PIAZZA DI SPAGNA MATTEO CORSINI LA CRISI DELL'IMMOBILIARE COME WALL STREET NEL 1929 UNA TRAGEDIA SENZA PRECEDENTI

Matteo Corsini Gra nipote di Eugenio Gra ideatore e progettista del Grande Raccordo Anulare bipote di Giulio Gra architetto e di Enrico Gra ingegnere costruttori dei piu' straordinari palazzi di Roma intere strade come Via Giuseppe Mangili Via Michele Mercati Corso Trieste i due magnifici edific della marina.Salito alle cronache immobiliari per aver venduto Botteghe Oscure nel giro di un week-end quando ancora nessuno sapeva che il mercato immobiliari di li a pochi anni sarebbe esploso grazie alla speculazione del cambio euro lira.Da Botteghe Oscure l'ascesa di Matteo Corsini e' stata inarrestabile con compravendite milionarie in ogni angolo del paese.Poi il grande colpo l'acquisto di uno dei portafogli della UNIPOL assicurazione e dali la scalata alla city londinese da dove ha cercato di acquistare la Cirio insieme al gruppo Blackstone e poi dimettere insieme gli arabi della istithmar per acquistare Alitalia.Tra le prede corteggiate Versace Alberta Ferretti poi Giorgio Armani.Un 'immobiliarista finanziere spazzato via dalla crisi del settore cominciata nel corso del 2013 e dal crack del Monte dei Paschi di Siena."Ho dormito per due anni in ufficio nno avevo neanche un letto ma una stuoia e la doccia al mattino era regolarmente gelata.Ma se voelvo uscire da quella crisi senza precedenti dovevo trovare il modo per ristrutturare il mercato dell'immobiliare.Due anni difficili in cui i valori del mercato scendevano soltanto e tutti gli immobiliaristi finivano a gambe all'aria chi falilto chi in concordato preventivo.Una strage di amici di professionisti stimati.Ma il mercato era davvero finito? Dovevamo arrenderci? Oppure dalle grandi crisi comincia sempre qualcosa di meglio? Mi sentivo come un pigile suonato incapace di reagire ai colpi micidiali inferti dalla crisi economica,dalal crisi dell'euro,dal crollo verticale dei mercati,dal default delle banche come MPS Etruria Italease.Era una vera e propria strage.Il mercato immobiliare nel corso del 2013 2014 ha sofferto come dopo una guerra come Wall street nel 29.Forse l'uomo comune non si e' accorto diquesti cambiamenti epocali,ma ancora oggi il mercato immobiliare soffre i prezzi sono caduti,chi qualche anno fa pensava che averebbe vissuto di rendita con i proprio immobili si e' dovcuto ricredere rimbocarsi le maniche e tornare a lavorare.Il deapauperamento del mercato immobiliare e' stato come la crisi del 29 a Wall street ill valore e' caduto come un titolo marcio quotato alla borsa di Piazza Affari.Una discesa inarrestabile che dai picchi del 2009 ha scaraventato nel fango immobiliaristi noti e tutti dico tutti ormai hanno le pezze al culo.Da questa guerra non si e' salvato nessuno e chi di ce di averla scampata mente.Eppure malgrado la crisi qualcuno ha iniziato a fare tanti soldi come non ne aveva mai fatti prima .Parliamo ad esempio di Victor Fadlun il Re delle Botteghe romane un immobiliarista esperto capace astuto invincibile capace di infilare affari uno dietro l'altro,mentre tutto il mondo da Bonifaci a Parnasi ai vari Caltagirone soffrono per la crisi del settore.C'e' chi perde c'e' chi vince e Victor Fadlun e' uno che vince sempre .

 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti