Martedi' 11 Agosto 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Finanza
  • FINANZA TEMPESTA SHANGHAI CROLLA LA BORSA CINESE L'EUROPA TREMA ...

FINANZA TEMPESTA SHANGHAI CROLLA LA BORSA CINESE L'EUROPA TREMA

Ancora un nuovo crollo per la borsa di Shanghai che lunedì' aveva perso l’8,49% affondando tutti i mercati mondiali. La Borsa cinese chiude a -7,62% sotto la soglia di sicurezza dei 3000 punti. La soglia dei 3.000 punti per l’indice della piazza cinese era vista da molti come un livello chiave, scendendo sotto il quale c’era il rischio che si generasse il «panic selling». Per scongiurare la tempesta sui mercati la Banca centrale cinese ha deciso di tagliare i tassi dello 0,5%. La Banca Centrale (Peolple’s Bank of China) ha iniettato nuovi fondi per 150 miliardi di yuan pari a 22,43 miliardi di dollari, per tentare di fermare le vendite, ma ciò non ha prodotto alcun risultato. L’operazione segue un’altra iniezione di 150 miliardi di yuan avvenuta la settimana scorsa, fondi che erano stati diretti invece al sistema bancario. Nel frattempo non sembra aver avuto effetto la riforma che consentirà al fondo pensione statale di investire in azioni. Gli investitori continuano a sperare in una riduzione del tetto di riserva obbligatoria imposta alle banche, che porterebbe a un aumento della liquidità nel sistema.Anche la Borsa di Tokyo chiude con un nuovo pesante ribasso. Un tentativo di rimbalzo dopo la forte perdita di lunedì è evaporato infatti nel finale con l’indice Nikkei spinto in territorio negativo da una forte corrente di realizzi. L’indice dei 225 titoli guida ha chiuso così a 17.806,77 punti, in calo di 733,9 punti, pari al -3,96%. In due sedute Tokyo ha perso oltre l’8%. In controtendenza invece la Borsa di Hong Kong che ha chiuso a + 0,72% a 21.404 punti.

Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.