Venerdi' 24 Settembre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Editoriali
  • STRISCIA DI GAZA TANK ISRAELIANI PRONTI A MUOVERE....

STRISCIA DI GAZA TANK ISRAELIANI PRONTI A MUOVERE.

Gaza .29.12.08 (corsera.it) a cura di Matteo Corsini.

Le immagini già vista di una guerra perduta in partenza. I  tank israeliani sono pronti ad entrare nella striscia di Gaza,sono le immagini di una guerra già vista e perduta in partenza. Sono le immagini di un Natale inabissatosi nelle viscere dell’Inferno,nel pianto e nel dolore. Sono le immagini di bambini devastati dalla violenza e dall’odio e immagini di città che non hanno alcun luogo dove riposare,se non tra le tombe degli innocenti ammazzati. Sono immagini del sangue e quindi le immagini del Diavolo,della morte cupa e nera,quella che noi occidentali siamo abituati a seguire sdraiati sui divani sgranocchiando pop corn. Ma quelle immagini sono dolore,sofferenza inaudita,tragedia dell’umanità fin dentro la sua anima.

I tank israeliani sono allineati al confine con vile cinismo dei suoi generali che in nome della difesa del loro popolo compiono stragi di cui non hanno rimorso.Se la guerra non ha rimorsi e non conosce la pietà,quella guerra è disumana e colpisce ovunque vi sia da uccidere senza alcuna ragione. Se quella guerra è un legittimo gesto di reazione deve fermarsi adesso e subito per non continuare a disprezzare la dignità dei palestinesi.

Come Israele e i suoi Generali anche i leader di Hamas sono colpevoli delle disgrazie del loro popolo,colpevoli per l’eccidio,colpevoli di non avere coscienza del danno funesto che le loro sciagurate azioni provocano. La realtà è che questa guerra è il grande  business degli aiuti umanitari,il grande business dei finanziamenti che le comunità internazionali elargiscono agli istituti governativi della Palestina. Questa è una guerra di ladri che si fa schermo dei motivi sociali o religiosi per convincere i propri figli ad esplodere per aria. E’ vero che queste terre sono state abbandonate da Dio,abbandonate dall’uomo,confinate in un involucro putrido di cui nessuno vuole parlare.Questa guerra è il virus moderno di cui nessuno conosce l’antidoto ,ma dobbiamo anche comprimere la devastante ferocia delle sue azioni militari.

 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.