Giovedi' 29 Luglio 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Politica
  • ELEZIONI POLITICHE 2013 MATTEO CORSINI MIR DA BEPPE GRILLO A OSCAR GIANNINO I MOVIMENTI IN RIVOLUZIONE VINCERANNO LE PROSSIME ELEZ...

ELEZIONI POLITICHE 2013 MATTEO CORSINI MIR DA BEPPE GRILLO A OSCAR GIANNINO I MOVIMENTI IN RIVOLUZIONE VINCERANNO LE PROSSIME ELEZIONI

Roma 12 Febbraio 2013 Corsera.it

Lunedi' 18 Febbraio 2013 ore 18.30 siete tutti invitati alla grande Convention del Mir Moderati Italiani in rivoluzione presso il Teatro Orione in Via Tortona 3.Inizia la rivoluzione in Italia,pronti a festeggiare la vittoria delle elezioni di tutti i movimenti italiani in rivoluzione.

Regione Lazio Vota Matteo Corsini MIR Moderati Italiani in Rivoluzione candidato alla Regione Lazio Collegio di Roma.Il patto di sangue con il popolo romano e con i popoli del Lazio.

Elezioni politiche 2013.Chi vincera’? E’ ormai chiaro che i principali movimenti politici in rivoluzione vinceranno le prossime elezioni e che i partiti tradizionali sono destinati a fallire,al crollo.E’ chiaro ed evidente che il sentimento di odio per la politica dei cittadini italiani,portera’ al voto di protesta,a sconquassare gli equilibri politici che fino a ieri hanno retto la maggioranza nel paese.Nel segreto delle urne elettorali i cittadini puniranno i ladri della politica italiana e seguiranno la spinta rivoluzionaria che Beppe Grillo ha avuto il merito di cominciare,seguito a ruota dal MIR e da Oscar Giannino,che si pone al centro dei movimenti rivoluzionari.L’eretico Oscar Giannino e’ al centro della rivoluzione,ma ha scelto il formulario magico dell’economia per rispondere agli italiani,che lo hanno nominato superstar del web.Se internet fosse il termometro reale delle preferenze al voto,Oscar Giannino,piu’ di Beppe Grillo,potrebbe essere il prossimo Presidente del Consiglio italiano.Ormai la rottura con il sistema e’ evidente e l’eretico Giannino incarna questo sguardo verso il futuro,irriverente,ha battuto i pugni sul tavolo,messo alla berlina Silvio Berlusconi,che annaspa insieme al PDL in rovina.Il ruolo del PD e’ ossidato,non avanza non indietreggia,ma il contagio della rivoluzione potrebbe far crollare il consenso anche nei confronti della sinistra tradizionale.Senza Matteo Renzi il Partito democratico rischia la debacle.Nel Lazio Nicola Zingaretti e’ il prescelto dai sondaggi,ma le borgate romane non sono schierate con lui.La gente non si fida dei professionisti della politica,soprattutto,di chi,come Zingaretti,ha gia’ dato prova di aver speso troppi soldi per la sua campagna elettorale.Il patto di sangue

con i Cittadini era chiaro:non spendere i soldi dei contribuenti per fare campagna elettorale.

Nel Lazio e nella Capitale  avanza il MIR dei Moderati Italiani in Rivoluzione,i militanti sono l'espressione piu' pua della militanza politica e della passione.Da Diego Righini a Matteo Corsini Enrico Fabbro Maurizio Perazzolo,e' una squadra nata per vincere,per sbaragliare chiunque,ma sopratutto l'incarnazione della rivoluzione di Roma e nel Lazio.

I soldati romani e i figli delle Aquile son invitati alla Convention del Mir Moderati Italiani in Rivoluzione  Lunedi' 18 Febbraio al Teatro Orione in Via Tortona 3 alle ore 18.30 per la grande festa della rivoluzione,che ci dara' la spinta fino al giorno delle elezioni e poi festa grande in Piazza a Palazzo Chigi lunedi' 25 febbraio,appena dopo gli exit poll.La grande festa della rivoluzione italiana.


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.