Mercoledi' 23 Settembre 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Politica
  • MATTEO CORSINI : IL PIANO CASA DI BERLUSCONI E ' DA CASA BIANCA....

MATTEO CORSINI : IL PIANO CASA DI BERLUSCONI E ' DA CASA BIANCA.

Roma 8.3.2009(Corsera.it) 

Il piano casa è da hit parade dei primati,un’idea che anche Barack Obama dovrebbe assumere,al contrario di quei provvedimenti che oggi appaiono come dei palliativi.

Il piano casa di Silvio Berlusconi permetterà di venire fuori dall’Inferno della burocrazia degli  uffici tecnico urbanistici di Roma e il pantano delle normative pazzesche che conducono poi sempre al pagamento di tangenti per ottenere lo sveltimento delle pratiche.

Mio Zio e mio Nonno i fratelli GRA* leggendari costruttori romani,me lo ripetevano spesso : "L'edilizia è nelle mani della burocrazia e degli imbecilli. Se ci sono gli imbecilli i costruttori e gli architetti bravi non emergeranno mai e l'Italia si arricchirà di scempi."

 L’idea che le proprietà siano anche libere dal giogo della politica,che ognuno di noi possa aumentare la superficie della propria casa per l’aiuto indispensabile ai figli,consola anche il padre di famiglia e non soltanto i professionisti. L’idea di poter aumentare la cubatura con la demolizione dei palazzi,aiuterà anche dal punto di vista economico i progetti di ristrutturazioni di intere aree urbane ormai degradate e che dovrebbero essere distrutte e riscostruite.

Sono stato il primo ad introdurre in Italia il concetto degli interventi di modernizzazione nelle grandi metropoli che oggi soffrono del decadimento urbanistico obsoleto.

Aggiungerei se fossi in Silvio Berlusconi anche l’idea di poter aumentare ancora la cubatura in caso di demolizione a condizione che si costruiscano anche appartamenti da destinare alle esigenze di necessità abitative primarie ,in modo da poter costruire edifici per la commercializzazione e parte di questi per scopi sociali.

Il piano casa di Silvio Berlusconi rivoluzionerà il concetto stesso di edilizia in Italia che comunque dovrà sempre tenere conto degli strumenti edilizi e delle rigide norme sui vincoli paesaggistici. Sarebbe importante introdurre anche profili sulla regolamentazione architettonica di molte aree italiane in modo da tutelare  l’estetica armoniosa delle costruzioni,evitando scempi come avvenuto fino adesso.

L’Italia è un paese che deve modernizzarsi,ricostruire gran parte dei suoi degradati centri urbani soprattutto nelle grandi metropoli e una legge impulso in questa direzione modificherà la situazione asfittica. Le nostre città devono diventare moderne per rendersi più accoglienti ed efficienti non soltanto dal punto di vista energetico ,ma da quello squisitamente sociale.

Grandi metropoli del futuro,energia solare,spazi di ricreazione e soprattutto case per tutti a prezzi accessibili.

Condivido pertanto questo provvedimento del Governo e mi auguro che le regioni di amministrazione rossa approvino velocemente questo progetto.

Matteo Corsini

Presidente di Corsini real estate consulting

*I fratelli GRA Gulio Enrico e Eugenio sono stati grandi costruttori di opere pubbliche come il Grande Raccordo Anulare che porta il loro nome e di edifici residenziali come i Palazzi di Belle Arti a Roma.Contribuirono anche agli scavi dei Fori Imperiali.L'arch.Paolo Portoghesi  ha detto di Giulio Gra "E' una meteora del firmamento dell'architettura italiana."

 

 

 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.