Giovedi' 16 Settembre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Editoriali
  • CORRIERE DELLA SERA.ERNESTO GALLI DELLA LOGGIA:OLIGARCHI O PORCI DI PERIFERIA?...

CORRIERE DELLA SERA.ERNESTO GALLI DELLA LOGGIA:OLIGARCHI O PORCI DI PERIFERIA?

Roma 26 gennaio 2010 (Corsera.it)

Scrive ,questa mattina Ernesto Galli della Loggia,sul cugino Il Corriere della Sera,un editoriale dal titolo," Oligarchi di periferia."Dopo Marrazzo ,Del Bono:nel giro di pochi mesi è il secondo importante amministratore locale eletto sotto le bandiere del PD,costretto a dimettersi per ...

....questioni in cui sesso e denaro si mischiano confusamente.A questo punto è troppo ovvio osservare che la sinistra non può più reggere quel ruolo di superiorità morale a discapito della destra.E malgrado luci e ombre siano equamente distribuite dalle due parti politiche,non ci impedisce di riconoscere che la sinistra,insistendo pure questa volt aper le dimissioni immediate del suo esponente,ha mostrato una sensibilità  istituzionale e un'attenzione al giudizio dell'opinione pubblica che la destra,invece quasi mai mostra.

Ribadiamo noi al contrario,che il carosello del sesso,dell'impudicizia dell'amministrare la cosa pubblica,coinvolgendola nelle turpitudine più bieche,non si distingue nelle dimissioni,gesto inevitabile per Flavio Del Bono,data la gravità delle accuse a suo carico,che ricordiamo vanno dal peculato alla truffa aggravata.Lo scandalo politico se si immagina che si risolva con un gesto plateale nei confronti dei propri elettori,mette in evidenza che in Italia le margiassate politiche sono diventate la preminenza dell'azione di Governo.La vicenda del Bono mostra al paese come i cittadini debbano ricorrere ai ripari dai politicanti frustrati,pipparoli e scoparoli,e insieme mettiamo Berlusconi e Del Bono.

Concordo infatti pienamente con Ernesto Galli della Loggia che la fine della Democrazia Cristiana e del Partito Comunista,e con loro dei partiti politici che dal 1945 hanno tenuto insieme il paese,sembra così vicina al suo esito ultimo:la disarticolazione del sistema politico nazionale in tanti sottinsieme periferici.

Il particolarismo politico sarà senza dubbio il leit motiv della politica italiana nei prossimi anni e sotto le ombre degli scandali della malversazione,cresceranno lobby sempre più specifiche e particolari,almeno il bottino verrà spartito in parti eguali e non a vantaggio del bipolarismo dei porci di periferia.

 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.