SPREAD CROLLA LA BORSA DI MILANO E MADRID E' LA TERZA GUERRA MONDIALE!
Ancora pressioni sui titoli di Stato di Spagna e Italia, sul piano di aiuti a favore della Spagna, centrato sul supporto alle ricapitalizzazioni delle sue banche in dissesto. Pressioni che non si sono alleviate dopo il via libera dell'Eurogruppo all'aiuto alle banche spagnole che ha dato una boccata d'ossigeno all'economia iberica. L'Eurogruppo ha infatti approvato in via definitiva il programma di aiuti per ricapitalizzare le banche spagnole, che prevede una disponibilità fino a 100 miliardi di euro, di cui 30 miliardi dispon
Ancora pressioni sui titoli di Stato di Spagna e Italia, sul piano di aiuti a favore della Spagna, centrato sul supporto alle ricapitalizzazioni delle sue banche in dissesto. Pressioni che non si sono alleviate dopo il via libera dell'Eurogruppo all'aiuto alle banche spagnole che ha dato una boccata d'ossigeno all'economia iberica. L'Eurogruppo ha infatti approvato in via definitiva il programma di aiuti per ricapitalizzare le banche spagnole, che prevede una disponibilità fino a 100 miliardi di euro, di cui 30 miliardi disponibili già entro fine mese. L'Eurogruppo ha firmato il memorandum d'intesa con il governo spagnolo e definito le condizioni tecniche dell'assistenza finanziaria. Male anche le Borse europee con Madrid e Milano che crollano rovinosamente.

Tabella: il crollo della borsa spagnola

SPREAD - Nuove vendite hanno colpito i Bonos decennali spagnoli, facendone salire i rendimenti oltre il 7,30% mentre il loro differenziale o spread rispetto ai Bund della Germania si allarga ad un nuovo massimo storico: 613 punti. Intanto anche lo spread tra Btp italiani e Bund torna a sua volta a salire e raggiunge quota 504 punti base, con i rendimenti sulla scadenza decennale in risalita al 6,20%.
Male anche l'euro che tocca i minimi sul dollaro da due anni a questa parte a quota 1,2150.

BORSE - In calo anche le Borse europee soprattutto quelle di Milano e Madrid. A Milano l'indice Ftse-Mib chiude a -4,38%, mentre la Borsa di Madrid lascia sul terreno il 5,82%. Da giovedì le tensioni si sono infatti riacutizzate sulla Spagna mentre il ministro del bilancio Cristobal Montoro affermava che ormai mancano i soldi in cassa per pagare i servizi mentre nelle strade si moltiplicano le manifestazioni di protesta.
Commenta questo articolo

Tutti i commenti