IMMOBILIARE ROMA AFFAIRE GANG GUADAGNOLI MARIA SALERNO NOTAIO ATTIVITA' SPECCHIATA

Affaire Danilo Guadagnoli la truffa immobiliare perpetuata a danno di decine di ignari cittadini si avvia alle sue fasi conclusive,non ultima la condanna al risarcimento del danno dell'agente immobiliare Elisabetta Caboni della Brancaccio immobiliare,che aveva promosso l'affare bidone.Per quanto attiene il notaio Maria Salerno la sua attivita' professionale e' stata condotta con diligenza e non sono emerse responsabilita' professionali,tutt'altro,la stessa e' stata oggetto come tutti gli altri attori della truffa del Danilo Guadagnoli e la sua gang di impostori,sgominata dal lavoro ecellente del pluridecorato vicebrigadiere D'Armini del comando dei Carabinieri di Via Castellini in Roma congiuntamente all'attivita' dell'altra stazione dei Carabinieri di Montesacro Maresciallo Speciale.

(nella fotografia l'agente immobiliare Elisabetta Caboni della Brancaccio Immobiliare)

Commenta questo articolo

Tutti i commenti