Lunedi' 29 Novembre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Esteri
  • CORSERA EGITTO PATRICK ZAKI PROCESSO PER PROPAGANDA SOVVERSIVA. LA SUA LIBERAZIONE UN SEGNO DI CIVILTA' ...

CORSERA EGITTO PATRICK ZAKI PROCESSO PER PROPAGANDA SOVVERSIVA. LA SUA LIBERAZIONE UN SEGNO DI CIVILTA'

Il Cairo 7 dicembre 2020 CorSea.it

Si è svolta al Cairo l'udienza per Patrick Zaki, lo studente egiziano dell'Università di Bologna in carcere in Egitto da febbraio per propaganda sovversiva: l'esito si conoscerà domani. Lo riferisce all'ANSA Hoda Nasrallah, legale di Zaki. La sua liberazione costituirebbe un segno di civiltà indiscusso per il regime militare del Cairo di Al Sisi. Non dimentichiamo che l'Egitto costituisce per l'Europa un baluardo contro il fondamentalismo islamico. Malgrado le discutibili modalità di gestionie del potere, il generale Al Sisi, assicura alla popolazione egiziana sufficiente tranquillità per condurre una vita pacifica, lontana dalle esasperazioni del terrorismo islamico, le feroci contrapposizioni religiose e politiche, che seminano distruzione e paura nel resto del Medioriente. Un regime dittatoriale che garantisce sviluppo economico all'intero paese, contribuendo a segnare il confine tra civiltà e barbarie. L'impegno di tutelare anche le opposizioni deve comunque diventare una priorità per l'Egitto , se immagina di diventare un paese leader e ben considerato dalla comunità internazionale. LIberare Patrick Zaki è l'occasione da non perdere per il governo del Cairo. Attendiamo pertanto fiduciosi l'esito della setenza per domani mattina. 

Zaki è in carcere in Egitto da febbraio. La seduta si svolge in un'accademia di polizia attigua al complesso carcerario di Tora, nella periferia sud della capitale ed ha partecipato all'udienza


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.