Venerdi' 10 Luglio 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • DOPO NOEMI LETIZIA ARRIVA LA SCOSSA : PATRIZIA D'ADDARIO INTERVISTA AL CORRIERE DELLA SERA....

DOPO NOEMI LETIZIA ARRIVA LA SCOSSA : PATRIZIA D'ADDARIO INTERVISTA AL CORRIERE DELLA SERA.

Roma 17 Giugno 2009 (Corsera.it)

Dopo lo scandalo di Noemi Letizia,compare adesso un'altra scossa,quella di Patrizia D'Addario,simpatizzante del Popolo delle Libertà,sbucata fuori da un'indagine giudiziaria della Procura di Bari per appalti della sanità concessi in cambio di mazzette.Dalle intercettazioni alcune telefonate per organizzare festini a pagamento per procaci concorrenti dentro Palazzo Grazioli.

 

Appalti nel settore della sanità concessi in cambio di mazzette. Sarebbe questa l’inchiesta che agita e rafforza l’idea del «complotto» nell’entourage del presidente del Consiglio. Nel corso dell’indagine sarebbero state infatti intercettate conversazioni che riguardano alcune feste organizzate a palazzo Grazioli e a Villa Certosa. E i personaggi coinvolti avrebbero fatto cenno al versamento di soldi alle ragazze invitate a partecipare a queste occasioni mondane. Gli accertamenti su questo fronte sono appena all’inizio, ma le voci corrono velocemente.

 

 

MILANO - Massimo D'Alema, mentre il Pdl lo accusa di essere a conoscenza da tempo dell'inchiesta giudiziaria (per aver parlato di 'scosse'), minaccia denunce contro chi 'avesse il coraggio di dire che manovra inchieste giudiziarie' e a Silvio Berlusconi consiglia di rispondere alle accuse che gli sono state mosse in una intervista al Corriere della Sera.

Intervistato da alcune emittenti locali a Milano sulle indagini di Bari, D'Alema ha detto: "Consiglierei a Berlusconi di fare ciò che si fa in questi casi: c'é una intervista sul Corriere della Sera dove qualcuno gli fa delle accuse, risponda. Faccia quello che non ha fatto nel caso Noemi, chiarisca e risponda". "Io non c'entro - ha ribadito - e sono scarsamente interessato a una vicenda non particolarmente edificante".

D'Alema ha nuovamente ribadito, come aveva già fatto in una nota, di non sapere niente dell'inchiesta di Bari. "Sono rimasto colpito anche io - ha concluso - dalla notizia del Corriere della Sera".

"Se qualcuno ha il coraggio di dire che manovro inchieste giudiziarie, lo denuncio perché è un mascalzone e un bugiardo", dice ancora D'Alema  "Non si è risposto nel merito e su una vicenda di cui non sapevo nulla. Che sia finito sotto accusa io - ha aggiunto - è incredibile". D'Alema è arrivato a parlare di una "gravissima intimidazione".

"Non ho nessun motivo di commentare politicamente ciò che non è politica, ma accuse di carattere personale. E' all'opinione pubblica che il capo del governo deve una risposta", ha proseguito.


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.