Venerdi' 21 Gennaio 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Immobiliare Roma
  • CORSERA TRUFFA GUADAGNOLI EMANUELE PALLADINO ELISABETTA CABONI IL CLIENTE E' UN ARCINOTO TRUFFATORE ACCOLTO RICORSO EX ART. 700 C....

CORSERA TRUFFA GUADAGNOLI EMANUELE PALLADINO ELISABETTA CABONI IL CLIENTE E' UN ARCINOTO TRUFFATORE ACCOLTO RICORSO EX ART. 700 C.P.C.

ROMA 26 DICEMBRE 2012 CORSERA.IT

SCRIVI A REDAZIONE@CORSERA.IT

STORIA DI TRUFFE E AGENTI IMMOBILIARI ABUSIVI.LA TRUFFA GUADAGNOLI.I CASI DI ABUSIVISMO PROFESSIONALE DI COME STARE LONTANI DALLE TRUFFE IMMOBILIARI.RIVOLGETEVI AGLI AGENTI IMMOBILIARI REGOLARI.

TRUFFA GUADAGNOLI,UNA BANDA BEN ASSORTITA DI TRUFFATORI ARCINOTI SULLA RETE WEB,UNA BELLA DONNA SOSIA DI VALERIA MARINI,ESTRANEA AI FATTI,MA COINVOLTA PER FARE DA SPECCHIETTO DELLE ALLODOLE AL CLIENTE DA CASTIGARE.L'AGENTE IMMOBILIARE CHE A SUA INSAPUTA INDIVIDUA IL POLLO,IL CLIENTE DA SPENNARE.IL POLLO E' UN NOTISSIMO IMMOBILIARISTA ROMANO,CHE SI FIDA DELLA BELLA ELISABETTA CABONI.LA STESSA DICHIARA DI AVER CONTROLLATO TUTTO,CHE CONOSCE I VENDITORI,INSOMMA DI STARE TRANQUILLO.IL CLIENTE CONSEGNA L'ASSEGNO CHE LA ELISABETTA CABONI RILASCIA AL TRUFFATORE DANILO GUADAGNOLI,INCONTRANDOLO PER STRADA.MA LEI NON SA.....

LA VICENDA DELLA TRUFFA GUADAGNOLI E' ARCINOTA AL PUBBLICO ROMANO PERCHE' LA BANDA DEI TRUFFATORI E' RIUSCITA A COINVOLGERE A SUA INSAPUTA,LA SIGNORA ELISABETTA CABONI,INDOTTA AD OFFRIRE L'AFFARE IMMOBILIARE,DA UN NOTISSIMO ABUSIVO DELLA PROFESSIONE DI AGENTE IMMOBILIARE TAL RENATO FELICIANI CHE DA ANNI OPERA NEL SEMINTERRATO DELLA ROMAINVEST IN VIALE PARAGUAY 2 A ROMA

TRUFFA GUADAGNOLI APPARTAMENTI VIP A ROMA.COME UN ARCINOTO TRUFFATORE FAMOSISSIMO SULLA RETE,DANILO GUADAGNOLI,E' RIUSCITO NEL SUO PROGETTO CRIMINOSO,INFINOCCHIANDO NOTAI E AGENTI IMMOBILIARI.

COME UNA BANDA DI DELINQUENTI HA AFFITTATO....

CASE DELLA ROMA BENE E LE HA RIVENDUTE AD IGNARI COMPRATORI.COINVOLTI DALLA BANDA DEI TRUFFATORI IL  NOTAIO MARIA SALERNO DI ROMA,GLI AGENTI IMMOBILIARI EMANUELE PALLADINO ED ELISABETTA CABONI DELLA BRANCACCIO IMMOBILIARE.COINVOLTI DUNQUE MA NON IMPLICATI NELLA TRUFFA.ESTRANEI TUTTI ALLA TRUFFA,RESPONSABILI DI NEGLIGENZA PROFESSIONALE.I LORO CLIENTI DISARMATI DIFRONTE AI TRUFFATORI.

ACCOLTO IL RICORSO EX ART. 700 C.P.C. DA PARTE DEL GIP DOTTORESSA ALBANO SILVIA CHE INGIUNGE LA CANCELLAZIONE DEGLI ARTICOLI DEL CORSERA.IT SULLA CRONACA DELLA TRUFFA GUADAGNOLI.INOLTRE IL CORSERA.IT INAUDITA ALTERA PARTE,ASSENTE PER DIFETTO DI NOTIFICA.IL GIP DISPONE DUNQUE LA CANCELLAZIONE DEGLI ARTICOLI RITENENDOLI DIFFAMATORI E INGIURIOSI NEI CONFRONTI DELLA RICORRENTE ELISABETTA CABONI DELLA BRANCACCIO IMMOBILIARE,LA CUI VERITA' APPARE SMENTITA DALLA PENDENZA DI UN PROCEDIMENTO PENALE PER TRUFFA NEL QUALE LA RICORRENTE E' PARTE ...

LESA. L'ORDINANZA IMPONE ANCHE LA PUBBLICAZIONE DEL PROVVEDIMENTO CHE NOI FACCIAMO INTEGRALMENTE SEBBENE RICOPIANDOLO DAL MOMENTO CHE E' SCRITTA  A MANO E DI DIFFICILE DECIFRAZIONE PER NOI LA SCRITTURA DEL CANCELLIERE.COMUNQUE L'ORDINANZA HA DATA 19 GIUGNO 2012 NUMERO DI REPERTORIO 33183/12.IL CORSERA.IT VIENE CONDANNATO INAUDITA ALTERA PARTE, AL PAGAMENTO DELLE SPESE PROCESSUALI PER EURO 1800 E PER LE SPESE LEGALI PER EURO 360.INAUDITA ALTERA PARTE,OVVERO NON C'ERAVAMO AL PROCESSO EX ART 700 C.P.C. UNA DELLE NOTIFICHE E' AVVENUTA PRESSO UNA DITTA A NOI DEL TUTTO ESTRANEA E PRESSO UN INDIRIZZO DEL TUTTO ESTRANEO.MA VEDREMO NEL MERITO.

COINVOLTA(NON IMPLICATA-DOBBIAMO SPECIFICARLO PER CHI CONOSCE POCO L'ITALIANO) NELLA TRUFFA LA FIGLIA DEL CELEBERRIMO RADIOLOGO GUALDI,LA FEDERICI GROUP,I DUE AGENTI IMMOBILIARI EMANUELE PALLADINO ED ELISABETTA CABONI.NESSUNO DI LORO E' IMPLICATO NELLA TRUFFA.MA SONO STATI TUTTI ARRESTATI GLI AUTORI DELLA TRUFFA MILIONARIA.

TRUPPA GUADAGNOLI LA TRUFFA DEGLI APPARTAMENTI DELLA BANDA GUADAGNOLI ROBERTO ROVERE.TUTTI ARRESTATI GLI AUTORI DEI REATI.LE INCHIESTA DEL CORSERA.IT PUNTANO DIRITTO ALLE EVENTUALI RESPONSABILITA' PROFESSIONALI ANCHE DEGLI AGENTI IMMOBILIARI,COINVOLTI,SECONDO LA RICOSTRUZIONE DEL NOSTRO GIORNALE,MA DUNQUE NON IMPLICATI.EPPURE IL PIEMME ALBANO SILVIA CONSIDERA INGIURIOSI E DIFFAMATORI GLI ARTICOLI DEL CORSERA.IT CHE HANNO AVUTO SOLTANTO IL PREGIO DI RICOSTRUIRE LA VICENDA DELLA TRUFFA E DEI SINGOLARI CLIENTI DELLE DUE AGENZIE IMMOBILIARI BRANCACCIO IMMOBILIARE DI ELISABETTA CABONI E LA CASETTA DI EMANUELE PALLADINO.

NEGLI ARTICOLI DEL CORSERA NON SI E' MAI SOSTENUTO CHE I DUE AGENTI SIANO IMPLICATI NELLA TRUFFA,AL CONTRARIO,SI SPECIFICA CHE SONO STATI COINVOLTI NELLA VICENDA A CAUSA DELLA NEGLIGENZA PROFESSIONALE CHE ENTRAMBI HANNO DIMOSTRATO DI AVER AVUTO.IL PRIMO AGENTE IMMOBILIARE EMANUELE PALLADINO INDIVIDUA UN CLIENTE ARCINOTO COME TRUFFATORE NELLA CAPITALE (BASTAVA INSERIRE NOME E COGNOME SUL MOTORE DI RICERCA GOOGLE),TAL DANILO GUADAGNOLI,CHE PRESENTA ALLA SIGNORA FRANCESCA GUALDI,PROPRIETARIA DI UN ATTICO IN VIA DEI MONTI PARIOLI 25.EMANUELE PALLADINO DI PROFESSIONE AGENTE IMMOBILIARE,NON ASSUME ALCUNA UTILE INFORMAZIONE SULL'INDIVIDUO,NEMMENO HA LA MINIMA DILIGENZA DI VERIFICARE SE VI SIANO FATTI DI CRONACA GIUDIZIARIA RIFERIBILI AL SUO CLIENTE.SOLITAMENTE LE AGENZIE IMMOBILIARI SERIE,ASSUMONMO INFORMAZIONI CIRCA LE QUALITA' CREDITIZIE DEI LORO CLIENTI E DELLA LORO AFFIDABILITA' COME CONSOCIATI.EMANUELE PALLADINO SI FIDA DI UN BIGLIETTO DA VISITA CHE IL DR DANILO GUADAGNOLI GLI CONSEGNA,SU CUI CAMPEGGIANO IN CHIARA EVIDENZA,LA DENOMINAZIONE SOCIALE DELLA FEDERICI GROUP E DUE NUMERI DI CELLULARE UNO TEDESCO E L'ALTRO ITALIANO.SAREBBE BASTATO INTERROGARE LA FEDERICI GROUP PER VERIFICARE CHE ALCUN SINGRE DANILO GUADAGNOLI OPERAVA PER LORO IN GERMANIA.BASTAVA RICHIEDERE AL CLIENTE DI FARSI INVIARE UN FAX DAL SUO NUMERO DI UFFICIO,COME SOLITAMENTE USANO FARE LE PIU' ACCREDITATE AGENZIE IMMOBILIARE,PROPRIO AL FINE DI EVITARE QUESTE TRUFFE.

MA C'E' DI PIU'.QUANDO LA SOCIETA' ACQUIRENTE NELLA NOTA VICENDA DELL'ATTICO DI VIA DEI MONTI PARIOLI VIENE AGGANCIATA DALLA ELISABETTA CABONI PER CONCLUDERE L'AFFARE DEL SECOLO,LA STESSA AGENTE IMMOBILIARE PUR RICHIEDENDO LA SOTTOSCRIZIONE DI UNA PROPOSTA DI ACQUISTO E IL RELATIVO ASSEGNO PER UN IMPORTO ASSAI ELEVATO DI 15MILA EURO,NON AVEVA ANCORA ASSUNTO ALCUNA INFORMAZIONE CIRCA L'IDENTITA' DEI  PROPRIETARI DELL'APPARTAMENTO E NEANCHE SI ERA FATTA CONSEGNARE IL DOCUMENTO DI IDENTITA' DELLA SEDICENTE FRANCESCA GUALDI.

CIOE' L'AGENTE IMMOBILIARE ELISABETTA CABONI,SI AFFIDA NELLE MANI DI COLUI CHE CONSIDERA IL FACTOTUM DELLA SIGNORA E LO INCONTRA PER STRADA,AL BAR,DATA L'ENORME CONFIDENZA TRA I DUE.L'ASSEGNO DEL CLIENTE VIENE DUNQUE CONSEGNATO NELLE MANI DEL TRUFFATORE DANILO GUADAGNOLI CHE FIRMA L'ACCETTAZIONE DELLA PROPOSTA DI ACQUISTO PER CONTO DELLA SECIDENTE PROPRIETARIA.L'AGENTE IMMOBILIARE NON ASSUME ALCUNA INFORMAZIONE UTILE PER CAPIRE CON CHI HA A CHE FARE,QUAL'E' LA REALE IDENTITA' DEL SUO INTERLOCUTORE.SI FIDA DELLA PRESENTAZIONE DEL TIZIO DA PARTE DI UN AGENTE IMMOBILIARE ABUSIVO TAL RENATO FELICIANI,SUO AMICO, CHE OPERA PRESSO LA ROMAINVEST DI VIALE LIEGI ANGOLO VIA PARAGUAY A ROMA.

MALGRADO LA SENTENZA DI CANCELLAZIONE DEGLI ARTICOLI,CORSERA.IT NON A MAI SOSTENUTO CHE LA SIGNORA ELISABETTA CABONI E' IMPLICATA NELLA TRUFFA,MA SEMPLICEMENTE STATA COINVOLTA,A SUA INSAPUTA DA ABILI TRUFFATORI.MA ELISABETTA CABONI,CONFIDANDO SULLA FIDUCIA RISCOSSA DAL SUO CLIENTE COMPRATORE,HA PRESO UN ASSEGNO DI BEN 15 MILA EURO E LO HA CONSEGNATO AD UN PERFETTO SCONOSCIUTO,DI CUI RIPETIAMO NON AVEVA ASSUNTO ALCUNA REALE INFORMAZIONE.NEGLIGENZA PROFESSIONALE.

CI DOMANDIAMO COME MAI UN AGENTE IMMOBILIARE NON ASSUME INFORMAZIONI RELATIVE AL SUO CLIENTE CHE GLI AFFIDA UN INCARICO DI VENDITA? COME MAI NON SI ASSICURA DI VERIFICARNE L'EFFETTIVA RESIDENZA? COME MAI SI FIDA DELLE PAROLE DI UN AMICO CHE ESERCITA ABUSIVAMENTE LA PROFESSIONE DI AGENTE IMMOBILIARE? CHI HA CONFERITO L'INCARICO AD ELISABETTA CABONI? COME MAI QUESTA TRATTAVA LA VENDITA DI UN APPARTAMENTO SENZA CONOSCERE IL VERO PROPRIETARIO?

CI SONO TANTE CIRCOSTANZE CHE STONANO IN QUESTA VICENDA,CIRCOSTANZE CHE SONO CORROBORATE ANCHE DALL'ANDAMENTO DELLA VICENDA DELLA TRUFFA.LA STESSA SIGNORA ELISABETTA CABONI PRESENTA AL NOTAIO MARIA SALERNO GLI  INTERLOCUTORI,DUNQUE  I SUOI CLIENTI,IDENTIFICANDOLI DIFRONTE AL NOTAIO PER NOME E COGNOME,FRANCESCA GUALDI E IL SUO CONSULENTE LEGALE TAL ROBERTO POGGI,CHE POI SI SCOPRIRA' ESSERE L'ALTRO TRUFFATORE DELLA BANDA, ROBERTO ROVERE.COME MAI L'AGENTE IMMOBILIARE PRESENTA AL NOTAIO E AI SUOI ACQUIRENTI,IDENTIFICANDOLI,DUE PERSONE DI CUI NON HA ASSUNTO ALCUNA INFORMAZIONE?

C'E' DA DIRE CHE SOTTO LA PRESSANTE RICHIESTA DELL'ACQUIRENTE,LA SIGNORA ELISABETTA CABONI INVIA UN TELEGRAMMA ALLA VENDITRICE PER CONVOCARLA PER IL  GIORNO DEL ROGITO PRESSO L'UFFICIO DEL  NOTAIO MARIA SALERNO.MA LA SIGNORA ELISABETTA CABONI,COSI' COME IL NOTAIO MARIA SALERNO,NON VERIFICA L'ESATTO INDIRIZZO  DELLA RESIDENZA DELLA VEDITRICE,CHE RISULTA ESSERE IN UNA STRADA BEN DIVERSA DA QUELLA DELL'APPARTAMENTO OGGETTO DELLA COMPRAVENDITA TRUFFALDINA.DUNQUE SPEDISCE IL TELEGRAMMA ALL'INDIRIZZO DI VIALE PARIOLI 25,DOVE NON C'E' NESSUNO E PER DI PIU' INFORMA DELL'ACCADIMENTO IL TRUFFATORE DANILO GUADAGNOLI,CHE HA IL TEMPO DI PARLARE CON IL PORTIERE E FARSI CONSEGNARE IL TELEGRAMMA QUANDO GLI VIENE RECAPITATO.PERCHE' LA SIGNORA ELISABETTA CABONI AVVERTE IL TRUFFATORE DANILO GUADAGNOLI CONSENTENDOGLI COSI' DI INDIVIDUARE IL TELEGRAMMA E PRENDERLO AL PORTIERE? LO SCOPRIRA' LA MAGISTRATURA CHE STA ANCORA INDAGANDO.

IL CLIENTE HA PAGATO LA SUA PROVVIGIONE ALL'AGENZIA IMMOBILIARE..

MA LA VICENDA PARTE A MONTE,DA EMANUELE PALLADINO,AGENTE IMMOBILIARE DELLA CAPITALE CHE OFFRE IN AFFITTO A TAL DANILO GUADAGNOLI,NOTORIAMENTE E PUBBLICAMENTE UN TRUFFATORE( LE SUE BRAVATE E LE SUE CONDANNE SONO PUBBLICATE SU INTERNET) ALLA PROPRIETARIA SIGNORA FRANCESCA GUALDI CHE NON HA ALCUN REDDITO DICHIARATO,E' UNA MASSAIA,UNA DONNA DI CASA.IL SUO UNICO REDDITO CHE PERCEPISCE LO DEVE ALLA LOCAZIONE DELL'ATTICO DI VIA DEI MONTI PARIOLI 25.CIRCOSTANZA INCREDIBILE CHE LA SIGNORA FRANCESCA GUALDI SENZA REDDITO, AFFIDA IL SUO APPARTAMENTO AD UNO SCONOSCIUTO DI CUI NON ASSUME  ALCUNA INFORMAZIONE,AL QUALE NON CHIEDE REFERENZE BANCARIE,NON RICHIEDE UNA FIDEIUSSIONE REVOLVING COME SOLITAMENTE ACCADE,PER LA GARANZIA DI UN SERIO CONTRATTO DI LOCAZIONE.INSOMMA UN PERFETTO SCONOSCIUTO,MA ARCINOTO TRUFFATORE,RIESCE AD INTRUFOLARSI NELL'ATTICO DI VIA DEI MONTI PARIOLI 25,SI FA CONSEGNARE LE CHIAVI,SEBBENE INDIRETTAMENTE DAL PORTIERE E COMINCIA LA SUA OPERA TRUFFALDINA.SI RIVOLGE AL RENATO FELICIANI,NOTISSIMO ABUSIVO DELLA CAPITALE,E INDIVIDUA EMANUELE PALLADINO,ARCINOTO IMMOBILIARISTA,GIA' COINVOLTO IN ALTRI CONTRATTI DI LOCAZIONE ANDATI A MALE,UNO DEI QUALI IN VIA DELLA FARNESINA,AD UN CERTO A.T. CHE FINISCE DI NON PAGARE IL CANONE ALLA SUA CLIENTE,PER ATTIRARLI NELLA SUA RETE.

COME MAI UNA CASALINGA DI PROFESSIONE MASSAIA,FRANCESCA GUALDI,SENSA REDDITO,SI AFFIDA ALLE PAROLE DEL SUO AGENTE IMOBILIARE EMANUELE PALLADINO CHE ASSICURA LA SUA CLIENTE CHE L'AFFITTUARIO SUO CLIENTE E' PERSONA DABBENE E LAVORA PRESSO LA FEDERICI GROUP IN GERMANIA? EPPURE IL CLIENTE E' UN ARCINOTO TRUFFATORE LE CUI AZIONI TRUFFALDINE SONO EVIDENTI E RESE DI DOMINIO PUBBLICO  ANCHE SUL PRINCIPALE MOTORE DI RICERCA GOOGLE? PERCHE' EMANUELE PALLADINO REFERENZIA UNA PERSONA, CHE POI SOSTIENE DI NON CONOSCERE, NEL CORSO DELLA DENUNCIA PRESENTATA ALLA PUBBLICA AUTORITA' DALLA SUA CLIENTE FRANCESCA GUALDI?

INAUDITA ALTERA PARTES IL GIP SILVIA ALBANO DUNQUE DISPONE LA CANCELLAZIONE DEGLI ARTIVCOLI DELL'INCHIESTA DEL CORSERA.IT,MALGRADO LA SUA IMPORTANTISSIMA FUNZIONE SOCIALE,DAL MOMENTO CHE EVIDENZIA UNICO QUOTIDIANO ON LINE IN ITALIA,ESATTAMENTE LE MODALITA' DELLA TRUFFA,REATO DI GRANDE ALLARME SOCIALE.IL CORSERA.IT VIENE CONDANNATO TRAMITE IL SUO EDITORE AL PAGAMENTO DI EURO 1800 DI SPESE PROCESSUALI E 350 EURO DI SPESE LEALI.

INCREDIBILE.INAUDITA ALTERA PARTE.

LA VICENDA DI QUESTA TRUFFA METTE IN EVIDENZA CHE UN CLIENTE DI DUE BEN DISTINTE AGENZIE IMMOBILIARI,NON E' UN PREGIUDICATO CHE SI E' FATTO AVANTI SOTTO MENTITE SPOGLIE,COME ERRONEAMENTE HANNO SCRITTO TUTTI I GIORNALI D'ITALIA,MA SI E' PRESENTATO DECLINANDO LE SUE VERE GENERALITA',DANILO GUADAGNOLI,ARCINOTO TRUFFATORE EX COMMERCIALISTA,"UN BANDITONE",COME LO HA DEFINITO IL PLURIDECORATO BRIGADIERE D'ARMINI DEL COMANDO DI VIA CASTELLINI.

SIAMO DIFRONTE AD UN REATO DI GRAVISSIMO ALLARME SOCIALE CHE DEVE ESSERE CONOSCIUTO PER LE SUE MODALITA' DI REALIZZAZIONE,PROPRIO A TUTELA DEL CITTADINO E DEL CONSUMATORE.UN ARCINOTO TRUFFATORE,DECLINANDO LE SUE VERE GENERALITA', SI FA CONSEGNARE LE CHIAVI DI UN APPARTAMENTO DA UNA PROPRIETARIA DI CASA,DI PROFESSIONE MASSAIA,CHE NON ASSUME ALCUNA INFORMAZIONE SUL TIZIO,SI FIDA DELLE PAROLE DEL SUO AMICO E CONOSCENTE EMANUELE PALLADINO,CHE PRENDE PER BUONO A SUA VOLTA DI UN BIGLIETTO DA VISITA,DOVE NON CI SONO ALCUNE INFORMAZIONI DI CARATTERE PUBBLICISTICO,IN SENSO GIURIDICO,CHE POSSANO EVIDENZIARE A DUNQUE GARANTIRE LE QUALITA' DELL'AFFITTUARIO.

IL CLIENTE E' UN ARCINOTO TRUFFATORE CARO GIP SILVIA ALBANO SENZA DUBBIO E NON VEDIAMO COME MAI QUESTO POSSA ESSERE CONSIDERSTO DIFFAMATORIO E INGIURIOSO NEI CONFRONTI DEGLI ATTORI,CHE RIPETIAMO NON SONO AD OGGI IMPLICATI NELLA TRUFFA.IL CLIENTE NON GIRAVA SOTTO MENTITE SPOGLIE,MA DICHIARANDO AL MONDO DI ESSERE DANILO GUADANGOLI,UN ARCINOTO TRUFFATORE.CON LA MINIMA DILIGENZA DEL CASO SAREBBE BASTATO CERCARE SU INTERNET PER SCOPRIRE CHE IL SIGNORE FUNZIONARI DELLA FEDERICI GROUP ERA UN EX COMMERCIALISTA CON UN CURRICULUM PROFESSIONALE DA FAR INVIDIA AD ARSENIO LUPIN.NON E' CHIARO QUESTO NELLA SENTENZA DI ACCOGLIEMTO DLE GIP SILVIA ALBANO CHE IL DANILO GUADAGNOLI E' UN CLIENTE TRUFFATORE,E NON COMPRENDIAMO COME MAI QUESTO TITOLO GIORNALISTICO POSSA ESSERE CONSIDERATO DIFFAMATORIO E INGIURIOSO.DANILO GUADANGOLI E' STATO ARRESTATO.L'INFORMAZIONE DEVE FARE IL SUO CORSO.NESSUNO NEGLI ARTICOLI HA MAI AFFERMATO CHE I SIGNORI ELISABETTA CABONI E EMANUELE PALLADINO FACEVANO PARTE DELLA SQUADRA DEI BANDITI TRUFFATORI,AL CONTRARIO HANNO AGITO CON ASSOLUTA NEGLIGENZA PROFESSIONALE E LA MAGISTRATURA SU QUESTI PUNTI DOVRA' FARE IL SUO CORSO.

CREDIAMO ADI AVER ASSOLTO AL NOSTRO COMPITO DI RENDERE PUBBLICA LA SENTENZA CHE INGIUNGE AL CORSERA.IT DI CANCELLARE GLI ARTICOLI DELLA SUA INCHIESTA,MA CERTAMENTE NON POTRA' MAI UNA SENTENZA CUCIRCI LA BOCCA E RIPETERE, RIPETERE ALL'INFINITO COSA NOI SOSTENIAMO,CORROBORATI DAI FATTI CHE CONOSCIAMO MOLTO BENE.

CONTRO L'AGENZIA IMMOBILIARE ELISABETTA CABONI PENDE DINNANZI AL TRIBUNALE DI ROMA,UNA RICHIESTA DI RISARCIMENTO DANNI DA PARTE DELLA G.C. SRL,LA SOCIETA' TRUFFATA.

E' BENE NOTARE CHE  QUESTA VICENDA PARTE DA UN TRUFFATORTE DANILO GUADAGNOLI CHE AL FINE DI REALIZZARE IL SUO QUADRO CRIMINOSO CONTATTA UN NOTISSIMO AGENTE IMMOBILIARE ABUSIVO RENATO FELICIANI,DA CUI DECIDE DI INDIVIDUARE GLI ALTRI SOGGETTI DA SFRUTTARE PER LA SUA TRUFFA.

 

LE ALTRE NOTORIE VICENDE DEL MERCATO IMMOBILIARE ROMANO.

SONO MESI CHE NOI DEL CORSERA.IT METTIANO IN GUARDIA IL MERCATO E IL PUBBLICO ROMANO DALLE ATTIVITA' DEGLI AGENTI IMMOBILIARI ABUSIVI,CHE IN REALTA' NON POTENDO OPERARE REGOLARMENTE FINISCONO POI NELLA RETE DEI CRIMINALI E DEI TRUFFATORI.

COME SAPETE ABBIAMO SEGNALATO ANCHE LE ATTIVITA' DI UN TAL SAVERIO IOVINO NAPOLETANO EMIGRATO A ROMA CHE OPERA PRESSO LA RIVOLTA IMMOBILIARE DAL 1956 SRL IN VICOLO DELLA TORRETTA.ABBIAMO RICHIESTO PIU' VOLTE A LORO E ALL'AVVOCATO DI FARCI PERVENIRE LA DOCUMENTAZIONE RELATIVA DELLA ISCRIZIONE DEL SOGGETTO COME AGENTE IMMOBILIARE MA FINO AD OGGI CI E' STATA  NEGATA,NN RISULTA CHE ESSO SIA ISCRITTO A ROMA E NEANCHE A NAPOLI.

SULLA VICENDA DI SAVERIO IOVIO PENDONO LE LITI GIUDIZIARIE DINNANZI AL TRIBUNALE DI ROMA,CIRCA IL RUOLO CHE LO STESSO AVREBBE AVUTO NELLA COMPRAVENDITA DELL'ATTICO DI VIA DEI CONDOTTI 21.LO STESSO AVREBBE MESSO SOTTO UNA CATTIVA LUCE LE QUALITA' DI UN CLIENTE,NOTISSIMO CON UN 740 DA NON SFIGURARE  DA QUELLO DI SILVIO BERLUSCONI,PER CONVICERE A RECEDERE DA QUEL CONTRATTO LE SIGNORE PARIS RONCATI(ESATTAMENTE COME NELLA FAVOLA DEL COLLODI LA VICENDA DEL CAMPO DEI MIRACOLI CON L'ALBERO DELLO ZECCHINO D'ORO) ,CHE AVREBBERO POI ACCONSENTITO A VENDERE AD UN CLIENTE DELLO STESSO SAVERIO IOVINO,CHE SI RESE INADEMPIENTE E ANZI INCAMERAVA UNA PENALE DI 150 MILA EURO (PREMIO SPARTITO CON L'AGENTE ABUSIVO CON IL PAGAMENTO DI UNA LAUTA PROVVIGIONE) PER LA TRANSAZIONE DELLA RISOLUZIONE DEL CONTRATTO.MA LA COSA BELLA ERA CHE IL PRIMO ACQUIRENTE CHE AVEVA ACQUISTATO L'APPARTAMENTO SI ERA PREMUNITO DI INFORMARE LE SUE CONTRAENTI,  CHE IL SECONDO ACQUIRENTE,CALDEGGIATO DALL'ABUSIVO SAVERIO IOVINO, NON POSSEDEVA  QUALITA' CREDITIZIE SUFFICIENTI PER POTER AFFRONTARE L'ACQUISTO.L'ACQUIRENTE NOTO IMMOBILIARISTA,AVEVA AVUTO OCCASIONE DI CONOSCERE IL CHIRURGO IN DUE DISTINTE OCCASIONI,PER DUE DIVERSE TRATTATIVE IMMOBILIARI,CHE ANDARONO A BUCA,DOPO AVER VERIFICATO CHE GLI ISTITUTI DI CREDITO NON AVEVANO CONSENTITO ALL'EROGAZIONE DI FINANZIAMENTI.CONSIGLIO MAL VALUTATO DALLE DUE PROPRIETARIE,CHE ALLA FINE HANNO PAGATO DI TASCA LORO INGENTI SOMME DI DENARO,PENALI PER LA RISOLUZIONE DEL CONTRATTO.COME SI DICE "UOMO AVERTITO MEZZO SALVATO".INFORMAZIONI PRECISE DEL NOTO IMMOBILIARISTA ACQUIRENTE, CHE PUNTUALMENTE SI VERIFICAVANO.

NON FIDATEVI DUNQUE DEGLI AGENTI IMMOBILIARI ABUSIVI E FATEVI SEMPRE RILASCIARE IL NUMERO DI ISCRIZIONIE DAGLI AGENTI IMMOBILIARI REGOLARI.INSOMMA STATE ATTENTI AL GATTO & LA VOLPE.

SONO PENDENTI RISARCIMENTI MILIONARI PER QUESTA VICENDA.

 

 

SCRIVI A REDAZIONE@CORSERA.IT

 

 

 

 

 

 

 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.