Sabato 26 Novembre 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
CORSERA CORONAVIRUS DECRETO RILANCIO IL TESTO INTEGRALE ASSISTENZA TERRITORIALE

CORSERA CORONAVIRUS DECRETO RILANCIO IL TESTO INTEGRALE ASSISTENZA TERRITORIALE

14 Maggio 2020

ROMA 14 MAGGIO 2020 CORSERA.IT by redazione romana ( info@corsera.it )

Relazione illustrativa A piani di assistenza territoriale (comma 1) Al fine di rafforzare l’offerta sanitaria e sociosanitaria territoriale, necessaria a fronteggiare l’emergenza epidemiologica conseguente alla diffusione del virus SARS-Cov-2, per l’anno 2020, le regioni e le province autonome sono chiamate ad adottare piani di potenziamento e riorganizzazione della rete assistenziale. Detti piani devono contenere, tra l’altro, specifiche misure di identificazione e gestione dei contatti, di organizzazione dell’attività di sorveglianza attiva effettuata a cura dei Dipartimenti di Prevenzione in collaborazione con i medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e medici di continuità assistenziale nonché con le Unità speciali di continuità assistenziale, indirizzate a un monitoraggio costante e a un tracciamento precoce dei casi e dei contatti, al fine della relativa identificazione, dell’isolamento e del trattamento. I predetti piani sono monitorati congiuntamente dal Ministero della salute e dal Ministero dell’economia e delle finanze in sede di monitoraggio dei citati programmi operativi. B. strutture territoriali COVID19 (comma 2) Nei casi in cui occorra disporre temporaneamente di beni immobili per far fronte ad improrogabili esigenze connesse con l’emergenza

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS DECRETO RILANCIO MISURE URGENTI AVVIO SPECIFICHE FUNZIONI ASSISTENZIALI COVID-19

CORSERA CORONAVIRUS DECRETO RILANCIO MISURE URGENTI AVVIO SPECIFICHE FUNZIONI ASSISTENZIALI COVID-19

14 Maggio 2020

Art. 4 Misure urgenti per l’avvio di specifiche funzioni assistenziali per l’emergenza COVID-19 1. Per far fronte all’emergenza epidemiologica COVID-19, limitatamente al periodo dello stato di emergenza di cui alla delibera del Consiglio dei ministri 31 gennaio 2020, anche in deroga al limite di spesa di cui all’articolo 45, comma 1-ter, del decreto legge 26 ottobre 2019, n. 124 convertito, con modificazioni, dalla legge 19 dicembre 2019, n. 157, e in deroga all’articolo 8-sexies, comma 1-bis, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, le regioni, ivi comprese quelle in piano di rientro, e le province autonome di Trento e Bolzano possono riconoscere alle strutture inserite nei piani adottati in attuazione dell’articolo 3, comma 1, lettera b), del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, la remunerazione di una specifica funzione assistenziale per i maggiori costi correlati all’allestimento dei reparti e alla gestione dell’emergenza COVID 19 secondo le disposizioni dei predetti piani e un incremento tariffario per le attività rese a pazienti COVID. Il riconoscimento avviene in sede di rinegoziazione per l’anno 2020 degli accordi e dei contratti di cui all’articolo 8-quinquies del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, per le finalità emergenziali previste dai predetti piani. 2.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS DECRETO RILANCIO INCREMENTO BORSE DI STUDIO SPECIALIZZANDI, TESTO INTEGRALE

CORSERA CORONAVIRUS DECRETO RILANCIO INCREMENTO BORSE DI STUDIO SPECIALIZZANDI, TESTO INTEGRALE

14 Maggio 2020

Incremento delle borse di studio degli specializzandi 1. Al fine di aumentare il numero dei contratti di formazione specialistica dei medici di cui all’articolo 37 del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 368, è autorizzata l'ulteriore spesa di 105 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021 e di 109,2 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022, 2023 e 2024. A tale fine, è conseguentemente incrementato, per l’anno 2020, il livello del finanziamento del fabbisogno sanitario nazionale standard cui concorre lo Stato. Agli oneri derivanti dal presente comma si provvede ai sensi dell’articolo 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS RIAPERTURA LA STRAGE AUMENTA 262 MORTI.BOLLETTINO 14 MAGGIO 2020

CORSERA CORONAVIRUS RIAPERTURA LA STRAGE AUMENTA 262 MORTI.BOLLETTINO 14 MAGGIO 2020

14 Maggio 2020

Torna ad aumentare il numero quotidiano di vittime con coronavirus in Italia: dopo giorni in cui il valore era rimasto sotto i 200, torna a salire nettamente sopra questa soglia. Un dato che si accompagna però a un nuovo minimo storico del rapporto tra nuovi positivi e tamponi effettuati, con un calo della platea totale dei malati di oltre duemila unità. Resta la Lombardia la regione centro dell'epidemia, con un nuovo caso su due.

Dei 992 tamponi positivi rilevati oggi, la maggior parte sono in Lombardia, con 522 nuovi positivi (il 52,6% dei nuovi contagi). Tra le altre regioni più colpite dal coronavirus, l'incremento di casi è di 151 casi in Piemonte, 77 in Emilia Romagna, di 32 in Veneto, di 30 in Toscana, di 65 in Liguria e di 41 nel Lazio.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS LUCA ZAIA ROULETTE RUSSA.VENETO RIAPERTURA TOTALE BAR, RISTORANTI E SPIAGGE

CORSERA CORONAVIRUS LUCA ZAIA ROULETTE RUSSA.VENETO RIAPERTURA TOTALE BAR, RISTORANTI E SPIAGGE

14 Maggio 2020

PADOVA 14 MAGGIO 2020 CORSERA.IT

LUCA ZAIA riapre tutto, il veneto si gioca tutto alla roulette russa. O la va o la spacca. Queste appaiono le intenzioni del Governatore Luca ?Zaia.

Per il governatore del Veneto vale una sola regola, il metro. Il Veneto lunedì 18 maggio vuole riaprire tutte le attività economiche, anche lespiagge, scrive Il Gazzettino, mantenendo per la sicurezza sì il distanziamemto sociale, ma applicando una misura molto inferiore a quella indicata dall'Inail, ritenuta inapplicabile. Il metro, appunto, o al massimo due. «Il Veneto riapre tutto da lunedì. Le linee guida Inail per bar e ristoranti sono inapplicabili e con ordinanza apriamo i centi estivi per i bambini». Il presidente della Regione Veneto,Luca Zaia, ha diffuso il bollettino di oggi relativo alla pandemia da Covid19: «Sono arrivati a 474.912 i tamponi effettuati in Veneto dall'inizio della pandemia, 11.219 in più rispetto a ieri, con un aumento di 32 nei soggetti positivi. Fondamentalmente - ha aggiunto Zaia - su 11 mila tamponi 32 risultano positivi. Resta fatto che il virus è presente nel territorio, ovviamente finché troviamo positivi».

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS LOMBARDIA AUMENTATO I CONTAGI, ALTRI MORTI. RIPARTENZA DIFFICILE

CORSERA CORONAVIRUS LOMBARDIA AUMENTATO I CONTAGI, ALTRI MORTI. RIPARTENZA DIFFICILE

12 Maggio 2020

Milano 12 MAGGIO 2020 by Redazione CorSera.it info@corsera.it 

Coronavirus: in Lombardia 364 nuovi casi e 68 morti nelle ultime 24 ore
L' altalena dei numeri non permette ancora di tirare il fiato: in Lombardia aumentano sia i nuovi casi di positività al Covid-19 che la loro percentuale sul totale dei tamponi effettuati (circa 150 in più rispetto a domenica, ma forse ancora pochi). Nel Bresciano sono ancora 70 i nuovi casi di Coronavirus, quasi 30 in più rispetto a due giorni fa: ma sono solo tre i decessi, uno nella Bassa Bresciana (a Visano, che piange la quarta croce) e due in Valle Camonica.“
 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS SUPERMERCATI INADEGUATE LE MISURE IGIENICO SANITARIE. IMPIEGATI EROI DELL'ESERCITO ITALIANO ALLO SBARAGLIO SUL FRONTE DI GUERRA

CORSERA CORONAVIRUS SUPERMERCATI INADEGUATE LE MISURE IGIENICO SANITARIE. IMPIEGATI EROI DELL'ESERCITO ITALIANO ALLO SBARAGLIO SUL FRONTE DI GUERRA

08 Maggio 2020

Roma 13 marzo 2020 CorSera.it by Matteo Corsini ( redazione mobile info@corsera.it )

CorSera.it Copyright 2020

La storia della pandemia in Italia ricostruita tramite alcuni articoli del CorSera.it, alcuni dei quali entrati nella storia del giornalismo. Guardate bene le date. Questo era del 13 marzo 2020. In Italia la gente ancora entrava nei supermercati senza protezioni individuali, la cassiera del Pam Local era esposta a gravissimi rischi. Erano le prima ore della pandemia, gli italiani in trincea negli ospedali e nei supermercati erano diventati eroi. 

Tutti gli eroi dell'Esercito Italiano in prima linea sul fronte di guerra.Il droplet sui generi alimentari sebbene confezionati sta facendo dilagare il CORONAVIRUS fin dentro le case degli italiani, se il Governo Italiano non assumerà immediate contromisure, tutto le restrizioni fino adesso adottate saranno vanificate in pochi giorni. Anzi ancora peggio, perchè il COVID -19 depositatosi sopra le confezioni dei generi alimentari, per effetto del droplet,  potrebbe infettare gli interi ambienti famigliari, i frigoriferi,  raggiungere i nostri figli sopra una merendina della Ferrero, intrise di goccioline di saliva. Ai cittadini deve essere imposto di non parlare all'interno dei supermercati, vietato l'uso del telefonino. Molti cittadini prendono le confezioni dai banchi dei supermercati parlando al telefono, senza capire che qualora fossero stati contagiati anche se asintomatici,  l'effetto droplet infetterà tutto ciò che hanno intorno a loro. Nei supermercati si deve fare la spesa senza parlare e meno che mai infilarcisi dentro senza guanti, mascherine e usando il cellulare. Incredibile che nessuno stia controllando tutto questo !!!

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS IMMOBILIARE RIPARTENZA COL TURBO.MATTEO CORSINI  PIAZZA DI SPAGNA VENDITA RECORD A 12 MILA EURO METRO QUADRATO

CORSERA CORONAVIRUS IMMOBILIARE RIPARTENZA COL TURBO.MATTEO CORSINI PIAZZA DI SPAGNA VENDITA RECORD A 12 MILA EURO METRO QUADRATO

07 Maggio 2020

ROMA 7 MAGGIO 2020  CORSERA.IT by dr.Matteo Corsini  

CorSera.it Copyright 2020 

Tra speranza e Black Swan , il futuro della nostra economia di provincia.

Emergenza coronavirus, mercato immobiliare tra finanza ed economia. Il real estate riparte con il turbo, a Roma vendita record a Piazza di Spagna sfiorati i 14 mila euro mq . Non c’e’ che dire, la crisi del covid-19, ha dato nuovo impulso alla domanda immobiliare. Chi vuole investire nei mattoni è già pronto sulla linea di partenza per cogliere le migliori occasioni. I motivi che hanno determinato questo scatto in avanti sono molteplici, dai fattori di rischio dell’epidemia, dalla paura dei mercati finanziari, l’emotività da quarantena. Chi può, cerca una casa più grande, chi ha soldi, preferisce infilarli nel mattone piuttosto che tenerli liquidi in banca.Non c'e' alcun dubbio che i prossimi mesi saranno difficili per l'Italia, debito oltre il 160% del pil, soldi del Mes presi in prestito, recessione con un vistoso - 9.5% del pil. La Troika è alle porte, la crisi finanziaria del sistema Italia, inevitabile. Ci attende la burrasca, la tempesta perfetta, il cigno nero, the Black Swan. Gli italiani sono un popolo di navigatori, ma per resistere alle bordate della prossima crisi, si dovrà stare chiusi nel mattone, inchiavardare gli osteriggi e attendere che la tempesta passi. Credo che andremo incontro al Black Swan, anzi le sue propaggini sono chiarametne ben visibili intorno a noi, come nubi nere, che si ammassano nell'aria prima di chiamare l'uragano. Sono anni che zoppichiamo, mesi che il coronavirus ci ha costretti in casa, per negliegenza governativa. Le mascherine si potevano utilizzare prima, il distanziamento sociale si doveva adottare fin da subito per gli incontri saltuari, i sistemi operativi delle filiere industriali sarebbero dovute rimanere aperte, per evitare il blocco dell'ingranaggio economico finanziario del paese. Dove andremo non lo sappiamo ancora, per adesso la sola cosa che occorre fare è difendersi. Per coloro i quali incontreranno sempre maggiori difficoltà ad approviggionarsi di liquidità presso gli istituti bancari, l'occasione è quella propizia di vendere,monetizzare prima che sia troppo tardi, vale a dire che una prolungata fase di stallo potrebbe spingere i valori ancora più in basso del momento attuale.

 

Corsini real estate

 

Corsinicase@gmail.com 

 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS QUARANTENA SENZA FINE?  LE REGOLE PER FARE LA SPESA, DISPOSITIVI E INDUMENTI DI PROTEZIONE

CORSERA CORONAVIRUS QUARANTENA SENZA FINE? LE REGOLE PER FARE LA SPESA, DISPOSITIVI E INDUMENTI DI PROTEZIONE

07 Maggio 2020

ROMA 25 MARZO 2020 CORSERA.IT by dr.Matteo Corsini 

CorSera.it Copyright Pianeta Terra, pandemia da Covid-19. I cinesi usciranno dalla qurantena imposta dallo Stato intorno all' 8 di aprile, dopo circa tre mesi. Noi italiani, siamo il fronte avanzato in Europa, e ci siamo dentro da appena due settimane. Non possiamo tornare indietro, non possiamo forzare i vincoli benefici di questo accordo sociale.Ma oggi ci domandiamo, che cosa avrebbe potuto fare di più l'Italia per arginare la trasmissione del Coronavirus? La domanda che ci facciamo è lecita, perchè gli standard igienici sanitari italiani sono di gran lunga superiore a quelli cinesi. Per aggirare l'invisibile untore della malattia, ovvero il positivo asintomatico, dobbiamo prendere le distanze dagli altri consociati, anche dai famigliari che non vivono con noi. Questo è un bene, chiarissimo, intellegibile.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS RIAPERTURA SCONGIURARE SECONDO LOCKDOWN, SAREBBE CATASTROFE. MILANO 174 MORTI

CORSERA CORONAVIRUS RIAPERTURA SCONGIURARE SECONDO LOCKDOWN, SAREBBE CATASTROFE. MILANO 174 MORTI

03 Maggio 2020

ROMA 3 MAGGIO 2020 CORSERA.IT

Milano 174 morti nella giornata di oggi 3 maggio 2020. Dati in netto miglioramento.Forse sarebbe stato il caso di resistere ancora dieci gionri, il tempo utile per dimenticare quel dato, attendere la riduzione dei contagi. Ancora dieci giorni di lockdown per sconfiggere definitivamente il coronavirus.Ma riapriamo e questo significherà forse indurre l'infezione a prendere altre strade. Speriamo questo non avvenga. Ma non si può giocare con il rischio, che non si assicura, perchè si traduce in altre vittime, altri morti. Riflettiamo. Stiamo a casa ancora dieci giorni. 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS LOCKDOWN NECESSARIO ALTRI 10 GIORNI. 3 MAGGIO 2020 COVID-19 SOLTANTO 174 MORTI E 1389 CONTAGI.

CORSERA CORONAVIRUS LOCKDOWN NECESSARIO ALTRI 10 GIORNI. 3 MAGGIO 2020 COVID-19 SOLTANTO 174 MORTI E 1389 CONTAGI.

03 Maggio 2020

Milano 3 maggio 2020 Corsera.it

Pandemia Covid-19, forse non è ancora finita, il lockdown dovrebbe durare altri dieci giorni almeno. Oggi si sono registrati 1389 contagi e 174 morti. Sono numeri ancora alti per ripartire con serentià. Questi sono numeri capaci di scatenare un'altra fase, ancora più cruenta della precedente. Non possiamo e dobbiamo fidarci, anche se la voglia è tanta di uscire, riprendere la vita normale sebbene a distanza. Il sole, il vento il mare, ci richiamano negli abissi, come le Sirene di Ulisse. Ma dobbiamo resistere, stare in casa altri dieci giorni , forse altre due settimane. Dovrebbe essere chiaro che la nazione è chiamata ad uno sforzo collettivo. 

Una netta discesa dei nuovi casi e dei decessi danno il benvenuto alla Fase 2. Oggi solo 1.389 i contagiati nelle 24 ore, dato più basso dal 10 marzo, giorno di proclamazione del lock down, mentre i morti sono 174, anche questo numero più basso a partire dalla stessa data. Sono 1.740 i guariti, che alleggeriscono ancora di più la pressione sugli ospedali, dove si contano 115 ricoveri in meno nei reparti Covid ordinari e 38 nelle terapie intensive. Meno del solito i tamponi, poco meno di 45mila quelli notificati in giornata.

Stabili i nuovi casi in Lombardia ( -526 in un giorno, appena 7 in meno di ieri), mentre scendono nettamente in Piemonte da 495 a 251, un dimezzamento dei nuovi contagi che fa ben sperare per l’uscita dall’emergenza della regione che negli ultimi giorni ha registrato un trend di crescita più marcato delle altre regioni.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS IRENE PIVETTI ANGELO BORRELLI NOME IN CODICE ICR POLSKA,IL CONTRATTO DA 30 MILIONI DI EURO. COINVOLTI STATUTO SAETTONE E PASSACANTANDO

CORSERA CORONAVIRUS IRENE PIVETTI ANGELO BORRELLI NOME IN CODICE ICR POLSKA,IL CONTRATTO DA 30 MILIONI DI EURO. COINVOLTI STATUTO SAETTONE E PASSACANTANDO

02 Maggio 2020

Roma 2 maggio 2020 CorSeraQuello che i finanziari di Siracusa devono dipanare, è un puzzle molto ben congeniato. Si delinea una rete di interessi che gira a doppio filo per decine di paesi nel mondo, in grado di gestire qualsiasi tipo di affare, anche quello delle mascherine. Un colpo da maestri messo insieme in poche ore, partito dalla repubblica di San Marino, girato in Polonia per le certificazioni , rimbalzato in Cina, tornato in Italia e finito nei paradisi fiscali delle Caiman.Un gioco da ragazzi secondo Irene Pivetti, un piano formidabile messo a punto con menti raffinatissime, una squadra di professionisti capaci di organizzare un affare da 30 milioni con un giro di telefonate. La ONLY LOGISTIC ITALIA è molto di più di un semplice ente che sponsorizza il Made in Italy nel mondo, è una

Leggi la notizia
CORSERA MASCHERINE IRENE PIVETTI I TORBIDI AFFARI DELLA SPECTRE DELL'EX PRESIDENTE DELLA CAMERA. I TENTACOLI DA SAN MARINO ALLA CINA PASSANDO PER LA POLONIA

CORSERA MASCHERINE IRENE PIVETTI I TORBIDI AFFARI DELLA SPECTRE DELL'EX PRESIDENTE DELLA CAMERA. I TENTACOLI DA SAN MARINO ALLA CINA PASSANDO PER LA POLONIA

26 Aprile 2020

NEW YORK 26 aprile 2020 CORSERA.IT by Fiordaliso Balsiani 

Chi lo avrebbe mai detto, che la bellissima Irene Pivetti, fosse a capo di una multinazionale tentacolare, una sorta di Spectre, con interessi in ogni parte del mondo? L'ex presidente della camera, non ha perso l'occasione della pandemia per gettarsi a capofitto anche nel business delle mascherine, import export dalla Cina e un contratto nuovo di fiamma con la Protezione Civile. Ecco i fatti degli ultimi giorni: 

Una società amministrata da Irene Pivetti è coinvolta in un'indagine per frode relativa al commercio di mascherine per proteggersi dal coronavirus. È la violazione dell'articolo 515 del codice penale per frode nell'esercizio del commercio l'ipotesi di reato su cui indaga la Procura di Savona nell'ambito delle migliaia e migliaia di mascherine Ffp2 in arrivo dalla Cina e sequestrate dalla guardia di finanza al terminal 2 dell'aeroporto di Malpensa, dove sono ora custodite. L'indagine, anticipata da Repubblica, era partita dal sequestro dei dispositivi in una farmacia a Savona con il marchio CE contraffatto.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS IRENE PIVETTI, DA SAETTONE A PASSACANTANDO, IL SEQUESTRO MILIONARIO DELLE MASCHERINE DELL'EX PRESIDENTE DELLA CAMERA

CORSERA CORONAVIRUS IRENE PIVETTI, DA SAETTONE A PASSACANTANDO, IL SEQUESTRO MILIONARIO DELLE MASCHERINE DELL'EX PRESIDENTE DELLA CAMERA

25 Aprile 2020

ROMA 25 APRILE 2020 CORSERA.IT by Anita Artone Genova blogger

«Invalid or fake». La sorpresa arriva direttamente dal sito della Icr Polska inc. alla verifica del certificato di conformità riferito proprio all'ente polacco per quanto riguarda una partita di mascherine importate in Italia dalla Cina dalla Only Italia logistics arl con sede a Roma e di cui amministratrice unica è Irene Pivetti, ex presidente della Camera come Lega Nord, poi Udeur e nel 2019 in corsa alle Europee con Forza Italia.

È sufficiente inserire il codice della certificazione (M9400720) per veder comparire l'inquietante avviso («non valida o fake») a smentire la presunta conformità alla direttiva dei dispositivi medici 93/42/EEC delle mascherine (vendute nella farmacia Saettone, come FFp2) che sono state sequestrate dalla guardia di finanza di Savona nelle scorse settimane non appena sbarcate all'aeroporto di Milano Malpensa.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS DI MARTEDI' ILARIA CAPUA

CORSERA CORONAVIRUS DI MARTEDI' ILARIA CAPUA " ANCHE UNA SCIMMIA AGENTE VETTORE CONTAGIO COVID-19. UOMINI E ANIMALI SONO UNITI E SI SCAMBIANO I VIRUS"

23 Aprile 2020

MIAMI 22 APRILE 2020 CORSERA.IT by Artur Pozzi

Forse la storia del Coronavirus andrà riscritta, la virologa di " fama internazionale " come la definisce sempre Giovanni Floris, ha modificato la versione del contatto zero per Covid-19. Dopo il pipistrello e gli insetti, la virologa Ilaria Capua, sembra non escludere l'ipotesi che lo spill-over del covid-19, sia ad attribuirsi alle scimmie, che come ricorda sono state anche all'origine del virus dell'Hiv in Africa. La virologa Ilaria Capua è anche nota per aver partecipato a diversi studi scientifici presso Center for Great Apes, una struttura nata per il ricovero degli scimpanzè nella città di Wauchula. 

«No, non è sempre così. Il problema sono gli squilibri che si creano fra uomo e ambiente. Ovunque. In Cina, ma anche in Africa per dire. Pensiamo all’Aids: il virus arrivava dalle scimmie e ha contagiato l’uomo. E il virus Ebola (che attualmente sta facendo una strage nella Repubblica Democratica del Congo, ndr) è emerso dagli animali per via delle deforestazioni e ha raggiunto l’uomo».

Il problema sono gli squilibri che si creano fra uomo e ambiente. Ovunque. In Cina, ma anche in Africa per dire. Pensiamo all’Aids: il virus arrivava dalle scimmie e ha contagiato l’uomo. E il virus Ebola (che attualmente sta facendo una strage nella Repubblica Democratica del Congo, ndr) è emerso dagli animali per via delle deforestazioni e ha raggiunto l’uomo».

Leggi la notizia
CorSera Coronavirus droplet mortale e contact tracing  Arcuri:

CorSera Coronavirus droplet mortale e contact tracing Arcuri: " Il virus ? ancora tra noi, non ? sconfitto. Serve cautela per la Fase 2"

21 Aprile 2020

MILANO 21 APRILE 2020 CORSERA.IT

Purtroppo non si ferma la strage dei medici morti: il bilancio è arrivato a 141. L'ultimo ad essere inserito nell'elenco è Silvio Marsili, pediatra in pensione. Lo rende noto la Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), che aggiorna costantemente la lista dei medici deceduti per l'epidemia includendo medici in attività, in pensione e medici pensionati richiamati in servizio o comunque attivi.

Il contact tracing è una modalità per garantire la possibilità che vengano conosciuti e in qualche misura tracciati i contatti che le persone hanno e che sono importanti qualora purtroppo qualche nostro concittadino diventa contagiato. Siamo tutti consapevoli che sia uno strumento importante, non basta convincerci che serva, bisogna anche che rispetti due fattispecie fondamentali, la sicurezza e la privacy. Il contact tracing è uno strumento utile ma bisogna trovare un soddisfacente equilibrio tra i due principi". E assicura sull'uso volontario: "Ho letto che noi avremo in testa di rendere obbligatoria la App per i cittadini, questa è davvero una farsa. La App sarà e resterà volontaria". Altra precisazione è stata quella relativa al braccialetto: "Un braccialetto alternativo all'App? Non l'avevo sentito, ma posso smentirlo". Sul rispetto della privacy è intervenuta anche la ministra dell'Interno, Luciana Lamorgese: "Le app di tracciamento possono essere utili, ma è necessario  garantire la sicurezza dei dati di 60 milioni di italiani". Si tratta di un'esigenza "irrinunciabile

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS L'EUROPA CADRA' ? FLASH-MOB ASSALTO ALLA ZECCA DELLO STATO. PARIGI GILET GIALLI PRONTI ALLA RIVOLUZIONE SOCIALE

CORSERA CORONAVIRUS L'EUROPA CADRA' ? FLASH-MOB ASSALTO ALLA ZECCA DELLO STATO. PARIGI GILET GIALLI PRONTI ALLA RIVOLUZIONE SOCIALE

20 Aprile 2020

ROMA 20 APRILE 2020 CORSERA.IT

CorSera.it Copyright 

In Francia la situazione potrebbe scappare di mano.I gilet gialli progettano di rientrare a Parigi. Ci sono prove di rivoluzione sociale.Stiamo per assistere alla caduta dell'Europa ?  La crisi da coronavirus sta innescando tutti i pericoli insiti della società tecnologica post moderna, in cui ci si attendeva il recupero del disagio sociale, al contrario si sono acuite le disuguaglianze sociali. I tycoon dell'informatica e dei padroni nel web, detengono gran parte della ricchezza economica a livello planetario, sfuggono alla pressione delle tasse dai paradisi fiscali da dove operano e trasmettono. L'incertezza di questi giorni si trasformerà presto nell'innesco per cluster di violenza e disordini sociali che sarà difficile arginare. 

Flash-mob assalto al palazzo della Zecca. Occupazione al palazzo simbolo della Banca d'Italia, quando si stampavano le lire. Negli ambienti della sinistra rivoluzionaria serpeggia l'idea di occupare simbolicamente il Palazzo della Zecca, in Piazza Verdi a Roma. Immobile perfetto pulito, pronto per accogliere centinaia di famiglie di disperati e senza tetto. Ci sono anche i pontili per i lavori di riqualificazione in corso. Entrare è un gioco da ragazzi. Se in Italia non arriveranno i soldi, dobbiamo attenderci momenti di grande tensione sociale, in cui masse di popolazione si rivolteranno contro le istituzioni dando luogo ad una vera e propria rivoluzione. In Italia c'e' sentore di polvere da sparo, puzza di bruciato. Negli strati disagiati della popolazione, nelle periferie, ogni giorno il terreno si impregna di benzina e che prenda fuoco ci vorrà ben poco. Flash-mob d'assalto per svaligiare supermarket e negozi. 
 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS WALTER RICCIARDI

CORSERA CORONAVIRUS WALTER RICCIARDI "ANCORA PRESTO PER FASE 2 " CONSULENTE MINISTRO SPERANZA SMORZA FACILI ENTUSIASMI MILANO 199 MORTI CON 1260 NUOVI CASI POSITIVI

19 Aprile 2020

MILANO 20 APRILE 2020 CORSERA.IT 

"È assolutamente troppo presto per iniziare la fase due, i numeri, soprattutto in alcune Regioni, sono ancora pieni di una fase uno che deve ancora finire. È assolutamente importante non affrettare e continuare". Lo ha detto a Sky TG24 il membro del comitato esecutivo dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e consulente del ministro della Salute Walter Ricciardi.

 

 

"Il piano del ministro Speranza, articolato su cinque punti e che sta preparando la fase due - ha fatto sapere - è quello da attuare ed è basato su distanziamento sociale, rafforzamento del servizio sanitario nazionale sia nella parte territoriale che nella parte ospedaliera e poi sulla diagnostica estesa ma mirata e sul tracciamento. Questa è la fase preparatoria, però non c’è dubbio che potrà partire, soprattutto in alcune Regioni, quando conteremo i nuovi casi sulle dita di una mano e non certamente con numeri a quattro cifre”.

 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS EUROPA COVID-19 FLAGELLO DI DIO, 1 MILIONE DI CONTAGI E OLTRE 90 MILA MORTI

CORSERA CORONAVIRUS EUROPA COVID-19 FLAGELLO DI DIO, 1 MILIONE DI CONTAGI E OLTRE 90 MILA MORTI

17 Aprile 2020

17 APRILE 2020 CORSERA.IT 

EUROPA COVID-19 FLAGELLO DI DIO.LOCK-DOWN MORTALE

L'Europa resta nell'occhio del ciclone della pandemia di coronavirus", ha affermato Hans Kluge, direttore regionale per l'Europa dell'Organizzazione mondiale della Sanità. "Non possiamo abbassare la guardia", ha detto in conferenza stampa. "Negli ultimi 10 giorni il numero dei casi registrati in Europa è quasi raddoppiato ed ha quasi raggiunto il milione. Questo significa che il 50% circa del peso globale rappresentato dal Covid 19 ricade su questa regione. Purtroppo oltre 84 mila persone in Europa hanno perso la vita per il virus", ha aggiunto. E secondo un calcolo dell'agenzia di stampa francese Afp, sono 90 mila i morti in Europa.

"La nuvola del Covid 19 - ha detto Kluge - continua a rimanere sui cieli dell'Europa dove negli ultimi giorni il numero dei contagiati è quasi raddoppiato. Ci sono segnali positivi in alcuni Paesi dove il trend è in calo, come in Italia, Spagna, Francia, Germania e Svizzera, mentre in altri il picco deve ancora essere raggiunto, come in Gran Bretagna, Turchia, Ucraina, Bielorussia e Russia. Non ci sarà un ritorno fast-track alla normalità".  

"Su 300 mila test per il coronavirus effettuati in Europa, 1 caso di contagio su 13 riguarda gli operatori della sanità", ha aggiunto la dottoressa Catherine Smallwood dell'Oms Europa.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS PAOLA DE MICHELI RIPARTENZA TETTE AL VENTO. COVID-19 SALE IN CARROZZA. AUTOBUS E METROPOLITANA, BOMBE INFETTIVE AD OROLOGERIA

CORSERA CORONAVIRUS PAOLA DE MICHELI RIPARTENZA TETTE AL VENTO. COVID-19 SALE IN CARROZZA. AUTOBUS E METROPOLITANA, BOMBE INFETTIVE AD OROLOGERIA

17 Aprile 2020

NAPOLI 17 APRILE 2020 CORSERA.IT

CorSera.it Copyright 2020 

Per quante precauzioni un autista possa prendere,  con mascherine occhiali e visiera, se lo lasciamo viaggiare per otto ore su un autobus infettato da un paio di starnuti , prima o poi il Covid -19, innescato dal mix di batteri,germi e polveri sottili, potenziato dall' effetto frullatore, troverà la strada per aggredirlo ed entrargli nei polmoni.La ministra Paola De Micheli sembra oggi più tette che cervello, immaginare la ripartenza facendo salire il coronavirus in carrozza, è davvero follia sanitaria. Spregio della logica. Si deve ripartire in bicicletta, non ci sono alternative possibili. 

 

Leggi la notizia