Martedi' 11 Agosto 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
CORSERA ELEZIONI SINDACO ROMA RISORGE MATTEO CORSINI ADESSO TOCCA A NOI, PARTECIPEREMO ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 2021

CORSERA ELEZIONI SINDACO ROMA RISORGE MATTEO CORSINI ADESSO TOCCA A NOI, PARTECIPEREMO ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 2021

17 Luglio 2020

ROMA 17 LUGLIO 2020 CORSERA.IT 

ELEZIONI SINDACO ROMA 2021. ROMA RISORGE, IL MOVIMENTO POLITICO FONDATO DA MATTEO CORSINI NIPOTE DEL GRA TORNA IN CAMPO PER PARTECIPARE ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 2021. STEFANO DONGHI PROBABILE CANDIDATO SINDACO PER ROMA RISORGE.

ROMA RISORGE QUESTA VOLTA ABBIAMO BISOGNO TUTTI DI DARE UNA MANO ALLA CITTA'. LA CRISI DEL CORONAVIRUS HA MESSO IN GINOCCHIO LA CAPITALE. INSIEME A MATTEO CORSINI QUESTA VOLTA SCENDERANNO IN CAMPO LE MAGGIORI ORGANIZZAZIONI TURISTICHE DEL PAESE, GUIDE TURISTICHE E ACCOMPAGNATORI, TOUR OPERATOR E AGENZIE DI VIAGGIO.

INTORNO AL PROGETTO DI ROMA RISORGE C'E' GRANDE ENTUSIASMO , E' QUALCOSA DI CUI TUTTI SENTONO PROFONDAMENTE LA NECESSITA'. I CITTADINI ROMANI SONO UN CORO UNITI SOTTO LA STESSA BANDIERA DALLA MEDESIMA PASSIONE PER CERCARE DI FAR RISORGERE LA CITTA'.

COMITATO ROMA RISORGE MOVIMENTO POLITICO DEI CITTADINI ITALIANI 

scrivi a info@corsera.it 

Leggi la notizia
CORSERA DARIO FRANCESCHINI ELECTA MONDADORI COOP CULTURE, LA GRANDE ABBUFFATA ALL'OMBRA DEL COLOSSEO. UNA TORTA DA 100 MILIONI DI EURO

CORSERA DARIO FRANCESCHINI ELECTA MONDADORI COOP CULTURE, LA GRANDE ABBUFFATA ALL'OMBRA DEL COLOSSEO. UNA TORTA DA 100 MILIONI DI EURO

10 Luglio 2020

ROMA 10 LUGLIO 2020 CORSERA.IT di Wanna Alexis Melbourne Australia indipendent blogger ( info@corsera.it scrivici)

Colosseo emergenza Covid-19 . Spariti i soldi dei tour operator . Venduti biglietti a poche ore dal lock-down. 

 Il Colosseo, anche noto come anfiteatro Flavio, uno dei siti archeologici più importanti del mondo, se non il più potente come immagine a livello planetario. Chi ha il Colosseo nel mondo se non noi romani? Eppure mentre milioni di romani fanno la fame, i giovani non trovano lavoro, da 22 anni chi gestisce la torta del business turistico del colosseo ha un solo nome ELECTA MONDADORI E COOPCULTURE. Il giro d'affari sui biglietti venduti ha raggiunto circa 60 milioni di euro e poi ci sono altri 80 milioni di attività aggiuntive. L'impresa Colosseo è il volano di tutto il settore turistico della Capitale, parliamo di miliardi di euro. Senza Colosseo e Vaticano gli albergatori non riempirebbero le loro strutture, così come i gestori di B&B e gli affittacamere.Quella del Colosseo è la grande abbuffata nazionale, con gli introiti si alimenta la filiera politica legata alla gestione dei siti archeologici e monumentali romani in di tutta Italia,ma i vecchietti di Roma fanno la fame con pensione miserabili. 

articolo sponsorizzato da Corsini Real Estate per una città migliore corsinicase@gmail.com 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS ROMA 8 NUOVI CASI NELLE ULTIME 24 ORE

CORSERA CORONAVIRUS ROMA 8 NUOVI CASI NELLE ULTIME 24 ORE

16 Giugno 2020

Coronavirus Roma: notizie, dati contagi e aggiornamenti oggi 16 giugno 2020


Roma otto i nuovi casi di coronavirus a Roma nelle ultime 24 ore. A questi si aggiungono altri due, registrati nella Asl Rm5, che fanno parte della provincia della Capitale. Nel Lazio, così, sono stati segnalati nove casi contro gli appena tre i nuovi contagiati del giorno prima.

Nello specifico, a Roma, quattro nuovi pazienti sono stati segnalati nella Asl Rm1, altri tre invece nella Asl Rm3 (che comprende anche il comune di Fiumicino), di questi uno è del focolaio del San Raffaele Pisana che, nel frattempo, sale a 112 casi positivi e 5 decessi correlati.

Nella altre città della regione, invece, non c'è nessun nuovo caso positivo. Sono quindi 1129 gli attuali casi positivi nella Regione Lazio. A questi si aggiungono 814 sono pazienti deceduti e 6024 persone guarite. La situazione nelle Asl, Policlinici Universitari e Aziende Ospedaliere

 

Leggi la notizia
CORSERA COVID-19 VIRGINIA RAGGI SPRECO DI DENARO PUBBLICO. SALVIAMO L'OASI NATURALISTICA DI LUNGOTEVERE OBERDAN

CORSERA COVID-19 VIRGINIA RAGGI SPRECO DI DENARO PUBBLICO. SALVIAMO L'OASI NATURALISTICA DI LUNGOTEVERE OBERDAN

01 Maggio 2020

ROMA 1 MAGGIO 2020 by CORSERA 

Ci risiamo. Ancora asfalto nero e puzzolente, catrame per deturpare Lungotevere Oberdan, confine di una delle più preziose oasi naturalistiche del centro di Roma. Un luogo magico, dove si è sedimentata la storia millenaria della Capitale eterna. Quel tratto del Tevere dal fascino ancora millenario che scende da Ponte Milvio. Se cercate il Paradiso terrestre dentro la città, andate a fare una passeggiata lungo quel tratto di Tevere, per entrare nel nostro Jurassic Park. Avrete la possibilità di effettuare un'esperienza meravigliosa nelle anse del tempo, vegetazione ancora vergine, acqua verde cristallina, fauna incredibile, germani reali che planeranno davanti ai vostri occhi, nutrie che sguazzano nell'acqua come nel film il Libro della Giungla. Lungo l'argine del fiume un terrapieno molto largo, battuto dal sole, dove è possibile effettuare una lunga passeggiata tra i barconi dei canottieri più famosi della Capitale. In questo periodo di coronavirus, portate i vostri figli al parco naturale di Roma e immergetevi nel passato, godete a piene mani delle sue bellezze naturalistiche, dello scorrere millenario del Tevere. Rispettatelo e proteggetelo.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS ROMA RISORGE, THE GREEN APPLE 100 CUORI E 100 POLMONI PER LA CAPITALE ETERNA

CORSERA CORONAVIRUS ROMA RISORGE, THE GREEN APPLE 100 CUORI E 100 POLMONI PER LA CAPITALE ETERNA

23 Aprile 2020

ROMA 22 APRILE 2020 CORSERA.IT by Dr.Matteo Corsini Roma Risorge #romarisorge

ROMA CAPITALE PROGETTO 100 CUORI E 100 POLMONI PER LA CITTA' ETERNA. INQUINAMENTO DA NEW JERSEY . PISTE CICLABILI, LIBRERIE, BIO-BAR E TECNO-RESTAURANT LUNGO I VIALI ALBERATI . CHIUDIAMO LA CITTA' AL TRAFFICO, NON PERDIAMO QUESTA OCCASIONE. VORREI ASSISTERE ALL'INQUINAMENTO DA NEW JERSEY NELLE STRADE ROMANE. CHIARO IL MESSAGGIO A PUNGITOPO, VIRGINIA RAGGI, LA SINDACA CON LE ORECCHIE PIU' SEXY DEL MONDO. DIAMOCI DA FARE FATINA DELLA NOTTE. 

La disgrazia della pandemia, ha regalato alla città eterna un primato mondiale, quello della città meno infettata del mondo. Roma ha riguadagnato la sua posizione di centralità nella storia millenaria, luogo in cui è natra la civiltà occidentale. Male amministrata da tutti, adesso è ora di cambiare. Immagino Roma come The Green Apple, la città verde per antonomasia, con piazze pedonali, piste ciclabili, bar e ristoranti all'aperto , dove oggi ci sono le autostrade inquinate della città. Penso a Via Nazionale, al Muro Torto, ai lungoteveri.

Chiudere tutto, adesso, prima di riaprire, prima che sia troppo tardi e prima che il passato torni ad affliggere la bellezza della città.Finanziare i progetti con il bollino ROME THE GREEN APPLE , 50 euro al giorno per chi vuole girare in automobile . Il cittadino paga, usa l'automobile, sempre per lavorare, prendere i minori a scuola. L'automobile si potrà utilizzare dopo le 21.00, quando una parte della città si fermerà. Lungotevere Oberdan, chiuderla al traffico (luogo delle passeggiate della Fata Myrta Merlino ) , c'e' spazio tra argini e fiume per aprire bar, ristoranti e palestre, direi anche stabilimenti balneari. Luogo incantato, oasi naturalistica romana, in mano agli zingari che campeggiano e scorreggiano tra le foglie. Tutta la zona Mazzini intorno alla Rai dovrebbe diventare arteria pedonale, i giardini chiusi con cancelli, ad uso parchi per i giovani, anziani e disabili. L'arteria di viale Mazzini è in mano agli zingari,che ci dormono, la sporcano, ci bivaccano, ci si ubriacano, ci pisciano. I parchi nei viali alberati sono patrimonio della città, delle famiglie, dei figli. Zingari a casa loro. Non possiamo condividere luoghi in comune di spazi verdi, con chi tramestra nei rifiuti tutto il giorno. Roma Capitale deve assumere dei provvedimenti civili per gestire la questione nomadi e metterli a lavorare da qualche parte. Basta zingari nella città, basta traffico e viali alberati discariche a cielo aperto. 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS RIAPERTURA AUTOBUS COME CAMERE A GAS. A ROMA SONO VECCHI ARIA CONDIZIONATA VETTORE CONTAGIO COVID-19. DA OSTIA A FREGENE CHE ASPETTAMO A TORNA' AR MARE

CORSERA CORONAVIRUS RIAPERTURA AUTOBUS COME CAMERE A GAS. A ROMA SONO VECCHI ARIA CONDIZIONATA VETTORE CONTAGIO COVID-19. DA OSTIA A FREGENE CHE ASPETTAMO A TORNA' AR MARE

18 Aprile 2020

ROMA 18 APRILE 2020 CORSERA.IT BY dr.Matteo Corsini

Roma Risorge @romarisorge

Roma i cittadini romani attendono la ripaertura. 3 milioni di persone bloccate dentro casa senza un motivo apparente.Gli stabilimenti balnerari del litorale romano da Ostia e Fregene,dal Tony al Gambrinus, sono pronti per ricevere i villeggianti. Qualcuno vuole riaprire favorendo il contagio Covid-19, come la ministra Paola de Micheli e la sindaca Virginia Raggi. Gli autobus romani sono vecchi, desueti, inquinano, l'aria condizionata malfunzionante con filtri sporchi, è il più spaventoso carrier dell'infezione da coronavirus. Mi chiedo se il programma per Roma sarà quello di far circolare tante camere a gas su ruote per sterminare la popolazione.

 

I quattro provvedimenti essenziali per riaprire a Roma. Roma Risorge #romarisorge 

Roma necessario misure restrittive movimento in automobile senza motivo, bloccare. 

Roma aumentare zone pedonali.

Roma servizio di quadricicli con tendalino antipioggia e biciclette con pedalate assistita. 

Roma macchinette elettriche per la popolazione in convenzione con i noleggiatori che oggi sono disoccupati.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS RIAPERTURA FASE 2 NO CONTACT NO TRAFFIC . ROMA IMPRESCINDIBILE CHIUDERLA AL TRAFFICO #romarisorge #diglieloacolao

CORSERA CORONAVIRUS RIAPERTURA FASE 2 NO CONTACT NO TRAFFIC . ROMA IMPRESCINDIBILE CHIUDERLA AL TRAFFICO #romarisorge #diglieloacolao

17 Aprile 2020

ROMA 17 APRILE 2020 CORSERA.IT by dr.Matteo Corsini Roma Risorge #romarisorge #diglieloacolao

CorSera.it Copyright 2020 

Ripartenza senza traffico, imprescindibile incentivi a chi raggiungerà luogo di lavoro in bicicletta o in autobus. Multe salate per centauri , motorini rumorosi e smarmittati. Roma ha un ecosistema fragilissimo, come abbiamo capito, e deve essere restituita alla sua bellezza millenaria, sia per tutelare la salute di noi cittadini e sia per incentivare il turismo a tornare. La fortuna ha voluto che l'epidemia ci ha risparmiati, un vantaggio enorme per la Capitale anche a livello mediatico.Roma adesso ha un primato indiscutibile rispetto alla piùsfortunata Lombardia e alla stessa Milano. Roma è la città della Salvezza nazionale. Roma la culla millenaria italiana. Adesso non perdiamo il vantaggio che consegue alla fortuna. In questi giorni ho rivisto una città finalmente pulita , manteniamola così, verde, con l' aria salubre. Se vogliamo riportare subito i turisti a Roma, riaprire gli alberghi, noi romani dobbiamo andare a piedi, in bicicletta, usare mezzi elettrici e gettare nei depositi gli autobus diesel inquinanti acquistati in Israele. Per dare una mano agli

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS MATTEO CORSINI NELLA NOTTE PER ROMA CITTA' ETERNA SOLTANTO PER ME

CORSERA CORONAVIRUS MATTEO CORSINI NELLA NOTTE PER ROMA CITTA' ETERNA SOLTANTO PER ME

01 Aprile 2020

ROMA 2 APRILE 2020 CORSERA.IT 

Siamo tutti in attesa del "picco " epidemiologico, quello che alcuni infettivologi, virologi, definiscono il Grand Plateau. La linea piatta dei contagi, da cui poi, gradualmente si comincerà a scendere. Ore difficili per molti, per me significa godermi Roma, la città in cui sono tornato per godermi la pensione, tra una pizza al ristorante Fiammetta e uno spaghetto alle vongole da Tony a Fregene. Dopo anni di battaglie immobiliari, forse non chiedevo altro che dormire, leggere, ogni tanto fare un bagno e due passi sulla battigia. Poi il cataclisma, dire che dopo tre figli, alcune compagne, credevo di averle viste tutte. Ma respiro il silenzio della notte a pieni polmoni. C'e' quando vado in riva al tevere, verso Lungotevere Oberdam. Noi romani siamo nati su quelle sponde di acque verdi, in cui si dondolano i gabbiani, arrivano da ogni dove i germani reali. Alcune nutrie. Una bella passeggiata senza bar, ristoranti. Se fossi diventato Sindaco avrei...

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS ILLEGALI FERMI BLOCCHI STRADALI IN VIOLAZIONE ART.590 C.P. ART. 32 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA

CORSERA CORONAVIRUS ILLEGALI FERMI BLOCCHI STRADALI IN VIOLAZIONE ART.590 C.P. ART. 32 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA

24 Marzo 2020

ROMA 24 MARZO 2020 CORSERA.IT ( REDAZIONE MOBIL E 335291766 INVIATECI LA VOSTRA MULTA SE VOLETE FARE OPPOSIZIONE )

ROMA UN'ORDINANZA DEL SINDACO VIRGINIA RAGGI HA DI FATTO CONSENTITO ALLA POLIZIA DI ROMA CAPITALE DI EFFETTUARE FERMI E POSTI DI BLOCCO NEI CONFRONTI DEI CITTADINI ROMANI. MA PER QUANTO CI E' STATO POSSIBILE ACCERTARE, I FUNZIONARI DI POLIZIA ROMA CAPITALE NON SONO DOTATI DI DIP CERTIFICATI, ALLE VOLTE NON LE INDOSSANO PROPRIO ALLE VOLTE USANO DELLE GARZE DA BUCATO. E' IN PERICOLO LA LORO SALUTE COSì COME QUELLA DEI CITTADINI ROMANI , MA SOPRATUTTO SI PROFILA LA VIOLAZIONE DI NORME IMPERATIVE, CHE QUI VI RIPORTIAMO SULLA BASE DI UNA INDAGINE NORMATIVA REALIZZATA DALLA CGIL.

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

ART.32:

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS POLIZIA ROMA CAPITALE RISCHIO CONTAGIO INFETTIVO FERMI E BLOCCHI STRADALI VIRGINIA RAGGI DEVE DIMETTERSI

CORSERA CORONAVIRUS POLIZIA ROMA CAPITALE RISCHIO CONTAGIO INFETTIVO FERMI E BLOCCHI STRADALI VIRGINIA RAGGI DEVE DIMETTERSI

24 Marzo 2020

ROMA 24 MARZO 2020 CORSERA.IT di Matteo Corsini editore

(redazione mobile 335291766 )

Fotografia scattata oggi 24 marzo 2020 alle ore 15.18 sul Lungotevere della Vittoria

Copyright Corsera.it 2020 Emergenza Covid-19. Come anticipato ai nostri lettori, i fermi e i blocchi di Polizia Roma Capitale sono illegali, costituiscono un rischio enorme per i cittadini di contagio del coronavirus. Come anticipato ai lettori del Corsera.it da alcune settimane, il ministro della Salute Roberto Speranza, e con lui tutti i soggetti apicali del direttivo emergenze, dovrebbero dimettersi e sparire dalla scena politica italiana. Non ci sono le mascherine, nessuno si è mai accertato che non fossero disponibili sul territorio nazionale, e questo accadeva quando, la Cina implementava le misure restrittive,cingendo intere megalopoli come Wuhan, di un formidabile cordone sanitario. Ancora oggi come si evidenzia nella fotografia in esclusiva di CorSera.it un agente di Polizia Roma Capitale, ha fermato un cittadino in bicicletta sulla pista ciclabile di Lungotevere , senza indossare alcuna precauzione, ovvero un dispositivo di protezione personale, e nel corso della verifica della documentazione, si è avvicinato a meno di un metro . Questo è quello che noi indichiamo come rischio contagio e dunque determina l'illegalità dei fermi da parte dei funzionari di Polizia che eludono le norme sanitarie primarie,ben indicate del DPCM del 2 marzo del 2020..

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS ROMA POSTI DI BLOCCO RISCHIO CONTAGIO COVID-19, POLIZIA ROMA CAPITALE SENZA DISPOSITIVI DI SICUREZZA INDIVIDUALI

CORSERA CORONAVIRUS ROMA POSTI DI BLOCCO RISCHIO CONTAGIO COVID-19, POLIZIA ROMA CAPITALE SENZA DISPOSITIVI DI SICUREZZA INDIVIDUALI

21 Marzo 2020

ROMA 21 MARZO 2020 CORSERA.IT  by dr.Matteo CorsiniNei giorni della pandemia virale del Covid-19, il Governo e i rappresentanti regionali e comunali dello Stato, alternano propaganda a demagogia, spingendo gli italiani dentro le loro abitazioni e alterando il sistema di tutela dei diritti personali e fondamentali sanciti dalla nostra Costituzione. La propaganda è quella di farci lavare le mani, senza imporre l'obbligo di indossare le mascherine per tutti i cittadini che decidano di mettersi in movimento fuori di casa, anche per le legittime e autorizzate attività strettamente necessarie, come fare la spesa, andare ad aiutare genitori anziani o famigliari in difficoltà, oppure la passeggiata sottocasa.

Leggi la notizia
Conferenza dei paesi del mediterraneo,Papa Francesco

Conferenza dei paesi del mediterraneo,Papa Francesco

23 Settembre 2017

Roma 23 Settembre 2017.Si apre a Roma il 27 e il 28 Settembre la 1° Conferenza multilaterale dei paesi del Mediterraneo sul fenomeno dell'immigrazione presso la Sala Vittoria in Via Vittoria Colonna 11 Roma (accerditi m.barberini@unimarconi.it ) in occasione della presentazione della prima cattedra del diritto dell'immigrazione in Italia a cura del docente Professor Avvocato Massimiliano Barberini.Saranno presenti le rappresentanza diplomatiche di 92 nazioni tra cui l'Ambasciatore dell'Algeria S.E.M. Abdelhamid Senouci Bereksi,l'ambasciatore della Repubblica Turca S.E.M.  Hakki Hakil ,l'ambasciatrice dell'Etiopia S.E.M. Zenebu Tadesse Woldetsadik ,tra i politici italiani accreditati alla cerimonia di apertura anche Stefano Fassina,saranno presenti una delegazione del CONI ,dell'INPS,dell'INAL,della Coldiretti,della CISL,dell CGIL,della UIL,del Ministero delle politiche Agricole Minisatro On.Martina ,ministero delgi interni On.Marco Minniti e delegazione,una rappresentanza della Marina Militare  

 Il Papa, in un incontro a Roma, ha espresso la sua preoccupazione per i fenomeni di xenofobia in Europa, anche da parte dei cattolici, aggiungendo che il disagio verso i migranti è stato causato anche da politiche comunitarie inadeguate.

"Non vi nascondo la mia preoccupazione di fronte ai segni di intolleranza, discriminazione e xenofobia che si riscontrano in diverse regioni d'Europa. Esse sono spesso motivate dalla diffidenza e dal timore verso l'altro, il diverso, lo straniero". È quanto ha dichiarato Papa Francesco che in un'udienza nella Sala Clementina del Palazzo apostolico in Vaticano ha incontrato i direttori nazionali della pastorale per i migranti riuniti dal Consiglio delle Conferenze episcopali d'Europa (Ccee). "Mi preoccupa ancor più la triste constatazione che le nostre comunità cattoliche in Europa non sono esenti da queste reazioni di difesa e rigetto, giustificate da un non meglio specificato 'dovere morale' di conservare l'identità culturale e religiosa originaria", ha aggiunto.

Leggi la notizia
Stadio della Roma si farà, Beppe Grillo Virginia Raggi vince la banda del buco del clan Parnasi

Stadio della Roma si farà, Beppe Grillo Virginia Raggi vince la banda del buco del clan Parnasi

26 Febbraio 2017

CorSera.it  

Lo stadio della Roma si farà a Tor di Valle,si mette la parola fine alla querelle sulla costruzione dello stadio sportivo.L'Olimpico andrà in pensione.Beppe Grillo e Virginia Raggi concludono l'affare con la banca del buco,Parsitalia,che oggi è sommersa dai debiti circa 1 miliardo di euro di esposizione con il sistema bancario.Il progetto dell'area urbana che sorgerà intorno allo stadio è stato comunque ridimensionato,ma come tutti noi sappiamo quella delle tre torri ad uso ufficio era una balla.Parsitalia sapeva che le tre torri ad uso ufficio non avevano alcun senso perchè nessuna azienda sarebbe finita in fondo al fosso di Vallerano,nevralgico semmai era il parco con il centro commerciale i negozi i supermercati .Nulla di altro.

Nel progetto rinnovato dello Stadio della Roma le opere pubbliche previste saranno realizzate «in due fasi». Sarebbe questo uno dei dettagli dell’intesa tra Campidoglio e proponenti sullo stadio della Roma, nonostante le polemiche anche interne dei giorni scorsi. Le opere propedeutiche allo stadio, e dunque da realizzare subito, sono il potenziamento della Roma-Lido, gli interventi sulla via del Mare, le opere di messa in sicurezza idrogeologica del fosso di Vallerano nell’area di Decima. Alla fase due appartengono invece il ponte aggiuntivo sul Tevere e la bretella sulla Roma-Fiumicino che saranno realizzate ma successivamente. A decadere invece il prolungamento della metro B, nelle intenzioni di M5S da sempre osteggiato a favore di un potenziamento della Roma-Lido, e alcuni interventi nel quartiere della Magliana giudicati non pertinenti allo stadio.

Leggi la notizia
Stadio della Roma Beppe Grillo in soccorso di Luca Parnasi, costruttore sull'orlo del fallimento con 1 miliardo di debiti a scrocco dei cittadini romani

Stadio della Roma Beppe Grillo in soccorso di Luca Parnasi, costruttore sull'orlo del fallimento con 1 miliardo di debiti a scrocco dei cittadini romani

19 Febbraio 2017

CorSera.it 

In questo momento Parnasi e la sua vecchia Parsitalia sono tra gli incagli più grandi di Piazza Cordusio. La parabola di Parsitalia prima dell’accordo di salvataggio di UniCredit è emblematica. Negli anni dal 2013 al 2015 ha cumulato perdite per oltre 180 milioni di euro ( Fonte il Sole 24 Ore) 

Lo stadio della Roma ? Un regalo al gruppo Parnasi ormai sull'orlo del fallimento esposto verso Unicredit per oltre 500 milioni di euro ,altri 600 milioni di esposizioni sono con MPS e Aareal Bank,insomma un costruttore che non sa fare il costruttore,ma il palazzinaro scemo,che costruisce eco mostri come la Sky Tower rimasta invenduta .Il suo impero è caduto con la Sky tower dell'eur ,nei suoi fabbricati entrata anche il palazzo della Provincia.Se Beppe Grillo dirà si al progetto del nuovo stadio di calcio la Eurnova di Luca Parnasi incasserà circa 2 miliardi di euro per la costruzione del nuovo ecomostro al posto dello storico Ippodromo di Tor di Valle. Come dire cambiano gli uomini non cambia la storia,dai notabili della DC al comico genovese in cerca di consensi per non venire disarcionato.

Per il Campidoglio M5S, dopo gli scossoni interni e l’uscita dalla giunta dell’assessore anti stadio Paolo Berdini, il vincolo della Soprintendenza può sortire un doppio effetto se sarà confermato dopo i 120 giorni di istruttoria: il no all’opera di Tor di Valle senza responsabilità diretta nello stop e la pace con la base che da tempo è in subbuglio sulla questione. Tanto che Beppe Grillo ha fissato per domani un blitz romano per mettere a tacere le polemiche interne. Della vicenda ieri hanno parlato anche il ministro dello Sport Luca Lotti, seccato per l’ennesima grana sull’iter del progetto proposta da Roma e Luca Parnasi, e il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini che avrebbe risposto di non avere alcun potere sulle Soprintendenze. 
Intanto i proponenti, che hanno ottanta giorni a disposizione per opporsi al vincolo, imbastiscono il ricorso al Tar per due precedenti pareri positivi portati dal ministero del Beni culturali nella conferenza dei servizi.

Leggi la notizia
Beppe Grillo Virginia Raggi una banda di zingari allo sbaraglio Roma soffoca sotto migliaia di metri cubi di cemento ad uso ufficio non c'è un piano regolatore per riqualificare la Capitale

Beppe Grillo Virginia Raggi una banda di zingari allo sbaraglio Roma soffoca sotto migliaia di metri cubi di cemento ad uso ufficio non c'è un piano regolatore per riqualificare la Capitale

19 Febbraio 2017

CorSera.it Roma allo sbaraglio di Matteo Corsini Roma Risorge movimento politico alternativo e indipendente

Non c'è che dire ma a guardare la partita dello stadio della Roma,si capisce bene che la sindaca Virginia Raggi non soltanto è incapace,ma non ha ancora individuato una contromisura all'altezza della situazione per costruire lo stadio della Roma e della Lazio.Roma ha bisogno di un piano regolatore nuovo,che renda efficiente la città,che concentri nei district office gli uffici statali e faccia defluire verso l'esterno il traffico.Al contrario tutto rimane come è sempre stato,una Roma dal volto irriconoscibile,impietosamente deturpata dal saccheggio selvaggio che è stato compiuto ai suoi danni,dai politici delle passate gestione congiuntamente ai palazzinari buzzurri e ignoranti che li sostenevano.A Roma è in corso uno scempio selvaggio,che dovrebbe pulire le borgate,disinfettarle dagli orrori metropolitani.Il futuro si costruisce ,cercando di infilare i parcheggi sotto la nuvola di Fuskas,cercando di costruire con razionalità logica promuovendo una trasformazione degna della Capitale d'Italia e invece assistiamo ad un continuo scempio.Il progetto Parsitalia non sta in piedi,perchè trentamila metri quadrati di nuovi edifici ad uso ufficio rimarrebbero vuoti come è rimasta vuota la Sky tower,un grattacielo che deturpa la città sollevato al cielo per concludere la vendita di centinaia di appartamenti che nessuno ha voluto comprare.Che ne faremo adesso della Sky tower? Ci andrà l'Enel.Tutto ruota intorno agli interessi di Parsitalia e di Unicredit? Gli interessi economici continuano a deturpare la città di Roma ? Ma Virginia Raggi chi è? Cosa vuole? Ha già preso stipendi beneficiaria di polizze? Dove vuole andare? Ma questi del Movimento 5 stelle sono politici o zingari? Recitano miseria per fotterci o per farsi aiutare? Ma chi sono cosa vogliono ? 

Leggi la notizia
Virginia Raggi Salvatore Romeo amanti in Campidoglio.Paolo Berdini assessore urbanistica: la sindaca impreparata circondata dalla corte dei miracoli

Virginia Raggi Salvatore Romeo amanti in Campidoglio.Paolo Berdini assessore urbanistica: la sindaca impreparata circondata dalla corte dei miracoli

08 Febbraio 2017

CorSera.it Virgnia Raggi cade sotto i colpi impietosi di un altro caso politico,quello della intervista sfogo dell'assessore all'urbanistrica Paolo Berdini.

l problema del Campidoglio però, per Berdini non sembra quello di una eventuale relazione tra Raggi e Romeo, sulla quale peserebbe il sospetto, tutto politico, che Romeo abbia potuto approfittare della situazione per diventare capo staff della sindaca, con conseguente stipendio triplicato, in barba alle battaglie grilline contro le parentopoli, per la meritocrazia e così via. Il problema, per il professore “anarchico” di Roma, sembra essere proprio la Raggi: «Su certe scelte sembra inadeguata al ruolo che ricopre.

Leggi la notizia
Roma Risorge #famostostadio  Virginia Raggi Francesco Totti insieme al Campidoglio il progetto per il nuovo stadio in Via Piolti de Bianchi sulla Boccea

Roma Risorge #famostostadio Virginia Raggi Francesco Totti insieme al Campidoglio il progetto per il nuovo stadio in Via Piolti de Bianchi sulla Boccea

06 Febbraio 2017

CorSera.it

Roma avrà il suo nuovo stadio? Ma dove? Nelle propreità del gruppo Parnasi o sull'Aurelia Boccea,dove l'allora mitico preisdnete Sensi immaginava la città dello sport? Tra le due location,quella di Boccea ,sarebbe sicuramente meno invasiva,perchè gli edifici di servizio per lo stadio già esistono,basti pensre che in Via Piolti de Bianchi vi sono quasi 25 mila metri quadrati di superficie ad uso ufficio albergo residenziale e servizi come asili nido,aule per gli studenti,zone per anziani e casa di cura.25 mila metri quadrati già edificati al modico costo di appena 25 milioni di euro . Va bene lo stadio della Roma senza cementificare la città,cara Virginia Raggi.

Caro Francesco @totti ci stiamo lavorando. #Famostostadio nel rispetto delle regole. Ti aspettiamo in Campidoglio per parlarne". Lo scrive su Twitter la sindaca di Roma, Virginia Raggi, rispondendo al tweet di ieri di Francesco Totti: "Vogliamo il nostro Colosseo moderno, una struttura all'avanguardia per i nostri tifosi e per tutti gli sportivi! #famostostadio". Ieri era stata la volta di Spalletti, e anche diFrongia, e all'ora di pranzo è arrivato anche un tweet del presidente dell'Assemblea capitolina Marcello De Vito: "Non te preoccupà Capitano: #famostostadio e #famolobene. Con #ASRoma lavoriamo a progetto innovativo".

Leggi la notizia
Roma Virginia Raggi ricatto o connivenza? 8 ore di interrogatorio ,un gioco ad incastro per l'egemonia politica della capitale d'Italia

Roma Virginia Raggi ricatto o connivenza? 8 ore di interrogatorio ,un gioco ad incastro per l'egemonia politica della capitale d'Italia

03 Febbraio 2017

CorSera.it

Virginia Raggi è finita sotto torchio dei magistrati per 8 ore.Lo scoop dell'Espresso mette in ginocchio la sindaca Virginia Raggi,che oltre al falso dovrà adesso fare chiarezza su un episodio inquietante,la polizza vita stipulata a suo favore da Salvatore Romeo.Chi è Virginia Raggi davvero? Ormai è chiaro che la sindaca fa parte di una organizzazione ben oliata,che ha inteso riprendere in mano le fila della pubblica amministrazione romana.Qualcuno parla della "scalata" avvenuta alle spalle del Movimento 5 Stelle,da parte di qualcuno che ha favorito l'ascesa della Virginia Raggi al Campidoglio a discapito di Marcello De Vito.Non c'e' dubbio che ci troviamo difronte ad un gioco ad incastro,dove emerge un substrato ricattatorio o una connivenza , teso a favorire l'egemonia politica di una fronda politica rispetto alle altre.

Leggi la notizia
La Piovra in Campidoglio.La Repubblica intervista Marcello De Vito : " Attenzionai  Virginia Raggi su Raffaele Marra "

La Piovra in Campidoglio.La Repubblica intervista Marcello De Vito : " Attenzionai Virginia Raggi su Raffaele Marra "

24 Dicembre 2016

CorSera.it by Matteo Corsini .

Pubblichiamo l'intervista di Marcello De Vito Presidente dell'assemblea capitolina sui recenti fatti .

Si evince come Raffaele Marra non fosse affatto un infiltrato,come intende farci credere,ma una pedina fondamentale nella strategia onnivora della piovra del malaffare romano,che ha attecchiato la pubblica amministrazione con personaggi ,driver,di potentati politici,poteri interessati alla spartizione del bottino del Comune di Roma.

A Virginia Raggi «lo avevamo detto». Raffaele Marra «doveva essere allontanato prima». L’avevamo avvertita «sull’opportunità di trattenerlo in un ruolo di assoluta vicinanza con lei». Parla così, in un’intervista rilasciata a Giovanna Vitale per Repubblica il presidente dell’assemblea capitolina Marcello De Vito, uno dei massimi rappresentanti del Movimento 5 Stelle a Roma, già sfidante dell’attuale primo cittadino alle Comunarie per la candidatura a sindaco.

Leggi la notizia
Roma, Paola Muraro indagata si dimette, l'assessore porcellina pane e vino

Roma, Paola Muraro indagata si dimette, l'assessore porcellina pane e vino

13 Dicembre 2016 Il colpo di scena arriva nella notte: Paola Muraro, assessore all'Ambiente del Comune di Roma rassegna le sue dimissioni dalla giunta Raggi. Ad ufficializzarlo, un comunicato stampa del Campidoglio intorno all'una e mezza di notte. Scrive la Muraro: «Oggi tramite il mio legale la Procura di Roma mi ha notificato un avviso di garanzia in riferimento all'articolo 256 del testo unico sull'Ambiente. Contestualmente sono stata informata che sarò ascoltata dalla Procura il prossimo 21 dicembre, sono tranquilla e convinta che riuscirò a dimostrare la mia totale estraneità. Tuttavia per senso di responsabilità istituzionale ho deciso di dimettermi». Leggi la notizia