Martedi' 07 Dicembre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Politica
  • CORSERA PROCESSO MEDIASET DIRITTI TV FRODE FISCALE CONDANNA SILVIO BERLUSCONI...

CORSERA PROCESSO MEDIASET DIRITTI TV FRODE FISCALE CONDANNA SILVIO BERLUSCONI

Silvio Berlusconi è stato condannato a 4 anni di reclusione per frode fiscale al processo sui diritti tv di Mediaset. Il pm aveva chiesto 3 anni e 8 mesi. I giudici hanno condannato a 3 anni Frank Agrama, l'uomo di affari di origine egiziana, di cui secondo l'accusa Berlusconi sarebbe stato il socio occulto.

Silvio Berlusconi è stato anche condannato all'interdizione dai pubblici uffici per tre anni, ma la misura non è immediatamente esecutiva perchè si tratta di una sentenza di primo grado.

Oltre a Silvio Berlusconi sono ....

Silvio Berlusconi condannato a 4 anni per frode fiscale nel processo Mediaset. Per il segretario del Pdl, Angelino Alfano, e' l''ennesima prova di accanimento giudiziario'. Fedele Confalonieri e' stato assolto 'per non aver commesso il fatto'. Berlusconi e' stato anche interdetto dai pubblici uffici per 3 anni e dovra' pagare 10 milioni di euro all'Agenzia delle Entrate, che si era costituita parte civile. Il presunto 'socio occulto' di Berlusconi, l'imprenditore Frank Agrama, e' stato condannato a 3 anni di carcere per la vendita di diritti televisivi e cinematografici .

tre gli altri imputati al processo sul caso Mediaset che condannati oggi a Milano: Frank Agrama condannato a 3 anni di reclusione e gli ex manager Daniele Lorenzano Gabriella Galetto, rispettivamente a 3 anni e otto mesi e a un anno e due mesi.
  

Le altre sei persone finite sotto processo, tra cui il fondatore della Arner Bank Paolo Del Bue e Giorgio Dal Negro sono state assolte per prescrizione o con formula piena.


La nota dei difensori
"Una sentenza assolutamente incredibile che va contro le risultanze processuali. Addirittura non si e' tenuto conto delle decisioni della Corte di Cassazione e del
Giudice di Roma, che per gli stessi fatti hanno ampiamente assolto il Presidente Berlusconi". Lo affermano in una nota congiunta i legali di Silvio Berlusconi, Niccolo' Ghedini e Piero Longo, commentando la sentenza Mediaset.

"Straordinaria è poi la circostanza che non si sia attesa la decisione della Corte Costituzionale in ordine al conflitto sollevato, il che potrà comportare l`annullamento del processo - sottolineano i due legali -. 

I legali che faranno appello scrivono: "È auspicabile che in Corte d`appello vi possa
essere atmosfera diversa, con l`assunzione di tutti i testi a difesa immotivatamente negati, e con il pieno riconoscimento dell`insussistenza dei fatti e dell`innocenza dell`on. Berlusconi".

 

 

 

 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.