Giovedi' 16 Settembre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Editoriali
  • IL GIORNALE DOSSIER EMMA MARCEGAGLIA.FELTRI SALLUSTI PORRO INCULATA MANCATA....

IL GIORNALE DOSSIER EMMA MARCEGAGLIA.FELTRI SALLUSTI PORRO INCULATA MANCATA.

Roma 9 ottobre 2010 (Corsera.it)

Il dossier de Il Giornale è una bufala,questa mattina migliaia di lettori curiosi rimaranno delusi.Niente fotografie pornografiche della Marcegaglia nuda sul suo panfilo.

Il trio dei segugi-cazzoni Sallusti-Feltri-Porro si voleva inculare la Marcegaglia.L'intenzione di Nicola Porro,almeno nella finzione scherzo della telefonata,era chiara:si volevano inculare Emma Marcegaglia,eroticissima Presidente della Confindustria.Una telefonata sberleffo,come dicono al Giornale,oppure ...

....il tentativo neanche troppo mascherato di lanciare un messaggio chiaro? Una intimidazione velata? Un modo di scherzare su qualcosa di molto serio?

Il dossier annunciato è dunque una brodaglia d vecchi articoli,conosciuti e risaputi,neanche l'ombra delle fotografie pornografche da molti immaginate.Il gioco erotico con la Emma Marcegaglia finisce per stordire i lettori e i cittadini italiani.Chira l'intenzione di tirargli giù le mutande in pubblico al Presidente di COnfindustria,ma forse la Emma Marcegaglia non ha scheletri nell'armadio e da domani sarà ancora peggio per il Governo.(CORSERA.IT)

 

LA POLEMICA
ROMA - Una decina di articoli sul Gruppo Marcegaglia pubblicati dal 2008 in poi da Corriere della Sera, Repubblica, Espresso, Stampa, Unità e Fatto Quotidiano. E' questo il dossier su Emma Marcegaglia annunciato ieri e pubblicato oggi dal Giornale. Il direttore del quotidiano Alessandro Sallusti e il vicedirettore Nicola Porro sono indagati per violenza privata nei confronti della presidente di Confindustria contro cui, secondo la ricostruzione degli inquirenti, si stava preparando una campagna di stampa simile a quella condotta dal Giornale sulla vicenda dell'appartamento di Montecarlo.

Il dossier, scrive il direttore editoriale del quotidiano Vittorio Feltri, darà modo di "constatare chi pesca nel torbido e chi, invece, si limita a registrare i fatti e soltanto quelli. Non noi eccelliamo nella specialità di sputtanare la gente, bensì alcuni colleghi convinti di essere vergini solo perchè non lavorano per i media della famiglia Berlusconi". "L'officina del dossier è molto efficiente e per ottimizzare gli impianti produce anche fango a gentile richiesta degli editori progressisti", afferma Feltri nell'editoriale. "I colleghi sofisticati scaricano su di noi i peccati commessi da loro: utilizzare materiale giudiziario relativo a procedimenti in corso, non conclusi, suscettibili di sviluppi prevedibili, al fine di porre in cattiva luce la signora Emma e i suoi cari".

Sulla vicenda interviene anche Porro, che ribadisce: "Mentre pronunciavo questa presunta minaccia, che è alla base delle mia perquisizione, di quella di Sallusti e del Giornale, ridevo. I segugi - scrive in un articolo - sono 'minacciati' sorridendo, e il resto sono giudizi privatissimi e personalissimi che molti milioni di italiani hanno ascoltato".


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.