Mercoledi' 25 Maggio 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Politica
  • ANNO ZERO MICHELE SANTORO ARSENICO ANCHE PER WALTER VELTRONI....

ANNO ZERO MICHELE SANTORO ARSENICO ANCHE PER WALTER VELTRONI.

New York 16.1.2009(corsera.it) di Matteo Corsini.

Anno Zero la puntata delle puntate,dove è accaduto di tutto in pochissimo tempo e il tempo pare esservi concentrato all'istante con tutte le sue contraddizioni e i suoi contraccolpi.Sinistra e destra ,palestinesi e israeliani,giornalisti venduti e di parte,polemiche viscerali che languivano da giorni ma che inevitabilmente dovevano uscire fuori come pus,sia all'interno della sinistra che dalla destra.Michele Santoro il partigiano ha subito lo schiaffo in faccia da Lucia Annunziata in diretta,un'offesa che il dalemiano doc non poteva sopportare e ha reagito al meglio che poteva come un vulcano in eruzione fino ad esplodere contro alla collega qualsiasi bestemmia.Forse è la lotta di classe tra giornalisti,forse l'intestino purulento del cancro della politica che ha infettato il giornalismo ,anzi che assolda i giornalisti tra i suoi schieramenti per dare battaglia.La politica è in mano ai giornalisti se vediamo Gianfranco Fini,Veltroni,Gasbarri,Cicchitto e tanti altri...(continua all'interno).

La botta e risposta con la Annunziata ha dato via libera al tappo di sughero che teneva compresse dentro Michele Santoro tutta la rabbia di vedersi battuto come schieramento politico e pesante è stata l'accusa all'arsenico lanciata verso Walter Veltroni circa il suo immobilismo: "che si faccia mandare a Gaza anzichè andare sempre in Africa." Un altro insulto ad un leader politico ormai barcollante a cui manca soltanto una spintarella perchè di lui non se ne sappia più nulla,caduto nel dimenticatoio,quel catino puzzolente dove è anche finito la Scopa Fassino,stritolato dal peso dell'affaire UNIPOL.Dopo l'affronto in diretta della collega Lucia Santoro non ci ha visto più e ha cominciato a servire piatti all'arsenico a chiunque gli entrasse nella mente,all'improvviso,istintivamente,qualsiasi fosse l'obiettivo della sua rabbia intestina di uomo di sinistra frustrato.Le ombre ,gli incubi del cavaliere e quelle dei suoi giannizzeri Gianfranco Fini e Ignazio La Russa si sono materializzati all'istante nel suo studio che spegneva le luci e che lasciava ilmondo della diretta per entrare nella confusione delle polemiche del giorno dopo ,anzi del minuto dopo.Le pagine e i siti web si sono incendiati per lo scontro,lo schiaffo,l'insulto,la polemica accesa tra due realtà della stessa medaglia che convivono da anni insieme e che covano odio l'uno verso l'altra.Due modi di interpretare la realtà troppo distanti,uno politico e l'altro istintivo,talmente istintivo che quando aggancia il treno del veleno finisce quasi sempre fuori dalle rotaie.Così è finita la puntata di Michele Santoro nella polvere di un'altra polemica di cui forse non era quella l'intenzione originale della puntata dedicata ai morti di Gaza.Tutto è uscito da quelle immagini tranne la sensazione che si voglia fare qualcosa per i morti e per la guerra,in un modo particolare la realtà politica italiana ha finito di divorare anche la pietas per la tragedia palestinese e inutili sono apparsi gli sforzi di Rula Jeabreal di scippare la conduzione a Santoro e riportarla laddove l'aveva lasciata.Michele Santoro gardava dritto negli occhi i suoi avversari,interni e quelli storici,quelli che l'avrebbero atteso alla fine della puntata per saltargli addosso nel tentativo di liberarsene una volta per tutte.Adesso Michele Santoro è sotto assedio,ma malgrado abbia sbagliato e salito la china della crudeltà mediatica,dobbiamo difenderlo contro noi stessi,dall'assalto dei nostalgici fascisti,dei pagliacci della porta accanto che arrivano baldanzosi delle abbronzature caraibiche e che chiamano i figli come i Capi Sioux,immaginando la vita sia girare intorno ad un palo del sacrificio mentgre gli altri cantano in coro ASCEMO!

di Matteo Corsini

New York Corsera.it


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.