Giovedi' 16 Settembre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Editoriali
  • SCANDALO MARRAZZO VIDEO TRANS VIADOS.CORSERA.IT VOLA SUL WEB.LA LIBERTA' IDEOLOGICA PAGA NELL'INFORMAZIONE....

SCANDALO MARRAZZO VIDEO TRANS VIADOS.CORSERA.IT VOLA SUL WEB.LA LIBERTA' IDEOLOGICA PAGA NELL'INFORMAZIONE.

Roma 25 Ottobre 2009(Corsera.it ) di Matteo Corsini

Corsera.it sta volando sul web,primo tra tutti i giornali e  quotidiani italiani nelle parole chiave afferenti la vicenda dello scandalo Marrazzo,segno evidente che la libertà dalle ideologie politiche premia il giornalismo d'inchiesta.Corsera.it è forse il solo ed unico quotidiano web libero in Italia,libero da preconcetti ideologici e politici,poichè come abbiamo colpito duramente il Premier Silvio Berlusconi stiamo adesso facendo per la vicenda del contraltare politico Piero Marrazzo.Nessun pregiudizio,nessun asservimento anche al potere indutriale o bancario come nel caso del Corriere di Ferruccio De Bortoli,nè l'asservimento del Messaggero alla strategia politica dei Caltagirone Casini,nè l'asservimento di Vittorio Feltri al padre padrone Silvio Berlusconi.Inoltre l'equazione dell'equivalenza degli scandali sessuali ,che secondo alcuni esponenti politici si annullano,appare perdente.Se i lettori leggono il Corsera.it e il profilo tagliente delle notizie,vuol dire che la nausea è profonda per gli scandali sessuali del potere,il mio convincimento è che andremo presto ad un ribaltamento totale delle posizioni politiche fino ad oggi cristallizzate .

Corsera.it non deve difendere posizioni,non deve tutelare interessi politici o industriali.Corsera.it fa il suo mestiere di randello dell'informazione di quella cronaca positiva che ormai tutti i giornalisti in Italia hanno lascito dentro il cassetto e dai risultati economici delle loro testate questo è del tutto evidente.La libertà ideologica rende grande un giornale,rende grande se stessi,la propria coscienza.Quella di Piero Marrazzo è anche la storia di un giornalista diventato politico e di questo tradimento della professione è rimasto vittima,paradigma dell'insuccesso della formula della dipendenza ideologica della notizia.

Difendiamo la notizia e la libertà di informazione in Italia.

L' editore del Corsera.it Matte Corsini

Inserisci il testo della notizia

Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.