CORSERA CORONAVIRUS DROPLET SMARTPHONE VIETATI NEI SUPERMERCATI. MULTA DI 500 EURO AI TRASGRESSORI

ROMA 3 APRILE 2020 CORSERA.IT 

CorSera.it Copyright 2020 

Nel prossimo DPCM provvedimenti innovativi anche per gli smartphone e l'introduzione del PDCC.Smartphone micidiali moltiplicatori del contagio del Covid-19. Da oggi in poi, parlare allo smartphone, sarà un'impresa sempre più difficile.Il telefonino rappresenta alle volte un rischio per aumentare la diffusione del contagio.Quando si andrà a fare la spesa, rimarrà

obbligatoriamente in tasca o  nella borsa, il trasgressore rischia una multa di 500 euro. Al ministero della Salute, dunque Roberto Speranza, con un team di tecnici, sta dando il via al Protocollo Disciplinare dei Comportamenti anti Covid-19 acronimo PDCC, un libricino di 20 pagine che conterrà tutte le regole igienico sanitarie da rispettare e che sarà distribuito ai cittadini gratuitamente con un kit di mascherine .Il ministero della Salute, nella persona del Ministro Roberto Speranza, forse questa volta ne ha indovinata una, e con il prossimo DCPM, pare che il Governo , anche in relazione alla necessaria indicazione delle regole igienico sanitarie del "Protocollo dei Comportamenti  anti Covid-19" , emanerà un provvedimento per vietare l'uso degli smartphone mentre si fa la spesa. Parlare al telefono davanti agli scaffali dell'orto frutta, significa investire i prodotti del micidiale areosol da droplet infetto. Gli smartphone saranno vietati anche nelle macellerie, dove sta la carne viva esposta, formaggi, mozzarelle. Le multe saranno salate, si parla di 500 euro per chiunque verrà colto a violare questa semplicissima regola. Non si potrà parlare con nessuno quando si fa la spesa, anche indossando la mascherina o la bandana. Regole igianico sanitarie, con cui dovremo abituarci ad avere confidenza, perchè sarà così per i prossimi mesi, e forse una giusta regola duratura nel tempo. 

 

CorSera.it Copyright 2020

Commenta questo articolo

Tutti i commenti