Mercoledi' 25 Maggio 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Politica
  • VOTAZIONI INSTANT POLL IN DIRETTA WEB PD PIERLUIGI BERSANI AVANTI DI 6 PUNTI TIENE IL CENTRODESTRA AL 32% BEPPE GRILLO AL 21%...

VOTAZIONI INSTANT POLL IN DIRETTA WEB PD PIERLUIGI BERSANI AVANTI DI 6 PUNTI TIENE IL CENTRODESTRA AL 32% BEPPE GRILLO AL 21%

ROMA 25 FEBBRAIO 2013 CORSERA.IT

MENTRE SCRIVIAMO ALTALENA DEI DATI ELETTORALI CON IL PD DI PIERLUIGI BERSANI IN AVANTI DI ALMENO 6 PUNTI,MA TIENE IL CENTRODESTRA DATO AL 31%.BOOM DI GRILLO CHE SUPERA LA SOGLIA DEL 20%.SCOMPARE INGROIA,CASINI E GIANFRANCO FINI.MARIO MONTI FUORI DAL CAROSELLO LA SUA LISTA SOTTO IL 7%.

TUTTO SCRITTO DAL CORSERA.IT.PIERLUIGI BERSANI AVANTI ADDIRITTURA INTORNO AL 36% TIENE IL PDL INTORNO AL 32 % VINCE ZINGARETTI AL 54% FRANCESCO STORACE AL 28%.NON CE LA FA INGROIA SOTTO IL QUORUM,SCOMPARE GIANFRANCO FINI E PIERFERDINANDO CASINI.BOOM DI BEPPE GRILLO OLTRE IL 20%.

ISTANT POLL PIERLUGI BERSANI PD AVANTI DI 8 PUNTI COMLPETA INGOVERNABILITA' DEL PAESE.MARIO MONTI IN UNA FORBICE TRA IL 7 E IL 9 %. BEPPE GRILLO AL 19 % UN RECORD.

SENATO PARTITO DEMOCRATICO 32/34 PD E 22/24 PDL MARIO MONTI 6/7 SECCA SCONFITTA.

Nell'attesa di numeri veri, il dato degli instant poll è l'unico su cui fare affidamento, peraltro non troppo diverso rispetto ai numeri diffusi (illegalmente) ancora ieri sulla base dei sondaggi dei principali istituti di rilevazione. Lo staff di Piepoli, sulla base di quanto emerso dagli instant, ha analizzato anche le performance dei singoli partiti. Il Pd è nettamente la prima formazione alla Camera, seguita da Pdl e Grillo. Nel dettaglio, Pd tra il 31 e il 33%, Pdl tra il 21 e il 23%, Grillo tra il 19 e il 21%, Monti tra il 6 e l'8%, la Lega tra il 4 e il 5%, Sel tra il 2 e il 4%, Rivoluzione Civile tra il 2 e il 3%, la Destra tra l'1 e il 2%, Fratelli d'Italia all'1%, Fare per fermare il declino all'1% e altri tra l'1 e il 2%. Quanto al Senato, il Pd al Senato è tra 32-34%, il Pdl tra 22-24%, M5S tra 17-19%. Seguono Liste Monti 7-9%, Lega 4-5%, Sel 2-4%, Rc 2-3%, La Destra 1-2%, Fratelli d'Italia e Fare per Fermare il declino all'1%. Gli altri partiti insieme raggiungono il 2,5%. Il dato relativo ai singoli partiti mostra dunque un distacco fra Pd e Pdl ancora maggiore rispetto a quello delle coalizioni: il 10%.

LE REGIONALI - Anche il risultato delle elezioni regionali sembrerebbe premiare il centrosinistra. Nel Lazio si prospetterebbe la netta vittoria di Nicola Zingaretti, accreditato del 52-54% contro il 28-30% di Francesco Storace. InLombardia, invece, sarebbe un testa a testa tra i due principali contendenti, il portacolori del centrosinistra Ambrosoli e quello del centrodestra Roberto Maroni, entrambi dati tra il 42 e il 44%. Nel Molise, infine, Paolo Di Laura Frattura, candidato del centosinistra, si ritroverebbe con una forchetta di voti tra il 47 e il 49%, contro quella del 26-28% attribuita a Michele Iorio, candidato del centrodestra.

AFFLUENZA - In questa tornata gli italiani sono stati chiamati alle urne per eleggere il nuovo Parlamento e, in tre Regioni (Lombardia, Lazio e Molise) anche per il nuovo consiglio regionale e il nuovo Presidente di Regione. L'affluenza, nella giornata di domenica, è stata inferiore a quella della tornata delle Politiche 2008: alle 22, aveva votato il 55.17% degli aventi diritto, in calo rispetto al 2008 quando si arrivò al 62.55%. Ma va considerato che era la prima volta che si votava in inverno e il maltempo su gran parte delle regioni è stato un ostacolo reale. Il dato finale che comprende la giornata di oggi potrebbe anche migliorare.

Inserisci il testo della notizia

Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.