Giovedi' 02 Luglio 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Cronaca
  • SARAH SCAZZI SGOZZATA.VALENTINA:MIO PADRE MICHELE MISSERI UCCIDE MIA SORELLA SABRINA....

SARAH SCAZZI SGOZZATA.VALENTINA:MIO PADRE MICHELE MISSERI UCCIDE MIA SORELLA SABRINA.

Avetrana 17 Ottobre 2010 (Corsera.it)

Sarah Scazzi veniva sgozzata con una corda e la Zia Cosima Spagnolo dormiva nel suo letto.Ripete da giorni che non ha sentito nulla.Eppure quelle urla saranno come uno spetro adesso nella sua vita.

Il segreto inconfessabile appare sulla scena del delitto.The dark side of the moon.La parte oscura della luna.L'angolo oscuro che Sarah Scazzi ha visto,forse causa della sua lacerante morte.Dalla cronaca di ogni giorno, lentamente ....

....viene alla luce il sapore aspro dell'inconfessabile,di ciò che rimane misterioso ma che tutti ormai hanno compreso bene.E sono proprio le parole piene di disperazione delle protagoniste,ad aprire la saracinesca in fondo al loro cuore.Sabrina in carcere forse si sta... ....tradendo,le sue dichiarazioni spingono gli inquirenti nell'unica direzione oggi verificata,la partecipazione di Sabrina Misseri all'omicidio della cuginetta sarah Scazzi.Ma Sabrina rischia anche l'incriminazione piena,mentre il padre Michele Misseri si è pentito e collabora coni magistrati inquirenti,Sabrina continua ad opporre resistenza.E allora,consigliata dall'astuto di famiglia,scende in campo anche Valentina Misseri,la sorella grande,che difende a spada tratta Sabrina,deve farlo."Mio padre sta uccidendo mia sorella Sabrina..."Anche la madre Cosima Spagnolo scende nel'agone mediatico accanto alla figlia:"Non ho paura,se i magistrati mi chiameranno parlerò con loro,mia figlia è innocente."

Le due donne del clan Misseri,fino ad oggi rimaste estranee alle indagini scendono in campo,ma forse proprio da loro ,che gli inquirenti sperano in clamorose rivelazioni.Saranno costrette a parlare,o forse hanno già parlato a sufficienza,tanto da incastrare anche loro inconsapevolmente Sabrina.Ma il fatto nuovo sulle scena del delitto è la ferrea volontà delle due donne di anticipare i tempi dell'inchiesta,arrivare laddove gli inquirenti forse hanno già scritto la condanna di sabrina.Anticiparli per sottrarli tutta la verità,i dettagli della storia di Sabrina.Sanno che la ragazza potrebbe finire per proseguire nel ferirsi,ripetere le contraddizioni,continuare a dare spunti ai magistrati per inchiodarla alle sue responsabilità.(CORSERA.IT)

SABRINA E IL PADRE - Come scrive il giornalista Goffredo Buccini sul Corriere della Sera oggi in edicola Valentina è «la cugina più grande e saggia, sorella maggiore di Sabrina». Al giornalista Valentina ha raccontato che «Sabrina voleva un bene dell'anima a nostro padre, era pazza di lui e lui di lei». Lo ha sempre chiamato «paparino», quando poi lui l'ha delusa ha strillato da una camera di sicurezza: «Non lo chiamerò più papà».

I SOSPETTI - «C'era solo quella magia che i padri e le figlie conoscono bene, tra quei due, o cos'altro ancora? - aggiunge Buccini - C'era una trappola in cui Sarah ha infilato la sua vita? Mimina (ovvero Cosima Misseri, la madre di Sabrina e Valentina, moglie di Michele, ndr) dice che lui avrebbe fatto qualsiasi cosa per non dare torto a Sabrina, per non darle un dolore. Fino a dove arriva un padre disposto a fare qualsiasi cosa per la figlia? Quanto dolore, quanta delusione c'è nell'ultimo messaggino di Sabrina a Valentina - «papà m'ha incastrato» - spedito dalla caserma di Manduria, prima di essere arrestata?».

CASA TRANSENNATA - Intanto poiché intervengono troppi curiosi davanti alla casa del delitto e i carabinieri i vigili urbani e carabinieri hanno apposto un nastro rosso e bianco ai lati del cancello di casa Misseri. Ciò per evitare che le persone di avvicinino troppo o sostino davanti all'ingresso dell'abitazione. Ma ciò non ha scoraggiato i turisti dell'orrore che ora si affollano ai lati del cancello e del garage.

L'AMICO IVANO: «NON PUO' ESSERE STATA SABRINA» - «Per me non può essere stata Sabrina, erano così unite che stavano diventando una sola persona». A "Domenica cinque", parla in esclusiva Ivano, l'amico di Sarah e Sabrina, per il quale le due cugine litigarono il 25 agosto scorso. «Sono molto confuso, non capisco più niente - ha detto Ivano -. Ripongo tutta la mia fiducia in Sabrina. Non so come comportarmi e cosa pensare. Niente è sicuro e scontato, dobbiamo capire solo tramite le ricerche degli inquirenti». «Spero che Sabrina sia innocente: se così fosse e il padre l'avesse coinvolta non può essere degno di essere chiamato padre. Per me non può essere stata Sabrina, non avrebbe mai fatto una cosa del genere. Erano così unite che stavano diventando una sola persona. Mi sembra tutto assurdo e guardando il loro rapporto che avevano, tutto ciò è inimmaginabile».

Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.