Giovedi' 26 Novembre 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
CORSERA CORONAVIRUS NUOVO DPCM GIUSEPPE CONTE COSA FARE E NON FARE PER IL BENE DEL PAESE

CORSERA CORONAVIRUS NUOVO DPCM GIUSEPPE CONTE COSA FARE E NON FARE PER IL BENE DEL PAESE

18 Ottobre 2020

Roma 19 ottobre 2020 CorSera.it 
Il nuovo Dpcm è finalmente arrivato sulle tavole degli italiani, anche con notevole ritardo. La conferenza stampa del  Presidente del Consiglio Giuseppe Conte si è fatta attendere, ma alle 21.30, il Premier si è presentato difronte ai giornalisti, nel cortile di Palazzo Grazioli, accompagnato dal fedelissimo Rocco Casalino, con la funzione di dare la parola ai giornalisti che partecipavano alla conferenza stampa. Una scena apocalittica, da anciene regime, imperiale, napoleonica. Il Re era finalmente sceso dalle sale damascate del palazzo per conferire con il popolo che lo attendeva in trepidazione da tutto il giorno. L'atmosfera era solenne, illuminata nella scenografia suntuosa del palazzo romano. Quelle di Giuseppe Conte sono state parole misurate, scandite con efficacia e precisione. Il professore pugliese è un metronomo, capace aldilà delle sue qualità oratorie, elegante, oltre le sue conoscenze.

Leggi la notizia
CORSERA FLAVIO BRIATORE PROSTATITE POLMONARE, EFFETTO BILLIONAIRE SUI SONDAGGI ELETTORALI. IL CLAMOROSO VIDEO DI VINCENZO DE LUCA

CORSERA FLAVIO BRIATORE PROSTATITE POLMONARE, EFFETTO BILLIONAIRE SUI SONDAGGI ELETTORALI. IL CLAMOROSO VIDEO DI VINCENZO DE LUCA

30 Agosto 2020

Milano 31 agosto 2020 CorSera.it 

Flavio Briatore Daniela Santanche' sputtanati ma felici !

Non c'e' alcun dubbio, sui sondaggi elettorali per le amministrative in Campania, si è sentito l'effetto Billionaire. Le Lega, secondo l'istituto di Pagnoncelli, si sarebbe ridotta al 3% , mentre Vincenzo De Luca, avrebbe superato la soglia del 50% , come dire, incoronato dagli elettori Re delle Due Sicilie. La bandiera dei negazionisti al secolo Flavio Briatore, ha messo in fila una serie di esternazioni, anche piuttosto pesanti nei confronti della attuale compagine governativa, per poi sputtanarsi con le sue stesse mani. Da negazionista a untore della pubblica piazza, da molleggiato settantenne nel suo night club, a vecchietto affetto da coronavirus all'ospedale San Raffaele di Milano. Ma Flavio Briatore non era solo nello sputtanamento generale, in suo soccorso è arrivata anche l'amica del cuore Daniela Santanchè, che in diretta tv, ha dichiarato ; "Flavio Briatore ricoverato per una prostatite". Lo sputtanamento a quel punto è diventato generale, una sorta di pagliacciata dei tarantolati. Ma tanto basta per aver scatenato l'ironia sarcastica del grande Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che è uscito con uno dei suoi clamorosi video in cui ha fatto gli auguri a Flavio Briatore per la sua "prostatite polmonare"....

Leggi la notizia
CORSERA MIBACT COLOSSEO DARIO FRANCESCHINI CULPA IN VIGILANDO LA GRANDE PAPPATOIA DELL'ANFITEATRO FLAVIO. COOPCULTURE IL RUOLO DI GIOVANNA BARNI

CORSERA MIBACT COLOSSEO DARIO FRANCESCHINI CULPA IN VIGILANDO LA GRANDE PAPPATOIA DELL'ANFITEATRO FLAVIO. COOPCULTURE IL RUOLO DI GIOVANNA BARNI

12 Luglio 2020

ROMA 12 LUGLIO 2020 CORSERA.IT 

SPQR.AFFAMATO IL POPOLO ROMANO NELL'ARENA DEL COLOSSEO ENTRANO OGNI ANNO 200 MILIONI DI EURO,MA NULLA FINISCE AI POVERI DELLA CAPITALE O AI PENSIONATI. E' ORA DI RIPRENDERCI L'ANFITEATRO FLAVIO.

MENTRE IL POPOLO ROMANO  MUORE DI FAME ALL'OMBRA DELL'ANFITEATRO FLAVIO LA PAPPATOIA DEI GIGANTI DELLA POLITICA ITALIANA, DI COOPCULTURE, LO SFRUTTAMENTO DELLE GIOVANI GUIDE TURISTICHE. SPORCHI AFFARI,MILIONI DI EURO CHE A FIOTTI NUTRONO IL SOTTOBOSCO DELLA POLITICA ITALIANA.I TOUR OPERATORS DEL GRUPPO CARRANI DA PAOLO DELFINI A STEFANO DONGHI, DA NICOL DARI A PAPA MAGGIO. CHI SONO I RE E LE REGINE DELL'IMMENSA TORTA DEI 30 MILA VISITATORI AL GIORNO DEL PARCO ARCHEOLOGICO DEL COLOSSEO? 

IL POPOLO ROMANO E' AFFAMATO MENTRE  DALLA GESTIONE DEL COLOSSEO ESCONO FUORI 184 MILIONI DI EURO PER IL 2020, DI CUI 22 MILIONI SONO DI AGGIO SULLA BIGLIETTERIA DI COOPCULTURE, CHE INGAGGIA CENTINAIA DI GUIDE TURISTICHE LAUREATE E SOTTOPAGATE. CORSERA.IT INIZIA UNA GRANDE INCHIESTA GIORNALISTICA E INVITA TUTTI COLORO CHE HANNO INFORMAZIONI SULL'ARGOMENTO A CONTATTARCI SENZA ESITAZIONE. LO SPORCO MECCANISMO DI AGGIUDICAZIONE DEI BIGLIETTI DEL COLOSSEO. COSA SONO GLI SLOT, QUALI I TOUR OPERATORS ITALIANI ED INTERNAZIONALI. LA STORIA DELLA PAPPATOIA DEL COLOSSEO IN ESCLUSIVA SU CORSERA.IT 

Leggi la notizia
CORSERA WEEK-END GIORGIA MELONI DALLE  BORGATE ROMANE LA SFIDA AL GATTOPARDO SICILIANO

CORSERA WEEK-END GIORGIA MELONI DALLE BORGATE ROMANE LA SFIDA AL GATTOPARDO SICILIANO

04 Luglio 2020

Roma 4 luglio 2020 CorSera.it

Mi domandavo, se qualcuno cercava un leader nel centro destra, non credo che sia Giorgia Meloni: cristiana, madre, italiana e fascista, ma sopratutto coatta. Troppo coatta per tornare buona al momento della verità, sebbene sia una parte importante del popolo italiano, anche ironica, con la battuta facile. Ma all'interno del suo contenitore politico, non c'è niente di più, che una precisa linea di demarcazione tra cosa sia italiano e cosa non lo è. Di questi tempi sarebbe già sufficiente, ma non potrà esserlo per milioni di persone che muoiono di fame, senza lavoro, ormai incapaci, di sottrarsi alla crisi economica. Il paese è indaffarato a leccarsi le ferite, gli italiani devono reagire, abbandonati a se stessi, non hanno più tempo per seguire i ghirigori della politica. Matteo Salvini arranca, era al governo, adesso gioca nel ruolo dell'oppositore che spinge per andare a votare. Ma che vuol dire e sopratutto per fare che cosa? Nessuno lo sa. E' una caricatura di se stesso, nei giorni di Governo in cui da ministro dell'interno, giocava un ruolo fondamentale.

Leggi la notizia
CORSERA LUCIA AZZOLINA FA CRESCERE I CONSENSI E NON SOLO. FORSE E' LEI LA NUOVA LEADER DEL MOVIMENTO CINQUE STELLE ?

CORSERA LUCIA AZZOLINA FA CRESCERE I CONSENSI E NON SOLO. FORSE E' LEI LA NUOVA LEADER DEL MOVIMENTO CINQUE STELLE ?

29 Giugno 2020

Roma 29 giugno 2020 CorSera.it

C'è la ministra Lucia Azzolina che nelle ultime settimane sta tenendo banco nella politica italiana per via della scuola, e il Movimento Cinque Stelle cresce nei sondaggi elettorali. E' dunque Lucia Azzolina la nuova leader dei grillini? Riuscirà a scardinare la leggendaria misoginia del santone maximo Beppe Grillo? Eclissatosi Luigi di Maio, il Movimento Cinque Stelle ha ripreso la sua identità popolare, per via di una mescolanza e alternanza di soggetti politici del tutto eterogenei e alle volte incomprensibili tra di loro. Ma forse questo piace alla gente, qualcosa che sia incredibile e si affastelli senza alcuna logica. Siamo nel circo, al carosello del reddito di cittadinanza, con la speranza che poi arrivi quello universale. Al carro dei Cinque Stelle attecchiscono molluschi e cozze di ogni natura, purchè li si trascini in qualche luogo pieno di soldi. La Lucia Azzolina si identifica nel popolo, eroina dei due mondi, un pò Anita Garibaldi un pò pirata dei sette mari. Il personaggio ha il fisic du role dell'attrice protagonista, chissà che non finisca per togliere lo scettro della leadership politica in seno al Movimento, anche all'avventuriero Alessandro Di Battista, che dopo un unico urlo di ribellione dal padre padrone Beppe Grillo, pare sia tornato a giocare felice con la sua Sara e le giovani marmotte.  


 

Leggi la notizia
CORSERA GIORGIA MELONI MATTEO SALVINI, PERCHE' LA SUPERNANA VINCERA' LE PROSSIMI ELEZIONI

CORSERA GIORGIA MELONI MATTEO SALVINI, PERCHE' LA SUPERNANA VINCERA' LE PROSSIMI ELEZIONI

28 Giugno 2020

ROMA 28 GIUGNO 2020 CORSERA.IT 

Politica italiana, perchè Giorgia Meloni è destinata a diventare leader del centrodestra.


Matteo Salvini non è più affidabile di lei, Giorgia, madre, cristiana, italiana e supernana. In sintesi in Giorgia si racchiude l'identità dell'italiano medio, di chi spinge a destra, ma vuole controllo, armonia, equilibrio, tutti valori fondamentali che Matteo Salvini pare non abbia mai inteso rispettare. Giorgia risulterebbe più affidabile di Matteo, e sul lungo tragitto di un governo, per gli italiani conta l'affidabilità e la sicurezza. Matteo Salvini leader della Lega Nord è destinato a rientrare nei ranghi, anzi le cancellate dei suoi ovili nordisti, la SuperNana a diventare l'astro universale del panorama politico italiano, quell'alveare di api politiche in grado di raggiungere nei pori gli italiani confinati nei paesi di montagna e nelle campagne lacustri. La battaglia politica si vince tra le pieghe maleodoranti del popolo invisibile,a cui non sono utili slogan tantomeno parole, ma fatti concreti. La mamma Giorgia, la cristiana Giorgia, l'Italianissima Giorgia, è il mix efficace di questa pietanza. Tanto maggiore sarà la crisi, tanto maggiore il consenso si spingerà verso di lei, nell'ultimo disperato tentativo per gli italiani di trovare una strada che dia a tutti un pò di respiro. 

Leggi la notizia
CORSERA COPPA ITALIA IL BAZOOKA DI MATTEO SALVINI, DA PALADINO DEGLI ITALIANI A ROMPICOGLIONI

CORSERA COPPA ITALIA IL BAZOOKA DI MATTEO SALVINI, DA PALADINO DEGLI ITALIANI A ROMPICOGLIONI

18 Giugno 2020

Napoli 18 giugno 2020 CorSera.it by Valentina Dordi ( redazione Milano info@corsera.it )

La parabola discendente di Matteo Salvini si fa sentire. Ogni giorno la Lega Nord scende nei sondaggi, il  popolare affabulatore delle piazze di "Italian First" marca il passo rispetto alla SuperNana Giorgia Meloni,che sale nel consenso politico elettorale. Ma il leader della Lega Matteo Salvini, non pago di precipitare nei sondaggi, ha trovato un nuovo imbarazzante spunto per polemizzare anche con Vincenzo De Luca e il famoso " bazooka ", che nel periodo Covid-19 aveva promesso di utilizzare contro chiunque intendesse organizzare le feste di laurea. "Dov'è finito Vincenzo De Luca a Napoli? "Mi domando dov'era il signor De Luca, quello che voleva usare il bazooka.Siccome hanno rotto le scatole a me per la distanza e la mascherina, qui c'erano molte migliaia di persone. Son contento per loro, ed è un bel segno per Napoli, ma non possono condannare Salvini. Io lascerei più libertà" .Polemica improduttiva di effetti politici, quella di Matteo Salvini, che deve anche subire l'umiliazione della doppia vittoria , dei terroni del Napoli e del mitico leggendario Gennario Gattuso. Ma non era quello che criticava quando era Ct del Milan? 
Il Napoli Vince, Salvini continua ad erodere consensi, se Luigi Zaia non si decide a sollevarlo nell'incarico di leader, la Lega rischia di tornare indietro precipitosamente e più di quanto nessuno fino ad oggi poteva immaginare. 

 

Leggi la notizia
CORSERA LUIGI DI MAIO

CORSERA LUIGI DI MAIO " NESSUN CONGRESSO, COSE PIU' IMPORTANTI DA FARE ". PORTA IN FACCIA AD ALESSANDRO DI BATTISTA

15 Giugno 2020

Roma 16 giugno 2020 CorSera.it 

Nel Movimento Cinque Stelle, l'affondo di Alessandro Di Battista non ha sortito alcun effetto. Luigi Di Maio si è presentato in televisione da Myrta Merlino per sbattere la porta in faccia al leader globe-trotter. " Niente congresso, ci sono vicende più importanti per gli italiani in questo momento". Nessuna democrazia interna al Movimento Cinque Stelle, e nessuna chanche per Alessandro di Battista di sfilare da sotto il sedere la sedia del potere al comico Beppe Grillo. " Qualcuno si è svegliato tardi..." ha tweettato il santone genovese all'indirizzo del leader dell'ala dura e oltranzista del movimento. Luigi Di Maio è apparso stanco, sudaticcio, gli occhi vitrei le labbra sottili. La vignetta di Vauro lo ha innervosito " abbiamo mandato le navi in Egitto...se le sono comprate !" 

Leggi la notizia
CORSERA ALESSANDRO DI BATTISTA COME DJANGO, E' TORNATO PER  AMMAZZARE IL NEGRIERO

CORSERA ALESSANDRO DI BATTISTA COME DJANGO, E' TORNATO PER AMMAZZARE IL NEGRIERO

15 Giugno 2020

Milano 16 giugno 2020 CorSera.it

Era nell'aria, Alessandro Di Battista è tornato,come Django, proprio nel preludio dell'ultima scena,è pronto ad ammazzare il negriero, il comico genovese Beppe Grillo, che da troppo tempo ormai tiene incatenata l'anima ribelle del Movimento Cinque Stelle. Il negriero o padre padrone che tiene per le palle o con un dito infilato su per il culo, Gigino Di Maio, non ci sta, e cerca di spegnere ogni euforica proposta del globe-trotter di giocarsi in un congresso la leadership del Movimento Cinque Stelle.

 Ma Django non ha alcuna intenzione di fare un passo di lato in favore del premier Giuseppe Conte ( cui sembrerebbe destinata la leadership del partito in caso di elezioni anticipate) , foggiano dandy e trendy, la cui capacità di resistenza sembra essere andata aldilà di ogni iniziale convinzione. Qualcuno o qualcosa sta sussurrando all'orecchio di Alessandro Di Battista, che deve tornare in campo, sull'arena da gioco, se non vuole farsi scippare il movimento dal "cafone foggiano " . Staremo a vedere. La disfida appare di un certo interesse, certo il negriero non la prenderà bene, negli ultimi anni si era abituato a odorare il cognac seduto accanto al fuoco. Ben tornato Dibba.

Leggi la notizia
CORSERA ALESSANDRO DI BATTISTA TORNA IL CAPO DELLE GIOVANI MARMOTTE. IL MOVIMENTO DURO E PURO RIPRENDERA' IL CENTRO DELLA SCENA ?

CORSERA ALESSANDRO DI BATTISTA TORNA IL CAPO DELLE GIOVANI MARMOTTE. IL MOVIMENTO DURO E PURO RIPRENDERA' IL CENTRO DELLA SCENA ?

14 Giugno 2020

Milano 15 Giugno 2020 CorSera.it segui su Twitter #dibba #dibattista #M5S 

'Un congresso, un'assemblea costituente. Chiedo formalmente il prima possibile un'assemblea in cui tutte le anime possano costruire una loro agenda e vedremo chi vincerà'.Alessandro Di Battista, ospite di Mezz'ora in più, fa salire la tensione nel M5s. A stretto giro arriva l'affondo di Grillo: 'Assemblea M5S? Pensavo di averle viste tutte, ma ci sono persone che hanno il senso del tempo come nel film Il giorno della marmotta'. 

Botta e risposta a distanza - Se Conte vuole fare il leader del Movimento "si deve iscrivere al M5s e partecipare al prossimo congresso", ha detto Alessandro Di Battista, rispondendo a una domanda. Immediata la replica di Beppe Grillo:"Dopo i terrapiattisti e i gilet arancioni di Pappalardo, pensavo di aver visto tutto...ma ecco l'assemblea costituente delle anime del Movimento. Ci sono persone che hanno il senso del tempo come nel film "Il giorno della marmotta". Scrive in un tweet Grillo. "Oggi pomeriggio  sono tornato in Tv. Ho fatto proposte e preso posizioni chiare. Si può legittimamente non essere d'accordo. Lo si dica chiaramente spiegando il perché". Lo scrive su instagram Alessandro Di Battista replicando, pur non citandolo, a Beppe Grillo.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS ANDREA ORLANDO TORNA IN TELEVISIONE, ORECCHIE PIZZUTE ED ESPRESSIONE DA EBETE

CORSERA CORONAVIRUS ANDREA ORLANDO TORNA IN TELEVISIONE, ORECCHIE PIZZUTE ED ESPRESSIONE DA EBETE

22 Maggio 2020

ROMA 22 MAGGIO 2020 CORSERA.IT 

Andrea Orlando torna in televisione, la sua performance peggiora. Le orecchie pizzute non donano al volto che pare schiantato dalla dabbenaggine. L'esperienza della quarantena pare abbia colpito l'onorevole democratico da un morbo della stanchezza. Un sonno invincibile pare essersi impossessato del giovane candidato alla segreteria del PD. Guardate voi stessi. 

Le frasi di Riccardo Ricciardi contro la Lombardia e la gestione del coronavirus non sono piaciute nemmeno agli alleati. Ospite a Otto e Mezzo Andrea Orlando le suona al Movimento 5 Stelle: "Penso che l'intervento di oggi di Ricciardi sia stato oggettivamente un passo falso perché - al netto dei limiti della risposta lombarda all'emergenza sanitaria - l'effetto è stato quello di rafforzare i falchi che vogliono buttarla in rissa e indebolire chi invece vuole dare una mano, in un momento in cui serve l'approvazione rapida in Parlamento delle misure per contrastare l'emergenza.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS RICCARDO RICCIARDI :

CORSERA CORONAVIRUS RICCARDO RICCIARDI : " CERINO NEL PAGLIAIO, CONTAGIATI NELLE RSA LOMBARDE "

21 Maggio 2020

Roma 21 maggio 2020 CorSera.it

Ricciardi, attaccando le opposizioni, ha sostenuto che chi attacca il governo sulle misure anti-Covid "propone modello il Lombardia", deridendo apertamente la sanità regionale lombarda, a cominciare dalla classe dirigente leghista che la guida. Grida si sono alzate dai banchi del centrodestra ma Ricciardi ha insistito: "Lei, signor Presidente del Consiglio, doveva fare come Gallera, che in conferenza stampa si presentava puntuale, e annunciava un ospedale per il quale hanno speso 21 milioni per 25 pazienti". Un attacco frontale che però non è piaciuto neanche a tutti i parlamentari M5S tra i quali qualcuno parla di "toni eccessivi" da parte del loro collega.

Alcune delle frasi del deputato Riccardo Ricciardi.

Perchè dire di restare a tutti a casa? Perchè ha utilizzato i DPCM che consentono di intervenire urgentemente.

In Inghilterra pensavo di proteggersi con l'immunità di gregge e adesso sono al primo posto nei contagi.

Quale propone il modello Lombardia...quale propone? 

Assessore Gallera in conferenza stampa arrivava sempre puntuale. In Lombardia spesi 21 milioni per 25 pazienti. ecco come sono stati spesi i soldi dei cittadini lombardi. 

"Ma chi ci va più i medici di base ...è finita quella roba li ..."

"Politica iniziata con Formigoni ... tagliati 25 mila posti letto  pubblici " 

"delibera della regione lombardia presidente Luca Degani associazione di categoria che mette insieme 400 case di riposa, chiederci di ospitare con sintomi Covid-19 e stato come accendere un cerino in un pagliaio..." 

 

 

 

 

 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS GIUSEPPE CONTE SCACCO MATTO ALLE REGIONI E ALLE AUTONOMIE. STRATEGA INSUPERABILE COME NAPOLEONE BONAPARTE

CORSERA CORONAVIRUS GIUSEPPE CONTE SCACCO MATTO ALLE REGIONI E ALLE AUTONOMIE. STRATEGA INSUPERABILE COME NAPOLEONE BONAPARTE

08 Maggio 2020

BOLZANO 7 MAGGIO 2020 CORSERA.IT 

CorSera.it Copyright 

Giuseppe Conte uno stratega insuperabile come Napoleone Bonaparte. Rocco Casalino alter ego. 

Giuseppe Conte scacco matto alle regioni ribelli e alle autonomie. Non c'e' alcun dubbio, Giuseppe Conte ogni giorno che passa si sta rivelando uno stratega straordinario. La ripartenza della Fase 2 è una bella rogna per il Governo, in ogni direzione si possa andare, rappresenterebbe uno sbaglio e fonte di polemica politica. Riaprire troppo in fretta significa mettersi a repentaglio di attacchi politici violenti, nel caso di una virulenta ripresa della pandemia. Non riaprire a breve, è il rovescio della stessa medaglia. Polemiche furibonde, con i leader dell'opposizioni che ogni giorno gettano benzina sulla crisi economica del paese. Poi la soluzione di Giuseppe Conte, suggerita a Rocco Casalino all'alba dell'altro giorno " Costringiamoli ad aprire, a rompere le righe. Noi non potremo essere considerati responsabili nel caso di ripresa del contagio "

riapre tutto in Alto Adige. Approvata nella notte la legge provinciale che fissa autonomamente tempi e modi ripartenza Bolzano. Il Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano ha approvato nella notte, con 28 sì, 6 astensioni e un voto contrario, la legge che determina le misure per il contenimento del contagio del coronavirus e «la ripresa graduale delle libertà di movimento delle cittadine e dei cittadini, delle attività economiche e delle relazioni sociali».

Il disegno di legge era stato approvato la scorsa settimana dalla giunta provinciale. Dopo che la prima fase dell'emergenza è stata affrontata in modo unitario in tutto il territorio nazionale, «la Provincia vuole affrontare questa Fase 2 all'insegna dell'applicazione della nostra autonomia», ha sottolineato il presidente Arno Kompatscher. «Al centro mettiamo la sicurezza e il senso di comunità. Questa Fase 2 e la ripartenza possono avere luogo solo se tutti si attengono alle regole. Confidiamo pertanto nell'autodisciplina e nel senso di responsabilità dei cittadini», ha aggiunto.

Leggi la notizia
CORSERA COVID-19 LUCA ZAIA ASTRO NASCENTE, IL DOGE GOLEADOR PER LA RINASCITA DI VENEZIA. MATTEO SALVINI ORMAI RUOLO DI SECONDO PIANO

CORSERA COVID-19 LUCA ZAIA ASTRO NASCENTE, IL DOGE GOLEADOR PER LA RINASCITA DI VENEZIA. MATTEO SALVINI ORMAI RUOLO DI SECONDO PIANO

06 Maggio 2020

ROMA 5 MAGGIO 2020 CORSERA.IT

Luca Zaia il Doge di Venezia,secondo il Financial Times, si è guadagnato l'appellativo di "astro" nascente della politica italiana, ma secondo me è molto di più. La pandemia da Covid-19 ha consacrato un vero leader, forse l'uomo politico più capace a livello planetario. Il suo passo fermo ha consentito al Veneto di arginare la diffusione del coronavirus, di vincere la battaglia con settimane di anticipo rispetto a tutte le altre regioni italiane e agli altri paesi europei. Luca Zaia ha lasciato dietro di sè, leader come Boris Johnson,Donald Trump e Emanuel Macron, che hanno abbandonato per supponenza alla devastazione del coronavirus, i loro rispettivi paesi. Nessuno come il Doge di Venezia, lo stesso Matteo Salvini, ormai è ridotto a figura di secondo piano, relegato dietro le quinte del gran Carnevale di Venezia.

"L'astro nascente di Venezia offusca Salvini". E' il titolo di un editoriale pubblicato oggi sul Financial Times e dedicato al governatore del Veneto Luca Zaia. L'articolo cita un sondaggio del politologo dell'università Luiss Roberto D'Alimonte, secondo il quale mentre la Lega scende dal 34 per cento dei consensi ottenuti alle ultime elezioni europee a meno del 30 per cento, quelli personali di Zaia sono saliti attorno al 50 per cento. Un alto indice di gradimento, quello riscosso dall'esponente leghista, confermato anche da uno studio di Ilvo Diamanti pubblicato su Repubblica, che pone Zaia al primo posto nella classifica sull'apprezzamento dei leader con una percentuale che supera il 50 per cento.L'articolo sul quotidiano economico britannico parla dunque di un "offuscamento" della parabola di Matteo Salvini causato dall'affermazione, graduale ma inesorabile, del governatore. Con la frenata a un'ascesa politica che durava da 4 anni e pareva inarrestabile, "la minaccia più pericolosa" per il capo della Lega "non arriva dai suoi numerosi nemici ma dall'interno del suo stesso partito", scrive appunto il FT.A suffragio di questa tesi, vengono offerte una serie di motivazioni. Durante l'emergenza italiana del coronavirus Salvini "ha faticato a stabilire l'agenda come faceva prima", facendo "scivolare la Lega nei sondaggi", e "lo sfidante alla leadership è ora il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, dopo che la sua strategia di lotta al Covid-19 ha attirato l'attenzione globale".

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS GIORGIA MELONI VIDEO APPELLO AI TURISTI DI TUTTO IL MONDO VENITE IN ITALIA. LA DABBENAGGINE DEI POLITICI ITALIANI

CORSERA CORONAVIRUS GIORGIA MELONI VIDEO APPELLO AI TURISTI DI TUTTO IL MONDO VENITE IN ITALIA. LA DABBENAGGINE DEI POLITICI ITALIANI

15 Aprile 2020

ROMA 15 APRILE 2020 CORSERA.IT by dr.Matteo Corsini

CorSera.it Copyright 2020 

CorSera.it Dabbenaggine della politica italiana nei giorni della prepandemia. 1° classificato Nicola Zingaretti con Aperitivo ai Navigli, la morte mi fa bello.Oggi a pari merito sale Giorgia Meloni coni il suo Video Appello ai turisti di tutto il mondo, recitato in inglese con alle spalle il Colosseo romano.

Storyboard dell'epidemia. Pensavo che lo spritz di Nicola Zingaretti ai Navigli sarebbe stato ricordato da noi italiani, come l'atto comico più esilarante della politica italiana nei giorni prepandemici. Questa mattina mi sono svegliato presto per scrivere un articolo sulla sostenibilità in lire del debito pubblico italiano, mi sono imbattuto nelle dichiarazioni della leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni "Appello di Giorgia Meloni ai turisti di tutto il mondo! Venite in Italia" che trovate su You tube e che noi pubblichiamo tra inostri video. Ricordate era domenica 29 febbraio 2020. Il premier Giuseppe Conte aveva dato prova di grande avvedutezza, mostrandosi per ben 16 volte in televisione, cercando di informare il popolo italiano sulla terribile pandemia che in quelle ore si stava abbattendo in Italia. Ricordate " allarmati ma non faccimao allarmismo " ? Ebbene, la nostra celeberrima Giorgia Meloni, in veste di madrina italiana alal Sofia Loren, con alle spalle il nostro Colosseo romano, non si fece sfuggire l'occasione per polemizzare con Giuseppe Conte e in diretta tv, decise di rivolgersi in lingua inglese ( ahahhahahha)  ai turisti di tutto il mondo di andare in Italia . "Guardate dietro alle mie spalle quanti turisti, qui va tutto bene, non ve preoccupate, Giuseppi sta facendo inutile allarmismo.Pubblichiamo il video della politica italiana più sagace che abbiamo nei dintorni del Colosseo. Una sbornia di divertimento . ahahahahahh 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS NICOLA ZINGARETTI E' GUARITO.LO SMEMORATO DI CODOGNO E' TORNATO ALL'INEFFABILE APEROL SPRITZ!!!

CORSERA CORONAVIRUS NICOLA ZINGARETTI E' GUARITO.LO SMEMORATO DI CODOGNO E' TORNATO ALL'INEFFABILE APEROL SPRITZ!!!

31 Marzo 2020

ROMA 31 MARZO 2020 CORSERA.IT 

Nicola Zingaretti è guarito, tornato alla vita al tempo della pandemia da Covid-19. Si mormorava avesse perduto la memoria, e invece eccolo tornato tra gli esseri viventi.Nicola Zingaretti, ormai per tutti è  "Lo smemorato di Codogno", appellativo che si è guadagnato in tre settimane di degenza, ma sopratutto perchè dimentico del drammatico attacco epidemico a Codogno, ebbe l'ardire di organizzare ai Navigli, un mega aperitivo con la "mejo gioventù " de Milano, immaginando che il suo ruolo fosse quello di sfidare il Coronavirus dimostrando di essere un superoe. Purtroppo quell'aperol spritz, lo ha trasformato nella caricatura di se stesso, un fumetto riuscito male.

Leggi la notizia