Mercoledi' 23 Settembre 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Politica
  • PATRIZIA D'ADDARIO SILVIO BERLUSCONI.UN JET PRIVATO E CAMERIERI IN LIVREA PER UN PRANZO DA REGINA....

PATRIZIA D'ADDARIO SILVIO BERLUSCONI.UN JET PRIVATO E CAMERIERI IN LIVREA PER UN PRANZO DA REGINA.

Roma 22 Giugno 2009(Corsera.it)

Patrizia D'Addario sedotta e abbandonata come appare da questa esilarante ricostruzione del Sunday Times ripresa da Affaritaliani.it

Berlusconi, secondo il racconto della donna, avrebbe raccontato barzellette "molto sporche" e a un certo punto, si sarebbe rivolto alla D'Addario – che sedeva dall'altra parte del tavolo: "C'è qui una ragazza che non si fida più degli uomini, e le farò cambiare idea. La farò viaggiare su un jet privato e le farò vedere che gli uomini non sono quelli che lei pensa". "Che fai? Ti prendi gioco di me?", avrebbe replicato la D'Addario irritata. "Sì, so tutto", le avrebbe risposto Berlusconi, frase che avrebbe convinto la D'Addario che lui aveva indagato sul suo passato.

Fonte Affariitaliani.it

I giornalisti inglesi del Sunday Times hanno convinto Patrizia D’Addario a raccontare nuovamente la sua storia. Dopo l’intervista al Corriere che ha dato il via al sexy-gate barese, la D’Addario ha aggiunto nuovi particolari sulle sue due visite romane. Berlusconi, ha raccontato, aveva "il volto carico di trucco". Nell’intervista la D'Addario racconta cosa accadde la prima volta che vide Berlusconi a Palazzo Grazioli, dove il premier si sarebbe presentato in ritardo di 10 minuti. Patrizia dice di essere stata colpita dalla quantità di trucco applicato sul volto del premier: "Ho lavorato in teatro - ha spiegato - e ho esperienza di trucco. [Berlusconi] Ne aveva addosso addosso un sacco, tanto che lo faceva apparire arancione e quando rideva si vedevano le rughe".

Patrizia D'Addario parla poi dei filmati che Berlusconi avrebbe mostrato a lei e alle altre ospiti per più di un'ora: immagini che mostravano il premier alla Casa Bianca con Bush, a una riunione del G8 e durante la campagna elettorale del 2008. "Una noia mortale", secondo la D'Addario, che poi racconta cosa accadde dopo: intorno alle 11,30 della sera, Berlusconi l'avrebbe presa per mano e accompagnata nella sala da pranzo mentre le altre ragazze li seguivano. Tagliatelle con funghi porcini, carne di manzo con patate e crostata allo yoghurt, il menù portato in tavola da camerieri in livrea.

I giornalisti inglesi del Sunday Times hanno convinto Patrizia D’Addario a raccontare nuovamente la sua storia. Dopo l’intervista al Corriere che ha dato il via al sexy-gate barese, la D’Addario ha aggiunto nuovi particolari sulle sue due visite romane. Berlusconi, ha raccontato, aveva "il volto carico di trucco". Nell’intervista la D'Addario racconta cosa accadde la prima volta che vide Berlusconi a Palazzo Grazioli, dove il premier si sarebbe presentato in ritardo di 10 minuti. Patrizia dice di essere stata colpita dalla quantità di trucco applicato sul volto del premier: "Ho lavorato in teatro - ha spiegato - e ho esperienza di trucco. [Berlusconi] Ne aveva addosso addosso un sacco, tanto che lo faceva apparire arancione e quando rideva si vedevano le rughe".

Patrizia D'Addario parla poi dei filmati che Berlusconi avrebbe mostrato a lei e alle altre ospiti per più di un'ora: immagini che mostravano il premier alla Casa Bianca con Bush, a una riunione del G8 e durante la campagna elettorale del 2008. "Una noia mortale", secondo la D'Addario, che poi racconta cosa accadde dopo: intorno alle 11,30 della sera, Berlusconi l'avrebbe presa per mano e accompagnata nella sala da pranzo mentre le altre ragazze li seguivano. Tagliatelle con funghi porcini, carne di manzo con patate e crostata allo yoghurt, il menù portato in tavola da camerieri in livrea.

Berlusconi, secondo il racconto della donna, avrebbe raccontato barzellette "molto sporche" e a un certo punto, si sarebbe rivolto alla D'Addario – che sedeva dall'altra parte del tavolo: "C'è qui una ragazza che non si fida più degli uomini, e le farò cambiare idea. La farò viaggiare su un jet privato e le farò vedere che gli uomini non sono quelli che lei pensa". "Che fai? Ti prendi gioco di me?", avrebbe replicato la D'Addario irritata. "Sì, so tutto", le avrebbe risposto Berlusconi, frase che avrebbe convinto la D'Addario che lui aveva indagato sul suo passato.

Durante la cena – racconta ancora la donna – Berlusconi continuava ad alzarsi per andare in un'altra stanza, tornando con un largo sorriso e vari regali: collane, pendenti, anelli, braccialetti e altri gioielli, molti a forma di farfalla, che avrebbe distribuito a tutte le donn e. Verso la fine della cena, racconta la D'Addario, Berlusconi le avrebbe chiesto di ballare un lento. "Abbiamo ballato davanti a tutti. Mi teneva stretta, ma ciò che mi ha colpito è che lo ha fatto davanti a tutti".


Il calendario di Patrizia D'Addario
GUARDA LA GALLERY


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.