Venerdi' 09 Dicembre 2022
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • News Mondo
  • MIRABEL INCIDENTE NEWS MICHEAL SCHUMACHER NON E' PIU' IN PERICOLO DI VITA...

MIRABEL INCIDENTE NEWS MICHEAL SCHUMACHER NON E' PIU' IN PERICOLO DI VITA

Grenoble, 4 gennaio 2014 - Michael Schumacher non è più in pericolo di vita. A dirlo ai numerosi cronisti appostati ormai da diversi giorni fuori dall’ospedale di Grenoble, è stato l’ex pilota francese Philippe Streiff che, nelle scorse ore, si è recato in visita da Schumi, ricoverato dal 29 dicembre a seguito del gravissimo incidente sugli sci sulle nevi di Meribel. "Non sono un medico - ha precisato Streiff parlando con i giornalisti - sto solo riferendovi quello che mi ha detto Gerard Saillant (chirurgo al fianco di Schumacher in questi giorni, ndr). E lui mi ha detto che Schumacher è ancora in gravi condizioni, ma ora per fortuna non è più in pericolo di vita". E intanto spunta un nuovo testimone. Grenoble, 4 gennaio 2014 - Michael Schumacher non è più in pericolo di vita. A dirlo ai numerosi cronisti appostati ormai da diversi giorni fuori dall’ospedale di Grenoble, è stato l’ex pilota francese Philippe Streiff che, nelle scorse ore, si è recato in visita da Schumi, ricoverato dal 29 dicembre a seguito del gravissimo incidente sugli sci sulle nevi di Meribel. "Non sono un medico - ha precisato Streiff parlando con i giornalisti - sto solo riferendovi quello che mi ha detto Gerard Saillant (chirurgo al fianco di Schumacher in questi giorni, ndr). E lui mi ha detto che Schumacher è ancora in gravi condizioni, ma ora per fortuna non è più in pericolo di vita". E intanto spunta un nuovo testimone. PORTAVOCE SCHUMI: CONDIZIONI CRITICHE MA STABILI - Michael Schumacher è ancora in condizioni critiche ma stabili. Lo ha detto oggi la sua responsabile stampa, Sabine Kehm, da Grenoble, commentando lo stato di salute dell’ex pilota tedesco di Formula Uno, in coma farmacologico dopo un incidente sugli sci. La portavoce ha aggiunto che ogni informazione non ufficiale che circola sulla salute di 'Schumi' è da considerare come "pura speculazione". Sabine Kehm, in un comunicato ufficiale, ha inoltre detto che la telecamerina che l’ex campione del mondo di Formula Uno indossava sul casco al momento dell’incidente sugli sci sei giorni fa è stata consegnata "volontariamente" agli inquirenti francesi dalla famiglia Schumacher. "ANDAVA PIANO" - "Michael sciava a 20 orari, non più". Ad affermarlo è un testimone oculare, che avrebbe anche ripreso la caduta dell'ex pilota. Secondo quanto pubblicato dall’edizione online del quotidiano francese ‘Le Journal du dimanche’, un 35enne steward di una compagnia originario di Essen in Germania stava sciando sulle nevi di Meribel domenica scorsa e si è fermato per riprendere una sua amica con uno smartphone, mentre sullo sfondo si intravede un uomo cadere fuori della pista. Il tempo e il luogo - aggiunge il giornale francese - lascia poco spazio ai dubbi: era Michael Schumacher. Il testimone si è messo a disposizione della Procura di Albertville per fornire la sua testimonianza e le immagini di cui dispone. LA TELECAMERA - Nuove indiscrezioni sull'incidente di Michael Schumacher sulle piste di Meribel. Secondo il quotidiano francese Dauphiné Libéré, il pilota indossava un casco con una telecamera portatile al momento della caduta sugli sci, anche se non è ancora chiaro se fosse in funzione. In serata gli inquirenti hanno sequestrato la telecamera montata sul casco del campione.

Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.