Giovedi' 26 Maggio 2022
HOTLINE: +39 335 291 766

MUMBAI QUELLA MANO DI DIO SPORCA DI SANGUE.

Mumbai 28,Nov.(Corsera.it) di Matteo Corsini.

Si spegne il crepitio della tragedia di Mumbai sono gli ultimi ostaggi liberati,i terroristi uccisi,la favola a lieto fine del cuoco italiano che riabbraccia la figlia e la moglie.Ma il mondo intero si interroga su che Natale ci attende dopo questo ennesimo eccidio,quale sarà il futuro dell'umanità?

 

Il cielo torna limpido di carta da zucchero,dopo i fumi acri delle bombe esplose,il rumore delle mitraglie,l'incendio degli alberghi.La gente guarda in alto e si domanda se domani tutto sarà uguale oppure qualcosa dovrà ancora cambiare nel modo di vivere,di affrontare il tempo,sospettare tutto e tutti quando ci si lascia dietro la porta di casa.

Nella strage di Mumbai la violenza dei terroristi estende la sua sanguinosa battaglia verso molti paesi,li agguanta con la forza spietata della sua mano che voleva infliggere una punizione agli uomini,vendicarsi di qualcosa,comandare sugli altri.Una mano con dita nere e sporche di sangue che cinge la testa dei bambini,delle donne ammazzate e di altri innocenti.Quella mano che vediamo adombrare il cielo ogni qualvolta un attentato piomba nelle città con il crepitio delle esplosioni  e l'inferno delle fiamme,ogni volta che brucia la carne viva della gente,strappa via la vita senza un perchè.La mano della disperazione,del fanatismo e della collera.La  mano che forse vuole spiegarci qualcosa di incomprensibile,forse l'urlo della notte,forse niente altro che terrore per spingere le comunità ad odiarsi.Quella mano che vuole tagliare il mondo in due,dividerlo per sempre,falcidiare ogni giorno che vive gli ebrei della terra.Quella stessa mano che dovrebbe salvare gli uomini,benedirli,carezzare il loro capo,estendere quella carezza alle gote infuocate dalle passioni,quella mano che noi ben conosciamo e che ci innalza a Dio ogni volta in cui ne abbiamo bisogno.Quella mano di Dio che adesso è sporca di sangue e che qualcuno confonde,che vuole tagliare come una testa che rotola in una cesta di paglia.

 M.C.


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.