Giovedi' 13 Agosto 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Politica
  • Elezioni Abruzzo, Pdl in vantaggio.Bassa affluenza alle urne....

Elezioni Abruzzo, Pdl in vantaggio.Bassa affluenza alle urne.

Aquila 15.12.08(corsera.it) Silvio Berlusconi il Leone forse sta per sferrare un'altra delle sue zampate conquistando in casa di Antonio Di Pietro un nuovo primato per il PDL.La coalizione è infatti nettamente in vantaggio rispetto agli altri liste.

Fonte La Repubblica on line.L'AQUILA - Il Polo della Libertà è in vantaggio nelle elezioni regionali in Abruzzo secondo i dati del ministero dell'Interno sulla base delle prime duecento sezioni scrutinate (su 1625). Il candidato presidente del Pdl Gianni Chiodi è al momento in vantaggio con circa il 50,8% contro il 41,6% registrato da Carlo Costantini, deputato di Italia dei Valori e candidato del centrosinistra a succedere a Ottaviano Del Turco, dimissionario dal luglio scorso.

  Da segnalare il crollo dell'affluenza alle urne, che si è attestata oggi (si è votato su due giorni) al 53%, un drastico calo rispetto al 68,5% del voto del 2005. Un dato sottolineato dal centrosinistra, il cui candidato Costantini ha commentato, subito dopo la chiusura delle urne: "Il dato dell'astensione è gigantesco. La causa è di entrambe le parti, centro destra e centro sinistra: vince chi riesce a portare più gente a votare". Il senatore democratico Franco Marini sottolinea: "Quest'astensione così larga è un problema politico per tutti, sia per chi vince che per chi perde". E il leader Udc Pierferdinando Casini: "Se il bipartitismo che si vuole costruire in Italia - ha osservato Casini - fosse una cosa che soddisfa gli elettori non ci sarebbe più della metà dei cittadini abruzzesi che non si sono recati alle urne. Questo è un campanello d'allarme molto pericoloso". Sulla stessa linea Massimo D'Alema che così commenta l'astensione abruzzese: "Evidentemente - osserva l'esponente del Pd - riflette anche la specifica vicenda abruzzese, che sicuramente ha determinato un distacco tra i cittadini e le istituzioni, ma è anche un segnale di carattere più generale: se non vota la metà dei cittadini è un problema che riguarda tutti i partiti".


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.