Domenica 09 Agosto 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • VERONICA LARIO , DIVORZIO ALL'ITALIANA.TETTE E CULI NELLA BABELE AL VIAGRA DI SILVIO BERLUSCONI....

VERONICA LARIO , DIVORZIO ALL'ITALIANA.TETTE E CULI NELLA BABELE AL VIAGRA DI SILVIO BERLUSCONI.

L’ha creata a sua immagine e somiglianza la televisione commerciale.L’ha portata al successo e con lei ha fatto un sacco di miliardi fino a diventare l’uomo più ricco in Italia e nel mondo.Quella scatola magica gli ha regalato tutto, anche la supremazia politica in un paese di sessantamilioni di persone.Un concerto magnetico che ha portato alla ribalta sfigati critici d’arte come Vittorio Sgarbi,presentatrici dalla voce da orco come la Maria De Filippi,le ballerine sconosciute e ha creato le veline,ha strappato dalla miseria decine di persone,ha sconfitto il provincialismo,ha portato alla ribalta i leghisti e sdoganato i fascisti.L’uomo dei mille miracoli che tutti vogliono conoscere o toccare come un re Mida della economica e dei media.Intorno a Palazzo Grazioli sono migliaia le persone che desiderano entrare nella Babele del Presidentissimo,una tourbillon di donne maturre,anche vechie,ragazze precoci,ballerine e veline,adesso anche bambine.Una maratona di tette e culi che pagherebbe qualsiasi prezzo e farebbe qualsiasi cosa pur di entrare dentro la reggia del faraone italiano,dell’Uomo che più di ogni altra persona interpreta il saper vivere italiano.Bello,adesso bellissimo grazie al bisturi dapiente di diversi chirurghi,eccezionalmente eretto forse grazie alle vitamine del suo medico scapagninin e alla invenzione del viagra,il Presidente Siliov Berlusoni sicuro del consenso stratosferico raggiunto in italia è ormai pronto a qualsisi terribile sfida e il potere lo esalta a tal punto di voler permettersi tuttomanche la più antipatica delle sfide quello con la moglie tradita .Il parossismo frenetico è la scenografia della sua mente,della sua esaltazione,in quel cilindro buio e nero c’è l’insalata del Re,dove ogni sera,ogni giorno,decine di persone vengono invitate a salire le scale di Palazo Grazioli forse con la fortuna in tasca o un calcio nel didietro il giorno dopo.Sono i Fiorello che per abbandonare la Rai e Mediaste per Sky vengono in ginocchio a chiedere il lasciapassare,oppure i giornalisti che nella sua alcova devono infilarsi per immaginare di rimanere al comando delle sue ammiraglie televisive.Quella scatola magica che ha inghiottito tutto ew tutti,che ammalia e ti si appiccia addosso fino ad inghiottirti.Quella sua idea della televisione  è oggi dicentatat realtà,un mondo dove girovagano i protagonisti di questa saga del successo e dell’osessione della fama televisiva,che ogni cosa coinvolge.Questo mondo irrespirabile dove vecchiette e donne mature dsi getterebbero senza guardare uin faccia il proprio marito,lascerebbero in un istante famiglia e figli,per farsi inghiottire dal rutilio di questa vita fantastica che forse neanche sembra vera.E’ quel mondo del Re Faraone,il re Mida che qualsiasi cosa tocca trasforma in oro,che fa ballare le teee e i culi dal Bagaglino a Scherzi a parte,quel magma incandescente fatto dal potente viatico del potere e dell’eccitazione,esaltazione.Non c’è scampo per nessuno,non c’è un’altra strada da intrapresnedere.Il mondo di Berlusconi è quello che lui ha creato,forse anche meglio quello che Dio ha immaginato per gli uomini.E’ l’intero pianeta scombinato e rimesso all’interno di quel suo scatolone  magico,che può al’istanmte rendere celebre una persona o relegarla per sempre nel dimenticatoio come ad un Enrico  Mentana qualsiasi.Una forza inarrestabile che è capace di ingoiare tutto e ogni cosa,sconfiggere l’opposizione,tentare con bramosia qualsiasi desiderio e ogni persona su questo mondo.Il mondo si SIlivo Berlusconi è dentro quella Torre di Babele fatta al viagra,dove scimpanzé con grosse tette e culi girovagano tra le stanze come fantasmi impazziti,pronti ad essere utilizzatri e buttati nell’inceneritore per sempre.L’intera stampa italiana aasewrvita,paurosa,in ginocchio per l’implacabile forza del Re Nudo ,quello che poi non scherza con i suoi oppositori,che conosce bene il rito del sorrise che dopo uccide o squassa,si vendica .

Questa è la storia

 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.