Venerdi' 24 Settembre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Editoriali
  • GOVERNO,L'ODIO PER PAPI DEI FINIANI ALLO SBARAGLIO....

GOVERNO,L'ODIO PER PAPI DEI FINIANI ALLO SBARAGLIO.

Roma 14 settembre 2010(Corsera.it)

L'altra sera Silvio Berlusconi era in ottima forma,al congresso della Giorgia Meloni.Sfoderava un completo scuro e camicia aperta senza cravatta.Le donne vanno pazze per lui,ha ragione e infatti dice di se stesso:"Sono simpatico,forse anche bello,sicuramente non si annoiano.Certo qualcuna ...

si avvicina confidando di ereditare alla mia morte...lo sanno tutti che ho il grano."

Molti odiano Silvio Berlusconi,di quell'odio profondo che cova nell'animo degli impotenti,gli incapaci,ma sopratutto i livorosi.IN queste ore è sintomatico l'atteggiamento dei Granata,dei Bocchino e dei finiani in generale.La scossa di vomito che traspare in Italia contro il Premier zampilla di veleno.Assistiamo al divoramento del leader,oltre una congiura,oltre lo stesso significato di politica.Si cerca di abbattere il padre padrone,di liberarsi di lui,lasciandolo soffocare.

Abbiamo più o meno una grande eredità da spartirci,lasciare che non finisca nel buco nero della spazzatura.E' evidente che lo spartiacque del futuro politico in Italia è il suo paradigma sociale,se non cambia la mentalità,non cambierà il paese.Silvio Berlusconi ha detto propio questo rivolgendosi ai giovani:diventate imprenditori,immaginate un futuro senza padroni e orpelli.Immaginate di fare esperienze di lavoro a Los Angeles,come a Londra o a PArigi.Diventerete più forti e più responsabili."

Sono perfettamente d'accordo con lui.Condivido ogni suo passo,ogni visione del mondo del lavoro.Lo scollamento del "comunismo " italiano sta tutto in quella frase,esemplificativa,ma chiara,strategica.Un paese cresce se allarga i suoi orizzonti,definisce le sue competenze,guarda oltre i confini del suo provincialismo.

Ma Silvio Berlusconi non ha ancora bene chiaro come fare,su quale progetto su cui puntare.Parla in maniera superficiale dei contatti per i giovani con le ambasciate italiane.Una ricetta del tutto imprecisa,che non individua alcuna soluzione.Eppure l'idea giusta è a portata di mano per tutti,per ogni Città e ogni Regione.

Se fossi Fassino,fossi Fini,fossi Casini,mi lancerei con Silvio Berlusconi nell'individuare questa soluzione,lavorerei insieme per il futuro dei giovani e delle imprese italiane nel mondo.Invece prevale l'odio per Papi,il disprezzo,la voglia di uccidere il PAdre,perchè da lui non si conosco bene i modi per liberarsi dall'intralcio ingombrante della sua personalità.Poca cosa se ci guardiamo in giro,se un vecchietto-come lui stesso si definisce- adombra politici più giovani e gioca alla giostra con tante bellssime ragazze.

 

Big Mac


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.