Sabato 26 Novembre 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
CORSERA CORONAVIRUS LA 7 MEGLIO UN GAY O LA BONONA ? TAGADA' TIZIANA PANELLA UN DISASTRO,INTERROMPE GLI OSPITI. MEGLIO ALESSIO ORSINGHER

CORSERA CORONAVIRUS LA 7 MEGLIO UN GAY O LA BONONA ? TAGADA' TIZIANA PANELLA UN DISASTRO,INTERROMPE GLI OSPITI. MEGLIO ALESSIO ORSINGHER

15 Aprile 2020

ROMA 15 APRILE 2020 CORSERA.IT

CorSera.it Copyright 

Televisione. Tagadà condotto da Tiziana Panella. Nei giorni della quarantena Covid-19, alterniamo la vita casalinga con qualche tramissione televisiva.Nel corso del primo pomeriggio vado a fare jogging a Lungotevere Oberdan, affollato dalle passeggiate interminabili della Myrta Merlino, che forse torna dalla tramissione L'Aria che Tira.Già mi pare di aver scritto che Myrta dovrebbe andare a lezione, per imparare a fare le domande e attendere le risposte,  dal più grande giornalista televisivo italiano di tutti i tempi, che al secolo risponde al nome di Bruno Vespa, lui è un conduttore. Nessun altro come lui. Pensate fa delle domande ai suoi ospiti e riesce anche ad ascoltarli, consentendo al pubblico di capire le domande e le risposte.L'arguzia, parla con lo sguardo, se un ospite si dilunga nei comizi ( vedi l'altro giorno Matteo Salvini) irrefrenabili, l'espressione del volto dice tutto, finanche lo canzona, assiste impietoso al delirio di onnipotenza dell'intervistato. Il bello è che lo fa intendere al suo pubblico, senza interrompere, sguardo e volto. Bruno Vespa è leggendario, inarrivabile, unico.La mestizia ferisce l'egocentrismo, quando si manifesta, dei suoi interlocutori. Fantastico da 10 e lode.La Merlino, la Gruber, Enrico Mentana ( forse un pò meno ) la Panella, fanno comizi e poche domande compiute, hanno molto da imparare. Prime donne. Il giornalismo non è questo. Domanda secca, risposta veloce.I panegirici sono da volta stomaco.  

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS FASE 2 REGIONI SCATTA LA GARA PER LA RIAPERTURA .DIMMI LA TUA. IN DIRETTA WHATSUP CON MATTEO CORSINI EDITOR CORSERA 335291766

CORSERA CORONAVIRUS FASE 2 REGIONI SCATTA LA GARA PER LA RIAPERTURA .DIMMI LA TUA. IN DIRETTA WHATSUP CON MATTEO CORSINI EDITOR CORSERA 335291766

14 Aprile 2020

MILANO 14 APRILE 2020 CORSERA.IT by dr.Matteo Corsini editor 

Lo smart working la vera rivoluzione industriale della società post moderna.Forse la soluzione a tanti mali delle nostre città Milano e Roma. meno traffico, più aree verdi, migliori condizioni di vita e maggior benessere economico. Le fasce suburbane delle metropoli destinate al boom immobiliare. Segnala il tuo immobile da vendere via whatsup. 

Emergenza coronavirus, dopo 34 giorni di clausura gli italiani cominciano a scalpitare. Inizia la "Fase 2 " in cui pare ormai certo che le Regioni faranno ognuna per conto suo.ha iniziato Luca Zaia in veneto a limitare le restrizioni, come quella dei 200 metri da casa e la grigliata con gli amici in villa. Lo smart working sarà uno degli aspetti principali della rivoluzione sociale a cui dovremo abituarci e che forse aiuterà a decongestionare il traffico e la continua espansione della città. Come ho già scritto, lo smart working sarà la vera rivoluzione di questo millennio e per le case nelle fasce suburbane delle grandi metropoli ci sarà un grande recupero dei valori immobiliari . Adesso è partita la gara per i migliori provvedimenti da adottare nelle Regioni e nelle città. Se vuoi dire la tua mandaci un messaggio su whatsup al 335291766 i diretta dal fronte del coronavirus con l'editore del CorSera.it dr.Matteo Corsini. 

CorSera.it Copyright 2020 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS DROPLET SUPERMARKET CARRIER FOCOLAI DOMESTICI . ANCORA INSUFFICIENTI LE MISURE DI PREVENZIONI PER LE MEDIE SUPERFICI ALIMENTARI

CORSERA CORONAVIRUS DROPLET SUPERMARKET CARRIER FOCOLAI DOMESTICI . ANCORA INSUFFICIENTI LE MISURE DI PREVENZIONI PER LE MEDIE SUPERFICI ALIMENTARI

14 Aprile 2020

MILANO 14 APRILE 2020 CORSERA.IT by Redazione ( redazione mobile  335291766 )

CorSera.it Copyright 2020

( In fotografia il celeberrimo screenshot della redazione del CorSera.it che ha dato il via alla riconversione degli spot pubblicitari delle più grandi catene di vendita al dettaglio in Italia ) 


L'infettivologo Massimo Galli, direttore dell'ospedale Sacco di Milano (in lingua Sioux chiamato Testa Dondolante) , l'ha detto a chiare note a tutti quanti " Adesso il problema sono i focolai domestici"  e uno dei carrier più pericolosi pe trascinare l'infezione dentro casa, è fare la spesa nei supermaket, in cui si affollano ogni giorno milioni di persone. Come i nostri Lettori sanno, noi del CorSera.it abbiamo fin da subito indicato le due trincee fondamentali per sbaragliare sul campo l'infezione da coronavirus,  gli ospedali e i negozi di generi alimentari. Due trincee che nessuno ha fin da subito pensato di tutelare, obblgando le aziende ad assumere  protocolli rigidissimi per tutelare la salute degli impiegati e della clientela,  regolarndo non soltanto l'accesso, ma le misure di protezoine di sicurezza individuale. Fin da subito, mdal 29 febbraio,  abbiamo scritto che i supermarket , quelli di medie dimensioni nei grandi centri urbani, costituivano i carriere formidabili per la diffusioine della panmdemia una vera e propria  polveriera . La gente si incrocia, è abituata a prendere le confezioni , una due tre volte, toccarle, smucinarle, romperle e rimettere sullo scaffale.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS MILANO SODOMA E GOMORRA. SESSO MAGGIOR CARRIER DIFFUSORE COVID-19

CORSERA CORONAVIRUS MILANO SODOMA E GOMORRA. SESSO MAGGIOR CARRIER DIFFUSORE COVID-19

14 Aprile 2020

ROMA 14 APRILE 2020 CORSERA.IT redazione Milano by Estella TransGender

CorSera.it Copyright 2020 

Dove si fa più sesso a Roma o Milano?  

Non c'e' alcun dubbio, per rispondere alla domanda del giorno, sulla cause attribuibili alla maggiore diffusione del coronavirus in Lombardia, rispetto al centro sud Italia, oltre che all'invocato inquinamento ( fatto accertato ormai clinicamente ) non vi è alcun dubbio, che come per il virus dell'HIV, sia il sesso uno dei maggiori carrier del coronavirus Covid-19. E vediamo perchè. E credetemi io sono una esperta del settore. 

Roma paragonata a Milano,appare oggi come un enclave del terzo mondo, in cui la trasgressione del sesso non è più indice di società evoluta, ma di civiltà in fase regressiva.Roma fa meno sesso di Milano? La diffusione del coronavirus, ci dice che nel Nord Italia ci sono più scambi stabili con l'estero, persone che viaggiano per lavoro, dunque possono instaurare relazioni sessuali diverse ma reiterate periodicamente nel tempo.Chi ci dice che la cittadini cinese arrivata da Singapore per lavoro in Italia , non abbia anche avuto una o più relazioni sessuali ? Il fenomeno dell'infezione potrebbe essere spiegato dal carrier sessuale, così come adesso, malgrado Milano sia di fatto blindata di giorno, non si può capire che cosa sta succedendo di notte,ovvero se l'infezione progredisce nelle relazioni interpersonali di natura sessuale.

Leggi la notizia
CORSERA LOMBARDIA EFFETTO SPRITZ, COVID-19 NON ACCENNA A DIMINUIRE. RISCHIO CONTAGIO RIPRENDA A CORRERE

CORSERA LOMBARDIA EFFETTO SPRITZ, COVID-19 NON ACCENNA A DIMINUIRE. RISCHIO CONTAGIO RIPRENDA A CORRERE

13 Aprile 2020

MILANO 13 APRILE 2020 CORSERA.IT 

La gente non vuole rimanere in casa e in Lombardia il rischio è che la pandemia riprenda vigore, spingendo il lockdown della regione ben oltre il tempo indicato del 3 maggio 2020. Se i contagi nondecresceranno in maniera significativa, i residenti dovranno contiuare a subire la quarantena e tutta l'economia interna e nazionale ne risentirà.

In Italia le persone complessivamente risultate positive al coronavirus, compresi guariti e deceduti, sono 159.516 (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE - LE ATTIVITÀ CHE APRONO IL 14 APRILE - I DATI AGGIORNATI: GRAFICHE). Di questi, 103.616 sono i contagiati attuali. Le persone guarite nelle ultime 24 ore sono 1.224, per un totale di 35.435. Il totale delle vittime è di 20.465, 566 in più rispetto a ieri. Sono 3.260 i pazienti nei reparti di terapia intensiva, 83 in meno rispetto a ieri: il dato è in calo per il decimo giorno consecutivo. Dei pazienti attualmente positivi, 28.023 sono poi ricoverati con sintomi - 176 in più rispetto a ieri - e 72.333 sono in isolamento domiciliare, il 70% del totale. Diminuiscono anche i tamponi eseguiti: nella giornata di oggi sono 36.717 in più, per un totale di 1.046.910. Ieri erano 46.720. Sono questi i dati del bollettino quotidiano della Protezione Civile sulla diffusione del contagio (LOCKDOWN ESTESO FINO AL 3 MAGGIO - UN MESE DI LOCKDOWN: LE GRAFICHE - I NUMERI DELL'ITALIA). 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS STEFANO VELLA

CORSERA CORONAVIRUS STEFANO VELLA " COVID-19 NON HA MOLLATO, SONO PREOCCUPATO I CONTAGI NON DIMINUISCONO, DOBBIAMO AFFAMARE COVID-19 " IN DIRETTA SKY TG 24

12 Aprile 2020

MILANO 12 APRILE 2020 CORSERA.IT 

CorSera.it Copyright 2020 

Domenica 12 aprile 2020 in Italia il numero dei contagiati sale a 4092 rispetto a ieri, diminuiscono i decessi a 431. In diretta da Sky Tg 24 l'infettivologo Stefano Valle si dichiara preoccupato : " Il numero dei contagi è sempre altissimo oltre 4000 persone al giorno, questo non ci fa stare tranquilli. Non sono affatto tranquillo, non mi fido del coronavirus...come sappiamo tutto è iniziato da un solo singolo caso.... a Wuhan una sola persona come a Milano. Dobbiamo affamare il coronavirus, stare in casa, non dargli la possibilità di infettare altre persone...è quello che cerca". " E' un virus astuto che va combattuto sul territorio casa per casa, palazzo dopo palazzo ..."

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS BORIS JOHNSON DIMESSO CON PROBLEMI AL CUORE. DURO COLPO AL PUGILE METICCIO CHE AVEVA SFIDATO COVID-19

CORSERA CORONAVIRUS BORIS JOHNSON DIMESSO CON PROBLEMI AL CUORE. DURO COLPO AL PUGILE METICCIO CHE AVEVA SFIDATO COVID-19

12 Aprile 2020

London 12 aprile 2020 CorSera.it by Caroline Danese 

CorSera.it Copyright 2020 

Lo scoop mondiale del CorSera.it ( lo so sono stata brava me lo dico da sola ) Come sanno i lettori del CorSera.it siamo stati i primi al mondo a dare la notizie che Boris Johnson era in fin di vita, ma non per cause polmonari , bensì per ragioni di cuore. Il premier britannico soffre da tempo di alta pressione, è fuori peso conduce una vita sfrenata, mangia e beve come un vero inglese. Il suo fisico aggredito dalla malattia stava per mollare. Nel corso del ricovero, si è più volte rischiato l'infarto. 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS BORIS JOHNSON RE LEAR CAMMINA TRA I CADAVERI, OLTRE 1000 MORTI IN GRAN BRETAGNA IN UN SOLO GIORNO

CORSERA CORONAVIRUS BORIS JOHNSON RE LEAR CAMMINA TRA I CADAVERI, OLTRE 1000 MORTI IN GRAN BRETAGNA IN UN SOLO GIORNO

11 Aprile 2020

LONDON 11 APRILE 2020 CORSERA. IT in diretta dal mondo 24/7 days aggiornamento time 04.03 am

CorSera.it Copyright 2020

Giornata funesta quest'oggi per Boris Johnson, l'uomo che volle sfidare il destino per farsi Re d'Inghilterra. Nella sua Londra, il premier britannico cammina tra i cadaveri della peste, invocati da Shakespeare nel Re Lear. 

Il primo ministro britannico oggi è stato in grado di percorrere brevi distanze, ha detto il suo ufficio. Johnson è uscito dalla terapia intensiva giovedì, dopo tre notti, ed è ancora ricoverato sotto oseervazione in ospedale. "Il primo ministro è stato in grado di fare brevi passeggiate, come parte della terapia che sta osservando", ha dichiarato un portavoce di Downing Street. "Ha parlato con i suoi medici e ringraziato l'intero team ospedaliero per le incredibili cure che ha ricevuto".
Sono 1.000 i morti in più per coronavirus in 24 ore, nuovo record assoluto in un singolo giorno per il Paese. Lo confermano i dati del dicastero della Sanità, con un totale di morti registrati che sale a 8.958. I contagi censiti superano intanto quota 70.000, con una curva di crescita di 5.706, mentre i test salgono a 16.000 al giorno.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS NEW YORK ORRORE AD HART ISLAND, LA CITTA' DEI MORTI VIVENTI .LA PROFEZIA DI BARACK OBAMA 2014

CORSERA CORONAVIRUS NEW YORK ORRORE AD HART ISLAND, LA CITTA' DEI MORTI VIVENTI .LA PROFEZIA DI BARACK OBAMA 2014

11 Aprile 2020

NEW YORK 11 APRILE 2020 CORSERA.IT by Alan Parker ai confini del mondo conosciuto

Corsera.it Copyright 2020 

Il mondo moderno ha conosciuto un grande leader politico Barack Obama.In un suo discorso del 2014 una profezia e un programma sanitario planetario, che qualora fosse stato realizzato, la storia del Covid-19,  avrebbe avuto un altro esito. ( Il video di Barack Obama ) 

New York la città dei morti viventi. Nei grandi caseggiati nella periferia, gli uomini e le donne si trasformano in Zombie, dei morti viventi, senza poter fuggire dalle loro case, stroncati dalla infenzione da Covid-19, asfissiati come dentro una camera a gas. Gli Zombie di New York, esseri umani straziati dalla malattia,  hanno trovato casa, in uno dei luoghi di sepoltura più sinistri degli Stati Uniti d'America, le famigerate fosse comuni ad Hart Island, isola del Bronx a New York City, usate da sempre per seppellire moribondi senza casa e senza famiglia, galeotti, cadaveri di pazienti infettati, malati di hiv, tubercolosi. E' l' isola dei morti viventi, come la chiamano nella Grande Mela. La pandemia da coronavirus sembra aver trovato la sua dimora ideale nei grandi caseggiati della periferia americana, come fotogrammi di storia che suonano sinistri, rituali funebri per i morti di peste nera, nella laguna dimenticata di New Orleans, canti che provengono dall'oltretomba.

Leggi la notizia
CORSERA COVID-19 SHANGAI DELL'INDIFFERENZA. I GRAFICI DEI RECORD E DELLA MORTE. SESSO,BONDAGE ESTREMO,  MEDICI E INFERMIERI. LA TRADUZIONE DELLA SOFFERENZA NELLA PERVERSIONE

CORSERA COVID-19 SHANGAI DELL'INDIFFERENZA. I GRAFICI DEI RECORD E DELLA MORTE. SESSO,BONDAGE ESTREMO, MEDICI E INFERMIERI. LA TRADUZIONE DELLA SOFFERENZA NELLA PERVERSIONE

11 Aprile 2020

MILANO 11 APRILE 2020 CORSERA.IT by Alan Parker ai confini del mondo conosciuto

CorSera.it Copyright 

L'emergenza del Coronavirus la drammatica estensione, ha soppiantato per interesse, i più grandi eventi del mondo come le Olimpiadi, la Formula 1, i campioniati di Calcio , l' NBA, i concerti live. Da mesi ormai conviviamo con i grafici della morte, che vengono indicatI come "record " . I dati della tragedia trasformati in algidi coefficienti statistici, come gli esseri umani, le salme fossero diventati i bastoncini dei uno shangai sanguinario. Nelle membrane interne della pandemia ci sono tutti gli ingredienti che soddisfano le più nascoste e deprecabili perversioni e depravazioni che gli esseri umani solitamente inseguono nel corso della loro esistenza. La morte per soffocamento, ad esempio, esercizio diffuso nella pratica sado maso del bondage più sfrenato, i sogni erotico sessuali del rapporto  tra medico e infermiera o tra infermiera e paziente, le fosse comuni delle città dei morti viventi. Un carosello di immagini devastanti per l'equilibrio psico fisico delle persone, che ogni giorno vanno in onda, condite in ogni salsa, in tutte le trasmissioni televisive, in tutti i telegiornali. Le dirette della Protezione Civile italiana ne sono un esempio, con Angelo Borrelli che sfida la morte senza mascherina e il professor Franco Locatelli medico robot, dalla voce metallica che analizza e intepreta i dati dei morti viventi caduti, degli Zombie della nuova era del Covid-19 . Tutto questo ci attrae, ci tiene incollati alla televisione per ore, malgrado sia puro orrore, disperda sangue ovunque, e le immagini ogni giorno peggiorano di qualità e contenuti. Siamo nel caos, nel centro di una pandemia senza precedenti, che ha contagiato 2 milioni di persone e fatto oltre 150 mila morti nel mondo e la sua virulenza continua ad espandersi inesorabilmente senza che nessuno sia in grado di fermarla. 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS ANGELO BORRELLI NO RESPECT. EROI A MANI NUDE, 107 CADUTI TRA MEDICI E INFERMIERI

CORSERA CORONAVIRUS ANGELO BORRELLI NO RESPECT. EROI A MANI NUDE, 107 CADUTI TRA MEDICI E INFERMIERI

10 Aprile 2020

ROMA 10 APRILE 2020 CORSERA.IT

CorSera.it Copyright 2020

Gli eroi a mani nude. Medici e infermieri italiani. Si allunga ancora la lista dei camici bianchi italiani uccisi da Covid-19. Al momento sono 107 i medici e odontoiatri deceduti. Di questi, fa sapere la Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri, 9 erano odontoiatri, uno era sia medico di medicina generale che odontoiatra.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS DONALD TRUMP TUTTI GLI ASINI DEL PRESIDENTE. USA RECORD DI CONTAGIATI E DI MORTI

CORSERA CORONAVIRUS DONALD TRUMP TUTTI GLI ASINI DEL PRESIDENTE. USA RECORD DI CONTAGIATI E DI MORTI

09 Aprile 2020

New York 9 aprile 2020 Corsera.it by Alan Parker 

Donald Trump accusa l'OMS di negligenza e incompetenza. Ricordiamo che già nel 2014 , quando la terribile epidemia scatenata dal virus Ebola, sembrava potesse prevalere sull'essere umano, fioccarono le commissioni di inchiesta per mettere in stato di accusa l'OMS .Il 18 ottobre del 2014 un primo rapporto venne alla luce mettendo in risalto le inefficienze del ramo africano dell'OMS. Questo per dire che Donald Trump, resa evidente la sua incapacità , sta cercando in ogni modo di addossare ad altri la responsabilità di non aver assunto provvedimenti utili a scongiurare una rapida diffusione del coronavirus negli USA . Ritardo fatale per decretare il lock-down immediato per tutto il popolo americano, almeno in quegli Stati in cui era evidente che il coronavirus Covid-19, avrebbe potuto mietere vittime oltre ogni stima dei rapporti scientifici.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS 100 MEDICI MORTI IN ITALIA, DISATTESO IL PIANO NAZIONALE PREPAZIONE E RISPOSTA ALLA PANDEMIA INFLUENZALE

CORSERA CORONAVIRUS 100 MEDICI MORTI IN ITALIA, DISATTESO IL PIANO NAZIONALE PREPAZIONE E RISPOSTA ALLA PANDEMIA INFLUENZALE

09 Aprile 2020

MILANO 9 APRILE 2020 CORSERA.IT by Alan Parker 

CorSera.it Copyright 2020 

Sono 100 i medici morti in Italia , malgrado esistesse un piano antipandemia ( di cui abbiamo già anticipato con CorSera.it a firma di The Street Lawyer)  denominato “Piano Nazionale di Preparazione e Risposta ad una Pandemia Influenzale” e che rappresenta il riferimento nazionale in base al quale saranno messi a punto i Piani Operativi Regionali.

Il Piano Nazionale si sviluppa secondo sei fasi pandemiche dichiarate dall’OMS” nell’anno 2005 che vanno da un “Periodo Inter-pandemico” dove “Nessun nuovo sottotipo di virus influenzale isolato nell’uomo. Un sottotipo di virus influenzale cha ha causato infezioni nell’uomo può essere presente negli animali. Se presente negli animali, il rischio di infezione o malattia nell’uomo è considerato basso” fino all’ultima fase 6 la più grave  “Periodo Pandemico”  “Aumentata e prolungata trasmissione nella popolazione in generale” suddiviso in diversi livelli “Livello 0:  assenza di casi nella popolazione nazionale  Livello 1:  presenza di casi nella Nazione o presenza di intensi collegamenti o scambi commerciali con Paesi dove la pandemia è in atto Livello 2:  fase di decremento Livello 3:  nuova ondata

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS DROPLET RUNNING BEHIND ALAN PARKER L'INTUIZIONE CHE HA SALVATO MILIONI DI RUNNERS IN TUTTO IL MONDO

CORSERA CORONAVIRUS DROPLET RUNNING BEHIND ALAN PARKER L'INTUIZIONE CHE HA SALVATO MILIONI DI RUNNERS IN TUTTO IL MONDO

09 Aprile 2020

NEW YORK 9 APRILE 2020 CORSERA.IT by Caroline Wood ai confini del mondo conosciuto 

CorSera.it Copyright 2020 

Intervista eclusiva ad Alan Parker il giornalista virtuale del CorSera.it L'intuizione geniale che ha salvato la vita a milioni di runners in tutto il mondo.

Questa mattina sono state pubblicate le ricerche scientifiche sul rischio contagio prodotto dal droplet di un runner .La ricerca "Running behind each other " ha preso spunto dall'articolo pubblicato dal CorSera.it il 15 marzo del 2020 dal titolo ,

"CORSERA CORONAVIRUS DROPLET JOGGING PISTE CICLABILI CORRIDOIO INFETTO PER IL COVID-19. IL METODO PER CALCOLARE LE DISTANZE DI SICUREZZA" ,

nel quale lei evidenziava il pericolo nascosto del contagio virale tra runners che corrono in scia . 

Nello studio realizzato dal belga Bert Bolcken e dall'italiano Fabio Malizia dell'Università Ku Leuven, in collaborazione con Ansys - società leader nel settore dello sviluppo delle simulazioni ingegneristiche - si evidenzia come i corridori dovrebbero mantenere, se in scia, una distanza superiore a quella raccomandata dalle linee guida stilate per contrastare la diffusione di coronavirus.

Leggi la notizia
CORSERA COVID-19 NO TRESPASSING ADDIO A CINEMA, PALESTRE,  STADIO, PILATES . TUTTE LE ATTIVITA' CHE NON RIAPRIRANNO MAI PIU'

CORSERA COVID-19 NO TRESPASSING ADDIO A CINEMA, PALESTRE, STADIO, PILATES . TUTTE LE ATTIVITA' CHE NON RIAPRIRANNO MAI PIU'

08 Aprile 2020

NEW YORK 8 APRILE 2020 CORSERA.IT 

CorSera.it Copyrght 2020 

The day After.Il mondo che verrà.by Alan Parker 

Recentemente il presidente della Federazione Medica Sportiva Italiana, dr. Maurizio Casasco, a Radio 1, ha confermato gli articoli usciti sul CorSera.it sul pericolo del droplet da jogging. Quando un runner ti corre davanti il rischio è quello di ingoiarsi le goccioline di droplet che galleggiano nell'aria. Sembravano concetti astrusi soltanto alcune settimane fa, e invece il nostro Alan Parker, già tracciava il mondo del futuro. Adesso vi racconteremo che cosa ci attenderà al nostro riewntro, come saranno le città e probabilmente la nostra vita di tutti i giorni.  

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS DROPLETS CARCERI CONTAMINAZIONE. LO STATO REPUBBLICANO E IL RISPETTO DELL’ETICA MINIMA

CORSERA CORONAVIRUS DROPLETS CARCERI CONTAMINAZIONE. LO STATO REPUBBLICANO E IL RISPETTO DELL’ETICA MINIMA

08 Aprile 2020

ROMA 8 APRILE 2020 CORSERA.IT by The Street Lawyer 

CorSera.it Copyright 2020

COVID-19- POPOLAZIONE CARCERARIA – LO STATO REPUBBLICANO E IL RISPETTO DELL’ETICA MINIMA-

Il fenomeno del sovraffollamento carcerario è noto. L’Italia è uno dei paesi con il maggior tasso di sovraffollamento a livello Europeo.

Il problema non riguarda solo le strutture, non si tratta di risolvere solo questioni attinenti la politica dell’edilizia penitenziaria.

Dentro le carceri, ci sono uomini peraltro, non tutti colpevoli (In Italia poi c’è un numero impressionante di detenuti in attesa di giudizio in ragione del nostro sistema penale in cui, rispetto ad altri Pesi, si fa largo uso della carcerazione preventiva, oggetto di plurimi strali da parte della Corte EDU).

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS EFFETTO DROPLETS IMMOBILIARE SARA' UN CATACLISMA. A VITTORIO SGARBI LA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE EDILIZIA COMUNI REGIONI

CORSERA CORONAVIRUS EFFETTO DROPLETS IMMOBILIARE SARA' UN CATACLISMA. A VITTORIO SGARBI LA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE EDILIZIA COMUNI REGIONI

08 Aprile 2020

ROMA 8 APRILE 2020 CORSERA.IT by Matteo Corsini

Corsera.it Copyright 2020 

Se pensiamo che il virus dell'Ebola, contagiò 30 mila persone, uccidendone appena 11.000, ci possiamo forse rendere conto, di quanto stia accadendo in Italia. Nella città di New York, ci sono meno vittime che nella città di Milano o in Lombardia. Malgrado tutto, forse abbiamo dimenticato che il virus dell'HIV, dall'anno della sua comparsa sulla Terra nel 1981,ha ucciso qualcosa come 30 milioni di persone e altri milioni soffrono danni permanenti sia fisici che psicologici. Yuval Noah Harari, lo descrive come quel percorso inevitabile della civiltà umana , la sete di progresso, la ricerca dell'immortallità, l'Homo Sapiens che diventa Dio. Ma ciò che attende l'Homo Deus nel Day After, sarà una società in macerie, almeno quella italiana. la pandemia ha spazzato via d'un colpo, miliardi di turisti, costringendo gli alberghi italiani a chiudere i battenti, come fossero vecchie polverose quinte di un film arrivato al suo ultimo giorno di girato. Roma , che conta migliaia di alberghi e strutture turistico ricettive, dovrà sopportare un periodo di convalescenza che durerà per mesi, forse anni, fino a quando non sarà disponibile un vaccino, utile a rendere sicuro il rientro dei turisti da tutto il mondo. 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS GIUSEPPE CONTE I TRE GIORNI DEL CONDOR, MIGLIAIA DI VITTIME,  DISATTESO IL PIANO NAZIONALE DI RISPOSTA E REAZIONE ALLA PANDEMIA

CORSERA CORONAVIRUS GIUSEPPE CONTE I TRE GIORNI DEL CONDOR, MIGLIAIA DI VITTIME, DISATTESO IL PIANO NAZIONALE DI RISPOSTA E REAZIONE ALLA PANDEMIA

07 Aprile 2020

ROMA 7 APRILE 2020 CORSERA.IT by Dr Renato Corsini & The Street Lawyer

CorSera.it Copyright 2020 

COVID-19- UNA GUERRA (NON IMPREVEDIBILE) COMBATTUTA SENZA PIANO.

L’Italia sta affrontando una delle pandemie più gravi che sia mai esistita tanto da far rievocare la famigerata “Spagnola” diffusasi durante la prima guerra mondiale, senza avere un piano pandemico. Anzi, a dire il vero, L’Italia ne ha adottato uno all’epoca dei focolai di influenza aviaria da virus A/H5N1. Piano datato anno del Signore, 2005.  

Denominato “Piano Nazionale di Preparazione e Risposta ad una Pandemia Influenzale” e che rappresenta il riferimento nazionale in base al quale saranno messi a punto i Piani Operativi Regionali.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS L'IMMUNITA' DEGLI ASINI E IL CASO ISLANDA. DA TRUMP, A JOHNSON, A SPERANZA, TUTTI GLI ERRORI DELLA POLITICA

CORSERA CORONAVIRUS L'IMMUNITA' DEGLI ASINI E IL CASO ISLANDA. DA TRUMP, A JOHNSON, A SPERANZA, TUTTI GLI ERRORI DELLA POLITICA

07 Aprile 2020

New York 7 aprile 2020 CorSera.it y The Street Lawyer & dr.Renato Corsini

COVID-19 – “World Health Coronavirus Disinformation” – Wall Street Journal all’attacco dell’OMS- Incomincia la ricerca del capro espiatorio per coprire l’incapacità della politica di molti governi di combattere il coronavirus.

Il Fatto Quotidiano riporta, oggi 7.4.2020, che il WSJ abbia portato sulle sue pagine un duro attacco all’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) accusandola da un lato, di aver dichiarato “la pandemia…solo l’11 marzo… quando ormai si registravano oltre 100mila casi in tutto il mondo, con oltre 100 Paesi colpiti e più di 4mila morti. Una risposta tardiva che può aver ritardato i provvedimenti dei governi e favorito la diffusione del virus” e dall’altro, che anche “sulle linee guida riguardanti le misure di prevenzione e diagnosi, nel tentativo di evitare allarmismi” l’OMS avrebbe “agito con notevoli ritardi. Già il 25 febbraio si era iniziato a parlare dell’uso delle mascherine per tutta la popolazione allo scopo di frenare il diffondersi del virus. Ma, da parte di Ricciardi arrivò una risposta secca: “Le mascherine alla persona sana non servono a niente, servono alla persona malata e al personale sanitario”.Tuttavia, dopo la “il 3 aprile, con la

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS ILARIA CAPUA RISCHIO PER GATTI E CANI. COVID-19 SPILL-OVER , TORNERA' INDIETRO. IN ALLERTA 35 MILA VETERINARI ITALIANI

CORSERA CORONAVIRUS ILARIA CAPUA RISCHIO PER GATTI E CANI. COVID-19 SPILL-OVER , TORNERA' INDIETRO. IN ALLERTA 35 MILA VETERINARI ITALIANI

07 Aprile 2020

ROMA 7 APRILE 2020 CORSERA.IT 

CorSera.it Copyright 2020

La famosissima virologa Ilaria Capua, in diretta dalla Florida  nel corso della trasmissione Ballarò, ha dicharato : "L'infezione Covid-19 muterà ancora, un altro spillover,  tornerà indietro, da dove arrivava, dagli animali. I gatti, ad esempio,  hanno lo stesso recettore degli esseri umani. I 35 mila veterinari italiani devono essere pronti."

La dichiarazione è di quelle destinate a fare rumore tra il pubblico e a provocare un catasclisma nel sistema sanitario nazionale. Se qualcuno pensava che la pandemia fosse nella fase discendente, dopo una lunga fase di plateau, si sbagliava di grosso, adesso tutti noi dovremmo fare i conti con il rischio di una prossima diffusione del contagio da coronavirus anche verso gli animali, sopratutto quelli che vivono vicino all'uomo, come i gatti, i cani e tutti gli altri. 

CorSera.it

Leggi la notizia