Venerdi' 25 Settembre 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Politica
  • ELEZIONE SEGRETARIO PD. TUTTI IN FILA PER BRENDA IL GAZEBO A LUCI ROSSE DEL PARTITO DEMOCRATICO....

ELEZIONE SEGRETARIO PD. TUTTI IN FILA PER BRENDA IL GAZEBO A LUCI ROSSE DEL PARTITO DEMOCRATICO.

Roma 25 Ottbre (Corsera.it)

C'è un militante non appartenente al Partito Democratico che da qualche ora ha strappato la scena ai tre paperini QUI QUO QUA,Franceschini,Bersani e Marino,nel difficile compito di diventare segretario del più grande partito di opposizione.Questo militante del sesso si chiama Brenda,è un viados brasiliano,ma se fosse italiano non sfigurerebbe tra i corrazzieri del Quirinale, ha condiviso giorni in allegria con uno tra i più celebri esponenti del PD,quel tal exgiornalista Piero Marrazzo,che oggi avrebbe dovuto celebrare in pompa...

....magna con i suoi l'elezione di questo leggendario Segretario.Ma purtroppo non c'è,trascinato via da una bufera scandalistica di proporzioni devastanti,un perverso gioco del destino che ha mescolato insieme un cocktail micidiale fatto di viados,prostituzione,ricatto e cocaina.Miscela esplosiva che ha fatto da detonatore a tutto il PD,lasciando dell'amaro in bocca ai Paperini QUI QUO QUA che immaginavo la giornata d oggi come un momento di gloria,qualsiasi fosse stato l'esito elettorale. Nel partito si tende a minimizzare,ma lo scandalo segnerà uno spartiacque tra i vecchi DS e i moderati cattolici presenti nella coalizione e forse la giornata di oggi è il preludio ad uno scisma tra i vecchi esponenti della Margherita,apeggiati da Francesco Rutelli e i DSNOSAURI diventati oggi una similitudine attuale del vecchio Partito Radicale,oggi perduto nel vaniloquio senza speranza del suo leader carismatico Marco Pannella,invecchiato e logorroico.

MILANO - Sono 876.570 i cittadini che hanno votato alle primarie del Pd alle 11.30. Il dato è stato fornito dal comitato per le primarie nella sede del partito. Le operazioni di voto andranno avanti fino alle 20. La sfida è tra il segretario uscente, Dario Franceschini, Pierluigi Bersani, in vantaggi nella consultazione fra gli iscritti, e Ignazio Marino. I risultati ufficiosi sono attesi in tarda serata. Per il voto gli elettori devono munirsi di documento di identità e scheda elettorale. Possono votare anche i sedicenni, che devono presentarsi al seggio con la carta di identità, e gli stranieri che hanno il permesso di soggiorno.I seggi, circa 10 mila, sono allestiti in tutta Italia in circoli del pd, gazebi e strutture scelte dal Pd per la circostanza.

AFFLUENZA - «Una partecipazione straordinaria - commenta a metà mattinata Piero Fassino - una bella giornata per la democrazia, una prova di vitalità e forza del Partito democratico. «A poche ore dall'apertura dei seggi - sottolinea Fassino - ovunque si registrano file piene di cittadini, a conferma di quanto le primarie siano strumento prezioso per coinvolgere gli elettori, dar loro voce e rendere manifesta la volontà di quanti vogliono battersi per un'alternativa politica alla destra». «Per Veltroni, a quest'ora, avevano votato in 600mila. È un grande successo» ha detto invece Ignazio Marino. «Questo dimostra che gli italiani vogliono un rinnovamento che passi anche attraverso il Pd», ha aggiunto.

MORETTI - Intanto anche Nanni Moretti si aggiunge alla lista di vip e intellettuali che si schierano. «Alle primarie voto Franceschini, non dico altro» annuncia il regista, intervistato da Maria Latella a Sky Tg24. «Sono un elettore del Pd e un tifoso delle primarie, quindi andrò a votare». «Grazie Nanni! - è il commento di Franceschini - Prometto, dirò qualcosa di sinistra...».

 

Uno scandalo esploso a poche ore dall'apertura delle urne,quei gazebo elettorali che una volta erano il simbolo delle battaglie politiche più accese,e che oggi appaiono come i confessionali dei peggiori e reconditi vizietti dei militanti esterrefatti.

Il richiamo è come quello della foresta,l'istinto di Brenda ,il gazebo a luci rosse del partito democratico,proprio oggi investito dallo scandalo del Governatore della Regione Lazio Piero Marrazo,uno dei colonnelli del PD.Si cerca di lasciar correre,Piero Fassino parla di affluenza straordinaria,una grande prova di democrazia,ma in realtà gli schizzi dei festini a luci rosse con i trans di Via gradoli,hanno investito il PArtito Democratico di quell'odore salmastro che per settimane anzi per mesi ha tambureggiato in direzione di Palazzo Grazioli.Stesso fetore dunque,stessa sporca passionaccia per i brutali istinti sessuali e la questione morale finisce in un secchio dell'immondizia e' come se il Partito Democratico avesse combattuto una battaglia moralizzatrice che oggi infanga proprio il suo nome.Il PD si è messo all gogna e oggi più che mai quei Gazebo all'incrocio delle strade brillano a luci rosse,i fessure in cui guardare la vita dei moralizzatori che appare ben peggiore di coloro che si è amato incautamente crocifiggere


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.