Lunedi' 29 Novembre 2021
HOTLINE: +39 335 291 766
  • Home
  • Politica
  • CORSERA CRISI DI GOVERNO. ANTONIO POLITO: MATTEO RENZI E' IL GIANBURRASCA DELLA POLITICA ITALIANA ...

CORSERA CRISI DI GOVERNO. ANTONIO POLITO: MATTEO RENZI E' IL GIANBURRASCA DELLA POLITICA ITALIANA

Roma 14 gennaio 2021 CorSera.it

Matteo Renzi ha aperto la crisi di Governo e tutti i giornalisti cercano di capirne il motivo, così come dicono, stiano facendo anche gli italiani. Le argomentazioni sarebbero moltissime, ma è chiaro ai più avveduti, che con la crisi di della legislatura, l'ex sindaco di Firenza ha lanciato il take over sui parlamentari del Movimento Cinque Stelle, l'armata Brancaleone dei morti di sonno e di fame, che si legherà al carro del condottiero Pisacane, pur di non lasciare gli scranni dorati delle istituzioni italiane. Facile, si potrebbe intuire, facilissimo. Se la politica è macchiavellica, feroce, Matteo Renzi ne è uno dei massimi interpreti, nel corso di questa era geopolitica scossa dalla burrasca della pandemia. Matteo Renzi punto dritto dritto alla poltrona da Premier, una sorta di rimbalzo su tre sponde, prima con il PD, poi con la Lega di Matteo Salvini e adesso con l'ammucchiata dei peones del Movimento Cinque Stelle. Il consumato editorialista del Corriere della Sera, ha difatti definito Matteo Renzi, come il Gianburrasca della politica italiana. Ma questo per sommo di invidia, dal momento che sottoposto al vaccino anticovid-19, si sta trasformando in alieno extraterrestre, più che in giornalista attento alla cronaca e agli intrighi di palazzo. L'esuberanza di Matteo Renzi non è mai piaciuta ad una certa intellighenzia italiana, sopratutto a quella spocchiosa della carta stampata, che vede nello scapestrato di  Firenze, un alter ego con cui si è costretti a misurarsi ogni giorno, per indovinare astuzie e tranelli. La politica è raggiungimento di obiettivi sociali e del potere politico. La sintesi è l'energia che scaturisce quanto l'una si oppone all'altra. Quando questo non si realizza, allora siamo difronte a distillati di pura cattiveria, veleni da cospargere in giro per abbattere i nemici e mangiare da soli, comodamente appollaiati sul nido più alto dell'albero. La strategia di Matteo Renzi appare chiarissima, sbarazzarsi degli amici del PD, anzi sottometterli alla loro stessa disperazione, dal momento che nelle mani del Signore di Firenze, sono ammanettati centinaia di parlamentari pentastellati, che vedono con paura l'arrivo del triste capolinea, l'ultima fermata di un sogno che sta per andare in pezzi.


Comments (0)

DI' LA TUA SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

Per commentare gli articoli è necessario essere loggati a Corsera Space. Fai log in oppure, se non sei ancora un utente della Community di Corsera, registrati qui.