Mercoledi' 20 Ottobre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
CORSERA CORONAVIRUS PANDEMIA IN ITALIA TROPPO SESSO ORALE E IL TASSO DI POSITIVITA' BALZA AL 7.6%, ENTRO POCHI GIORNI LOCKDOWN GENERALE.

CORSERA CORONAVIRUS PANDEMIA IN ITALIA TROPPO SESSO ORALE E IL TASSO DI POSITIVITA' BALZA AL 7.6%, ENTRO POCHI GIORNI LOCKDOWN GENERALE.

07 Marzo 2021

Los Angeles 7 marzo 2021 CorSera.it by Alan Parker dai confini del mondo conosciuto 

Non c'è più alcun dubbio con i dati di oggi, il balzo della positività al 7.6% , ci stiamo incamminando a passo veloce verso un nuoivo durissimo lockdown generale, da cui forse potrà sottrarsi soltanto la Sardegna se chiuderà immediatamente porti e aereoporti o dovrà dire addio ad un'altra estate con i turisti sulla spiaggia. Il contagio si diffonde, eppure come dice Simona Ventura, c'è chi si infetta portando anche due mascherine e allora io mi chiedo se non siano le relazioni sessuali promiscue, il sesso orale a fare la differenza tra i contagiati. Il covid-19 è un virus respiratorio, aerobico, vale a dire anche aerobico, ma la sua contagiosità letale avviene attraverso la saliva, il droplet quando ci si parla a distanza ravvicinata.Qjuindi meno si a che fare con la saliva di un estraneo e tanto più i coronavirus non si diffonderà. Ma se si va a letto con troppa gente e si fa troppo sesso orale e con questo dico anche baciarsi, allora vuol dire che non si ha ben chiaro dove si annida il pericolo e Simona Ventura potrebbe fare da testimonial.Doppia mascherina e allora come si è contagiata ?

Il ministro della Salute Roberto Speranza, che sembra un efebo dissanguato e asessuato, forse dovrebbe porsi anche lui questa domanda e diramare ordinanze precauzionali. Inutile dire agli italiani di lavarsi le mani se poi passano metà del loro tempo a succhiarsi a vicenda e diffondere il coronavirus senza capire da dove passa il covid-19.La risposta appare semplice : dalle mutande evidentemente.

I dati del Ministero della Salute di oggi sul coronavirus in Italia. Oggi si registrano 20.765 nuovi casi con 271.336 tamponi (tasso positività sale al 7,6%) e 207 vittime. Ieri si erano registrati 23.641 casi con 355.024 tamponi (tasso al 6,6%) e 307 vittime.  Il totale delle vittime da inizio pandemia raggiunge quota 99.785 deceduti. Il totale dei contagi in Italia è salito a 3.067.486 casi. Gli attualmente positivi in Italia aumentano di 7.050 unità nelle ultime 24 ore e sono 472.862. Tra dimessi e guariti, da ieri c'è un incremento di 13.467 persone e il dato nazionale giunge a 2.494.839. Aumentano i ricoveri in ospedale (+443) e i pazienti in terapia intensiva (+34). 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS OLTRE 23 MILA CASI IN UN GIORNO , SI CORRE VERSO IL LOCK DOWN GENERALE IN TUTTA ITALIA

CORSERA CORONAVIRUS OLTRE 23 MILA CASI IN UN GIORNO , SI CORRE VERSO IL LOCK DOWN GENERALE IN TUTTA ITALIA

06 Marzo 2021

Roma 6 marzo 2021 CorSera.it

I dati chiave del Ministero della Salute di oggi sul coronavirus in Italia. Si registrano 23.641 nuovi casi con 355.024 tamponi e 307 vittime. Ieri si erano  24.036 casi con 378.463 tamponi e 297 vittime.  I tamponi totali in Italia sono 42.071.509 da inizio emergenza. Il numero complessivo delle vittime ad oggi è di 99.578 decessi verificatisi dall'inizio della pandemia. Con quelli di oggi diventano 3.046.762 i casi totali di Covid in Italia da inizio emergenza. Attualmente i positivi sono 465.812 (+9.342), 442.540 le persone in isolamento domiciliare (ieri 433.571). I ricoverati in ospedale con sintomi sono 20.701 (ieri 20.374) di cui 2.571 in Terapia intensiva. I dimessi/guariti sono 2.481.372 con un incremento di 13.984 unità nelle ultime 24 ore. In Lombardia 5.658 nuovi casi e 67 decessi Sono 5.658 i nuovi positivi al Coronavirus in Lombardia, nelle ultime 24 ore, a fronte di 58.505 tamponi effettuati, su un totale di 6.937.085 da inizio emergenza. E' quanto si legge nel bollettino di oggi del Ministero della Salute e della Protezione Civile. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 67 decessi (61 ieri) che portano il numero delle vittime complessive, in regione, a 28.705. Le persone ricoverate con sintomi, in Lombardia, sono 4.934, di cui 565 in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 75.155 soggetti. I guariti/dimessi dall'inizio dell'emergenza sono 520.251 (+1.065).

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS MARIO DRAGHI LA SPINA NEL FIANCO, VERSO PROROGA DIVIETO INTERRELAZIONI TRA REGIONI

CORSERA CORONAVIRUS MARIO DRAGHI LA SPINA NEL FIANCO, VERSO PROROGA DIVIETO INTERRELAZIONI TRA REGIONI

21 Febbraio 2021

Roma 20 febbraio 2021 CorSera.it

Coronavirus come sfuggire alla morsa delle restrizioni.

Le istanze delle Regioni italiane verranno presentate al governo. L'appuntamento è alle 19 con una collegamento in video conferenza tra Mario Draghi e i presidenti delle Regioni, in vista del Consiglio dei ministri convocato domattina per approvare il decreto Covid con le nuove misure restrittive anti contagio. All'incontro, secondo quanto riferiscono fonti governative, parteciperanno la neo ministra per gli Affari regionali, Mariastella Gelmini, e il ministro della Salute, Roberto Speranza. Sul tavolo l'eventuale proroga del divieto di spostamento tra Regioni in scadenza giovedì. Verso proroga stop spostamenti A quanto si apprende, il governo sta valutando di prorogare lo stop agli spostamenti tra Regioni fino al 31 marzo. L'ipotesi che circolava negli ultimi giorni era quella di uno slittamento fino al 5 marzo, quando sarebbero scadute anche le altre misure anti-Covid. Ma a Palazzo Chigi si sarebbe valutato di prorogare lo stop agli spostamenti, indipendentemente dall'area di rischio, fino al 31 marzo, e sarebbe questa -riferiscono fonti di governo - la linea che dovrebbe essere adottata nel Cdm in programma lunedì mattina alle 9.30. Le Regioni ''Lavoro comune e intesa fra tutte le Regioni per una piattaforma di proposte presentate in vista del prossimo Dpcm. Siamo convinti che occorra un deciso cambio di passo nella campagna vaccinale e per la ripresa economica. Anche per questo abbiamo chiesto al Governo un incontro urgente'', lo ha dichiarato il Presidente Stefano Bonaccini al termine della Conferenza delle Regioni di ieri. ''La priorità adesso - ha proseguito Bonaccini - è la campagna vaccinale. Sta andando a rilento.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS SALTA IL PIANO DI VACCINAZIONE, ITALIA VERSO UN 2021 PIENO DI INSIDIE. IL PROFESSOR CONTE MINACCIA DI INADEMPIMENTO LE CASE FARMACEUTICHE

CORSERA CORONAVIRUS SALTA IL PIANO DI VACCINAZIONE, ITALIA VERSO UN 2021 PIENO DI INSIDIE. IL PROFESSOR CONTE MINACCIA DI INADEMPIMENTO LE CASE FARMACEUTICHE

24 Gennaio 2021

Milano 24 gennaio 2021 CorSera.it

Ritardo vaccini il governo è costretto a rimettere mano al programma sanitario nazionale.
il premier Giuseppe Conte, si diverte a fare l'avvocato e attacca le case farmaceutiche considerando "inaccettabili" i tagli annunciati da AstraZeneca. Ma sarà proprio così, oppure i ritardi erano contemplati nei contratti con Pfizer? Difficile immaginare che gli avvocati della Pfizer non abbiamo tutelato la casa farmaceutica dalle insidie delle tempistiche di adempimento delle dovute forniture. Le cause di inadempiento contro le cause farmaceutiche sono guazza per il popolo beota. Farsi bello, anzi " avvocato di tutti gli italiani ", per una causa persa in partenza. 

Giuseppe Conte, come del resto l'intero Governo, è preso alla sprovvista, ma come ci pare sia sempre accaduto fin dall'inizio della manifestazione del coronavirus in Cina. I membri del Governo non erano pronti per affrontare la burrasca, perchè non si sono mai trovati in emergenza in vita loro. Roberto Speranza consigliava di lavare le mani e non di indossare la mascherina all'inzio del GameVirus. Non aveva idea di cosa fosse una pandemia, un virus aereobico e quindi gli italiani si recavano nei supermercati senza mascherina, gli inviati di SKY24, come Imbimbo, penetravano a Codogno , microfono in mano intervistando gli abitanti e contribuendo a diffondere il coronavirus. Un ministro della Salute incapace, impreparato, abituato a prendere lo stipendio a fine mese.

Leggi la notizia
CORSERA COVID PZIFER TAGLIA LE DOSI DI VACCINO. LOTTA PER LA SOPRAVVIVENZA NEL MONDO OLTRE 2 MILIONI DI MORTI

CORSERA COVID PZIFER TAGLIA LE DOSI DI VACCINO. LOTTA PER LA SOPRAVVIVENZA NEL MONDO OLTRE 2 MILIONI DI MORTI

16 Gennaio 2021

New York 16 gennaio 2021 CorSera.it

La multinazionale americana Pfizer ha annunciato che sarà costretta a diminuire la distribuzione dei vaccini e per l'Italia si prevede un taglio drastico del 29%. Una brutta tegola per il Governo di Giuseppe Conte e per il piano antipandemico messo in opera dal Ministero della Salute. Con questa riduzione della fornitura dei vaccini, il programma di vaccinazione italiano rischia il naufragio, sopratutto per il dovuto richiamo che impone il rigore ella profilassi. Difficile prevedere che cosa accadrà adesso in Italia, sicuramente l'intero sistema sanitario andrà in collasso, dovendo ricalcolare la distribuzione delle dosi fino adesso disponibili. Per qualche settimana la vaccinazione dovrà arrestarsi per consentire di effettuare i richiami per tutte le persone già vaccinate. Che cosa fare? Niente. Probabilmente si andrà al lockdown generalizzato per quelle regioni adesso di colorazione arancione. Non c'è altro da fare in un momento in cui la diffusione del coronavirus aumenta e non diminuisce. 

Domenico Arcuri condanna senza mezzi termini l'annunciata riduzione delle consegne delle dosi di vaccino anti-Covid da parte della sociertà americana Pfizer. "Alle 15.38 di oggi la Pfizer ha comunicato unilateralmente che a partire da lunedì consegnerà al nostro Paese circa il 29 per cento di fiale di vaccino in meno rispetto alla pianificazione che aveva condiviso con gli uffici del Commissario e, suo tramite, con le Regioni italiane.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS CTS PROROGARE STATO DI EMERGENZA FINO AL 31 LUGLIO. PREOCCUPANTE LA SITUAZIONE INTERNAZIONALE

CORSERA CORONAVIRUS CTS PROROGARE STATO DI EMERGENZA FINO AL 31 LUGLIO. PREOCCUPANTE LA SITUAZIONE INTERNAZIONALE

13 Gennaio 2021

Prorogare lo stato d'emergenza fino al 31 luglio. Sarebbe questa, secondo quanto si apprende, l'indicazione che il Comitato tecnico scientifico ha dato al governo in vista del nuovo Dpcm. Secondo gli esperti, quattro sono gli elementi che consigliano il prolungamento di altri sei mesi, in modo da poter gestire la situazione con strumenti emergenziali: l'impatto ancora alto del virus sull'occupazione dei posti letto ospedalieri, la campagna vaccinale, la preoccupante situazione internazionale e la possibile sovrapposizione dell'influenza stagionale con il Covid -

Leggi la notizia
CORSERA COVID ISS FRANCO LOCATELLI VACCINI FASE 1 RISULTATI PIU' CHE SODDISFACENTI.MA SEGNALI DI ALLERTA MANTENERE RESTRIZIONI

CORSERA COVID ISS FRANCO LOCATELLI VACCINI FASE 1 RISULTATI PIU' CHE SODDISFACENTI.MA SEGNALI DI ALLERTA MANTENERE RESTRIZIONI

13 Gennaio 2021

I primi risultati del vaccino italiano anti-Covid sviluppato dall'azienda ReiThera di Pomezia e sperimentato all'Inmi Spallanzani di Roma "sono più che promettenti" e "ora ci sarà l'ulteriore sviluppo nella Fase II e Fase III della sperimentazione". Lo ha sottolineato Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Iss), nel suo intervento alla presentazione degli esiti e dei risultati della Fase 1 della sperimentazione del vaccino ReiThera 'GRAd-CoV2' all'Inmi Spallanzani di Roma.

Covid, Locatelli: "Segnali d'allerta, mantenere restrizioni"

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS ULTIMO BOLLETTINO IN ITALIA 361 DECESSI E 18.627 NUOVI POSITIVI.

CORSERA CORONAVIRUS ULTIMO BOLLETTINO IN ITALIA 361 DECESSI E 18.627 NUOVI POSITIVI.

12 Gennaio 2021

Italia lunedì 11 gennaio 2021 ultimo bollettino,last news.

Italia secondo i dati del ministero della salute, si registrano 361 decessi (per un totale nazionale di 78.394 decessi) e ?18.627 nuovi positivi con 139.758 tamponi; tasso di positività al 13.3%. Il totale dei casi in Italia è di 2.276.491 mentre sono stati effettuati in tutto 27.891.393 tamponi. Ieri si sono registrati 19.978 casi con 172.119 tamponi e 483 morti con un tasso dei positivi su tamponi a 11,6%.  Inoltre oggi si registra un incremento di 7.090 casi negli attualmente positivi (totale nazionale 579.932), e un incremento anche tra i dimessi e i guariti di 11.174 casi per un totale nazionale di 1.617.804. I ricoverati con sintomi in Italia sono complessivamente 23.427, con un incremento di 167 casi rispetto a ieri. In terapia intensiva sono ricoverate 2.615 persone, 22 in più rispetto a ieri. In isolamento domiciliare 553.890, 6.901 in più rispetto a ieri. Dai prossimi giorni test rapidi in bollettino quotidiano A partire dai prossimi giorni, secondo quanto apprende l'Ansa, i dati nazionali relativi al computo dei casi positivi al SarsCov2 terranno conto anche del numero di casi rilevati con i test antigenici rapidi, come previsto dalla circolare del ministero della Salute. La circolare riconosce appunto la validità dei test antigenici rapidi di ultima generazione nella definizione di caso Covid-19, nel solco delle indicazioni Ue. Nella circolare approvata è richiesto alle Regioni di rendicontare separatamente il numero di test antigenici effettuati rispetto ai test molecolari. In Lombardia 3.267 nuovi casi e 59 decessi In Lombardia, a fronte di 25.011 tamponi effettuati, sono 3.267 i nuovi positivi (13%). I guariti/dimessi sono 847.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS BOLLETTINO 19.987 NUOVI CONTAGI E 483 DECESSI. LA DIFFUSIONE DEL COVID-19 NON ACCENNA A DIMINUIRE, NUOVE RESTRIZIONI

CORSERA CORONAVIRUS BOLLETTINO 19.987 NUOVI CONTAGI E 483 DECESSI. LA DIFFUSIONE DEL COVID-19 NON ACCENNA A DIMINUIRE, NUOVE RESTRIZIONI

09 Gennaio 2021

Roma 9 gennaio 2021 CorSera.it

Italia secondo i dati del ministero della salute, si registrano 19.978 nuovi casi con 172.119 tamponi e 483 morti. Il tasso dei positivi su tamponi è in calo da 12,5% a 11,6%. I casi totali sono 2.257.866. Ieri si sono registrati 620 decessi e 17.533 positivi con 140.267 tamponi, oltre 30mila in meno. Gli attualmente positivi ad oggi in Italia sono 572.842, con un incremento di 2.453 casi. Tra dimessi e guariti si registrano 17.040 unità in più, per un dato complessivo di 1.606.630 persone da inizio pandemia. I ricoverati con sintomi in Italia sono complessivamente 23.260, rispetto a ieri 53 casi in meno. In terapia intensiva sono ricoverati 2.593 pazienti (+6). In isolamento domiciliare 546.989 persone, 2.500 in più rispetto a ieri. Veneto, 3.100 contagi e 82 decessi Sono 3.100 i nuovi contagi Covid in Veneto nelle ultime 24 ore, e 82 i decessi. Lo riferisce il bollettino della Regione. L'aggiornamento del totale dei positivi dall'inizio dell'epidemia sale così a 283.819, quello dei morti a 7.345. Scende la pressione sugli ospedali, sia per quanto riguarda i ricoveri nei reparti non critici, 2.949 (-9), che quelli nelle terapie intensive, dove si trovano 380 pazienti (-7). In Lombardia 2.506 casi e 63 morti

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS EMA VIA LIBERA AL VACCINO MODERNA MA SOLTANTO PER I MAGGIORENNI. ALTRA BUONA NOTIZIA PER L'ITALIA E L'EUROPA

CORSERA CORONAVIRUS EMA VIA LIBERA AL VACCINO MODERNA MA SOLTANTO PER I MAGGIORENNI. ALTRA BUONA NOTIZIA PER L'ITALIA E L'EUROPA

06 Gennaio 2021

Amsterdam 6 gennanio 2021 CorSera.it dal corripsondente Luc Besson

Europa coronavirus vaccinazioni.

L'Agenzia europea del farmaco ha dato il via libera al vaccino anti-covid di Moderna. Lo comunica la stessa Ema. L'Agenzia ha raccomandato l'autorizzazione condizionata per il commercio del vaccino contro il coronavirus prodotto dalla società americana per le persone maggiori di 18 anni. Si tratta del secondo vaccino che riceve il via libera da parte dell'agenzia. Lo scorso 21 dicembre aveva approvato quello di Pfizer-BioNTech.  Venerdì l'agenzia organizzerà invece un incontro pubblico per informare i cittadini europei sulla valutazione, l'approvazione e il lancio dei nuovi vaccini Covid-19. "Il comitato per i farmaci per uso umano (Chmp) dell'Ema ha valutato accuratamente i dati sulla qualità, sicurezza ed efficacia del vaccino e ha raccomandato per consenso la concessione di un'autorizzazione all'immissione in commercio condizionale formale da parte della Commissione europea. Ciò garantirà ai cittadini dell'Ue che il vaccino soddisfa gli standard dell'Ue e mette in atto le salvaguardie, i controlli e gli obblighi per sostenere le campagne di vaccinazione a livello dell'Ue".  Così si legge in una nota. Il vaccino sviluppato da Moderna "ci fornisce un altro strumento per superare l'attuale emergenza" e la sua approvazione "è una testimonianza degli sforzi e dell'impegno di tutti i soggetti coinvolti" che arriva "a poco meno di un anno da quando la pandemia è stata dichiarata dall'Oms".

Leggi la notizia
CORSERA CORRIERE DELLA SERA CORONAVIRUS DATI 1 GENNAIO 2021 22.211 NUOVI CONTAGI E 462 DECESSI. NON SI ARRESTA LA CORSA DELLA PANDEMIA IN ITALIA. RIAPERTURA PISTE DA SCI SI PENSA INTORNO AL 18 GENNAIO

CORSERA CORRIERE DELLA SERA CORONAVIRUS DATI 1 GENNAIO 2021 22.211 NUOVI CONTAGI E 462 DECESSI. NON SI ARRESTA LA CORSA DELLA PANDEMIA IN ITALIA. RIAPERTURA PISTE DA SCI SI PENSA INTORNO AL 18 GENNAIO

01 Gennaio 2021

I dati di oggi diffusi dal ministero della Salute: si registrano in Italia 22.211 nuovi contagi e 462 morti. Ieri si sono registrati 23.477 nuovi contagi con 186.004 tamponi e 555 morti. Oggi si registra un incremento di 4.871 attualmente positivi, in totale sono 574.767 in Italia. Aumentano i dimessi e guariti +16.877 nelle ultime 24 ore, in totale sono 1.479.988. Sono 157.524 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore per un totale di 26.756.131 dall'inizio dell'emergenza Covid in Italia. Continua a salire il tasso di positività al Covid in Italia, che si attesta al 14,1% rispetto al 12,6% di ieri. I ricoverati con sintomi in Italia sono complessivamente 22.822, rispetto a ieri in diminuzione di 329 casi. In terapia intensiva sono 2.553, due in meno.  In isolamento domiciliare 549.392, in aumento di 5.202 rispetto a ieri. Il totale degli attualmente positivi è di 574.767, rispetto a ieri c'è un incremento di 4.871. I casi totali sono 2.129.376 (+22.211). Veneto, 4.805 contagi e 90 morti Il 2021 inizia in Veneto con numeri sempre pesanti sul fronte del Covid: la regione conta oggi 4.805 nuovi contagi al SarsCov-2 (ieri erano stati 4.800), per un totale di 258.680 infetti da quando è cominciata l'epidemia, il 21 febbraio 2020. Le vittime sono 90 rispetto a ieri; il dato totale dei decessi si aggiorna a 6.629. Lo riferisce il bollettino della Regione. Negli ospedali la pressione resta alta, 3.386 i posti occupati, seppur con una flessione per i ricoveri nei reparti non critici sono 2.985 (-48).

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS SPALLANZANI ARRIVATE 9750 DOSI VACCINO PFIZER-BIONTECH. AL MERCATO NERO RECORD FINO A 100 MILA EURO PER FIALA

CORSERA CORONAVIRUS SPALLANZANI ARRIVATE 9750 DOSI VACCINO PFIZER-BIONTECH. AL MERCATO NERO RECORD FINO A 100 MILA EURO PER FIALA

26 Dicembre 2020

Sono arrivate questa mattina all'ospedale romano Spallanzani le 9750 dosi del vaccino Pfizer-Biontech destinate all'Italia. Le dosi destinate a Roma resteranno qui; circa 250 militari trasporteranno via terra quelle per le destinazioni entro i 300 chilometri e via aerea da Pratica di Mare le restanti. (BOLLETTINO - MAPPE - GRAFICHE). Nel Regno Unito si sta testando un farmaco che potrebbe dare immunità immediata e protezione dal Covid-19 per 6-12 mesi. Il paese britannico supera intanto quota 70 mila morti, con l'Europa che ha registrato finora più di 25 milioni di contagi. Anche in Francia diagnosticato un caso della variante inglese del coronavirus. Al mercato nero le dosi di vaccino Pfizeer-Biontech originali sono arrivate a costare anche 100 mila euro per fiala.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS MASSIMO GALLI TROPPI MORTI STANCO DI CONSOLARE GLI IRRESPONSABILI CHE HANNO INFETTATO NONNI E GENITORI

CORSERA CORONAVIRUS MASSIMO GALLI TROPPI MORTI STANCO DI CONSOLARE GLI IRRESPONSABILI CHE HANNO INFETTATO NONNI E GENITORI

03 Dicembre 2020

Se gli italiani hanno dato segno di poca responsabilità dopo l’allentamento delle regole? Non ho voglia di prendermela con gli italiani« – il commento del professor Massimo Galli durante lo speciale in prime time di «Accordi&Disaccordi«, il talk di approfondimento sull’attualità del Nove, condotto da Andrea Scanzi e Luca Sommi. «Quello che trovo più grave è che non si sia capito come questa cosa è maledettamente subdola... sono stanco di dover consolare l’inconsolabile, cioè quelle persone che sanno di aver portato l‘infezione a casa e genitori e nonni sono andati all’altro mondo. Siamo molto lontani – ha concluso il direttore del Reparto malattie infettive dell’Ospedale Sacco di Milano - dall’aver acquisito una robusta comprensione della realtà del fatto che con un virus come questo non puoi entrare in trattative”

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS MONTAGNA ASSURDO CHIUDERE LE PISTE DA SCI ARIA BUONA E ALLENAMENTO FISICO

CORSERA CORONAVIRUS MONTAGNA ASSURDO CHIUDERE LE PISTE DA SCI ARIA BUONA E ALLENAMENTO FISICO

28 Novembre 2020

Bolzano 28 novembre 2020  CorSera.it by ALAN PARKER dai confini del mondo conosciuto

Coronavirus è assurdo chiudere i campi da sci. La montagna come il mare costituiscono le migliori fonti di salute per l'organismo umano.Non c'è niente di meglio per un fisico resistente che l'aria pulita delle montagne, dopo una spremuta di mandarini limoni arance o pompelmo. I segreti per una vita salutare sono pochi, uno tra i quali è di copririsi bene la gola con una sciarpa calda e protettiva. Malgrado le mascherine, vedo ancora tanta gente che d'inverno non si protegge a sufficienza la gola e la testa, alimentando l'ìngenerarsi di infezioni. Le piste da sci potrebbero rimanere aperte, gli impianti di risalita sono diversi e alcuni consentono di non avvicinarsi ad un altro essere umano, come gli ski-lift, le ovovie a due persone, e financo le seggiovie. Al contrario nelle grandi cabinovie, si dovrebbe pensare ad una schermatura interna in plastica, creando dei veri e propri compartimenti.  Noi di LABTECH non possiamo essere tacciati di approsimazione, avendo per primi nel mondo, previsto che la seconda ondata del Covid-19, sarebbe stata ben peggiore fdella prima  e a fase concentrica ( leggi anche Stone in the Pond CorSera.it) .

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS 28 NOVEMBRE 2020 UN ALTRO CIMITERO 26.323 CONTAGI E 686 VITTIME DELLA PANDEMIA IN ITALIA

CORSERA CORONAVIRUS 28 NOVEMBRE 2020 UN ALTRO CIMITERO 26.323 CONTAGI E 686 VITTIME DELLA PANDEMIA IN ITALIA

28 Novembre 2020

Sono 26.323 i tamponi positivi in 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono 686.

I tamponi per il coronavirus eseguiti in Italia in 24 ore sono 225.940, secondo i dati del ministero della Sanità. Il tasso di positività è quasi dell'11,7%, in calo dell'1,1% circa rispetto a venerdì. 

Leggi la notizia
CORSERA FESTE DI NATALE NUOVO DPCM NEGOZI E RISTORANTI IN  FASE DI RIAPERTURA IL GOVERNO STUDIA COME SALVARE LA NOSTRA ECONOMIA

CORSERA FESTE DI NATALE NUOVO DPCM NEGOZI E RISTORANTI IN FASE DI RIAPERTURA IL GOVERNO STUDIA COME SALVARE LA NOSTRA ECONOMIA

19 Novembre 2020

Milano 19 novembre 2020 CorSera.it by dr.Matteo Corsini direttore scientifico Enciclopedia Universale delle Scienze Giuridiche e Urbanistiche 

Feste di Natale. Il governo studia come salvare l'economia italiana e pensa alla riapertura di negozi e ristoranti. Un respiro di sollievo per le categorie che quest'anno hanno sofferto le pene dell'Inferno e che rischiano il fallimento a catena.I provvedimenti assunti con i recenti lockdown stanno piano piano piegando la curva dei contagi, anche se i dati sono ancora allarmanti, sopratutto per le terapie intensive. La l'Italia non è la sola a soffrire, in Svizzera le terapie intensive sono esaurite e il governo ha dovuto far intervenire l'Esercito . La crisi della pandemia globale sta spingendo molti paesi a provvedimenti estremi e prese di posizione sempre più drastiche. A New York sono state recentemente chiuse le scuole, segno che anche in paesi più evoluti del nostro e comunque con un sistema di tracciamento migliore del nostro, il destino della popolazione appare più oscuro del nostro. Quelle che stiamo trascorrendo sono giornate difficili, il confine tra l'Inferno e il Paradiso, tra la libertà di movimento e le costrizioni del distanziamento sociale.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS  ITALIA DENTRO AL TUNNEL 753 MORTI E 34282 CONTAGI.ALLARME TERAPIE INTENSIVE

CORSERA CORONAVIRUS ITALIA DENTRO AL TUNNEL 753 MORTI E 34282 CONTAGI.ALLARME TERAPIE INTENSIVE

18 Novembre 2020

Sale il numero dei nuovi malati di Covid e delle vittime in 24 ore: sono 34.282 (martedì erano 32.191) e 753 i morti che portano a 47.217 il totale delle vittime (martedì erano 731).

E' di 9.358 persone l'aumento delle persone attualmente positive al Covid in Italia nelle ultime 24 ore: il numero è nettamente più basso rispetto a martedì (era stato di 16.026). Ad incidere sul dato è anche l'aumento di guariti o dimessi nell'ultimo giorno: 24.169 (martedì era stato di 15.434). Il totale degli attuali positivi in Italia è di 743.168. Il numero complessivo dei guariti è 481.967.

Continua a calare l'incidenza dei positivi sul numero di tamponi effettuati in 24 ore: è del 14,6%, quasi un punto percentuale in meno rispetto a martedì, quando il dato era del 15,4%. I tamponi effettuati nell'ultimo giorno sono stati 234.834.
 

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS CAZZOLINA E LA CIURMA DEI PIRATI DEI CARAIBI. ALL'ORIZZONTE IL CICLONE COVID-19 DENSO DI MORTE

CORSERA CORONAVIRUS CAZZOLINA E LA CIURMA DEI PIRATI DEI CARAIBI. ALL'ORIZZONTE IL CICLONE COVID-19 DENSO DI MORTE

31 Ottobre 2020

Milano 1 novembre 2020 CorSera.it

Storia di Pirati e di Governi. 

Aumentano ancora i contagi per Covid in Italia, sono 31.758, secondo il bollettino del ministero della Salute; l'incremento delle vittime è di 297 in 24 ore.Mi chiedo se questa sia ancora la prima ondata, ancora non esaurita o la seconda? Forse siamo alla seconda ondata di uno tsunami che durerà ancora per mesi o per anni? E se arrivasse il vaccino del Covid-19 prima del previsto? La verità è che nessuno sa quale direzione prendere, se non contare i contagi, le terapie intensive e dunque i morti. Nel corso della prima ondata, siamo stati presi alle spalle, circondati da un coronavirus sconosciuto. Eppure, le scene del lockdown di Wuhan era stata eloquente. L'Italia era senza mascherine e il Ministero della Sanità inondava i programmi televisivi, con trailer informativi che unicamente consigliavano di lavarsi le mani.In Italia c'era soltanto i gel igienizzanti, mentre l'Amuchina era finita. Ma il covid-19 è un virus aerobico e tutti lo sapevano. Noi del CorSera.it chiedemmo le dimissioni del ministro Speranza. Ricordate? Prime pagine, grandi titoli del nostro giornale.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS LOCKDOWN IN TUTTA ITALIA ENTRO DOMENICA SE PROSSIMI AI 30 MILA CONTAGI

CORSERA CORONAVIRUS LOCKDOWN IN TUTTA ITALIA ENTRO DOMENICA SE PROSSIMI AI 30 MILA CONTAGI

29 Ottobre 2020

Roma 30 ottobre 2020 CorSera.it  by Matteo Corsini direttore scientifico Enciclopedia Universale delle Scienze Giuridiche 


L'aria è funesta, le città deserte nella notte a causa del coprifuoco. Se avremo 30 mila contagi entro domenica ci sarà la serrata generale.

Ormai è chiaro, l'Italia corre verso il suo secondo lockdown totale e generale, omogeneo per ogni regione. Inimmaginabile che si possa gettare la rete dei lockdown a macchi di leopardo, creare un popolo di italiani liberi ed altri reclusi. Le norme devono essere uguali per tutti se si vogliono far rispettare. Il Professor Galli del Sacco di Milano, questa sera da Corrado Formigli, è stato molto chiaro " ogni giorno è tardi si deve chiudere tutto per raffreddare la curva dei contagi ". Uno dei nostri migliori esperti del settore ha dunque lanciato l'allarme, quello secco e stridulo, che sveglia la città per chiamare il popolo alle armi. Siamo invasi, il coronavirus circola liberamente e non c'e' modo di fermarlo se non quello di segregarsi in casa. Il lockdown generale sarà probabilmente indetto nel corso della giornata di sabato 1 novembre o al massimo domenica, quando i contagi sfonderanno quota 30 mila. A quel punto saremo come la Francia, all'inseguimento dell'epidemia come in uno dei più spericolati Tour . L'intera popolazione italiana ormai è cosciente, abbiamo quasi tutti l'animo in pace. La domanda è che cosa ci sarà dopo il prossimo lockdown? Come andrà l'economia ? Quanti disoccupati ci saranno? Credo che non dovremmo essere pessimisti, i prezzi scenderanno e la speculazione potrà ripartire, forse in un vortice di euforia.

Leggi la notizia
CORSERA CORONAVIRUS UN MESE DI LOCKDOWN NON SARA' SUFFICIENTE A SALVARE IL NATALE. GUERRIGLIA A TORINO,MILANO, ROMA E NAPOLI

CORSERA CORONAVIRUS UN MESE DI LOCKDOWN NON SARA' SUFFICIENTE A SALVARE IL NATALE. GUERRIGLIA A TORINO,MILANO, ROMA E NAPOLI

26 Ottobre 2020

Torino 27 ottobre 2020 CorSera.it

Mentre in Italia monta la protesta degli autonomi, le partite iva, ristoratori, baristi e palestrati, il paese si prepara al lockdown generale. Secondo Walter Ricciardi, consigliere del ministero della salute, per riuscire a stabilizzare la curva del contagio, sarebbe necessario un altro lockdown nazionale. Non c'è alcun dubbio che l'esimio professor dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, abbia ragione. La partita contro il Covid-19, purtroppo, è ormai fuori controllo, si rischia di raggiungere nel giro di quattro o cinque giorni, la cifra record di 50 mila contagi e forse oltre. Tanto basterà per mandare in affanno i reparti di terapia intensiva, l'intero sistema sanitario nazionale. Inoltre, per scongiurare un fermo delle feste natalizie, con una perdita economica devastante per il paese, dovremmo tutti capire che non c'è altra strada. Meglio subito altri 15 giorni di lockdown generale, per poi riuscire ad inforcare la slitta insieme a Babbo Natale e la Befana. Lo scenario avverso, è quello che nel rallentamento del "provvedimento principis" , assisteremo ad un disastro apocalittico. 

Leggi la notizia