Sabato 10 Dicembre 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
ALITALIA IL BOTTINO DI GUERRA TRA BERLUSCONI E VELTRONI.

ALITALIA IL BOTTINO DI GUERRA TRA BERLUSCONI E VELTRONI.

08 Gennaio 2009

 Roma 8.1.2009(Corsera.it) a cura di Matteo Corsini

Si consuma oggi a pranzo nella residenza privata di Palazzo Grazioli uno dei più lauti e ghiotti pranzi che la classe politica italiana abbia mai consumato a sbafo del popolo bue. Partecipano al pranzo Silvio Berlusconi ,il leader della Lega Umberto Bossi e il sindaco di Milano Letizia Moratti ,obiettivo della colazione di lavoro appianare le divergenze sull'Aereoporto di  Malpensa,che dall’accordo con CAI e Air France potrebbe vedere significativamente ridotta la sua influenza.

Leggi la notizia
PIERO FASSINO A MANTINI "MI HAI ROTTO I COGLIONI ,QUELLE CHE DICI SONO DELLE CAZZATE."

PIERO FASSINO A MANTINI "MI HAI ROTTO I COGLIONI ,QUELLE CHE DICI SONO DELLE CAZZATE."

08 Gennaio 2009

Roma 8.1.2009(corsera.it)

Piero Fassino è uno che quando si incazza si incazza.Ecco perchè è l'unico leader rimasto dentro il PD che ha ancora qualche chance di rimettere in discussione la leadership politica di questo paese.

La scena va in onda dentro al Transatlantico davanti ad una platea incredula. Piero Fassino accusa il collega di partito Pierluigi Mantini di aver rilasciato delle dichiarazioni sui conti del Partito Democratico al giornale di Vittorio Feltri  Libero , che testualmente gli rimprovera essere " delle cazzate." Non contento rinvigoriva la vis polemica con una serie di:  "mi hai rotto i coglioni."

Leggi la notizia
WALTER VELTRONI ABBRONZATISSIMO SU ALITALIA:PRODI L'AVEVA VENDUTA,BERLUSCONI L'HA SVENDUTA....AD UN AMICO.

WALTER VELTRONI ABBRONZATISSIMO SU ALITALIA:PRODI L'AVEVA VENDUTA,BERLUSCONI L'HA SVENDUTA....AD UN AMICO.

08 Gennaio 2009

Roma 8.1.2009(corsera.it)

La nave dei PD affonda e affonda male,perchè è sotto gli occhi di tutti il nervosismo di Piero Fassino e le fantasiose uscite di strada del segretario del PD Walter Veltroni fresco di una raffinata abbronzatura maldiviana.

Questa mattina usciva in prima pagina l'affaire Alitalia con il titolo : ALITALIA BOTTINO DI GUERRA TRA VELTRONI E BERLUSCONI. 

La replica non si è fatta attendere :nel corso di una conferenza nella sede del partito democratico al termine di una riunione con il Governo ombra,sulla vicenda Air France il segretario del partito Democratico ha inteso smarcarsi dalle allusioni di accordi indiretti con Silvio Berlusconi,rilasciando una dichiarazione che al contrario non smentisce ma  rinvigorisce la tesi dell'accordo :"Prodi l'aveva venduta,Berlusconi l'ha svenduta."Svenduta poi ad un amico imprenditore,quello dell'affaire Telecom.L'unico che non si è mai smarcato dall'abbraccio politico dei DS e ha continuato a godere della fiducia degli stessi uomini politici che lo appoggiarono nella scalata al gigante delle telecomunicazioni.Oggi tutti noi sappiamo come è andato a finire quell'affare.

 

Leggi la notizia
UE : CECHI O IMBECILLI NON FA DIFFERENZA.

UE : CECHI O IMBECILLI NON FA DIFFERENZA.

04 Gennaio 2009

Bruxelles 4.1.2009(corsera.it)

Il bilancio del genocidio in Palestina aumenta di ora in ora e sono ormai oltre 500 le vittime ufficiali di questa guerra al terrorismo di Hamas. La presidenza UE di turno ha rilasciato per tramite del suo portavoce il ceco Jiri Potuznik una dichiarazione raccapricciante: “consideriamo l’offensiva israeliana come difensiva e non offensiva.” I cechi di turno o imbecilli di turno parlano a nome dell’intera Europa e anche di noi italiani. Immaginare che i grandi del mondo,come alle volte i giornali amano definire questi millantatori ,siano stati incapaci di assumere iniziative degne di nota è sconfortante,ma d’altronde sono politici e dunque opportunisti,sciacalli quando vogliono ,ma ebeti quando le circostanze lo impongono.

Leggi la notizia
ITALIA LA CRISI FINANZIARIA E' UNA OCCASIONE DI SOLIDARIETA'

ITALIA LA CRISI FINANZIARIA E' UNA OCCASIONE DI SOLIDARIETA'

01 Gennaio 2009

Roma 1.1.2009 (corsera.it) Il Presidente Napolitano ieri ha salutato gli italiani nel consueto discorso di fine anno rivolto ai cittadini italiani.

Fonte Corriere on line .Nel messaggio, il presidente chiede di «guardare in faccia» agli effetti della crisi economica. La preoccupazione è giustificata, dice, non bisogna sottovalutarne la gravità, ma non bisogna avere paura nè lasciarsi prendere dal pessimismo. «L'unica cosa di cui dobbiamo avere paura è la paura stessa».

Leggi la notizia
LA SIGNORA VIRA CARBONE IN LUSETTI ALLA CACCIA DELL'ATTICO DA 8 MILIONI DI EURO ACCANTO A QUELLO DI GIULIO ANDREOTTI.

LA SIGNORA VIRA CARBONE IN LUSETTI ALLA CACCIA DELL'ATTICO DA 8 MILIONI DI EURO ACCANTO A QUELLO DI GIULIO ANDREOTTI.

31 Dicembre 2008

 Roma 31.12.08 (corsera.it)

Forse voleva far morire di invidia Barbara Palombelli così la moglie dell'On .Renzo Lusetti  Vira Carbone si era messa in testa di  diventare vicina di casa di Giulio Andreotti ."Ho bisogno di una grande casa di rappresentanza vicino al Parlamento" così esordiva la giornalista Carbone telefonando all'agenzia immobiliare Atticivip.

 "La signora Carbone mi chiamava spesso per acquistare una casa da 8 milioni,proprio quell'appartamento con grande terrazza che si affaccia su San Pietro sottostante alla casa dell'On.Giulio Andreotti.

"Ricordo una donna esuberante,arrogante,che cercava di accreditasi prima come presentatrice televisiva e poi proprio come moglie di un "personaggio importante,talmente importante che se lei lo conoscesse non mi farebbe tutte queste domande." (continua all'interno)

Leggi la notizia
ROMEO : HO FINANZIATO LA MARGHERITA.FRANCESCO RUTELLI AL MANICOMIO.

ROMEO : HO FINANZIATO LA MARGHERITA.FRANCESCO RUTELLI AL MANICOMIO.

30 Dicembre 2008

Napoli 30.12.08 (corsera.it) L'imprenditore casertano anche Avvocato Alfredo Romeo getta il partito di Francesco Rutelli in una bufera giudiziaria dai risvolti ancora imprevedibili.Dopo le intercettazioni di Lusetti con lo stesso imprenditore adesso Francesco Rutelli scalcia e fuma come un asino imbeccato.

L'imprenditore Alfredo Romeo, in carcere per un presunto giro di tangenti a Napoli, ha ammesso di aver finanziato la Margherita. E' quanto emerge dall'interrogatorio dell'imprenditore davanti al magistrati il 18 dicembre scorso. Alla domanda del pm Vincenzo D'Onofrio se siano stati elargiti contributi in nero: "pubblici non li ricordo", ha detto Romeo.

Leggi la notizia
ROMEO NON DIRE GATTO CHE CE L'HO NEL SACCO.FINANZIATA LA MARGHERITA.RUTELLI IMBESTIALITO.

ROMEO NON DIRE GATTO CHE CE L'HO NEL SACCO.FINANZIATA LA MARGHERITA.RUTELLI IMBESTIALITO.

30 Dicembre 2008

Roma 30.12.08 (corsera.it) Francesco Rutelli di strada ne ha fatta nella politica fin da quando partecipava alle marce della pace con Marco Pannella.Poi scriveva a tutti i partecipanti i suoi bigliettini d'amore ,ogni anno per ogni elezione.Poi qualcuno nel suo partito si è invaghito di Romeo er gattone del Colosseo,e zacchete,uno spruzzo di merda finisce sull'immagine esemplare dell'ex primo cittadino della Capitale.La Margherita finanziata da Romeo er gattone der colosseo per stessa ammissione dell'imprenditore avvocato tutto fare .Rutelli non ci sta e minaccia querele a destra e manca.

 

Leggi la notizia
FRANCESCO & ROMEO LA BATTONA FANTASMA DER COLOSSEO.IN AMORE CON MOLTI ESPONENTI DEL PD.MA NESSUNO LO HA MAI VISTO E CONOSCIUTO.

FRANCESCO & ROMEO LA BATTONA FANTASMA DER COLOSSEO.IN AMORE CON MOLTI ESPONENTI DEL PD.MA NESSUNO LO HA MAI VISTO E CONOSCIUTO.

30 Dicembre 2008 .

Roma 30.12.08 (corsera.it)

Romeo Romeo er gattone der Colosseo. Ma più che un micione questo Romeo versione napoletana sembra la battona che tutti hanno incontrato ma che nessuno ha scopato. Anche Francesco Rutelli fino a ieri ha smentito categoricamente di aver mai incontrato Romeo er micio der Colosseo,eppure lo stesso davanti ai magistrati dichiara di aver finanziato il Partito della Margherita.(pubblichiamo stralcio verbale di interrogatorio)

L'abbiamo visto con tutti e molti autorevoli esponenti del PD e con i Comuni presieduti da tal autorevoli esponenti politici ha vinto appalti  a tutto spiano,eppure nessuno lo conosce,nessuno lo ha visto,nessuno sà neanche se e quanto puzza davvero questo straordinario imprenditore casertano che pulisce il cesso alla Roma e alla Napoli bene.Si occupa di tutto,parla con tutti,ma nessuno oggi lo ha mai incontrato.Questa è l'Italia dei rapporti fantasma,delle relazioni virtuali,di quella virtuosità morale e  politica che oggi d'un colpo ha perso la verginità e si ritrova battona per strada Leggi la notizia
ANTONIO DI PIETRO DOPO IL CALCIO IN CULO AL FIGLIO CRISTIANO ,ADESSO LA VERGINITA' E' IN PERICOLO.

ANTONIO DI PIETRO DOPO IL CALCIO IN CULO AL FIGLIO CRISTIANO ,ADESSO LA VERGINITA' E' IN PERICOLO.

30 Dicembre 2008

Roma 30.12.08 (corsera.it) Dopo il calcio in culo al figlio Cristiano ,la realtà continua a  superare la fantasia.In Francia spariscono da uno zoo cinque scimmie rarissime in via di estinzione e qui in Italia le inchieste giudiziarie fanno man bassa degli autorevoli e monoliti esponenti del  partito sposo promesso il PD. Dopo l'autorevole calcio nel culo dato al figlio Cristiano che si è anche ingrassato a dismisura,adesso l'ex PM si ritrova dentro una gabbia di scimmie colpite da rabbia che si rincorrono l'un l'altra rischiando di far barcollare anche lui. L'Uomo di Pietra adesso è circondato dagli amici che sguazzano nella melma pestilenziale delle inchieste giudiziarie e l'unica sua via di uscita è ormai divorziare dal promesso sposo,anche se in realtà matrimonio non ci fu mai stato.

Fonte Ansa .Cinque scimmie appartenenti a specie protette sono state rubate nel giardino zoologico di una localita' vicino a le Mans, la Fleche, situata nella parte ovest della Francia. I ladri, tanto audaci da agire in pieno giorno, (continua all'interno)

Leggi la notizia
RUTELLI IERVOLINO IL CAPODANNO AI LUSETTI ESUBERANTI E AGLI ASSESSORI SFRANTUMMATI.

RUTELLI IERVOLINO IL CAPODANNO AI LUSETTI ESUBERANTI E AGLI ASSESSORI SFRANTUMMATI.

30 Dicembre 2008

Roma 30.12.08 (corsera.it) Le dichiarazioni rese durante gli interrogatori da parte dell'imprenditore casertano Romeo er Micione der Colosseo stanno imbarazzando i piani alti del PD,in prima fila a dare battaglia la signora Iervolino e di sponda il Fanciullo Rutelli ,che tuona anche contro il suo Lusetti descrivendolo come "esuberante."Dichiarazioni poco convincenti anche per Silvio Berlusconi che dalla Certosa è in procinto di godersi un fine anno coi fiocchi.

M.C.

Fonte La repubblica .NAPOLI - "Romeo aveva rapporti con quattro soli assessori 'sfrantummati' e non aveva nessun ruolo da consulente globale del Comune". "Romeo non era il solo imprenditore a finanziare la Margherita". "L'onorevole Lusetti? Un esuberante". Sono alcune delle dichiarazioni rese dal sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino il 23 dicembre e dall'ex leader della Margherita (ora confluita nel Pd) Francesco Rutelli il 17 dicembre scorso ai magistrati che indagano sugli appalti a Napoli.

Leggi la notizia
ANTONIO DI PIETRO CACCIA IL FIGLIO CRISTIANO DAL PARTITO.

ANTONIO DI PIETRO CACCIA IL FIGLIO CRISTIANO DAL PARTITO.

29 Dicembre 2008

Roma 29.12.08 (corsera.it) Antonio Di Pietro deve essere andato su tutte le furie al coinvolgimento del figlio Cristiano nell'ambito dell'inchiesta napoletana  Global service e non ci ha pensato sopra due volte,il figlio Cristiano si è dimesso dal Partito Italia dei Valori.Lo ha comunicato lo stesso ex PM nel suo blog.D'altronde il figlio faceva il poliziotto e per seguire le orme del padre si è messo in politica,come dire se il cane abbaia non può dormire nell'ovile. 

"Mio figlio Cristiano - ha scritto il leader del partito - uscira' dall'Italia dei valori. Lo trovo un gesto corretto e per certi versi forse eccessivo visto che non e' nemmeno indagato, ma lo rispetto e ne prendo atto".

Leggi la notizia
STA AI CARAIBI IGNAZIO LA RUSSA: NON MI ROMPETE I MARONI.

STA AI CARAIBI IGNAZIO LA RUSSA: NON MI ROMPETE I MARONI.

29 Dicembre 2008

Roma 30.12.08 (corsera.it)

Fonte Corriere della Sera .SCINTILLE MARONI-LA RUSSA - È La Russa, in un'intervista al Corriere della Sera, a consigliare il collega Maroni ad avere «pazienza» nella trattativa con i libici ed entrare nella loro mentalità: fare i duri non serve a niente. Secca la replica del titolare del Viminale. «Lui - dice Maroni - è più fortunato di me. Io non sono in qualche spiaggia nei mari tropicali, ma sono in Padania. Ho voluto rimanere qui proprio per affrontare le eventuali emergenze e quella di Lampedusa è una emergenza». Non si fa attendere la controreplica del ministro della Difesa. «Alzare la voce senza prima avere noi adempiuto ai nostri compiti, cioè la ratifica in Parlamento del Trattato di amicizia con la Libia siglato lo scorso agosto - per La Russa - può servire a livello interno, ma se si vuole veramente affrontare il problema degli sbarchi non serve a nulla». Quanto alla frecciata sui Tropici, il titolare della Difesa la restituisce al mittente plaudendo a Maroni «lodevolmente impegnato in Italia con il suo staff anche in questi giorni a svolgere i compiti tipici del ministro dell'Interno, mentre molti di noi possono invece dedicare qualche giorno alla famiglia». Bacchetta i due litiganti il segretario dell'Udc, Lorenzo Cesa, secondo cui «non servono le punzecchiature fra i diversi ministri interessati, ma occorre un ripensamento della politica in materia».

Leggi la notizia
SILVIO BERLUSCONI LE INTERCETTAZIONI BOLLENTI: SE ESCONO LASCIO L'ITALIA.

SILVIO BERLUSCONI LE INTERCETTAZIONI BOLLENTI: SE ESCONO LASCIO L'ITALIA.

28 Dicembre 2008 Roma 28.12.08 (corsera.it) Clima rovente tra Antonio di Pietro e Silvio Berlusconi circa la polemica scoppiata sulle intercettazioni a figlio Cristiano di Di Pietro.Silvio Berlusconi ha rilasciato una intervista a Sky 24 in cui ha dichiarato: "Fortunatamente sono padre dei miei figli".Il Premier si è mostrato comunque preoccupato circa la notizia che alcune intercettazioni sulla sua persona sarebbero ormai pronte alla pubblicazione.Quelle telefonate tra lui e la ministra Carfagna di cui ha parlato anche il Senatore del PDL Guzzanti che ne ha fatto pubblico dominio affermando di averle personalmente lette.Il caso della querela con risarcimento miliardario alla figlia Sabina è poi sparito nel nulla. Leggi la notizia
Pdl: Gasparri, "Di Pietro moralista alle vongole"

Pdl: Gasparri, "Di Pietro moralista alle vongole"

26 Dicembre 2008

ROMA - Maurizio Gasparri, presidente dei Senatori del Pdl, attacca il leader dell'Italia dei valori Antonio Di Pietro, recentemente alle prese con le vicende giudiziarie del figlio Cristiano. "Di Pietro e' un moralista alle vongole - ha detto Gasparri - l'ingombrante figlio non e' nuovo ad abusi. Aspetto ancora risposta ad una mia antica interrogazione con la quale chiesi come mai Cristiano Di Pietro, da poco arruolato in polizia, era stato avvicinato a casa, al commissariato di Vasto, scavalcando graduatorie". (Agr)

Leggi la notizia
BERLUSCONI NEL 2009 RIFORMA DELLA GIUSTIZIA .MI SENTO PIU' BELLO E' COME AVESSI 18 ANNI.

BERLUSCONI NEL 2009 RIFORMA DELLA GIUSTIZIA .MI SENTO PIU' BELLO E' COME AVESSI 18 ANNI.

26 Dicembre 2008 Roma, 26 dic. (Apcom) - Riforma della giustizia e stretta sulle intercettazioni: sono le due priorità per l'inizio del 2009 fissate dal premier Silvio Berlusconi. Un "anno terribile", quello che sta per iniziare, dice il presidente del Consiglio in una telefonata alla comunità 'Incontro' di don Gelmini, ma che Berlusconi affronta "sereno e ottimista", anche perchè "sto benissimo e mi sento come un ragazzo di 18 anni". Leggi la notizia
ANTONIO DI PIETRO A CAPO DEL PARTITO UNICO DEL CENTRO SINISTRA.

ANTONIO DI PIETRO A CAPO DEL PARTITO UNICO DEL CENTRO SINISTRA.

25 Dicembre 2008 Roma 25.12.08 (corsera.it) In grande segreto i vertici del PD avrebbero deciso di dare il via libera alla candidatura di Antonio Di Pietro per la carica di Premier alle prossime elezioni politiche.Il tempo è sufficiente a far maturare l'integrazione definitiva del partito unico del centro sinistra e per deglutire questa pillola amara,ma che ormai sembra l'unica soluzione per emergere da una crisi di identità.La giustizia sommaria delle inchieste giudiziarie ha finito per travolgere moltissimi esponenti del PD e sopratutto mettere in forse anche la questione morale per esponenti fino a ieri intoccabili.Anche la vicenda Lusetti tira per la giacca Francesco Rutelli,ma quel che conta è che l'ex radicale ha perso ai punti con Gianni Alemanno e il rischio di presentarlo come candidato Premier sarebbe un suicidio per tutto il partito.Meglio Di Pietro che se si scorna con Berlusconi potrebbe alla fine anche averla vinta.Ormai l'onda lunga è dalla sua sopratutto nel popolo della sinistra che vede nell'ex PM l'unica vera alternativa al Cavaliere di Arcore. Leggi la notizia
ANTONIO DI PIETRO I RICATTI LO PROMUOVONO PREMIER.

ANTONIO DI PIETRO I RICATTI LO PROMUOVONO PREMIER.

24 Dicembre 2008

Roma 24.12.08 (corsera.it) A cura di Matteo Corsini.

 Un regalo migliore per la vigilia di Natale non poteva arrivare per l'ex PM Antonio di Pietro,molisano di ferro.L'occasione sono le inchieste partite su Appaltopoli che da Napoli lo hanno trascinato dall'enfasi giornalistica nell'inchiesta giudiziaria,poichè il figlio Cristiano sembrerebbe essere protagonista di una raccomandazione.

Antonio Di Pietro fresco del successo elettorale in Abruzzo non ha mostrato una piega,al contrario il prestigio e l'autorevolezza della persona è emersa dal pantano purulento della corruzione politica manifesta anche in questa vicenda.

Antonio Di Pietro leader ormai indiscusso del centro sinistra ha elogiato l'attività della magistratura e non si è fatto scrupolo di considerare gli addebiti al figlio  "naturali" per qualsiasi indagine.

Leggi la notizia
PESCARA LUCIANO D'ALFONSO LIBERO.

PESCARA LUCIANO D'ALFONSO LIBERO.

24 Dicembre 2008

Pescara 24.12.08 (corsera.it) E' stato liberato l'ex Sindaco di Pescara Luciano D'Alfonso che alla notizia si è affacciato al balcone di casa salutando e piangendo .L'impianto accusatorio è stato demolito dal gip Luca Ninis che ha parlato di "semplici deduzioni " e non fatti che avrebbero condotto all'ordinanza di carcerazione.

Lo stesso gip Luca Ninis ha motivato la nuova ordinanza di scarcerazione : « Le preannunciate e poi effettivamente eseguite dimissioni, se da un lato apparivano funzionali a prevenire l'applicazione della misura cautelare, con il connesso fardello di esposizione mediatica che inevitabilmente essa comporta, dall'altro costituiscono anche un apprezzabile segnale di sensibilità istituzionale, per l'anteposizione delle esigenze di accertamento giudiziario e di trasparenza dell'azione politica al proprio interesse personale, con un evidente e notevole sacrificio del secondo in favore delle prime. In tale logica gli eventi successivi all'applicazione della misura cautelare inducono a rivalutare il giudizio sulla sussistenza di inderogabili esigenze attinenti alle future acquisizioni investigative».

Leggi la notizia
INCHIESTA NAPOLETANA:RICATTI AL FIGLIO CRISTIANO DI DI PIETRO.

INCHIESTA NAPOLETANA:RICATTI AL FIGLIO CRISTIANO DI DI PIETRO.

23 Dicembre 2008

23 .12.08 (corsera.it) Colpito anche Di Pietro nella vicenda giudiziaria del sistema Romeo.Colpito per travolgere qualsiasi baluardo di legalità in questo paese,colpito per arginare le ferite del marciume che si annida nel sistema degli appalti.

Giorno per giorno i miasmi della corruzione evaporano da questa vicenda a dimostrazione delle connessioni tra politica e affari.

fonte La Repubblica .NAPOLI - "Buttala sul ricatto al figlio, è l'unico sistema". Così, nell'estate del 2007, la moglie dell'ex provveditore alle Opere Pubbliche di Campania e Molise, Mario Mautone, suggeriva al marito la strada da percorrere per evitare il trasferimento dal ruolo di vertice ricoperto Napoli a un incarico al ministero. "Tu non ti devi muovere da Napoli - dice la donna - il potere che tieni qua non lo puoi tenere a Roma".

Leggi la notizia