Giovedi' 30 Maggio 2024
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Finanza
  • CRISI EURO CARO SILVIO BERLUSCONI LUNEDI' MATTINA STACCA LA SPINA...

CRISI EURO CARO SILVIO BERLUSCONI LUNEDI' MATTINA STACCA LA SPINA

ROMA 20 LUGLIO 2012 CORSERA.IT

CARO SILVIO BERLUSCONI,RE DEL BUNGA BUNGA,

NON C'E' PIU' TEMPO.PERPIACERE LUNEDI' MATTINA SALI AL QUIRINALE E STACCA LA SPINA AL GOVERNO DI MARIO MONTI.LA SITUAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA ORMAI E' INSOPPORTABILE.DEVI AVERE CORAGGIO,SENZA PAURA.RICOMPATTARE GLI ITALIANI SOTTO LA BANDIERA ITALIANA,UN'ITALIA UNITA.INSIEME,TUTTI INSIEME,POSSIAMO BATTERE I CONFLITTI EUROPEI,IL FOLLE HITLERIANO RIGORE GERMANICO CHE STA CONDUCENDO L'EUROPA AL DISASTRO.COSTI QUEL CHE COSTI SILVIO BERLUSCONI,COSTI QUALSIASI SACRIFICIO,MA NON POSSIAMO IMMAGINARE UN FUTURO INGESSATO ANCORA PER MOLTO.BASTA.

LO SPREAD CAVALCA L'ONDA SPECULATIVA.SILVIO BERLUSCONI E' ORMAI PRONTO A STACCARE LA SPINA AL GOVERNO DI MARIO MONTI.LA SITUAZIONE IN ITALIA E' DRAMMATICA ....

E RISCHIAMO IL CONTAGIO LETALE DA SPAGNA E GRECIA.SE IN EUROPA QUALCUNO NON FA UNA LEVATA DI SCUDI CONTRO LA GERMANIA,SULL'ADOZIONE DEGLI EUROBONDS,RISCHIAMO LA RIVOLTA SOCIALE.SONO MOMENTI DELICATISSIMI PER IL MERCATO E PER IL NOSTRO PAESE.IL GOVERNO TECNICO MARIO MONTI HA FALLITO,LE RIFORME NON BASTANO,SERVE UNA VISIONE CHIARA DEL FUTURO POLITICO ITALIANO E DELL'ITALIA LL'INTERNO DELL'EUROPA.IL CAMMINO CON L'EURO SENZA BANCA CENTRALE,HA DI FATTO SENTENZIATO LA SUA INADEGUATEZZA.MILIONI DI ITALIANI SONO ALLO SPASIMO,LE BANCHE SONO SUL LASTRICO A CAUSA DEL GIOCO PERVERSO DEBITO SOVRANO TITOLI DI STATO.NON C'E' TEMPO SILVIO BERLUSCONI,DEVE AGIRE PRIMA POSSIBILE


La tentazione c'è ed è forte. Staccare la spina al governo Monti è il pensiero che ricorre nella mente di Silvio Berlusconi. Adesso più che mai. Perché lo spread è tornato a salire (ora è a quota 500 punti), perché la convinzione che sarebbe meglio tornare alle urne per dare all'Italia un governo legittimato e scelto dai cittadini è tornata a farsi viva e perché all'interno del Pdl l'intenzione di togliere la fiducia a Monti è ben presente. 

 

L’ex premier, in base a quanto riferito all'Agi da fonti parlamentari, non escluderebbe dunque la possibilità di mettere fine in maniera anticipata a quella che lui da sempre ha definito una "parentesi", una "sospensione della democrazia".

Quella di Berlusconi nei confronti di Monti non sarebbe però una bocciatura, anzi. L'ex presidente del Consiglio è consapevole del difficile compito cui è stato chiamato il premier, specie vista la situazione di ingovernabilità del Paese dovuta a una architettura istituzionale inadeguata, apprezza il suo operato e la sua professionalità.

Tuttavia, Berlusconi avrebbe fatto notare ai suoi interlocutori come la risposta dei mercati all’azione del governo dei tecnici non sia affatto sufficiente, proprio per la mancanza di fiducia e di chiarezza nel futuro. Al momento non c'è nessuna decisione ufficiale. Resta la tentazione e l'attesa per la definizione del meccanismo dello scudo anti-spread che verrà assunta dall'Ue. Se questo non dovesse risultare efficace però, la strada per ovviare al contagio e per evitare la deriva greca o quella spagnola sarebbero appunto le elezioni. 

Nei giorni scorsi, e anche oggi stesso, il Carroccio ha chiesto a Berlusconi di togliere la fiducia al governo qualora lo spread avesse superato quota 500. Il Cavaliere non si è sbilanciato, se non per ribadire che l’impennata dello spread (che fu la principale causa delle sue dimissioni) durante la sua presidenza non dipendeva dal governo né da lui stesso.

"Andare alle urne in autunno impedirebbe a Pd e Udc di organizzare un arco costituzionale contro il Pdl", ha riferito all'Agi uno dei big di via dell’Umiltà che ha parlato con il Cavaliere. Nel frattempo, Berlusconi starebbe continuando a lavorare al progetto del nuovo partito. L’ultima idea - secondo quanto appreso dall’Agi - è "Grande Italia".


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.