Lunedi' 26 Ottobre 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • News Mondo
  • CRISI EURO STANDARD & POOR'S NICHOLAS SARKOZY DOLORI PER ANGELA MERKEL...

CRISI EURO STANDARD & POOR'S NICHOLAS SARKOZY DOLORI PER ANGELA MERKEL

Parigi (Francia), 16 gen. (LaPresse/AP) - Bene la prima asta di debito della Francia dopo il declassamento deciso da Standard & Poor's. Il Tesoro francese ha collocato 4,4 miliardi di euro di obbligazioni a 12 settimane, con un tasso di interesse medio dello 0,156%. Nell'ultima asta di questo tipo di buoni gli investitori avevano chiesto un rendimento medio pari allo 0,023%. Nonostante la crescita dei tassi di interesse, il calo sul mercato secondario degli Oat francesi a 10 anni dimostra che la fiducia dei mercati sulla FRANCIA.

CRISI EURO IL TAGLIO DEL RATING DI STANDARD AND POOR'S ALLA FRANCIA,AVRA' RIPERCUSSIONI A LIVELLO POLITICO.IL PRESIDENTE FRANCESE NICHOLAS SARKOZY HA GIA' FATTO SALTARE IL TRILATERALE DEL 20 GENNAIO CON MARIO MONTI E LA CANCELLIERA TEDESCA ANGELA MERKEL.SE FINO A IERI LA FRANCIA AVEVA ....

CERCATO DI SEGUIRE LE DIRETTIVE DELLA GERMANIA,SUL PIANO DEL RISPARMIO E DEL RIGORE IN EUROPA,ADESSO I FRANCESI FARANO SENTIRE LA LORO,C'E DA GIURARLO,DIFFICILE CHE IL PRESIDENTE FRANCESE NICHOLAS SARKOZY A 90 GIORNI DALLE PROSSIME ELEZIONI,CONTINUERA' AD ASSECONDARE LE RICHIESTE DI POLITICA MONETARIE RESTRITTIVE DEL PARTNER EUROPEO.PIU' FACILE CHE NICHOLA SARKOZY QUESTA VOLTA BATTERA' I PUGNI PER IMPRIMERE UNA SVOLTA ALLA POLITICA ECONOMICA DELL'UNIONE.SE PUR VERO CHE LA POLITICA DEL RIGORE DOVREBBE RILANCIARE L'EUROPA VERSO I NUOVI ACCORDI DI UNIONE FISCALE,E' QUANTO MAI NECESSARIO ADOTTARE POLITICHE FINANZIARIE ACCOMODANTI ED ESPANSIVE.LA BCE DOVRA' NEI PROSSIMI GIORNI ACCETTARE L'IDEA DI UN QUANTITATIVE EASING,OPPURE L'ECONOMIA EUROPEA ANDRA' A FARSI FRIGGERE.IL PERICOLO ADESSO NON C' CERTAMENTE LA RECESSIONE,MA L'ANDATURA DEL CICLO ECONOMICO,CHE ROMPENDOSI O INDIETREGGIANDO POTREBBE METTERE IN SERIO PERICOLO IL PROSSIMO FUTURO.LA FRANCIA NON VUOLE PIU' CORRERE QUESTO RISCHIO E NICHOLAS SARKOZY E' CHIAMATO DAI FRANCESI A SPINGERE VERSO L'ADOZIONE DI MISURE CHE POSSANO FAR RIPARTIRE L'ECONOMIA DEL VECCHIO CONTINENTE.BASTA INSOMMA CON L'INTRANSIGENZA TREDESCA,I DIKTAT GERMANICI.IL FONDO SALVA STATI DEVE ESSERE IMPLEMENTATO QUANTO PRIMA E NUOVE RIFORME STRUTTURALI DOVRANNO GARANTIRE LA STABILITA' DI UNA CRESCITA ECONOMICA.SENZA UNA VOCE FORTE IN EUROPA CHE POSSA CONTRASTARE I VOLERI DELLA GERMANIA,GLI ALTRI PAESI RISCHIANO DI VEDERE IL FRATELLO TEDESCO INGOZZARSI DEGLI UTILI DELLE LORO AZIENDE,MENTRE GLI ALLEATI DOVRANNO CONTINUARE A LECCARSI LE FERITE.SI ATTENDONO DUNQUE I COMUNICATI DI FUOCO DEI FRANCESI NEI CONFRONTI DEGLI ALLEATI,CON CUI FINO A IERI IMMAGINAVANO DI CONDIVIDERE LA POLTRONA DEGLI ONORI,A CAPO DELL'EUROPA.IL TAGLIO DEL RATING E' UNO SMACCO ALAL GRANDEAUR FRANCESE,A QUELLA POLITICA FORTE E SOCIALE A CUI ASPIRA NICHOLAS SARKOZY,ANCHE PER ESSERE RIELETTO.PARIGI DETTERA' ALCUNE CONDIZIONI NUOVE PER GLI ALLEATI.POI SARA' LA CANCELLIERA ANGELA MERKEL CHE DOVRA' FRONTEGGIARLE.

 

CORSERA.IT


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.