Mercoledi' 23 Settembre 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Politica
  • CORSERA HOTEL SAINT JOHN SPIDERGRILLO RIUNISCE IL CONCLAVE DEL MOVIMENTO 5 STELLE ...

CORSERA HOTEL SAINT JOHN SPIDERGRILLO RIUNISCE IL CONCLAVE DEL MOVIMENTO 5 STELLE

Roma domenica 3 marzo 2013 Corsera.it

Prima di quello del Vaticano per eleggere il nuovo Papa,e’ partito il Conclave del Movimento 5 Stelle ,riunione tra Beppe Grillo, Roberto Casaleggio e i candidati neoeletti alla Camera e al Senato.M5S e’ al centro del vortice politico,la punta dell’iceberg dell’ingovernabilita’.L’Italia si attende risposte da Beppe Grillo,dal suo comico nazionalpopolare,che forse ha sostituito Silvio Berlusconi dal centro della scena politica.I fari sono accesi sull’hotel Saint John e il peso delle responsabilita’ sovraccarica questo movimento politico,perche’ le forze centrifughe intendono farlo scoppiare,implodere dal suo interno.Sara’ lo spread anche per loro il termometro dell’indecisionismo,del gioco di sponda,di quella melina istituzionale che Beppe Grillo ha individuato come ricettacolo magico per fermasi in parlamento, senza assumersi responsabilita’ di sorta ed evitare il deragliamento del paese convocandolo alle nuove elezioni politiche. Ma cosi’ non sara’,tutti spingono il M5S verso le responsabilita’ di Governo,lo ha detto chiaramente anche oggi pomeriggio alla Rai la Biancofiore:” Se Grillo vuole governare si accomodi,staremo a vedere di cosa e’ capace.” La sfida e’ iniziata,si lascia il palcoscenico al comico ....

genovese,che per adesso si traveste da spiderman e corre sulla spiaggia.Rifugge agli occhi indiscreti della stampa,ma ormai non potra’ piu’ vivere all’oscuro della rete,altrimenti sara’ proprio lui,il fautore e fondatore del Movimento 5 Stelle a decretarne la morte per irresponsabilita’.Difficile dire come Beppe Grillo riuscira’ a sfilarsi da questa tenaglia a presa rapida,anche perche’ milioni di italiani attendono risposte,e la sola diminuizione dei costi della politica,non e’ sufficiente neanche a rimborsare una minima parte dell’IMU. Dietro le quinte,giocano i poteri forti,quelli che lavorano per fare deragliare il treno in corsa.SPIDERGRILLO deve correre ben piu’ forte,deve ormai farsi vedere in pubblico,affrontare i giornalisti,il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano,ma soprattutto affrontare se stesso,forse un esame che non ha ancora concluso,geniale e irriverente,e’ rimasto un bambinone a cui piace scherzare,ma adesso in gioco c’e’ la vita degli italiani.

 

 

«Io sono venuta in aereo anche se sono contro l'aereo perché inquina troppo. Ma costava meno del treno», dice tra gli altri Laura Castelli, 26 anni, partita da Torino. «Non ho ancora trovato casa. Spero di avere il tempo di farlo in questi giorni», aggiunge un altro parlamentare che vuole restare nell'anonimato. 
Tante le questioni sul tavolo, dalla fiducia, passando per le consultazioni, la nomina dei capigruppo, fino al comportamento da tenere con la stampa. Ma non solo. Grillo – che con Gianroberto Casaleggio sarà presente da domani - non conosce molti di quei ragazzi, non li ha mai visti e non ci ha mai parlato al telefono. E loro – i deputati e i senatori – non hanno ancora visto «Beppe» di persona. Nella saletta affittata all'Hotel Saint, le sedie sono state disposte in circolo, proprio perché l'obiettivo dell'incontro domenicale è innanzitutto conoscersi. All'ingresso, vengono consegnati i nomi in liste divise per regione, per Camera e Senato. 
Da lunedì, con l'arrivo di Grillo e Casaleggio, si discuterà della linea da tenere. Se infatti nei giorni scorsi il leader del M5S ha tuonato a gran voce «non siamo in vendita» all’indirizzo di Bersani, Renzi, D’Alema e Vendola, la posizione va ribadita anche con quei neofiti della politica che tra pochi giorni si troveranno tra i banchi di Palazzo Madama e di Montecitorio.

«CIRCONVENZIONE DI ELETTORE» - Intanto appare sul blog dello stesso Grillo un post dal titolo «Circonvenzione di elettore» in cui finisce sotto esame l'articolo 67 della Costituzione. Che, si legge nel blog «recita: "Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato". Questo consente la libertà più assoluta ai parlamentari che non sono vincolati né verso il partito in cui si sono candidati, né verso il programma elettorale, né verso gli elettori. Insomma, l'eletto può fare, usando un eufemismo, il cazzo che gli pare senza rispondere a nessuno». Quindi, aggiunge il leader del M5S, bisognerebbe «cacciare a calci» i parlamentari che cambiano casacca.

«TEMPO PER DECIDERE» - Le giornate a porte chiuse saranno più di una. «Ci serve tempo, con tutto quello che abbiamo da programmare e da decidere», spiega via sms Giulia Sarti, neoeletta alla Camera, candidata come capolista in Emilia Romagna. «Di più non posso dire, stacco il telefono», conclude. Già, perché se c’è voglia di festeggiare, c’è anche grande preoccupazione per il futuro. E fastidio nei confronti della stampa che viene tenuta a debita distanza. Per la grande maggioranza dei 163 grillini sarà la prima occasione fare conoscenza dei futuri «colleghi». La consegna per chi parteciperà all’incontro è il silenzio assoluto. Degli eletti, 109 sono deputati, 54 i senatori. L'età media è di 39 anni (32 alla Camera, 46 al Senato), mentre le donne sono il 35,8%.


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.