Lunedi' 28 Novembre 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Economia
  • LIQUIDITY TRAP FTSE MIB IMMOBILIARE 30 GIUGNO ANALISI GIORNALIERA MATTEO CORSINI...

LIQUIDITY TRAP FTSE MIB IMMOBILIARE 30 GIUGNO ANALISI GIORNALIERA MATTEO CORSINI

Milano 30 Giugno 2011 CORSERA.IT Intervista a Matteo Corsini Presidente del fondo Global Capital.

Inflazione e la trappola della liquidità,un fusibile che si rompe.Analisi giornaliera FTSE MIB vs IMMOBILIARE.

R:Torniamo alla nostra analisi giornaliera sul MIB italiano e i riflessi sul mercato immobiliare.E' la prima e unica analisi comparata a livello economico finanziario italiano.Quali sono gli scenari dopo l'approvazione del piano di austerity da parte del Parlamento greco?

CORSINI:Vediamo che questa mattina l'euro si sta rafforzando,il mercato azionario sta tenendo,una piccola speculazione in apertura sul titolo FONSAI,del gruppo Ligresti.Per domani si attende la chiusura dell'aumento di capitale di Monte dei Paschi di Siena.

R.Ci sono state importanti dichiarazioni....

da parte di Jean Claude Trichet.

CORSINI:Jean Claude Trichet ha confermato quello che sostengo da alcuni mesi,ovvero che la trappola della liquidità dei mercati,si sta verificando,perchè l'economia non riesce a decollare,se non con l'aumento dei prezzi,ovvero inflazione allo stato puro.Per quanto l'economia si possa immaginare che sia una sfera nella quale guardare e trovare delle risposte,è pur sempre vero che i nostri economisti sono dei teorici e che l'economia dei mercati è quella della strada.La funzione dell'aumento dei costi è quella di scatenare la tensione a terra,come un fusibile che si rompe.La funzione della BCE è quelal del fusibile,ma la regolazione del costo del denaro,oggi non è sufficiente a calibrare l'inflazione secondo parametri stabiliti.Per quanti sforzi possano fare oggi i nostri governi uniti sotto l'egida della UE,il mercato dei capitali vira dove vuole,dove riesce a individuare le condizioni per il suo sviluppo.Dobbiamo stare molto attenti alle dichiarazioni di Jean Claude Trichet,molto attenti a quello che sostenfono gli economisti,perchè oggi ci troviamo difronte a shock molto forti.

R.Riflessi sull'immobiliare?

CORSINI:Confermo la mia view delle ultime settimane,le oscillazioni del mercato azionario stanno compromettendo il recupero del mercato immobilare,che in questo momento si trova al centro di una bufera,una vera e propria bolla speculativa.Tra gli operatori che ho interrogato la situazione è semplice,la crisi del mattone è emersa negli ultimi sei mesi.Le incertezze sul piano economico,le nevralgie dei mercati finanziari,l'aumento dell'inflazione,l'erosione del potere di acquisto della moneta,sono tutti fattori che stanno contribuendo alla contrazione del mercato immobiliare.Con ogni conseguenza del suo potenziale crollo.Anche nei centri urbani principali,come nella città di Roma e Milano,abbiamo assistito ad una ridimensionamento dell'ordine del 25% 30% dei valori.

Un attico acquistato a Roma a Via dei Codotti a 3 milioni di euro a novembre del 2010,oggi vale poco più di due milioni,a condizione che si trovi anche l'acquirente.

R-Considerazioni sula manovra finanziaria di Giulio TREMONTI?

CORSINI:Credo che la manovra sia insufficiente,ma sopratutto non ci sono idee nel paniere che possano condurre l'Italia ad uscire dallo stallo economico,eppure la direzione è quasi ovvia,semplice.Siamo un paese esportatore e dobbiamo puntare ogni nostro sforzo ad allargare i nostri mercati,sopratutto aiutanto le piccole e le medie imprese ad uscire dal loro alveare.Come fare? C'è una ricetta semplice,ma non ne parlo se non in via ufficiale.Questi del Governo non è la prima volta che mi rubano le idee.

dr.Matteo Corsini

presidente del fondo Global Capital

Corsini real estate consulting

CORSERA.IT COPYRIGHT

 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.