

Roma arrestato Raffaele Marra e Sergio Scarpellini proprietario del Nazareno,la sede romana del PD

16 Dicembre 2016 Ma gli inquirenti sono risaliti anche ad un altro analogo regalo che l'immobiliarista avrebbe fatto sempre a Marra. Un'altra casa. "Nel 2009 Scarpellini aveva venduto a Marra l'appartamento a Roma in via Giorgio Vigolo, angolo via Alberto Moravia, applicando in suo favore il considerevole sconto di mezzo milione di euro". Una vicenda indicate nelle carte della procura che è prescritta ma tuttavia indicano un rapporto stretto tra i due: "scaturisce con assoluta chiarezza come i rapporti tra lo Scarpellini e Marra abbiano un non solo un carattere di grande confidenza ma implicano anche un reciproco vicendevole aiuto".

E così, infatti, quando Marra vede la sua carriera in comune al fianco della Raggi minacciata da alcuni articoli del Messaggero non esita a contattare Scarpellini per influenzare l'editore del giornale (operazione che non andrà in porto). "Il Marra non mostra alcuna remora a chiedere un intervento d Scarpellini al fine di orientare in senso favorevole a sè l'opinione pubblica, attraverso i giornali controllati da un amico di Scarpellini". Leggi la notizia
CorSera crisi di governo. Matteo Renzi un povero clown sbugiardato e spernacchiato

CorSera crisi di governo. Matteo Renzi un povero clown sbugiardato e spernacchiato

11 Dicembre 2016

Crisi di governo. Paolo Gentiloni assumerà la carica di presidente del Consiglio fin da questa mattina.Matteo Renzi deve dimettersi subito. anche da segretario del PD o il suo destino politico sarà quello di un clown sbugiardato e spernacchiato,sia dagli avversari politici ,che dai suoi stessi accoliti.Come David Cameron insegna,la coerenza politica è un valore preminente nella scena pubblica.L'ex sindaco di Firenze non può attendere che la nomina di Paolo Gentiloni per presentare la sua lettera di dimissioni alla direzione permanente del PD .

CorSera.it

Leggi la notizia
Il Fatto Quotidiano Peter Gomez : Matteo Renzi " se perdo mi dimetto da premier e da segretario del partito "

Il Fatto Quotidiano Peter Gomez : Matteo Renzi " se perdo mi dimetto da premier e da segretario del partito "

11 Dicembre 2016

Il Fatto Quotidiano by Peter Gomez . Pubblichiamo ritenendo di grande interesse nazionale.

Quella frase l’ha ripetuta sei volte. In radio, in tv e sui giornali. Ed era unafrase bella. Semplice. Rivoluzionaria. Era uno schiaffo in faccia alla vecchia politica. Era un concetto altruista e generoso.

Oggi, però, sappiamo che era fasullo. Matteo Renzi non lascia la testa del Partito democratico. “Se perdo troveranno un altro premier e un altro segretario”, aveva scandito davanti alle telecamere di Virus. “Se non passa il referendum la mia carriera politica finisce. Vado a fare altro”, aveva garantito a Radio Capital.

Leggi la notizia
Referendum,Matteo Renzi braveheart,come trasformare una sconfitta nella vittoria politica dei riformisti

Referendum,Matteo Renzi braveheart,come trasformare una sconfitta nella vittoria politica dei riformisti

06 Dicembre 2016

CorSera.it

Chi ha la fortuna di avere accanto, una come Maria Elena Boschi, non puo' mai perdere.Matteo Renzi esce sconfitto,tradito dai suoi nel bel mezzo del duello elettorale.E' un condottiero che porta a casa 13,5 milioni di SI.

Referendum.La sconfitta dle fronte del SI e' stata ampia,cocente,profonda,perche' ha richiamato all'attenzione delle opere di governo,quella parte d'Italia che sta subendo la crisi sulle proprie spalle.Un monito a Matteo Renzi,ma secondo me a tutta la classe politica del paese,che forse oggi trova interessante le iniziative di Matteo Salvini,e le trovo interessanti anche io.La regolazione dei ruoli europei tra Germania e Italia,cosi' com'e' non va proprio.Sulle ceneri ardenti della sconfitta,i nemici di Matteo Renzi non hanno avuto la forza di frenare il loro vis polemica, tantomeno frenarsi dall'effettuare analisi politiche affrettate sull'andamento del voto referendario

Leggi la notizia
Referendum dentro o fuori l'Europa,un voto che va aldila' del consenso politico al governo di Matteo Renzi

Referendum dentro o fuori l'Europa,un voto che va aldila' del consenso politico al governo di Matteo Renzi

03 Dicembre 2016

CorSera.it Matteo Corsini

Referendum, si spengono i riflettori sulla campagna referendaria e finalmente i protagonisti se ne tornano a casa.

Cosa accadra' domenica sera?

L'Italia uscira' rafforzata dal voto, oppure saremo costretti dai flutti burrascosi di una crisi finanziaria,politica,che arrecherebbe danni immensi alla tenuta del debito pubblico italiano? Qualora vincesse il NO c'e' da attendersi la ripresa speculativa dei grandi hedge funds,interessati a piegare l'Italia sotto il peso dell'abnorme debito pubblico,quel fardello eterno a cui la nostra economia purtroppo e' agganciata,non potendosene liberare, se non con una manovra alla argentina (interrompere la restituzione in denaro del nostro debito pubblico) , cosa che provocherebbe un allontamento degli investitori per decine di anni.Sarebbe il caos.

Leggi la notizia
CorSera Donald Trump il giallo della telefonata con il leader cinese Xi Jinping

CorSera Donald Trump il giallo della telefonata con il leader cinese Xi Jinping

13 Novembre 2016 Houston, 12 nov. - 'Ho parlato con molti leader, non con il presidente cinese Xi Jinping'. Cosi' il presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, in un'intervista al Wall Street Journal. Eppure, secondo la televisione di stato cinese, la China Central Television, Xi ha detto di essersi congratulato telefonicamente con Trump per la vittoria alle elezioni. 'La Cina pone una grande attenzione sulla relazione sino-americana - ha detto Xi - e spera di sviluppare una relazione solida, stabile e di lungo termine con gli Usa'. . Leggi la notizia