Giovedi' 18 Agosto 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • News Mondo
  • CORSERA.IT BAGHDAD IL MONDO DEVE REAGIRE. WALTER VELTRONI ARRIVA TARDI MA ACCOGLIE IL NOSTRO APPELLO....

CORSERA.IT BAGHDAD IL MONDO DEVE REAGIRE. WALTER VELTRONI ARRIVA TARDI MA ACCOGLIE IL NOSTRO APPELLO.

Roma 1 Novembre 2010 ore 13.29

Sottovalutate in nottata e questa mattina dalla stampa mondiale gli effetti della strage di Baghdad.Si pone la "Questione cristiana."Siamo abituati a dare il buon esempio e ad avere buone idee.Un'altra ne ha raccolta questa mattina il buon Walter Veltroni.Alle ore 10.48 il Corsera.it lanciava un appello sul web,con un suo articolo ripreso anche attraverso Googlenews:"Baghdad Chiesa di Saydat al-Nayat,strage di cristiani,il mondo intero deve reagire".Lo abbiamo fatto,perchè fin da questa notte e dalla lettura delle prime ....

....agenzie di stampa,si capiva che nessuno aveva ancora centrato il problema della strage,nessuno aveva capito bene le dimensioni di questa strage,lo stesso Corriere della Sera,era indaffarato a Massa Carrara sulla morte della madre e del figlio sotto il fango.Un articolo nobilissimo,ma la questione cristiana è di ben altro spessore a livello sociale e giornalistico.Una strage  permano dei terroristi ma anche delle forze dell'ordine irachene.Un fatto gravissimo.Due ore dopo,accogliamo con letizia che anche Walter Veltroni ha raccolto il nostro appello e chiede allo stesso Presidente del Consiglio SIlvio Berlusconi di intervenire sulla qustione cristiana a Baghdad.Bravo Walter,ma pensaci prima.(CORSERA.IT)

ASCA) - Roma, 1 nov - ''L'agghiacciante carneficina di cristiani avvenuta ieri a Baghdad non puo' e non deve restare confinata nelle cronache dei media. Davanti a una simile barbarie e' necessario che il governo italiano spinga tutti gli organismi internazionali competenti ad affrontare urgentemente la questione cristiana in Iraq. Impedire con la violenza di professare liberamente la propria religione a chi vive da millenni in quelle terre e' un sopruso inaccettabile che non puo' essere tollerato: sarebbe una sconfitta umiliante per tutti quelli che hanno a cuore i diritti umani e una vittoria decisiva per il terrorismo integralista. La recente condanna a morte di Tareq Aziz e' stato di certo il peggior contributo che le istituzioni irachene potessero dare a questa battaglia''. Lo afferma in una nota Walter Veltroni, deputato Pd ed ex segretario dei democratici.


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.