Venerdi' 21 Gennaio 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Cronaca
  • CARMELA MELANIA REA OMICIDIO IL BATTAGLIONE FANTASMA...

CARMELA MELANIA REA OMICIDIO IL BATTAGLIONE FANTASMA

Ascoli Piceno 20 Giugno 2011 CORSERA.IT

Carmela Melania Rea omicidio.La donna era circondata da un battaglione fantasma,qualcuno che voleva necessariamente la sua morte.Era una persona ormai divenuta scomoda.

Oggi verrà presentata la perizia del medico legale dr.Tagliabracci.Forse metterà in risalto tracce evidenti su cui gli inquirenti potranno disegnare il diagramma preciso delle loro indagini.Ma tutto ormai ruota intorno e dentro il 235°Reggimento Piceno,nelal caserma Clementi,dove sono nate le insidie di qusta vicenda,i dissapori,forse qualcosa di ancora più angosciante.Carmela....

....Melania Rea non è stata uccisa per un futile motivo passionale,ma qualcosa di ben più misterioso,che vede coinvolto il "battaglione fantasma",una parte dell'ambiente militare,che giorno per giorno viene coinvolto dalle indagini giudiziarie a tutto campo della magistratura italiana.Un battaglioine di soldati coinvolti in affari loschi,in giro di droga,favoreggiamento dei clan dominanti della camorra campana.Dietro la facciata ufficiale,i Grandi generali dell'Esercito italiano,sono impegnati nella battaglia di legalità e di trasparenza.Perchè i dubbi che circondano le attività dei nostri militari all'estero sono tante e gli indizi che qualcosa non sia al posto giusto anche.

Indizi che testimoniano di una pista omicidiaria,di qualcuno che voleva Carmela Melania Rea morta,non perchè avesse scoperto la seconda e parallela vita del marito caporalmaggiore Salvatore Parolisi,ma perchè la donna aveva informazioni riservate di prima mano,notizie sensibili,che avrebbero forse finito per travolgere l'intero "battaglione fantasma",qualcosa che vive negli ambienti militari.

CORSERA.IT COPYRIGHT


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.