Venerdi' 09 Dicembre 2022
HOTLINE: +39 335 291 766

USA BARACK OBAMA ECCO LA FOTO DI OSAMA BIN LADEN

NEW YORK 4 MAGGIO 2011 CORSERA.IT

Osama Bin Laden morto.Se ve lo siete immaginati diverso,da come lo abbiamo visto nella fotografia taroccata,ebbene avete sbagliato.Osama Bin Laden morto è esattamente così.Il volto tumefatto,il foro del proiettile al centro degli occhi,le orbite smussate,come fossero state strappate via dalla violenza del colpo.Il volto dello Sceicco del terrore afflosciato,come sgonfiato,senza materia cerebrale,schizzata via dal foro di uscita,risucchiata dal proiettile.Il volto di plastica di un cartoon di un video gioco,una maschera piena di....

.....sangue volata via per sempre dal corpo di un arabo,vissuto pericolosamente.Il film della sua storia è finito per sempre,il suo eroe distrutto,anzi terminato,come nel più classico dei videogiochi del terrore.

La maschera di Osama Bin Laden insanguinata,gli occhi strappati via,ce la siamo infilata tutti insieme,apparsa sui blog e i telegiornali di tutto il mondo,tanto deve andare veloce la diffusione delle notizie con internet,tanto drammatica è diventata la concorrenza dei quotidiani on line.Una maschera sanguinaria,orrorifica,proprio come fosse la liberazione da un incubo durato per troppo tempo,che ha inflitto troppo dolore a moltissima gente.

La maschera piena di sangue di Osama Bin Laden circolava da moltissimo tempo dentro ognuno di noi,perchè ognuno di noi,nel suo incubo peggiore,aveva ucciso lo Sceicco del terrore centinaia di volte.Il Male volato via per sempre,cancellato dalla storia,prima che se ne rappresenti un altro,con un'altra forma in un'altra dimensione. 

Barack Obama darà l'annuncio della diffusione della fotografia di Osama Bin Ladan,lo Sceicco del terrore morto,tra qualche ora.La notte ha portato consiglio e la necessità che il mondo conosca,è superiore alle mille illazioni che stanno nascendo ovunque.

Osama Bin Laden è morto,ucciso da un colpo di grazia proprio in mezzo agli occhi.Il volto e il corpo erano avvolti nel sangue,come un sudario,il volto contrito in una smorfia di terrore,la bocca chiusa,al contrario di come l'abbiamo potuta immaginare con la fotografia taroccata.Ma l'effetto è lo stesso,Osama Bin Laden morto è come nella fotografia,come ognuno di noi se lo immagina,piegato in due,in un angolo oscuro della sua stanza,i soldati del commando americano che intervengono in cerchio,fino a catturare la preda.

Osama Bin Laden in realtà era già morto da tempo,forse catturato da un commando americano,forse consegnato legato mani e piedi,da chi ha intascato la taglia da 25 milioni di dollari.

Osama Bin Laden era nelle mani degli americani da qualche anno almeno,ma tutti tacevano,almeno per alimentare la necessità della guerra in Afghanistan e in Iraq.Lo Sceicco del terrore faceva comodo vivo o morto,ma introvabile,altrimenti le lobby della guerra,non avrebbero avuto modo di che sfamarsi.Ma adesso la Guerra Giusta,quella contro i terroristi, non è più utile,anzi comincia a pesare nelle tasche dei contribuenti americani,a fiaccare il respiro corto della crisi economica, ma sopratutto Osama Bin Laden morto è l'asso nella manica per Barack Obama, di rivincere le elezioni del prossimo anno.

Quanto mai probabile dunque,che si sia scelto il momento più propizio per colpire Osama Bin Laden,lo Sceicco del terrore,individuato da mesi se non da anni,ma lasciato libero di vivere ancora un pò,immaginando di essere davvero quella inspiegabile minaccia per il mondo occidentale.

Abbiamo visto che non è così,che Osama Bin Laden lo Sceicco del Terrore, è finito schiacciato e polverizzato come in un gioco della Playstation,individuato da un satellite,inquadrato dalle fotocamere del comando delle Navy Seals e terminato,proprio come un qualsiasi eroe del male di un classico video gioco.Niente di più impressionante,di così meno reale ma virtuale allo stesso tempo,come schiacciare un bottone rosso e "far secco " l'avversario di sempre,dipinto come un mostro inafferrabile,un fantasma minaccioso e sempre pronto a colpire al cuore la più grande nazione del mondo.

Ma le cose non erano esattamente così,l'abominio era relegato in un compound vicino Islamabad,costretto a vivere come in una cella,circondato dai sensori del nemico,cosciente che ogni istante della sua vita era concesso da chi aveva già emesso la sua sentenza di morte.

Era questione di ore,di giorni,lo è stato di mesi,anzi di dieci lunghissimi anni,ma Osama Bin Laden era sempre lì,nel mirino dei suoi bracconieri,pronto a saltare in aria nell'occasione proprizia.Quello a cui abbiamo assistito è il Thanks ginving con tanto di tacchino arrosto,un delizioso e farcito pennuto,che è stato scodellato di prima mattina ad un popolo in festa,che ha ritrovato l'orgoglio nazionale,proprio sotto la presidenza di un nero,cioè di qualcuno che fino a qualche anno prima,negli USA,era considerato un bastardo,prorio come Osama.

Il destino di Osama e di Obama ha avuto dunque come lieto fine,quella attrazione fatale dei due opposti,uno che si distigue dall'altro,per necessità storica,perchè la vita dello Sceicco del Terrore,forse doveva sugellare il premio storico ai neri per il contributo versato al benessere dell'America.

Si chiude dunque un ciclo,quello dello Sceicco del Terrore,un mostro inventato al videogioco e si apre l'era della Beatitudine,quella che vede un giovane nero americano,aver conquistato il trono del mondo,indicare la strada del futuro,lasciare che nulla adesso possa disturbare il cammino della civiltà umana.

CORSERA.IT COPYRIGHT 

 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.