Mercoledi' 25 Maggio 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Politica
  • DECADENZA AMNISTIA INDULTO SILVIO BERLUSCONI A CACCIA DEI FRANCHI TIRATORI SALVIAMO IL RE ...

DECADENZA AMNISTIA INDULTO SILVIO BERLUSCONI A CACCIA DEI FRANCHI TIRATORI SALVIAMO IL RE

Milano 15 Ottobre 2013 Corsera.it Da Il Giornale di Alessandro Sallusti Basta che il ministro per le Riforme Gaetano Quagliariello citi Berlusconi in merito all'amnistia e scoppia il putiferio: parte della sinistra insorge e i grillini sbraitano; fuori dal coro l'ex ministro Sandro Bondi che fa spallucce: «Quanta ipocrisia! È un discutere a vuoto». Attorno a Berlusconi ci si continua a scannare e proprio oggi la giunta del Senato (che ieri sera ha approvato la relazione del presidente-relatore Dario Stefàno con i sì di Pd, M5S, Scelta civica e del Psi Buemi, il Pdl ha votato contro) affronterà il nodo del voto in Aula: palese o segreto? Pentastellati, Sel e pezzi di Pd vorrebbero modificare il regolamento e votare la decadenza del Cavaliere alla luce del sole, per paura di franchi tiratori. A infiammare subito la giornata è Quagliariello che ha risposto al Guardasigilli, Anna Maria Cancellieri. La quale, di recente, aveva giurato: «Le ipotesi di amnistia e indulto non influiranno sul destino giudiziario di Berlusconi». Quagliariello torna sul tema: «Le parole della Cancellieri su Berlusconi sono state male interpretate. Penso che nessuno possa ritenere che una legge possa non essere applicata soltanto a un cittadino. Se le forze politiche e il Parlamento decidono un provvedimento di amnistia, come richiesto dall'Europa, è evidente che esso deve valere per tutti». Il capo dei senatori del Pdl, Renato Schifani, è in linea: «Sarebbe un errore madornale se si affrontasse il tema dell'amnistia e dell'indulto con il solito spirito di rivalsa nei confronti del nostro leader». Apriti cielo. I renziani del Pd seguono il loro leader che aveva già bocciato l'ipotesi come un «clamoroso autogol». Il sindaco di Bari, Michele Emiliano, giura: «Le amnistie e gli indulti si fanno con la scusa di liberare le carceri, ma in realtà servono a sistemare un po' di politicanti arrestati, condannati e con altri problemi». Renzi, accusato di essersi messo di traverso a Napolitano, specifica: «Nessuna polemica contro il presidente della Repubblica ma è un modo per prendere sul serio la problematica delle carceri - dice -. VIDEO CORRELATI Il Pdl: "Amnistia anche per il Cavaliere" L'atteggiamento dell'indulto è poco serio ed educativo. Se ogni sette anni si fa un indulto non c'è certezza del diritto». Ma mezzo Pd, inclusi i governativi, lo stoppano. Donatella Ferranti taglia la testa al toro: «Mi sembra un'ovvietà dire che l'amnistia mai potrebbe riguardare i cittadini imputati o condannati per frode fiscale». Punto. Grillo va a testa bassa contro il Colle: «Quagliariello ha detto la verità: l'indulto e l'amnistia saranno applicate anche a Berlusconi. I suoi colleghi di governo facciano altrettanto. A cominciare dal presidente della Repubblica: vada in televisione a raccontarlo agli italiani», scrive sul suo blog. Sandro Bondi invece si smarca e fa un bagno di realismo: «Tutto il discutere a vuoto dell'amnistia è un altro capitolo dell'ipocrisia e dell'impotente ignavia che ammorbano la politica italiana. Tutti sanno che in questa legislatura non vi sono le condizioni per approvare con i due terzi del Parlamento un provvedimento di amnistia. Tutti in realtà, a partire dal Pd, pensano alle elezioni e al migliore piazzamento possibile per affrontarle». Il tema vero è la fretta della sinistra di liquidare il nemico Berlusconi. E già oggi la giunta del Senato si riunisce per decidere sul sistema di voto in Aula. Il grillino Michele Giarrusso promette battaglia, appoggiato da Sel e pezzi di Pd: «Impediremo qualsiasi tipo di attività dilatoria e insisteremo affinché sia consentito il voto palese». Qualcuno teme che Berlusconi ce la possa fare con il voto segreto, confidando nei franchi tiratori.

Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.