Martedi' 19 Ottobre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Università
  • CORSERA CORONAVIRUS GAETANO MANFREDI SOMARI CHE DIVENTANO DOTTORI. COVID-19 NO VIATICO SENZA CONTROLLO PER ESAMI UNIVERSITARI IN R...

CORSERA CORONAVIRUS GAETANO MANFREDI SOMARI CHE DIVENTANO DOTTORI. COVID-19 NO VIATICO SENZA CONTROLLO PER ESAMI UNIVERSITARI IN REMOTO

Roma 30 marzo 2020 Corsera.it dr.Matteo Corsini 

CorSera.it Copyright

Lo Stato italiano, il ministero dell'Università, sono presidi di legalità ed è necessario in questo momento di emergenza nazionale, che talune autorizzazioni non si trasformino presto in un ulteriore motivo di infezione per il nostro paese ,ovvero di illegalità o irregolarità, con lo scopo di superare gli esami universitari senza la dovuta applicazione. Il ministrro Gaetano Manfredi e il MIUR nella persona della dottoressa Carmela Palumbo devono vigilare e regolamentare al meglio la COPIA DIGITALE DI QUALITA' per tutti gli atenei che intendano promuovere e garantire le sessioni in remoto dei delicati esami universitari. 

Università come continuare a garantire l'istruzione in tempi di coronavirus? Ma sopratutto è necessario verificare che l'emergenza Covid-19 non trasformi gli esami in remoto, nel meccanismo perfetto per consentire a tanti somari di superare esami e laurearsi senza impegno .Il MIUR deve regolamentare la COPIA DIGITALE di qualità riferita agli esami sostenuti in remoto, altrimenti l'esigenza sanitaria COVID-19 rischia di diventare un viatico di illegalità per tanti soggetti senza scrupolo.

Sul tema dell'elearning , il CorSera.it ha realizzato,come i Nostri lettori conoscono, con diverse inchieste "Università , quando i somari diventano dottori " . La necessità che gli esami universitari in remoto  siano maggiormente controllati diventa oggi un imperativo, dal momento che ad oggi, come sostiene il ministro Gaetano Manfredi, gli ateni italiani hanno trasferito on line il 94% dei propri corsi. L'emergenza sanitaria del paese, ci ha anche fatto capire, come la competenza sia indispensabile per fronteggiare la realtà, questo significa che il sistema scolastico e accademico italiano, deve convergere verso la qualità dell'istruzione, con regole precise e ferree, chje spesso vengono aggirate con mille stratagemmi. Annosa la polemica con le università telematiche presenti nel nostro paese, che hanno consentito a decine di migliaia di persone di fregiarsi del titolo di dottore, senza averne il merito. In queste ore lo stesso presidene della Università Unipegaso, Danilo Iervolino, ha annunciato che il suo ateneo, ha già reso operativa la piattaforma per efettuare gli esami in remoto, le procedure sono state autorizzate dal MIUR. In effetti la digitalizzazione degli esami in remoto, consentirebbe al MIUR di effettuare cotrolli  a campione per verificare l'aderenza tra domanda del professore e le risposte degli studenti, nel corso degli esami. Il ministero dell'Università dovrà allora emanare un regolamento stringente, ad esempio quello della  conservazione ventennale delle copie digitalizzate degli esami sostenuti in sessione remota. 

Le lauree facili rappresentano una grave distorsione nel nostro sistema universitario, da cui trae linfa vitale , sopratutto l'organizzazione dello Stato Italiano, gli enti pubblici,sono centinaia di migliaia i dipendenti pubblici laureti con le università telematiche. La necessità di fronteggiare l'emergenza sanitaria, non deve e non può costituire, il sentiero per laureare studenti negligenti e somari di ogni genere e sorta. Il Miur deve istituire dei regolamenti stingenti rendendo obbligatorio per tutti gli atenei, la COPIA DIGITALE degli esami universitari effettuati in remoto. Senza questa condizione, senza un adeguato controllo da parte del MIUR e ministero dell'Uniersità,rischiamo di propagare gli effetti dannosi del Covid-19, all'intero sistema universitario italiano.

 

CORSERA.IT COPYRIGHT 2020 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.