Martedi' 17 Maggio 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • News Italia
  • TERZIGNO L'ITALIA E' IN GINOCCHIO.SILVIO BERLUSCONI PREOCCUPATO GUERRA CIVILE TRA I POVERI E I PORCI ....

TERZIGNO L'ITALIA E' IN GINOCCHIO.SILVIO BERLUSCONI PREOCCUPATO GUERRA CIVILE TRA I POVERI E I PORCI .

Roma 22 Ottobre 2010 (CORSERA.IT)

Silvio Berlusconi adesso è preoccupato,perchè quello che accade a Terzigno è una vera e propria guerra civile,tra la popolazione e la polizia in tenuta antisommossa.Guerra civile perchè alla battaglia per la strada tra sassi e bombe molotov,partecipa gran parte dell'intera cittadinanza,padri e madri di famiglia che scendono in strada per impedire di riaprire la strada verso le discariche.Un disastro per l'immagine del Governo di Silvio Berlusconi e crediamo anche per il suo ....

.....cuore,perchè mai lui sarebbe voluto arrivare a questo,Ma i conflitti sociali sono anche i frutto della miopia della politica nazionale e la crisi economica esaspera gli animi,mentre a Macherio qualcuno pretende 3.5 milioni di euro la mese di sostentamento mensile.Silvio Berlusconi è preoccupato,perchè comprende che rappresenta una stridente contraddizione con la realtà italiana,lui stesso oggi appare fuori luogo più che mai,un Re solitario nel suo castello che assiste alla lotta tra i poveri e i porci del suo impero.Porci quelli di ieri,che hanno distratto i fondi pubblici nella realizzazione delle opere pubbliche del G8 e poveri,quelli di oggi che senza lavoro sono anche costretti a scendere in piazza contro i propri poliziotti,le forze dell'ordine che pagano con il sudore del loro lavoro e dai quali vengono manganellati,presi a calci,sommersi dal fumo dei lacrimogeni.

Silvio Berlusconi Re solitario medita dentro il suo Castello incantato,si guarda intorno,vede i suoi figli,i suoi nipoti,e' mai possibile chemeritino di vedere l'Italia in ginocchio? Il paese per cui ogni giorno dedica immensi sacrifici,per il quale morirebbe e darebbe la vita,è pieno di fumo acre della rivolta,immerso nelle fiamme della notte,dove i suoi concittadini genitore come lui,sono costretti a scendere in piazza come guerriglieri sudamericani contro la ferocia di una dittatura politica ed economica.

Ma cosa accade si domanda,come mai tutto questo accade?

CORSERA.IT


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.