Giovedi' 26 Maggio 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • News Mondo
  • GIAPPONE TSUNAMI 20 MILA FANTASMI IN FONDO AL MARE....

GIAPPONE TSUNAMI 20 MILA FANTASMI IN FONDO AL MARE.

Tokyo 16 Marzo 2011 CORSERA.IT

Qui Tokyo,ventimila morti sotto il mare. Matteo Corsini.

Giappone sono oltre ventimila i fantasmi tra morti e dispersi dopo il terremoto e lo tsunami.Ventimila persone che non rispondono all'appello,un esercito sommerso in fondo al mare,scomparso,divorato vivo dai flutti dell'acqua.Una tragedia immane,che continua a colpire con forza,fa sentire il suo odore e inorridisce dalla paura.Nelle ultime ore si combatte contro...

....il tempo in Giappone,si cerca una via di scampo dalla centrale nucleare di Fukushima,che da un momento all'altro potrebbe esplodere,fondere il nocciolo duro e spargere ai quattro venti il suo alito velenoso.

E' il Grande Dragone Fukushima,lo Spirito del Male,l'incantesimo Blu,l'arcobaleno dei sogni che si infrangono,come le onde hanno fatto con la terra.Quello che ogni giapponese cerca in fondo al suo cuore è un miracolo,un colpo di vento che potrebbe spazzare via il brutto sogno.

Sono queste ore di preghiera,ore di palpitazione,momenti difficili per ogni cittadino della nazione.Il tempo pare si sia fermato,negli occhi i giapponesi vedono soltanto Hiroshima,il grande cratere devastato,quella solitudine angosciante che ha spento per sempre la voglia di vivere a migliaia di persone.Si ascolta nel cuore e nell'anima dei giapponesi,quel suono profondo dentro la loro anima,che non li lascia fuggire da alcuna parte del mondo,se non volare con un palpito di emozione verso Fukushima,intorno al foro del reattore,a vedere cosa accade.Ognuno di loro combatterebbe fino all'ultimo sangue pur di abbattere il Dragone Infinito,ognuno di loro lascerebbe qualcosa pur di vederlo finire di agognare.

Giappone la patria dei grandi sogni,delle grandi invenzioni,della grande industria.Il Giappone invincibile delle sue armate,un esercito glorioso,che si unisce insieme come una sola mano.Un esercito che vola adesso come una farfalla,cerca la via dis campo dal dolore,quella collisione del destino che ha voluto le acque del mare,fonte di ogni ricchezza per questo paese,affogare le macchine di raffreddamento della centrale di Fukushima.Un destino funesto,quello che sorvola il grande Dragone,come una storia cattiva che scende in forma di tempesta,libera i suoi vapori meficiti.

Qui a Tokyo non sappiamo come sarà il domani,se ci sveglieremo con la città fantasma,la nube nera alta sopra di noi che sprigiona la sua pioggia infernale.Non sappiamo se domani il Sole continuerà a colpire la terra amata dai samurai,dagli antichi splendori del tempo.Qui il tempo si è dilatato entrato nel futuro,ha dimenticato il passato,non sappiamo sotto quale forma si presenterà domani.

Ogni alba,è quella della speranza,di un tempo migliore,di una luce tenue e calda,il sospiro del vento che viene dal mare e porta con sè soltanto il profumo della salsedine,e dei sogni,quelli immensi che ognuno di noi fino a ieri se ne immergeva la testa.Non sapremo mai se il domani sarà differente,i giapponesi si ascoltano,si guardano,si accarezzano.Parlano tra di loro,il grande popolo dei samurai,torna sul sentiero di guerra,il suo grandioso esercito si stringe l'uno all'altro,domani sarà un'altra grande battaglia e non si potrà tornare sconfitti.

 

CORSERA.IT COPYRIGHT


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.