Giovedi' 26 Novembre 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
CORSERA ECONOMIA CORONAVIRUS ALLARME CONSUMI- 8% CAOS NEL TURISMO -73% ALBERGHI -60% BAR E RISTORANTI -38%

CORSERA ECONOMIA CORONAVIRUS ALLARME CONSUMI- 8% CAOS NEL TURISMO -73% ALBERGHI -60% BAR E RISTORANTI -38%

18 Novembre 2020

Milano 18 novembre 2020 CorSera.it

Dopo la forte ripresa registrata nel terzo trimestre, Confcommercio lancia un nuovo allarme per i consumi , scesi ad ottobre, secondo 'indice congiunturale calcolato dall'associazione dell'8,1% rispetto allo stesso mese del 2019. Il rallentamento, ha interessato in misura più immediata e significativa la filiera del turismo, servizi ricreativi (-73,2%), alberghi (-60%), bar e ristoranti (-38%). Per il mese di novembre si stima una riduzione del Pil del 7,7% su ottobre e del 12,1% nel confronto annuo. 

Secondo Confcommercio , le dinamiche registrate negli ultimi due mesi, a meno di un eccezionale, ma improbabile, recupero a dicembre, portano a stimare preliminarmente una decrescita congiunturale del Pil nel quarto trimestre superiore al 4%.

Queste valutazioni non comporterebbero modifiche nella dinamica complessiva del Pil per il 2020 (tra il -9% e il -9,5%), grazie a un terzo trimestre decisamente più favorevole rispetto alle stime, ma implicherebbero un'entrata ben peggiore nel 2021, facendo svanire le più ottimistiche previsioni di rimbalzo statistico per l'anno prossimo.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS SECONDA ONDATA LA REGOLA DEI GIORNI ALTERNI PER NEGOZI METROPOLITANA E BUS

CORSERA CORONAVIRUS SECONDA ONDATA LA REGOLA DEI GIORNI ALTERNI PER NEGOZI METROPOLITANA E BUS

31 Ottobre 2020

Roma 1 novembre 2020 CorSera.it 

Negozi aperti a giorni alterni e a fasce di orario differenziate, sfruttando il turn over notturno.

Panifici in apertura notturna fino alle 10.00 del mattino, così come i banchi del mercato. Poche ore valide per tutti. Le stesse palestre potrebbero riaprire a numero clausus per non soffocarle. I lockdown generalizzati costituirebbero la morte per molte categorie di lavoratori, artigiani e commercianti. 

Coronavirus seconda ondata. Nessuno in Europa sa cosa fare, se non ordinare lockdown restrittivi, come ha dovuto fare Boris Johnson, dopo un milione di contagi nel Regno Unito. La seconda ondata, se di seconda ondata parliamo, appare più potente e dilagante della prima. Il gioco di squadra del virus è stato con gli asintomatici, che nessun conosce, se non dopo un tampone. La lunga estate senza restrizioni ha fatto da detonatore alla pandemia, come gli avesse strizzato l'occhio, per riprendersi la scena della vita pubblica mondiale con l'arrivo dell'autunno. Difficile immaginare che ne saremo fuori, che salveremo il Natale. Ma c'e' qualcosa che va fatto da subito come la chiusura degli aereoporti e tutti i voli provenienti da paesi con epidemia esponenziale.

Leggi la notizia
CORSERA ECONOMIA IL PRODIGIOSO EFFETTO DELLA DIFFUSIONE PANDEMICA SUL MERCATO IMMOBILIARE E LA NOSTRA ESISTENZA

CORSERA ECONOMIA IL PRODIGIOSO EFFETTO DELLA DIFFUSIONE PANDEMICA SUL MERCATO IMMOBILIARE E LA NOSTRA ESISTENZA

27 Ottobre 2020

Roma 27 ottobre 2020 CorSera.it a cura del dr.Matteo Corsini Fondatore e direttore scientifico EUSGU (Enciclopedia Universale delle Scienze Giuridiche e Urbanistiche )

Economia, quali sono stati gli effetti della diffusione del coronavirus sul mercato immobiliare? 

Non c'è che dire, la pandemia sta riscattando il valore del mattone, sopratutto quello ad uso residenziale. Malgrado la crisi economica e il fermo delle professioni, il vecchio e caro mattone sopravvive ancora una volta e rinasce come l'Araba Fenice. Il valore attualizzato della casa si traduce non soltanto in "bene rifugio", ma nel "buen ritiro fantasmagorico dei sogni", nell'alcova per eccellenza di ogni nostro guaio e dolore. La casa fortezza, il castello medioevale, in cui il signore delle terre e i suoi vassalli potevano difendersi dalle orde criminali che imperversavano nelle campagne e nutrire speranza di sopravvivenza. La casa del 2020, marchiata a fuoco dal coronavirus, intensifica il suo significato esistenziale, ci accoglie nella dimensione futuribile della nuova esistenza. Le quattro pareti di solido mattone, sono il vero confine tra la vita e la morte, il perno capace di fermare gli ingranaggi impazziti della società civile che non riesce a domare l'epidemia del Covid-19.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS NUOVO DPCM NUMERUS CLAUSUS PER BAR , RISTORANTI E PUB

CORSERA CORONAVIRUS NUOVO DPCM NUMERUS CLAUSUS PER BAR , RISTORANTI E PUB

25 Ottobre 2020

Milano 25 ottobre 2020 CorSera.it

Difficile parto per il nuovo DPCM di Giuseppe Conte. Nel corso dell'intera giornata di ieri sabato 24 ottobre, il Governo non è riuscito a varare il nuovo DPCM, anche in forza della resistenza dei governatori delle Regioni. Nella bozza della nuova stretta per contenere la pandemia da Covid-19, ci sarebbe anche il provvedimento di chiusura dei pub, bar e ristoranti alle ore 18.00. L'effetto drammatico sarà quello di centinaia di migliaia di giovani che rimarranno un lungo periodo senza lavoro. Con il numerus clausus si potrebbe salvare l'intera categoria. Con questa regola si potrebbe immaginare di far dichiarare agli esercenti un numero chiuso di clienti da ricevere nelle strutture, per un più facile e comodo controllo. Una sorta di autocertificazione che renderebbe più elastiche le maglie per la ristorazione. La chiusura obbligatoria alle ore 18.00 darà infatti un colpo mortale ad un settore economico gravemente in crisi e che iniziava a ristabilirsi.  


 

Leggi la notizia
CORSERA ECONOMIA BOCCONI FRANCO BRUNI INFLATION TARGETING E MERCATO IMMOBILIARE AD ILLEGALITA' DIFFUSA

CORSERA ECONOMIA BOCCONI FRANCO BRUNI INFLATION TARGETING E MERCATO IMMOBILIARE AD ILLEGALITA' DIFFUSA

14 Settembre 2020

Roma 14 settembre 2020 CorSera.it a cura del dr.Matteo Corsini

Fondatore e direttore scientifico Enciclopedia Universale delle Scienze Giuridiche 

Economia e finanza, il mercato immobiliare ad illegalità diffusa. Cosa cambia la Sentenza di Cassazione del 5 maggio del 2020 n.9226

Leggo questa mattina l'intervista dell'Huffingotn post al professor Franco Bruni: "Il potere economico mondiale vuole un ritorno dell'inflazione. Attenti, colpisce pensionati e dipendenti" . Il professor interviene sullo scenario economico globalizzato con osservanza degli effetti su quello nazionale. Il professore Franco Bruni esamina gli scenari possibili causati da un incremento di inflazione "incontrollata" , così si spinge ad ipotizzarne l'andamento, qualora le banche centrali come sembra, intendano trascurarne i regolatori che ne determinano l'evoluzione, tra cui il principale è il tasso di sconto. Il concetto è semplice, se i determinati regolatori dell'inflation targeting verranno meno, quando i prezzi dei beni al consumo prenderanno ad aumentare, senza subire in compensazione la reazione programmata delle banche centrali ( aumento dei tassi), lo svantaggio del diminuito potere di acquisto delle monete nazionali, provocherà danni ai pensionati e lavoratori dipendenti. Ma in Italia, dunque nello scenario nazionale, l'assenza inflazionistica ha causato la discesa dei prezzi immobiliari, tranne quelli di Milano, riducendo del 25% fino talvolta al 60% il patrimonio di ogni singolo proprietario di un bene immobile.

Leggi la notizia
CORONAVIRUS MATTEO CORSINI THE SHARK ECONOMY, IL MOSTRO DELLA SOLITUDINE GENERATO DALLA PANDEMIA

CORONAVIRUS MATTEO CORSINI THE SHARK ECONOMY, IL MOSTRO DELLA SOLITUDINE GENERATO DALLA PANDEMIA

27 Agosto 2020

Roma 28 agosto 2020 CorSera.it dr.Matteo Corsini (Fondatore e direttore scientifico della Enciclopedia Universale delle Scienze Giuridiche)

Cari Miei,

lo scenario è da panico e noi dobbiamo abituarci a fronteggiare le crisi peggiori, come ormai capita da 12 anni a questa parte.La nostra generazione, almeno quella europea, ha conosciuto poche guerre che l'abbiano direttamente interessata, ma dovrà fronteggiare quelle informatiche, bancarie, edificate sull'Inferno del debito insostenibile secondo i parametri di Maastricht. La pandemia ha fatto saltare un pò tutto, il "deep impact" sulla salute pubblica, ha generato caos e panico, lasciando indietro tutti quei parametri di riferimento strutturali del sistema. Se pensiamo che i tribunali si sono in larga parte fermati, le scuole, i servizi, gli alberghi e gli aerei. Siamo tornati ad una economia semilrurale, distesi sui divani abbiamo allentano anche le corde del fitness, le diete ipocaloriche, dimenticato la concitazione del lavoro, lo stress delle trattative. Per molti di noi non è stato facile, passare da un iperattivismo ai rimti della fanciullezza dorata, quando si leggevano i fumetti e si giocava con i soldatini.

Leggi la notizia
CORSERA ECONOMIA DONALD TRUMP PERCHE' IL CORONAVIRUS E' IL SUO PIU' GRANDE ALLEATO

CORSERA ECONOMIA DONALD TRUMP PERCHE' IL CORONAVIRUS E' IL SUO PIU' GRANDE ALLEATO

26 Agosto 2020

New York 26 agosto 2020 CorSera.it dr. Matteo Corsini (Fondatore e direttore scientifico della Enciclopedia Universale di Scienze Giuridiche) 

Elezioni Usa, Donal Trump potrebbe ancora farcela ad essere riconfermato Presidente degli Stati Uniti d'America. Il dramma della pandemia ha fatto crollare il pil americano, meno di quanto ci si aspettasse e questo perchè la domanda interna regge e continua a garantire alti rendimenti alle imprese "stars and stripes". Prima del Covid-19, gli Stati Uniti d'America, correvano il forte rischio, non soltanto relativo alla contrazione economica, ma della sostenibilità del debito pubblico. La forte liquidità immessa sul mercato dalla Fed si è tradotta nel corso degli ultimi anni,  in una tenace, quanto duratura espansione economica, ma  il 30% di questa è basata sul debito, oltre la capacità reale di spesa dei cittadini americani. Quando il debito aumenta, e i piedi dell'economia vi si poggiano sopra, il crash di una potenziale bolla speculativa è sempre dietro l'angolo e la finanza americana è drogata da liquidità illimitata, che si riversa in larga misura, sul mercato azionario, meno sul credito alle imprese.Pertanto un ciclo di espansione economica, basato sulla liquidità, più che sugli investimenti, spesso conduce ad un disallineamento dei parametri di equilibrio di una sana economia.

Leggi la notizia
CORSERA ECONOMIA ROBERTO GUALTIERI CONDIZIONI PER FORTE RIMBALZO. I SOGNI PROIBITI DEL MINISTRO DELLE FINANZE

CORSERA ECONOMIA ROBERTO GUALTIERI CONDIZIONI PER FORTE RIMBALZO. I SOGNI PROIBITI DEL MINISTRO DELLE FINANZE

23 Agosto 2020

"Siamo di fronte alla più significativa contrazione del Pil della storia del nostro Paese ma tutti gli indicatori degli ultimi mesi ci dicono che ci sono le condizioni, e i primi dati hanno sorpreso positivamente gli osservatori, per avere un terzo trimestre di fortissimo rimbalzo e una chiusura dell'anno non lontano dalle previsioni originali che il governo aveva dato". Lo ha detto il ministro dell'Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, in collegamento col meeting di Rimini ad una tavola rotonda dal tema: "Verso un'economia sostenibile. La sfida della ripartenza". (ANSA).

Leggi la notizia
CORSERA RIMINI MEETING 2020 MARIO DRAGHI : NON POSSIAMO ACCETTARE UN MONDO SENZA SPERANZA

CORSERA RIMINI MEETING 2020 MARIO DRAGHI : NON POSSIAMO ACCETTARE UN MONDO SENZA SPERANZA

18 Agosto 2020

Rimini 18 agosto 2020 CorSera.it dal nostro inviato Simone Gensanti ( info@corsera.it)

Partita la kermesse del Meeting di Rimini 2020, ma sarà un meeting "speciale",molto diverso dal solito. Per evidenti ragioni l'iniziativa organizzata da 40 anni da Comunione e Liberazione non potrà essere il tradizionale mega-incontro nei padiglioni della fiera riminese.

 "Quando la fiducia tornava a consolidarsi e con essa la ripresa economica, siamo stati colpiti ancor più duramente dall'esplosione della pandemia: essa minaccia non solo l'economia, ma anche il tessuto della nostra società, così come l'abbiamo finora conosciuta; diffonde incertezza, penalizza l'occupazione, paralizza i consumi e gli investimenti".

Lo ha detto Mario Draghi al Meeting per l'amicizia fra i popoli a Rimini.  'In questo susseguirsi di crisi i sussidi che vengono ovunque distribuiti sono una prima forma di vicinanza della società a coloro che sono più colpiti, specialmente a coloro che hanno tante volte provato a reagire. I sussidi servono a sopravvivere, a ripartire", ha aggiunto Draghi "Ai giovani - ha detto - bisogna però dare di più: i sussidi finiranno e resterà la mancanza di una qualificazione professionale, che potrà sacrificare la loro libertà di scelta e il loro reddito futuri". 

Leggi la notizia
CORSERA DPCM AGOSTO GIUSEPPE CONTE MISURE SIGNIFICATIVE PER OLTRE 100 MILIARDI. ITALIA NEL BARATRO ECONOMICO

CORSERA DPCM AGOSTO GIUSEPPE CONTE MISURE SIGNIFICATIVE PER OLTRE 100 MILIARDI. ITALIA NEL BARATRO ECONOMICO

07 Agosto 2020

Roma 8 agosto 2020 CorSera.it 

Il Premier Giuseppe Conte ha dichiarato : "Abbiamo appena approvato un decreto importante di rilancio della nostra economia" con "misure significative" che valgono "100 miliardi di euro". Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, parlando, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, del decreto Agosto. Il riferimento è alla somma di tutti i provvedimenti varati finora a sostegno dell'economia colpita dalla pandemia, di cui il decreto Agosto è solo l'ultimo, e che hanno portato a uno scostamento di bilancio complessivo, autorizzato dalle Camere, pari a 100 miliardi di euro.

Il premier ha dato atto al Parlamento di un "contributo prezioso" per l'approvazione, con il via libera allo scostamento di Bilancio. Ha anche osservato che lo stesso decreto "potrà essere migliorato" nel corso dell'inter parlamentare. "Nel nuovo Dpcm - conferma ancora Conte - ci sarà la proroga sino al 7 settembre delle misure precauzionali minime rimane distanziamento, l'obbligo mascherine. Sono regole minime".  

Leggi la notizia
CORSERA RECOVERY FUND GIUSEPPE CONTE L'ULTIMA TRINCEA PRIMA DELLA TRAGEDIA POLITICA NAZIONALE

CORSERA RECOVERY FUND GIUSEPPE CONTE L'ULTIMA TRINCEA PRIMA DELLA TRAGEDIA POLITICA NAZIONALE

19 Luglio 2020

ROMA 19 LUGLIO 2020 CORSERA.IT ( REDAZIONE BRUXELLES INFO@CORSERA.IT )

La terza ed ultima giornata di trattative al vertice Ue sul Recovery Fund.Per armonizzare il bilancio Ue per il 2021-2027, il vertice si apre con un incontro ristretto tra il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, la cancelliera tedesca, Angela Merkel, il presidente francese, Emmanuel Macron e la presidente della Comissione Ue Ursula von der Leyen. I quattro sono stati i primi a giungere alla sede del Consiglio Ue  per fare il punto della situazione in vista della ripresa vera e propria del summit fissata per le 12. Una foto del colloquio è stata postata su Twitter dal portavoce di Michel, Barend Leyts. Al momento  è in corso negli uffici della delegazione tedesca al Consiglio europeo un incontro tra la cancelliera tedesca Angela Merkel, il premier italiano Giuseppe Conte, il presidente francese Emmanuel Macron, il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez, la presidente della Commissione europea Ursula Von Der Leyen.

Leggi la notizia
CORSERA ECONOMIA REAL ESTATE MATTEO CORSINI THE KING OF REAL ESTATE ASSISTEREMO AD UN CROLLO SENZA PRECEDENTI DEI PREZZI DELLE CASE

CORSERA ECONOMIA REAL ESTATE MATTEO CORSINI THE KING OF REAL ESTATE ASSISTEREMO AD UN CROLLO SENZA PRECEDENTI DEI PREZZI DELLE CASE

19 Luglio 2020

ROMA 19 LUGLIO 2020 CORSERA.IT 

I prezzi delle case scenderanno tra il 20% e il 50%. Chi deve monetizzare non attenda un giorno in più. 

Economia e outlook su mercato immobiliare. La storia ci insegna che sulle grandi crisi si innestano speculazioni traumatiche, fatte da investitori senza scrupoli che giocano sulla pelle altrui. Quella che stiamo vivendo è una crisi senza precedenti per la città di Roma, che senza turismo muore di asfissia. Il delicato meccanismo del mercato immobiliare, vive una fase drammatica, legato a doppio filo con l'industria turistica. Senza flussi di cassa, il rendimento degli immobili rimane folgorato, stagnante sulla capacità finanziaria interna, che è davvero poca cosa. Credo che nei prossimi mesi assisteremo ad un diagramma a V, una forte discesa dei valori delle case, come non si era mai probabilmente verificato neanche con la crisi di Lehman Brothers . Finiremo sul fondo del barile il valore dei mattoni sarà equivalente a zero a niente. Nel corso del fine 2021 e per tutto il 2022, ci sarà forse una risalita o un grande rimbalzo. Vedremo. Per adesso le notti saranno lunghe e dolorese, gli americani usano un termine significativo " some more pain " ancora pene per i proprietari degli immobili".

corsinicase@gmail.com 

Leggi la notizia
CORSERA ROBERTO GUALTIERI VEDE IL CIGNO NERO. COVID-19 EFFETTI DEVASTANTI SU ECONOMIA

CORSERA ROBERTO GUALTIERI VEDE IL CIGNO NERO. COVID-19 EFFETTI DEVASTANTI SU ECONOMIA

05 Luglio 2020

l governo è intervenuto in questi mesi per "contrastare i devastanti effetti economici dell'epidemia COVID-19" e ora "non vi è tempo da perdere" per evitare "una fase di depressione economica". Lo scrive il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri in premessa al Pnr, secondo quanto si legge nella bozza che l'ANSA è in grado di anticipare. Il documento indica le linee del Piano di Rilancio che l'Italia metterà a punto per settembre basato su tre pilastri: "modernizzazione del Paese, transizione ecologica e inclusione sociale e territoriale e parità di genere". Le "notevoli risorse che l'Unione Europea ha messo in campo - scrive ancora Gualtieri - devono essere utilizzate al meglio".

Leggi la notizia
CORSERA IMMOBILIARE MATTEO CORSINI OUTLOOK 2020 PANDEMIA E REAL ESTATE CHE COSA ACCADRA'

CORSERA IMMOBILIARE MATTEO CORSINI OUTLOOK 2020 PANDEMIA E REAL ESTATE CHE COSA ACCADRA'

27 Giugno 2020

Roma 27 giugno 2020 CorSera.it

by dr.Matteo Corsini The King of Real estate outlook settore immobiliare 2020 ( corsinicase@gmail.com)

Pandemia da coronavirus Covid-19, anno zero. Difficile dire che cosa accadrà nel prossimo futuro,ma di una cosa siamo certi che alla fine il mattone prevarrà sugli altri investimenti. Non sappiamo ancora se nel corso dell'estate prossima, la crisi economica, la recessione, la stagnazione, spingeranno i valori del real estate al ribasso,ma siamo certi che non appena riprenderanno i flussi turistici, in Italia ci sarà una forte ripresa e forse il combuistibile necessario per tornare a brillare. La brutta V recessiva, che si sta profilando nel corso dell'estate 2020, purtroppo marca profondamente i valori del settore, sopratutto nel segmento lusso. Questo ci fa pensare a due cose, la prima è che gli italiani tenderanno ad acquistare case più efficienti dal punto di vista energetico e quindi di minore superficie e dall'altra, un investimento frazionato sul mattone, consente di disinvestire a tappe e forse più velocemente.

Leggi la notizia
CORSERA GIUSEPPE CONTE L'INDOVINELLO DELL'IVA PER SCONGIURARE LA CRISI E IL DEFAULT SUL DEBITO PUBBLICO ITALIANO

CORSERA GIUSEPPE CONTE L'INDOVINELLO DELL'IVA PER SCONGIURARE LA CRISI E IL DEFAULT SUL DEBITO PUBBLICO ITALIANO

23 Giugno 2020

Il tema Iva tra quelli al centro del dibattito. Sulla riforma del fisco "serve una visione complessiva" e "non imposta per imposta", ha affermato il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco intervenendo online a un evento ai Lincei in merito alle ipotesi di calo Iva.  

Leggi la notizia
CORSERA RECOVERY FUND GLI ITALIANI HANNO PERSO IL 60% DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE

CORSERA RECOVERY FUND GLI ITALIANI HANNO PERSO IL 60% DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE

17 Giugno 2020

Milano 18 giugno 2020 CorSera.it dr.Matteo Corsini 

Fondatore e direttore scientifico Enciclopedia Universale delle Scienze Giuridiche

Non è importante se arriveranno i soldi del Recovery Fund, o se non arriveranno. Gli italiani hanno già perduto oltre il 50% del valore delle proprietà immobiliari. Non c'è da stare allegri, con l'euro e l'Unione europea.E' vero, la moneta non si è svalutata, la capacità di spesa delle pensioni non diminuisce, ma in un paese in cui l'80% dei cittadini possiede una casa, il depauperamento del valore immobiliare, costituisce un danno gravissimo.Il patrimonio immobiliare degli italiani, accumulato da generazioni di bravi padri e madri di famiglia, non vale più granchè. Ne siamo ormai tutti consapevoli, anche se qualcuno ancora spera in un recupero. Il mercato immobiliare, prosegue nella sua pericolosa corsa verso il fondo del burrone. Il gap tra domanda e offerta continua a dilatarsi, rendendo di fatto quasi insostenibili i tempi di vendita degli appartamenti.Lo smart working ha dato il definitivo colpo di grazia al settore uffici. Con un mercato ridotto in macerie, arriveranno gli speculatori, gli sciacalli, quelli che si arricchiscono con il sangue degli altri.Il governo deve intervenire con assoluta celerità e colmare il gap fiscale con i paesi canaglia europei, quelli che fanno dumping fiscale in nostro danno. E' vero l'Olanda ha un debito pubblico estremamente ridotto rispetto al nostro, ma così facendo attira le attività di imprese estere, anche quelle italiane. Se vogliamo sopravvivere, aldilà delle promesse del Governo, il paese va defiscalizzato, il prima possibile, soltanto diminuendo la pressione fiscale, diventeremo competitivi. Misure urgenti o questa volta potremmo non farcela. 

 

Leggi la notizia
CORSERA MERCATI AZIONARI IN TILT, MERCATO IMMOBILIARE IN ATTESA DI GIUDIZIO

CORSERA MERCATI AZIONARI IN TILT, MERCATO IMMOBILIARE IN ATTESA DI GIUDIZIO

15 Giugno 2020

Milano 15 Giugno 2020 CorSera.it

I mercati azionari frenano, anzi crollano. Il mercato immobiliare è in attesa di giudizio, se nel breve periodo prevale il segno meno, nel medio periodo potremmo assistere ad un aumento dei valori del bene rifugio per eccellenza. A sostenerlo è il dr.Matteo Corsini presidente di Corsini real estate e di Cobra environment ltd , un fondo specializzato in acquisizioni di portafogli immobiliari.

"Come vede il mercato immobiliare in Italia ? "

" Nel breve i valori forse sono in discesa, ma credo che dopo l'estate il real estate italiano tornerà a calcare le scene e i valori si apprezzeranno, per reazione alle turbolenze dei mercati finanziari. Non c'e' alcun dubbio, che il mattone è sempre il bene rifugio, sebbene in Italia la tassazione sia ormai diventata quasi insostenibile." 

"Quindi che cosa acquisterebbe in Italia ? "


"Il mio mercato principale è Roma, una delle capitali europee, che ha evitato il disastro della pandemia. La crisi economica è forte in città,ma credo che le cose miglioreranno con il tempo avvenire. A Roma manca il prodotto di qualità, vale a dire immobili ristrutturati, che sono di grande interesse per il pubblico internazionale. Ma anche qui sta nella capacità degli operatori. "

Corsini real estate lo trovi su corsinicase@gmail.com 

 

Leggi la notizia
CORSERA GIUSEPPE CONTE E GLI STATI GENERALI, L'ULTIMO BANCHETTO DELLA REPUBBLICA DI SALO'

CORSERA GIUSEPPE CONTE E GLI STATI GENERALI, L'ULTIMO BANCHETTO DELLA REPUBBLICA DI SALO'

10 Giugno 2020

ROMA 10 GIUGNO 2020 CORSERA.IT

Economia . Giuseppe Conte e gli stati generali. Meeting istituzionale pensato per dare risposte concrete al prossimo difficile futuro dell'Italia, quello degli Stati Generali, assume il ruolo di un palcoscenico di secondo piano, in cui misurarsi con programmi che fino adesso non hanno concretamente orientato la direzione del governo italiano. Al contrario, alcuni dei maggiori fondi di investimento mondiali, hanno deciso di staccare la spina, chiamarsi fuori dal mercato italiano e attendere, quello che prevedono sarà un disastro del nostro debito, con effetto domino su quello europeo e proseguendo sull'economia americana. Difficile capire quale potrà essere lo scenario a medio termini della struttura finanziaria europea, ma se tra i grandi fondi qualcuno annusa aria di bruciato, sarà meglio prepararsi al peggio. Il settore immobiliare in queste ore sta scivolando verso il basso, ma forse sarà l'unica resiliente forma di investimento all'uragano in arrivo. Quella degli Stati Generali, appare come l'ultimo banchetto della Repubblica di Salò, di pasoliniana memoria, la celebrazione di un disastro nazionale senza eguali.Sull'altro versante nulla di buono, i tre leader dell'opposizione , Meloni, Salvini e Tajani, appaiono come Qui Quo e Qua alle prese con Zio Paperone. Questa crisi spazzerà via il trio dei nipotini ribelli, con poca fantasia, rigore e cervello.

 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS DECRETO RILANCIO ART.28 CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO

CORSERA CORONAVIRUS DECRETO RILANCIO ART.28 CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO

14 Maggio 2020

ROMA 14 MAGGIO 2020 CORSERA.IT

DECRETO RILANCIO I CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO 

Al fine di sostenere i soggetti colpiti dall’emergenza epidemiologica “Covid-19”, è riconosciuto un contributo a fondo perduto a favore dei soggetti esercenti attività d’impresa e di lavoro autonomo e di reddito agrario, titolari di partita IVA, di cui al testo unico delle imposte sui redditi approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917. 2. Il contributo a fondo perduto di cui al comma 1 non spetta, in ogni caso, ai soggetti la cui attività risulti cessata alla data del 31 marzo 2020, agli enti pubblici di cui all’articolo 74, comma 2, del testo unico delle imposte sui redditi approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, ai soggetti di cui all’articolo 162-bis del medesimo testo unico e ai contribuenti che hanno diritto alla percezione delle indennità previste dagli articoli 27, 38 o 44 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27. 3. Il contributo spetta esclusivamente ai titolari di reddito agrario di cui all’articolo 32 del citato testo unico ed ai soggetti con ricavi di cui all’articolo 85, comma 1, lettere a) e b), del testo unico delle imposte sui redditi approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, o compensi di cui all’articolo 54, comma 1, del

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS AL GIURISTA GIUSEPPE CONTE RICHIESTA URGENTE DI UN CONDONO EDILIZIO PREMIALE.  CASS.PEN.,SEZ.III, SENT. 6.5.2014,N.37168 Rv. 259943

CORSERA CORONAVIRUS AL GIURISTA GIUSEPPE CONTE RICHIESTA URGENTE DI UN CONDONO EDILIZIO PREMIALE. CASS.PEN.,SEZ.III, SENT. 6.5.2014,N.37168 Rv. 259943

09 Maggio 2020

Roma 22 aprile 2020 CorSera.it by dr.Matteo Corsini (direttore scientifico EUSG Enciclopedia Universale delle Scienze Giuridiche)

CorSera.it Copyright 

Al Presidente del Consiglio Professor avv.Giuseppe Conte, giurista illuminato. Richiesta di introduzione di un nuovo condono edilizio premiale per far ripartire il settore immobiliare in Italia. 

La demolizione dell'opera abusivamente edificata, non produce l'effetto estintivo del reato urbanistico di cui all'art. 44 del d.P.R. n. 380 del 2001, non essenso applicabile analogicamente la disciplina dettata in materia di reati paesaggistici dell'art. 181,comma primo-quinquies,del d.lgs. n. 42 del 2004,la quale ha una sua funzione premiale, diretta ad incentivare il recupero degli illeciti minori e a far riacquistare alal zona vincolata il suo orignario pregio estetico. 

Cass., sez. III, n. 34769, del 26 settembre 2011 ( Ud.21.6.2011) ; la demolizione delle opere abusive non comporta l'estinzione del reato commesso con la loro costrtuzione.Nei reati urbanistici è lo stesso territorioi che costituisce il bene oggetto della relativa tutela, e tale bene è esposto a pregiudizio da ogni condotta che produca alterazioni in danno del benessere complessivo della collettività e delle sue attività ed il cui paremaetro di legalità è dato dalla disciplina degli strumenti urbanistici e della normativa vigente. 

E' chiaro che il legislatore potrebbe oggi, incidere significativamente sull'andamento del traffico giuridico delle proprietà immobiliari, consentendo per analogia con la disciplina dettata in materia dei reati paessaggistici dell'art. 181, del d.lgs 42 del 2004, di in trodurre con funzione premiale , una norma diretta ad incentivare il recupero degli edifici storici oggetto di abusivismo edilizio. 

Caro Sergio Rizzo ( La Repubblica) parlare di condono edilizio premiale è cosa ben diversa di condono edilizio tout court. 


C'e' una celebre frase di Francesco Gazzoni n elal introduzione del suo mirabile Manuale di Diritto Privato che merita in questo ambito di essere riprodotta: " Del resto, chi sa, sa anche, socraticamente, di non sapere mai abbastanza, e quindi studia, mentre, chi non sa, non sa nemmeno di non sapere e quindi non studia, né saprebbe studiare , ma insegna.

CorSera.it Copyright 

Leggi la notizia