Giovedi' 29 Luglio 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
DELITTO CARONIA VIVIANA PARISI INCIDENTE SIMULATO, IN FUGA CON L'AMANTE CHE L'HA UCCISA

DELITTO CARONIA VIVIANA PARISI INCIDENTE SIMULATO, IN FUGA CON L'AMANTE CHE L'HA UCCISA

05 Settembre 2020

Messina 6 settembre 2020 CorSera.it 

Delitto di Caronia.Ormai l'area dove sono stati rinvenuti i due corpi, è inevitabilmente compromessa.Troppe persone, squadre di ricercatori, hanno distrutto ogni possibilità di ricostruire la dinamica del duplice omicidio, partendo dalle tracce sul terreno. La Procura di Patti, dopo settimane di indagini, adesso sembra concentrarsi sulla causa dell'incidente all'interno della galleria e del motivo della fuga di Viviana Parisi. Potrebbe essere stato un incidente simulato da Viviana Parisi, prima di fermarsi nella piazzola che forse conosceva da tempo, come noi sosteniamo. Saltando il guardrail, nessuno saprebbe con certezza dove andare. Viviana Parisi aveva deciso di abbandonare il tetto coniugale, fuggire con qualcuno di cui si era invaghita.La sbandata contro la fiancata del furgone, potrebbe essere stata provocata proprio dalla donna, per richiamare l'attenzione di qualcuno. Qualcuno che avrebbe dovuto fermarla....

Leggi la notizia
CORSERA DELITTO VIVIANA PARISI LA PROCURA SBAGLIA TUTTO, SI CERCANO TRACCE DI ANIMALI E NON DI UOMINI

CORSERA DELITTO VIVIANA PARISI LA PROCURA SBAGLIA TUTTO, SI CERCANO TRACCE DI ANIMALI E NON DI UOMINI

30 Agosto 2020

Caronia 31 agosto 2020 CorSera.it dal corrispondente Bruto Osvaldi investigatore

Le tracce nelle investigazioni territoriali. Mi pare di aver capito che Angelo Cavallo non sia un investigatore, un esperto di indagini su aree a cielo aperto. Non mi risulta che nell'immediatezza del ritrovamento del cadavere della Viviana Parisi, qualcuno abbia suggerito di raccogliere mozziconi di sigaretta nell'area circostante. I mozziconi di sigaretta non soltanto sono importanti per estrarre il dan ( vedi delitto di Parma) ma per conoscere se vi fossero altri soggetti nella zona, quando Viviana Parisi si è persa nei boschi. Non sono stati degli animali ad uccidere Gioele, ma la mano di qualcuno, di un essere umano. 

Tracce ematiche nei pressi del luogo dove è stato trovato il corpo del piccolo Gioele, nei boschi di Caronia (Messina) sono state scoperte nella notte. Ma ancora non si sa se appartengono ad animali o all'uomo. A darne conferma è l'avvocato Pietro Venuti, legale della famiglia Mondello, che ha partecipato agli accertamenti con il luminol in alcuni casolari e abitazioni rurali. Gli uomini della Polizia scientifica, accompagnati da alcuni veterinari, hanno anche eseguito dei prelievi di sangue su alcuni animali, tra cani molossoidi, meticci e suini neri dei Nebrodi per estrarre il Dna e poi fare le comparazioni con quella sul corpicino del piccolo Gioele, ritrovato da un volontario lo scorso 19 agosto. “Vedremo quello che emergerà da queste analisi – dice l'avvocato Venuti – dobbiamo dire che tutti gli allevatori sono stati disponibili e che si è riusciti a fare le analisi agli animali. Intanto martedì sarà fatto un esame da parte dei medici legali sul cranio del piccolo Gioele e anche questo riteniamo possa essere un atto importante per le indagini".

Leggi la notizia
CORSERA VIVIANA PARISI TRACCE EMATICHE NEI CASOLARI FORSE UOMINI O DONNE

CORSERA VIVIANA PARISI TRACCE EMATICHE NEI CASOLARI FORSE UOMINI O DONNE

29 Agosto 2020

Caronia 30 agosto 2020 CorSera.it dal corrispondente Bruto Osvaldi investigatore

Lo scoop del CorSera.it sulla scientifica nei casolari, ha avuto il suo esito, come si poteva prevedere. Oggi abbiamo avuto riscontro della nostra tesi, qualcuno frequentava i casolari della zona.

Tracce ematiche, non si sa se di animali o persone, sono state trovate durante gli accertamenti e le indagini tecniche con il luminol nel corso del nuovo sopralluogo, effettuato tra venerdì e sabato,  nei boschi di Caronia, disposto dalla Procura di Patti e proseguito per tutta la notte. Gli accertamenti della Polizia scientifica, in collaborazione con alcuni veterinari, sono proseguiti per tutta la notte in un'area vasta diversi ettari. Aiutati dai gruppi elettrogeni dei Vigili del fuoco che illuminavano le zone da controllare, una decina di poliziotti, accompagnati anche da alcuni esperti, ha controllato anche alcuni allevamenti e cani, sia molossoidi che di altra specie, e dei suini dei Nebrodi, a cui sono stati fatti dei prelievi di sangue per estrarre il Dna.

Leggi la notizia
CORSERA DELITTO VIVIANA PARISI ESCHE VIVE PER TROVARE GLI ASSASSINI DI GIOELE MONDELLO

CORSERA DELITTO VIVIANA PARISI ESCHE VIVE PER TROVARE GLI ASSASSINI DI GIOELE MONDELLO

29 Agosto 2020

Caronia 30 agosto 2020 CorSera.it dal corrispondente Bruto Osvaldi investigatore 

Delitto di Viviana Parisi. La Procura di Patti, ha deciso che saranno usate esche vive per cercare di individuare gli assassini di Gioele. Nel corso dei giorni, l'area del ritrovamento dei resti del corpo del piccolo Gioele, sono state messe sottosopra da squadre di investigatori, reparti della scientifica, anche dai vigili del fuoco armati di vanghe e picconi. Ma saranno le esche vive dei bracconieri a trovare gli assassini di Gioele, gli animali che hanno fatto scempio del suo corpo e che ci condurranno alle porte del mistero. Se i bracconieri troveranno la tana dell'assasino, si potrà decifrare l'enigma della morte di Gioele. Sapere se il suo sangue disperso sul terreno era ancora pulito o già contaminato. Se Gioele è stato colpito dalla madre alla testa, probabilmente ci sarà un'area impregnata di sangue. Se Gioele è stato abbandonato vivo, l'animale ci porterà vicino al luogo dell'aggressione. 

 

 

Leggi la notizia
CORSERA DELITTO CARONIA VIVIANA PARISI INFELICE FINITA IN UN VICOLO CIECO, PROBLEMI ECONOMICI E VOGLIA DI EVADERE DALLA GABBIA FAMIGLIARE

CORSERA DELITTO CARONIA VIVIANA PARISI INFELICE FINITA IN UN VICOLO CIECO, PROBLEMI ECONOMICI E VOGLIA DI EVADERE DALLA GABBIA FAMIGLIARE

29 Agosto 2020

Messina 30 agosto 2020 CorSera.it Bruto Osvaldi investigatore privato 

Delitto Caronia. Emerge dai dettagli della vita privata di Viviana Parisi, che la famiglia Mondello fosse affetta da seri problemi economici. Il marito Daniele Mondello non faceva più il dj, ma l'autista di camion. Quando Viviana Parisi spariva da casa, tornava e si metteva a recitare la Bibbia in terrazza, fingendosi pazza. Ne ho conosciute di donne facilmente identificabili come inferme, che sfuggivano dalle grinfie del marito per incontrare l'amante e quando tornavano di spegnevano in pianti esasperati per eludere sospetti e successiva sorveglianza. Se una donna sembra pazza, infelice, tutto è tranne che innamorata di qualcuno. Ma alle volte, le apparenze ingannano. Una donna si può fingere pazza per tradire e per trucidare il marito, si chiama vendetta. Ma la vendetta di Viviana Parisi non può essere andata oltre il confine della morte del figlio Gioele. Lo dicono i Mondello che Viviana fosse pazza. Per me una donna infelice che cercava di scappare, sciogliersi dai gangli oppressivi di una tipica famiglia sicialiana. 

 

Leggi la notizia
CORSERA CARONIA VIVIANA PARISI LA GALLERIA DELLA MORTE. IL SUPERTESTIMONE HA MENTITO?

CORSERA CARONIA VIVIANA PARISI LA GALLERIA DELLA MORTE. IL SUPERTESTIMONE HA MENTITO?

27 Agosto 2020

Messina 27 agosto 2020 CorSera.it dal corrispondente Bruto Osvaldi investigatore 

Dalle ultime notizie, la Procura di Patti indaga sull'ipotesi della morte di Gioele nel corso dell'incidente. Se così è, il supertestimone ha mentito ? E per quale scopo ? Per proteggere qualcuno? Allora si segue l'ipotesi del superboss latitante? 

Delitto di Caronia. La Procura di Patti cambia rotta e come anticipato dal CorSera.it, gettandosi a capofitto nell'ipotesi del duplice omicidio, racket della prostituzione, superboss latitante amante di Viviana Parisi. Le investigazioni ripartono dall'analisi dei casolari presenti nella zona. Si cercherà di mettere insieme i tasselli del puzzle, tra chi era presenta nell'area del delitto, nei due giorni a cavallo della morte di Viviana Parisi e le tracce biologiche ove si riscontreranno. Lo scenario del delitto di Caronia torna anche indietro al mistero dell'incidente in galleria. L'ipotesi dell'omicidio suicidio non è ancora tramontata nella mente del procuratore Angelo Cavallo. Sicuramente la chiave del mistero di Caronia è all'interno del tunnel. L'Opel Corsa di Viviana Parisi ha sbandato o è stata speronata? Questo dovranno accertarlo le analisi scientifiche, scoprire se c'è traccia di un urto con altre autovettura.

Leggi la notizia
CORSERA GIALLO CARONIA  VIVIANA PARISI MEZZ'ORA FATALE. GIOELE DOPO ESSERE STATO UCCISO PERDEVA SANGUE

CORSERA GIALLO CARONIA VIVIANA PARISI MEZZ'ORA FATALE. GIOELE DOPO ESSERE STATO UCCISO PERDEVA SANGUE

26 Agosto 2020

Messina 27 agosto 2020 CorSera.it 

Il giallo di Caronia non finisce di tenere tutti con il fiato sospeso. Ormai l'Italia intera segue le ricerche dei resti del corpo di Gioele. La Procura ha ordinato nuove investigazioni, nel tentativo di capire che cosa sia effettivamente successo. Ma ormai è chiaro che non sarà facile ricostruire la dinamica del delitto e chi sia intervenuto ad uccidere Gioele e chi successivamente abbia fatto scempio del corpo. Il drone dei vigili del fuoco aveva fotografato la scena del delitto, ma nessuno si è dato la briga di esaminare quei fotogrammi. La partita con Viviana Parisi è stata persa nelole mezz'ora dopo l'incidente, in cui , secondo logica, le forze dell'ordine avrebbero potuto trovare la donna in fuga nell'area accanto all'autostrada. Una mezz'ora fatale, in cui Viviana Parisi si è allontana con il figlio che poi ha ammazzato, forse colpendolo con una pietra al volto. Quando dal corpicino è uscito il sangue, la donna impaurita è fuggita verso il suo destino tragico e senza speranza. Il sangue ha richiamato gli animali che hanno fatto scempio del corpo di Gioele. Che Dio si occupi di lui.  


Questa storia purtroppo è chiusa, finita. C'e' una madre assassina, un figlio colpito. 

Leggi la notizia
CORSERA DELITTO VIVIANA PARISI NEL TUNNEL LA CHIAVE DEL MISTERO DEL DUPLICE OMICIDIO

CORSERA DELITTO VIVIANA PARISI NEL TUNNEL LA CHIAVE DEL MISTERO DEL DUPLICE OMICIDIO

24 Agosto 2020

Messina 24 agosto 2020 CorSera.it dal nostro corrispondente Bruto Osvaldi investigatore 

Delitto di Caronia, omicidio suicidio o duplice omicidio? 

Se Viviana Parisi fuggiva da qualcuno, facile pensare che abbia pensato di nascondere Gioele da qualche parte e attirare su di sè gli aguzzini. Questo scenario, spiegherebbe tutto e avrebbe una logica anche la fuga precipitosa dal luogo dell'incidente. 

Ancora nessuno ha chiarito che cosa è successo a Viviana Parisi dentro la galleria, la dinamica dell'incidente. Chi ha causato lo sbandamento della Opel Corsa di Viviana Parisi? Non c'è alcun dubbio che la donna quando la donna riesce a fermare l'automobile, prende il figlio, scende in preda al panico e decide di gettarsi nella macchia. Qualcuno la seguiva?

 Viviana Parisi aveva paura, ma il testimone oculare, sopraggiunto appena dopo l'incidente, non chiarisce che cosa sia accaduto in quei concitati momenti. Anzi, fa peggio, vede Gioele vivo con gli occhi aperti, con il mento appoggiato alla spalla destra della madre.

 

Leggi la notizia
CORSERA DELITTO VIVIANA PARISI GIOELE MONDELLO,SETTA SATANICA E RACKET DELLA PROSTITUZIONE

CORSERA DELITTO VIVIANA PARISI GIOELE MONDELLO,SETTA SATANICA E RACKET DELLA PROSTITUZIONE

23 Agosto 2020

Messina 23 agosto 2020 CorSera.it dal corrispondente Bruto Osvaldi investigatore 

Investigare in questo territorio ci porta ovunque, anche tra le sette sataniche, il racket della prostituzione nigeriana, il traffico di droga, il sangue della Mafia. Qui c'è l'ossario del mondo, le discariche della civiltà ambivalente, i forni che bruciano rifiuti urbani, tossici, e storie da dimenticare. Ma c'è anche la bellezza di un mondo antico, selvaggio, bellissimo che raggiunge il mare.Se vogliamo tentare di capire che cosa è il Male e come agisce, dobbiamo scendere nel pozzo nero dell'Inferno ed essere pronti a qualsiasi risposta.Se tutti noi siamo convinti che Viviana Parisi non ha ucciso suo figlio Gioele, dobbiamo trovare la risposta altrove, e Satana o chi per lui, potrebbe costituirne un elemento.  

Delitto Caronia. Viviana Parisi deriva mistica e setta satanica. La Procura di Patti ha aperto un....

Leggi la notizia
CORSERA DELITTO CARONIA GIOELE URLA NELLA NOTTE. LE ISTRICI KILLER ATTACCANO IN COPPIA

CORSERA DELITTO CARONIA GIOELE URLA NELLA NOTTE. LE ISTRICI KILLER ATTACCANO IN COPPIA

23 Agosto 2020

Caronia 23 agosto 2020 CorSera.it

Se Viviana Parisi non ha ucciso il figlio, questo è rimasto in pred agli animali del luogo. I più letali, potrebbero risultare anche gli istrici, capaci di colpire i predatori con i grandi aculei.Un gruppo di istrici, come documenta questo studio, potrebbero aver incontrato Gioele e magari spinto con gli aculei, provocandone il ferimento e poi forse la morte.  

Alcune specie di mammiferi sono dotate di aculei, strutture morfologiche specializzate che hanno evoluto per scoraggiare i predatori, ma secondo lo studio“When quills kill: the defense strategy of the crested porcupine Hystrix cristata L., 1758”, pubblicato suMammalia da Emiliano Mori (università di Siena), Ivan Maggini (università del Western Ontario) e Mattia Menchetti (università di Firenze), tra i mammiferi dotati di aculei qeulli che presentano “l’armatura” più complessa sono le istrici.

I ricercatori italiani spiegano che «Il comportamento anti-predatori di questi roditori è poco conosciuto» e per questo hanno deciso di descrivere dettagliatamente le strategie di difesa delle istrici (Hystrix cristata) quando vengono attaccate dai cani da caccia.

Leggi la notizia
CORSERA SUICIDIO VIVIANA PARISI. PROCURA PATTI, SOTTO SCHIAFFO GLI OPERAI DELLA MANUTENZIONE. IL PRINCIPIO DELL'ALTERAZIONE PSICHICA TRANSITORIA

CORSERA SUICIDIO VIVIANA PARISI. PROCURA PATTI, SOTTO SCHIAFFO GLI OPERAI DELLA MANUTENZIONE. IL PRINCIPIO DELL'ALTERAZIONE PSICHICA TRANSITORIA

22 Agosto 2020

Roma 22 agosto 2020 CorSera.it a cura del dr.Matteo Corsini ( Fondatore e direttore scientifico Enciclopedia Universale delle Scienze Giuridiche) 

Delitto di Caronia, Suicidio Viviana Parisi, ci sono forse degli altri responsabili dell'evento.Se la presenza del furgone della manutezione non era segnalata all'interno della galleria, i due operai potrebbero entrare nel mirino del procuratore Angelo Cavallo,  non tanto per omissione di soccorso me per aver causato l'incidente, che ha avuto come conseguenza immediata il suicidio della donna Viviana Parisi.

(Cass. civ. Sez. III, 7 febbraio 1996, n. 969)  Il principio della responsabile dell’alterazione psichica transitoria insorta nell’incidente d'auto.

In seguito ad un incidente stradale un ciclomotorista aveva riportato la lesione del femore e dopo qualche tempo egli stesso riconobbe di essere affetto da anomalie psichiche. Proprio a causa di queste, durante uno dei tanti ricoveri ospedalieri, egli si gettò dalla finestra dell’ospedale, cadde dal quinto piano e riportò gravissime lesioni. I giudici hanno ritenuto responsabile del fatto il conducente della autovettura motivando che il trauma procurato con l’incidente stradale era una conseguenza prossima dell’evento finale (Trib. Milano, 13 luglio 1989 che ha, peraltro, ravvisato anche la responsabilità dell’ospedale dove avvenne il suicidio ritenendolo dovuto ad omessa vigilanza

Leggi la notizia
CORSERA DELITTO CARONIA VIVIANA PARISI VEDETTA INDIANA SUL TRALICCIO. COSA NASCONDE LA FAMIGLIA MONDELLO ?

CORSERA DELITTO CARONIA VIVIANA PARISI VEDETTA INDIANA SUL TRALICCIO. COSA NASCONDE LA FAMIGLIA MONDELLO ?

21 Agosto 2020

Messina 21 agosto 2020 CorSera.it dal corrispondente Bruto Osvaldi

Delitto di Caronia che cosa è successo a Viviana Parisi, si è uccisa o è stata ammazzata insieme al figlio ? Come mai il legale di famiglia Claudio Mondello esclude da sempre la pista dell'omicidio e quella del suicidio? Cosa nasconde la famigila Mondello? Quali relazioni c'erano tra Viviana e Daniele Mondello? Siamo certi che la crisi mistica depressiva, non nascondeva l'insoddisfazione di Viviana per la relazione con il marito, magari diventata troppo oppressiva? Tra i due c'erano altre relazioni affettive? Viviana aveva scoperto una relazione extraconiugale del marito Daniele Mondello ? 

Quanto riporta oggi l'Ansa:
Viviana non si è uccisa e non ha ucciso il piccolo": lo ha detto Daniele Mondello, il marito di Viviana Parisi, la dj trovata morta nelle campagne del Messinese. Mondello ha riconosciuto le scarpette blu trovate accanto ai resti umani scoperti a poca distanza dal corpo della moglie, sono quello del figlio Gioele. Attesi i risultati delle analisi del dna. I parenti della donna parlano intanto di "ricerche fallimentari".- "Questo video me l'hanno mandato. Non so cosa pensare. Lo stavano cercando così a mio figlio?".
 

Leggi la notizia
CORSERA OMICIDIO VIVIANA PARISI L'ENIGMA DELLA PIRAMIDE DELLA LUCE.LA PORTA DELL'INFERNO. LA STRAGE SI POTEVA EVITARE?

CORSERA OMICIDIO VIVIANA PARISI L'ENIGMA DELLA PIRAMIDE DELLA LUCE.LA PORTA DELL'INFERNO. LA STRAGE SI POTEVA EVITARE?

20 Agosto 2020

Messina 20 agosto 2020 CorSera.it dal corrispondente Bruto Osvaldi investigatore (info@corsera.it ) 

Corsera.it Copyright 2020 

Quella che stiamo percorrendo è una storia che apre la porta dell'Inferno e del male,una storia siciliana, dove sangue e mafia si mischiano insieme e sullo sfondo, le drammatiche ultime ore di una mamma e di suo figlio.

Delitto di Viviana Parisi e del figlio Gioele. L'enigma della Piramide della Luce. Boschi di Caronia, ritrovati i cadaveri di mamma e figlio, drammaticamente straziati dagli animali selvatici. una strage che si poteva evitare ? Se i soccorsi fossero partiti immediatamente, mamma e figlio si sarebbero potuti salvare? Quando è stato ucciso Gioele? Perchè la madre dopo essere salita sopra la tunnel, decide di scendere per la scarpata e raggiungere la strada sterrata nel fondo valle? Perchè Viviana Parisi avrebbe deciso di suicidarsi in un luogo non programmato e che probabilmente non aveva mai visto in vita sua, dal momento che l'incidente è accidentale dovuto alla foratura di una gomma? Se la donna era diretta alla Piramide della Luca, dove avrebbe deciso di uccidersi? Lo shock dell'incidente ha spinto Viviana Parisi nel vortice della sua patologia psicotica? Viviana Parisi era terrorizzata da uno psicopatico, forse un uomo con cui intratteneva una relazione sentimentale? 

Leggi la notizia
CORSERA OMICIDIO VIVIANA PARISI L'ULTIMO INTERROGATIVO PRIMA DELLA MORTE. RITROVATI I RESTI DEL FIGLIO GIOELE SBRANATI DAGLI ANIMALI

CORSERA OMICIDIO VIVIANA PARISI L'ULTIMO INTERROGATIVO PRIMA DELLA MORTE. RITROVATI I RESTI DEL FIGLIO GIOELE SBRANATI DAGLI ANIMALI

19 Agosto 2020

Messina 20 agosto 2020 CorSera.it dal corrispondente Bruto Osvaldi investigatore 

Cara Viviana avrei voluto dirti che tuo figlio era vivo e che stava bene. Non ci sono riuscito. Ma adesso devi aiutarci a capire che cosa è accaduto. 

La morte di Viviana Parisi e di suo figlio Gioele.Vi confesso che quando oggi pomeriggio è arrivata la notizia del ritrovamento del corpo di Gioele, o almeno di quello che ne rimane, ho vissuto momenti di angoscia profonda. Quasi non volevo svegliarmi dal sonno profondo pomeridiano. Ero sdraiato davanti al mare, sentivo il fragore delle onde, guardavo di tanto in tanto  l'azzurro del cielo, il sole acciecante. La vita spezzata di Gioele, così senza alcuna ragione, fa male al cuore, fa soffrire. Tutti quanti abbiamo sperato che quel bambino fosse ancora vivo da qualche parte, e invede il destino si è accanito contro di lui e la sua mamma. Una mamma bellissima Viviana Parisi, a cui oggi si attribuisce di averlo ucciso, rapita in uno "stato dissociativo ", come lo ha indicato la criminologa Roberta Bruzzone.

Leggi la notizia
CORSERA OMICIDIO VIVIANA PARISI UN KILLER SILENZIOSO E INVISIBILE SULLA SCENA DEL DELITTO. GLI ULTIMI INTERROGATIVI

CORSERA OMICIDIO VIVIANA PARISI UN KILLER SILENZIOSO E INVISIBILE SULLA SCENA DEL DELITTO. GLI ULTIMI INTERROGATIVI

19 Agosto 2020

Messina 20 agosto 2020 CorSera.it dal nostro corrispondente Bruto Osvaldi investigatore 

Il giallo di Caronia è un enigma irrisolto. Ma vediamo quali sono gli scenari compatibili. 

Viviana Parisi si sentiva perseguitata da qualcuno o da qualcosa, spesso faceva due o tre giri prima di fermarsi in qualche posto, per capire se fosse seguita. Spesso lasciava il cellulare a casa. Questre circostanze sono compatbili con due scenari, quello della patologia maniaco depressiva, oppure con la presenza di un amante psicopatico, che non accettava la rottura della loro relazione sentimentale e la braccava ovunque lei andasse.Qualcuno che le incuteva terrore, a prescindere se fosse seguita fisicamente oppure no. Un uomo che nella sua immaginazione poteva trasformarsi in un killer, o che lei avesse scoperto essere un assassino della mafia.   

Viviana Parisi fuggiva da se stessa o dalla presenza di un uomo ?

 

Leggi la notizia