Giovedi' 02 Luglio 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Cronaca
  • CARMELA MELANIA REA OMICIDIO IL GENERALE ATTILIO BORRECA LE STORIE PARALLELE DELLE SUE ALLIEVE...

CARMELA MELANIA REA OMICIDIO IL GENERALE ATTILIO BORRECA LE STORIE PARALLELE DELLE SUE ALLIEVE

Ascoli Piceno 24 maggio 2011 CORSERA.IT

L'inchiesta di CORSERA.IT ha centrato il bersaglio,la magistratura militare apre un'inchiesta interna alla Caserma del 235° Reggimento Piceno.Si teme infatti che lo scandalo possa allargarsi agli altissimi ufficiali dell'Esercito italiano,che comunque sono responsabili della "culpa in vigilando".La principale sedia che scotta,oltre a quella del comandante...

....del Reggimento Ciro Annichirico è sicuramente quella del Generale Attilio Borreca,comandante delle Unità addestrative dell'Esercito,il cosiddetto RAV,di stanza a Capua.E' lui l'ufficiale più alto in grado,che aveva il compito di vigilare sulla regolarità delle attività della Caserma del 235° Reggimento Piceno. 

CORSERA.IT aveva da subito indicato la strada interna agli ambienti militari,sia per eventuali responsabilità riconducibili all'omicidio di Carmela Melania Rea, sia per quanto riguarda il livello di "guardia" degli alti ufficiali, che avevano il compito di controllare e vigilare sulle attività della Caserma del 235° Reggimento Piceno.Non v'è dubbio infatti,che le storie parallele del Caporalmaggiore Salvatore Parolisi,hanno infangato...

...la buona reputazione dell'Esercito italiano.L'inchiesta della magistratura militare avrà il compito di fare chiarezza,anche nell'ambito della gerarchia militare,sulle gravi responsabilità degli ufficiali incaricati di gestire l'addestramento delle reclute ed eventualmente scoprire indizi,che potrebbero essere determinanti per comprendere il movente dell'omicidio di Carmela Melania Rea.

Le stesse amanti di Salvatore Parolisi,hanno dichiarato agli inquirenti,che le modalità di contatto con il loro amante Salvatore Parolisi,erano del tutto particolari.Il caporalmaggiore era cauto nella gestione del suo menage extraconiugale.Una cautela forse esagerata,che ha messo sul chi va là gli inquirenti.

CORSERA.IT COPYRIGHT 

Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.