ROMA 5 MAGGIO 2020 CORSERA.IT by redazione Milano ( redazione info@corsera.it ) 

CORSERA.IT CORSERA NEWS CORRIERE DELLA SERA POLEMICHE.

Cosa ancora non sappiamo di questo virus”. Così il Corriere della Sera ha titolato l’articolo di Sergio Harari, l’esperto che sostiene l’esistenza di pochissimi dati scientificamente solidi sul Covid-19.Vittorio Feltri è intervenuto sui social per commentare il titolo delCorsera: “Sappiamo solo che ha ucciso 30mila italiani”. Una constatazione amara, quella del direttore di Libero, che però si basa sulla realtà dei fatti e probabilmente anche su una responsabilità politica del governo: non può essere infatti un caso che l’Italia abbia uno dei numeri maggiori di vittime in tutto il mondo. Su tutto il resto la scienza brancola ancora nel buio, a partire dall’origine del coronavirus: la versione ufficiale dell’sms è l’origine animale, ma gli Usa continuano a sostenere di avere diverse prove della fuga dal laboratorio di Wuhan. Inoltre non è possibile stabilire quando l’epidemia finirà, se con l’arrivo dell’estate potrà subire una flessione o se tornerà con il prossimo autunno. 

 



Leggi la notizia

ROMA 27 APRILE 2020 CORSERA.IT by redazione Padova dr.Matteo Corsini 

(redazione mobile 335291766 manda whatsup la fotografia del tuo negozio chiuso) 

ITALIA RISORGE #ITALIARISORGE

L'ultimo DPCM del 4 maggio 2020 non lascia dubbi a fraintendimenti, il Governo autorizza nuovamente la celebrazioni dei funerali , che questa volta saranno per i ristoratori, i parrucchieri, i bar , la cui apertura è prevista in coda a tutti per i primi di giugno 2020. Immaginare che bar , ristoranti e parrucchieri, possano resistere altri 45 giorni chiusi è un segno di irresponsabilità per queste categorie che stanno soffrendo . IL DPCM deve essere rivisto.Inoltre la Annalisa Cuzzocrea, senza il suo parrucchiere di fiducia che cosa farà per andare in onda? 

LA COSTITUZIONE ITALIANA ART. 3 IL PRINCIPIO DI UGUAGLIANZA

Tutti i cittadini hanno pari dignità e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Dal 4 maggio sì agli incontri con i familiari più stretti (anche anziani, ma indossando la mascherina e senza assembramenti), sì alla ripresa delle attività motorie a distanza e sì anche alla possibilità di rientro nel luogo di domicilio o residenza di chi è rimasto bloccato dal lockdown nelle città in cui studia o lavora. Resta però l'autocertificazione, anche se sarà diversa e con più possibilità. Sarà possibile tornare a celebrare i funerali, ma soltanto alla presenza dei familiari più stretti (non più di 15 persone), ma per riprendere le messe bisognerà aspettare ancora. La riapertura del commercio al dettaglio invece, come anticipato da Repubblica, è prevista per il 18 e non più per l'11. E il premier Conte in conferenza stampa annuncia per l'1 giugno la riapertura di bar, ristoranti, parrucchieri e saloni estetici.



Leggi la notizia

ROMA 25 APRILE 2020 CORSERA.IT di Matteo Corsini 

CorSera.it Copyright 

Oggi 25 aprile, l'Italia festeggia la festa della liberazione dal nazifascismo.La festa della libertà della Repubblica Italiana, chiamata negli ultmi mesi a fronteggiare la pandemia di un virus subdolo,che si inerpica dentro l'organismo umano, rimane silente per settimane e poi sferra il suo attacco. Questa Italia che vede proprio nelle ultime ore affacciarsi un'altra minaccia altrettanto preoccupante, come quanto sancito dall'art. 21 della nostra Carta Costituzionale, la libertà di pensiero, che equivale alla libertà di opinione che traducendola con l'inchiostro, ale votle significa libertà di stampa. Carlo Verdelli oggi saluta i suoi lettori, sostituito alla direzione de La Repubblica  da Maurizio Molinario, ex della Stampa, dove approderà Massimo Giannini editorialista e direttore di Radio Capital. Un rimescolamento di carte, da parte della nuova proprietà , la Gedi digital srl, legata alla Exxor del gruppo Agnelli . Carlo Verdelli saluta la comunità di lettori della Repubblica, ringrazia Eugenio Scalfari, Ezio Mauro , insomma congeda se stesso, ma anche quella linea editoriale di sinistra che ha contraddistinto da sempre il quotidiano . Nell'editoriale che dice e non dice, Carlo Verdelli, lascia intravedere un futuro da spettatore, di qualcosa che già non gli appartiene più e che non sarà mai più la stessa cosa, quel baluardo di giornalismo sano e puro, magari di parte, ma impregnato da autonomia politica, di pensiero, di opinione. La Repubblica sarà da oggi i poi, un bue , anzi un asino, legato al giogo inevitabile del padrone del vapore, di una colonna dell'imperialismo post industriale, una di quelle poche multinazionali tentacolari, in grado di distribuire ricchezze e condizionare la vita di milioni di individui, sia per vendere prodotti , sia per irrigimentare le masse, alla causa unica del profitto e dello status quo. Con la sostituzione di Carlo Verdelli, oggi , proprio nella ricorrenza della liberazione del 25 aprile, muore uno dei più grandi giornali italiani di sempre, sulle cui barricate si sono avvicendati tanti giornalisti eroio della libertà di stampa , che hanno dedicato la loro vita all'ideale della libertà in ogni sua forma. A questi giornalisti, tra cui annovero sicuramente mio padre , dedico l'apertura di oggi del CorSera.it , forse l'ultimo baluardo del giornalismo libero in Italia. Mi preoccupa infatti anche la situazione debitoria di Urbano Cairo, l'indipendenza stessa del Corriere della Sera, e di tutto il circo mediatico di la 7 , che ruota sempre al giogo del patron del Torino. Comunque, noi ci saremo, come ci siamo da oltre 60 anni di buon giornalismo sempre coerente, con un solo ideale, libertà di stampa, liberi di sferrare attacchi a chiunque , sia al Re del Bunga Bunga Silvio Berlusconi, sia alla Banca d'Italia, sia allo spritz mortale del giovane Nicola Zingaretti. Nessuna riverenza nei confronti di nessuno, nessuna soggezione nei confronti delle oligarchie. Noi siamo la libertà, lo saremo sempre, e non temiamo nessuno, noi siamo, come voi, italiani, rivoluzionari, padri e madri di un'Italia repubblicana fiera della sua indipendenza.

 

Buon 25 aprile a tutti

Matteo Corsini 

editor CorSera.it 



Leggi la notizia

ROMA 9 APRILE 2020 CORSERA.IT by Matteo Corsini

#salviamoilpopoloitaliano

CorSera.it copyright 2020 

L'Europa non esiste più, salviamo il popolo italiano. Direi, salviamo il salvabile, non possiamo più attendere la melina dei funzionari dell'Unione, dai tedeschi agli Olandesi. Il teatrino è davvero squallido, noi italiani non centraiamo niente con quella gente li. L'Europa è stata una finzione, un tavolo dove erano seduti dei bari, dei ciarlatani, degli imbonitori arroganti e squallidi. Dobbiamo fare da soli, aprire il prima possibile le attività commerciali. Apriamo Roma, negozi, biblioteche, attività industriali, cantieri e sopratutto le spiagge. Cerchiamo di non cancellare anche l'economia delle coste. L'aria di mare è fondamentale per aiutare la cura delle infezioni polmonari, fa bene a tutti.



Leggi la notizia

Milano 29 marzo 2020 CorSera.it

Corsera.it Copyright 2020 

(Nella fotografia un polmone espiantato affetto da polmonite interstiziale) Milano città spettrale, non c'è traffico, non c'è più lo smog, non c'è più nessuno. Girare la notte è diventato pericoloso, perchè sono in giro gli Zombie di colore blu, cianotici per la grave crisi respiratoria. Muoiono così a Milano, la città da bere, gli homeless, i disperati, i drogati di parco Lambro. Il Covid-19 non sta risparmiando nessuno, sta facendo piazza pulita di ogni elemento corrosivo della città. E' come il gas nervino, l'iprite, la morte arriva dall'aria e nell'aria.



Leggi la notizia

MILANO 24 MARZO 2020 CORSERA.IT BY ALAN PARKER corrispondente ai confini del mondo conosciuto

Covid-19. Pianeta Terra, anno 2020 ritorno al futuro.Milano, adesso si teme l'esplosione di nuovi cluster ad opera degli asintomatici. Il 79% dei contagi da coronavirus è opera loro. Uomini e donne del tutto simili a noi, portatori sani di una malattia mortale che trasforma gli umani in veri e propri Zombie, incapaci di respirare, di camminare, costretti a tracinarsi fin dentro gli ospedali dove si gettano per terra esausti. Sono le immagini crude che provengono da Madrid, ospedale Leganes, stracolmo di pazienti in terapia intensiva, di morti viventi che nessuno può aiutare e che drammaticamente sono lasciati a se stessi anche dai parenti. Sono gli umani infettati dal Covid-19, quelli sulla cui fronte si deve fare un segno della croce, per capire quali salvare e quali abbandonare a se stessi. Siamo nel 2020, esattamente nel futuro della civiltà umana, in una dimensione spazio tempo che ogni giorno riduce le pareti dell'esistenza, fino a diventare una bara di legno per molti di noi.



Leggi la notizia

ROMA 24 MARZO 2020 CORSERA.IT (redazione mobile 335291766) 

CorSera.itr Copyrigth 2020 

Si potrebbe dire che l'Aria che Tira non è delle migliori. Flavio Briatore : "L' Italia è senza mascherine , dove sono le mascherine ...."  Così Flavio Briatore al sottosegretario di Stato alla Salute, in diretta nel corso della trasmissione l'Aria che Tira , condotto dalla Myrta Merlino. " Quando arriva una catastrofe ci si prepara per tempo, così come a Venezia quando arriva l'acqua alta si prendono delle precauzioni..." Flavio Briatore uno dei più grandi imprenditori italiani ha giustamente messo il dito nella piaga della gestione della emergenza del Covid-19. Ancora oggi, come noi del Corsera.itr denunciamo da tempo, non ci sono in Italia sufficienti DPI dispositivi di protezione personale, che andrebbero resi obbligatori per chiunque ancora oggi gira per le città. I Dispositivi di Protezione individuali, se ben posizionati sul viso, diminuiscono le possibilità di contagio.



Leggi la notizia

Roma 14 Giugno 2018 La vicenda Aquarius si inquadra perfettamente nel braccio di ferro che Matteo Salvini intende aprire con i partners europei. La partita in gioco, non è soltanto quella relativa alla furia di migliaia di migranti pronti a partire per le coste italiane, ma semmai è la carta vincente per aprire un varco nei parametri del fiscal compact e  non solo. La partita del governo dei Cercopitechi vuole sollevare i coperchi delle pentole a pressione che da anni bollono in Europa. Matteo Salvini si fa interprete del fragoroso appello degli italiani, che sono stanchi dell'invasione degli immigrati, delle restrizioni fiscali, della crisi economica, della moneta unica e forse anche di questa Europa . Acquarius diventa il punto da cui partire per rimettere al centro la palla delle relazioni tra gli stati membri dell'Unione europea. Il messaggio da parte degli italiani è chiarissimo, o facciamo ripartire la nave, o ill viaggio finisce adesso, qui, difronte a decine di barconi degli immigranti che con la bella stagione invaderanno il continente europeo, sperando di varcare i confini italiani. Questa volta Matteo Salvini schiererà le navi militari italiane a protezione del suolo italico. Merkel, Macron e tutti gli altri, dovranno cimentarsi nella condivisione di nuovi accordi, regole e indicazioni sui deficit di ogni paese. Per mandare avanti l' Europa, così disegnata, sono necessari gli eurobond, la condivisione dei debiti tra gli stati. Senza questa regola, non andremo avanti da nessuna parte e dopo lo strappo sugli immigranti si sfalderanno anche i confini dell'Unione, per ridare vita ad un Europa di stati sovranisti.



Leggi la notizia

CorSera.it

Non c'e' dubbio che la vicenda dello stadio della Roma vale duemiliardi di euro e il salvataggio del gruppo Parsitalia il rientro dei crediti di Unicredit il rilancio della banda del "buco " ,ovvero Parnasi e funzionari di Unicredit che nel giro di pochi anni hanno bruciato qualcosa come 500 milioni.Lo stadio della Roma dovrebbe essere costruito a Boccea, esattamente in Via Piolti de Bianchi, nell'area che una volta avrebbe dovuto ospitare il Villaggio dello Sport.Quei terreni appartenevano a Franco Sensi e in aderenza vi sono edifici già costruiti per circa 30 mila metri quadrati,sufficienti per ospitare l'intero villaggio sportivo.Roma deve evitare altre colate di cemento anche perchè l'operazione delle torri del gruppo Parnasi rischia di diventare un altro buco nell'acqua,e questa volta non ci sarà la Provincia a salvare la faccia.

 

Ci si può dire a favore dello stadio o contro, ma dire di farlo da un'altra parte oggettivamente mi sembra una cosa poco seria. Mi sembra sia solo una questione politica. La mia idea sullo Stadio della Roma la conoscete, il Coni è assolutamente a favore". È la posizione del presidente del Coni, Giovanni Malagò, sull'ipotesi di costruire lo stadio della Roma in una zona diversa da quella di Tor di Valle, avanzata anche dal leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo. Sulle conseguenze che un eventuale stop al progetto potrebbe avere su investimenti stranieri in Italia, Malagò aggiunge: "Ho letto le dichiarazioni di Pallotta  e non sono per niente incoraggianti in questo senso. Ma è anche normale, mettetevi nei suoi panni...".



Leggi la notizia

CorSera.it  Dopo lo scandalo di Marra e Romeo,adesso la Virginia Raggi apre a Francesco Totti per lo stadio della Roma.Ma come fino a ieri ha respinto il più importante progetto per la Capitale,le Olimpiadi e adesso dice Si allo stadio? Virginia Raggi e Beppe Grillo sembrano due psicopatici,pronti a tutto pur di rimanere in sella,sullo scranno del Campidoglio,tanto hanno capito entrambi che i futuro politico del Movimento 5 Stelle si gioca nella Capitale o forse a San Remo,dove il leader del Movimento potrebbe fare una sua apparizione chiamato a gran voce da Carlo Conti.

Leggi la notizia

CorSera.it Matteo Corsini

Donald Trump stupisce il mondo intero,ammettendo che gli USA,forse hanno qualche responsabilità sugli eccidi di gente innocente nel corso dei conflitti."Se Putin è un assassino -ha detto-l'America non è innocente." Stupiscono le frasi di Donald Trump,anzi prendono in contropiede i benpensanti che da mesi si scagliano contro di lui,quando questa suona come una dichiarazione sensata,logica,equilibrata, mette in evidenza che anche il Gigante Buono commette degli errori.



Leggi la notizia

CorSera.it Matteo Corsini

American First.Il popolo per primo,gli uomini per primi :"noi siamo il popolo americano e governiamo noi stessi" .Non c'è dubbio che Donald Trump ha sconvolto i canoni dei discorsi inaugurali dei presidenti degli Stati Uniti d'America,almeno gli ultimi ,non certamente quelli di Abramo Lincoln o George Washington.Donald Trump si è rivolto agli americani,al popolo,a se stesso,a tutti coloro che al mattino si svegliano e vanno a lavorare,faticano sudano,sono divorati dallo stress del lavoro,mentre tanti altri,tra cui politici,opinionisti,diplomatici,funzionari dei ministeri,vivono alle spalle dell'America che lavora.Il mondo per Donald Trump ,anzi direi la società,è ben divisa tra due parti: chi fatica e chi vive alle spalle di quei lavoratori.



Leggi la notizia

CorSera.it Matteo Corsini

Virginia Raggia Raffaele Marra una love story all'ombra del Campidoglio finita malissimo.La sindaca si era affidata a lui, non c'era riunione in cui non intervenisse.Il caimano affarista Raffaele Marra,era con le mani in pasta nelle questioni più delicate della città,quelle in cui si fanno i soldi,tanti soldi,talmente tanti che rifiutarli diventerebbe difficile.



Leggi la notizia

CorSera.it

Virginia Raggi è entrata presso lo studio di Cesare Previti, sponsorizzata dall'avvocato Sammarco.Nessuno entra a casa del principe del foro  senza avere un curriculum di ferro,qualità eccezionali,come quelle che ad esempio potrebbe avere un James Bond,una recluta dei servizi segreti.Entrare nello studio dell'avvocatone di Silvio Berlusconi è più difficile che varcare la grotta di Alibabà .

Virginia Raggi aveva quel curriculum di ferro ,quello che noi tutti oggi scorgiamo riflesso nel volto,nello sguardo, quando gestisce la giornata con i media,i consiglieri,il popolo grillino.



Leggi la notizia

CorSera.it Matteo Corsini .

Prologo.E' chiaro,che dopo tre giorni di rimbalzo tecnico a Piazza affari, la revisione al ribasso del nostro outlook ,da stabile a negativo,da parte dell'agenzia di rating Moody's, diventa un chiarissimo segnale,che domani nel giorno di festa,riprederanno le turbolenze in borsa.

Se il voto sul referendum, ha fatto chiarezza sulle intenzioni degli italiani, il PD dovrebbe correre al voto,o consegnera' l'Italia a Matteo Salvini,che dal canto suo,giocando di rimessa, acquisisce la simpatia di gran parte di quegli italiani che hanno votato NO,ovvero quelli che intendono spingere il paese fuori dai gangli dell'Euro.



Leggi la notizia

Pagina 1 di 12    [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 ] - >>