Giovedi' 02 Luglio 2020
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Economia
  • CORSERA IMMOBILIARE MATTEO CORSINI OUTLOOK 2020 PANDEMIA E REAL ESTATE CHE COSA ACCADRA'...

CORSERA IMMOBILIARE MATTEO CORSINI OUTLOOK 2020 PANDEMIA E REAL ESTATE CHE COSA ACCADRA'

Roma 27 giugno 2020 CorSera.it

by dr.Matteo Corsini The King of Real estate outlook settore immobiliare 2020 ( corsinicase@gmail.com)

Pandemia da coronavirus Covid-19, anno zero. Difficile dire che cosa accadrà nel prossimo futuro,ma di una cosa siamo certi che alla fine il mattone prevarrà sugli altri investimenti. Non sappiamo ancora se nel corso dell'estate prossima, la crisi economica, la recessione, la stagnazione, spingeranno i valori del real estate al ribasso,ma siamo certi che non appena riprenderanno i flussi turistici, in Italia ci sarà una forte ripresa e forse il combuistibile necessario per tornare a brillare. La brutta V recessiva, che si sta profilando nel corso dell'estate 2020, purtroppo marca profondamente i valori del settore, sopratutto nel segmento lusso. Questo ci fa pensare a due cose, la prima è che gli italiani tenderanno ad acquistare case più efficienti dal punto di vista energetico e quindi di minore superficie e dall'altra, un investimento frazionato sul mattone, consente di disinvestire a tappe e forse più velocemente.

Efficientamento energetico e minor rischio, sono i due fattori determinanti di questo futuro del real estate. La crisi della pandemia, il crollo dei valori immobiliari, hanno spinto al ribasso il prezzo delle case nella seconda periferia delle città, poichè con lo smart working adesso le giovani coppie preferiscono la villetta in campagna, a distanza " ravvicinata " con la città. Gli ingredienti del mercato immobiliare si stanno velocemente combinando tra loro e aggregando secondo sviluppi e segnali differenti. Marcato appare il crollo del segmento lusso, forse in maniera esagerata, ma l'andamento è quello di sottrarsi al peso di immobili troppo costosti, il cui mantenimento elevato costituisce un fattore di rischio da cancellare nel proprio bilancio famigliare. La tendenza è quella di acquistare case non superiori a 150 mq con balconi e terrazze, magari acquistarne più di una. Covid-19 ha messo un freno anche alla proliferazioni delle "case da gioco "  i cosiddetti B&B o affittacamere, forse non esisteranno più. Tutti gli imprenditori che gestivano strutture in locazione , sono stati messia  dura prova dalla crisi del turismo. Potranno reggere i prorpietari delle strutture turistiche , ma tanto vale tornare ad un contratto di locazione sicuro e duraturo nel tempo e che sopratutto garantisce il flusso di cassa anche in caso di lockdown.A medio termine pertanto, vale a dire per i prossimi 6/12 mesi, il settore immobiliare dei B&B subirà una crescente spinta ribassista, nessun imprenditore avveduto scommetterà più un centesimo sulle strutture turistiche, se queste costituiscono la principale fonte di reddito. Meglio aprire un centro massaggi, yoga, un bar avveniristico con stanze isolate a prova di infezione da coronavirus, saranno buone per il Covid-19 o anche in caso di contaminazione nucleare.

 

CorSera.it Copyright 2020 

Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.