Martedi' 19 Ottobre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Politica
  • CORSERA CORONAVIRUS MATTEO RENZI PROSELITI NELL'OLTRETOMBA " SE I MORTI DI BERGAMO POTESSERO PARLARE, CI DIREBBERO DI RIAPRIRE " ...

CORSERA CORONAVIRUS MATTEO RENZI PROSELITI NELL'OLTRETOMBA " SE I MORTI DI BERGAMO POTESSERO PARLARE, CI DIREBBERO DI RIAPRIRE "

ROMA 2 MAGGIO 2020 CORSERA.IT

CorSera.it Copyright 

Italia un paese cimitero, adesso trasformato in un paese di zombie. A far resuscitare i morti, ci ha pensato il senatore Matteo Renzi, i macchiavellico ex sindaco di Firenze, assetato di sangue, trasformatosi nell'uomo pipistrello, come nelle più celeberrime caricature di Crozza. La sfida politica per la sopravvivenza di Italia Viva, passa anche dalle salme delle vittime del covid-19, perchè adesso soltanto nell'oltretomba, Matteo Renzi ha intenzione di fare proseliti per le cause sociali.Si dice che il suo ultimo discorso al senato sia il preludio alla crisi di Governo, l'ex leader del PD, pare che questa volta sia intenzionato ad affondare la lama per garantirsi un rimpasto e un suo ruolo nella compagine governativa.La frase ha suscitato molto clamore, scandalo nelle forze politiche, che lo accusano di strumentalizzare anche i morti per interesse politico. Ma la disfida è prorio lì, nel cimitero bergmasco, nella viviva immagine dei camion militari che in colonna escono dalla città carichi di dolore italiano. La pandemia del Covid-19, in Italia ha mietuto oltre 28 mila vittime e la storia pare che non sia ancora finita. Qualcuno dovrà assumersi le sue responsabilità e il Governo Conte è forse destinato ad una fine tragica e senza resistenza. Il macchiavellico Matteo Renzi, forse ha avvertito in anticipo la fine prima del tempo dell'esecutivo a guida Giuseppe Conte, e ha ben immaginato di disarcionarlo da cavallo per non finire travolto dalle responsabilità operative che sono evidenti a tutti gli italiani.

 

CorSera.itr Copyright 


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.